Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto "Petrolio"

Trovati 56 documenti.

Il fiume nero di Caronte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Du Brul, Jack <1968->

Il fiume nero di Caronte / Jack Du Brul ; traduzione di Damiana Covre

Santarcangelo di Romagna : Rusconi, 2013

Abstract: il presidente degli stati uniti ha deciso di liberare lamerica dalla sua dipendenza verso il petrolio prove¬niente dall’estero, attraverso l’utilizzo dei depositi petroliferi presen¬ti in alaska e lo sviluppo di risorse energetiche alternative. si tratta di una decisione ardita che potrebbe minacciare il ricco deposito di petrolio del medio oriente, e alcuni potrebbero non tollerare un’azione del genere. anni fa, un progetto sovietico segreto era stato ideato con lo scopo di inferire un colpo fatale agli stati uniti per distruggere l’oleodotto presente in alaska. ora questo piano strategico è stato rubato dal brillante e infido agente della kgb ivan kerikov, che ha unito le sue forze con un potente ministro del petrolio arabo con il fine di liberare il fiume nero di caronte. tuttavia essi non hanno preso in considerazione philip mercer, l’unico uomo in possesso della determinazione e dell’audacia necessarie per fermarli.

Those in peril
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Smith, Wilbur <1933->

Those in peril / Wilbur Smith

London : Pan Books, 2012

Abstract: Hazel Bannock, bellissima e raffinata vedova di un miliardario americano, tiene ben salde le redini dell'impero che il marito le ha lasciato. Per garantire la sicurezza del suo impianto petrolifero più importante, oggetto di frequenti attacchi terroristici, si avvale di un plotone di mercenari guidati da Hector Cross, ex SAS noto per i suoi metodi sbrigativi, talvolta estremi. Benché nasca una forte attrazione sin dal loro primo incontro, tra i due non corre buon sangue: Hazel non ama l'aggressività di Hector e il suo carattere brusco e rude. Un evento tragico, tuttavia, sta per unirli: l'unica figlia di Hazel, la ventenne Cayla, viene rapita da un gruppo di terroristi islamici, insediati in una delle zone più selvagge e aride dell'Africa, una terra in cui il deserto corre a filo del mare e in cui anche gli esseri umani più tenaci sono messi a dura prova. Nonostante tutte le sue resistenze Hazel sa che solo Hector Cross può tentare l'impresa impossibile di strappare Cayla dalle mani dei terroristi. Ma un destino più insidioso del vento che soffia tra le dune la costringerà a esporsi in prima persona, e a fare ricorso a tutto il suo coraggio e alla sua forza...

Gli assassini della terra rossa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Grann, David <1967->

Gli assassini della terra rossa / David Grann ; traduzione di Francesco Zago

Milano : Corbaccio, 2017

Narratori Corbaccio

Abstract: Negli anni Venti del Novecento, la popolazione al mondo con la maggiore ricchezza pro-capite era, abbastanza sorprendentemente, la nazione indiana degli Osage, confinata nei decenni precedenti in una riserva in Oklahoma. Senza più bisonti da cacciare, impossibilitati quasi a parlare la loro lingua e a praticare la loro religione e cultura, improvvisamente si ritrovarono ricchissimi per la scoperta nelle loro terre di giacimenti petroliferi immensi: cominciarono così a girare in Cadillac e a mandare i figli a studiare in Europa, con grande invidia dell'opinione pubblica bianca, in prevalenza quacchera. Altrettanto improvvisamente però, all'interno delle famiglie osage più facoltose, si verificarono delle morti inspiegabili e sospette. E, negli ultimi baluardi del West selvaggio, dove personaggi come J.P. Getty andavano costruendo le proprie fortune e dove banditi leggendari seminavano il terrore, molti di coloro che osarono indagare su questi omicidi finirono per essere assassinati a loro volta. Superate le ventiquattro vittime, il caso passò a un organismo investigativo relativamente nuovo, l'FBI, che tuttavia non riuscì a fare sostanziali passi in avanti, finché il suo giovane direttore, J. Edgard Hoover, non cercò l'aiuto di un Ranger in pensione, Tom White. White mise insieme una squadra di detective piuttosto eterogenea, compreso un agente amerindio, e portò alla luce una cospirazione spietata ai danni di una popolazione intera. In "Assassini della Terra rossa" David Grann ripercorre una delle pagine più buie della storia americana, sollevando il velo su molti aspetti rimasti ancora in ombra e denunciando l'indifferenza e la persistenza di pregiudizi nei confronti degli indiani d'America che permisero agli assassini di operare nella più totale impunità per lunghissimo tempo.

Il re nero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wenar, Leif

Il re nero : petrolio, risorse naturali e le regole che governano il mondo / Leif Wenar

Roma : Luiss university press, 2016

Pensiero libero

Abstract: Il petrolio, che non è solo benzina, ma anche plastica, tessuti sintetici ed energia elettrica, è il bene più prezioso del mondo, ma anche quello che crea più conflitti. Le risorse naturali della terra sono in tutto ciò che leggiamo, guidiamo, indossiamo e mangiamo ogni giorno e rappresentano l'origine della straordinaria catena di approvvigionamento globale, ma anche una maledizione per molti paesi che le producono, dove sembrano essere direttamente in rapporto con una drammatica riduzione di libertà, pace e giustizia. E se l'eco dei conflitti, delle ingiustizie e delle disuguaglianze può sembrare lontana e flebile, occorre pensare che tutto ciò che spendiamo ogni giorno, per riempire il serbatoio o per fare la spesa, rischia di renderci sostentatori di alcuni degli uomini più pericolosi del mondo, gli stessi che rappresentano per noi una così grande minaccia. Nel suo nuovo libro Leif Wenar, uno dei principali filosofi politici di oggi, ricostruisce il funzionamento delle supply chains globali, andando alla ricerca delle regole che governano il mondo, del meccanismo nascosto che ostacola democrazia e sviluppo e mette ogni consumatore in rapporto diretto con gli uomini che lo minacciano. Il re nero mostra come l'Occidente possa farsi promotore di una rivoluzione pacifica delle risorse, ponendo fine alla dipendenza dalle "risorse insanguinate". Il libro propone strategie pratiche per far progredire l'economia mondiale senza danneggiare le catene di approvvigionamento; per scegliere, cioè, nuove regole che ci rendano più sicuri a casa, più degni di fiducia fuori e più capaci di risolvere problemi globali pressanti come l'ingiustizia e la povertà diffuse e il cambiamento climatico. Il re nero è un lavoro unico nel suo genere e un appello ai cittadini di tutto il mondo, perché agiscano insieme da subito per creare un futuro migliore per l'umanità.

Piedone d'Egitto
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Piedone d'Egitto / Bud Spencer

Hobby & Work Partworks, 2007

Abstract: Un commissario e un maresciallo, si recano in Africa per proteggere, dalle mire non sempre oneste delle multinazionali, uno scienziato che studia un misterioso insetto "petrolifero"; non mancano le scazzottate.

Syriana
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Syriana / [con] George Cloony, Matt Damon, Jeffrey Wright

[Milano] : Warner home video, 2006

Abstract: Il giovane e carismatico principe Nasir, erede al trono di un Paese del Golfo produttore di petrolio, sta cercando di modificare le relazioni commerciali cheda lungo tempo sono state favorevoli agli uomini d'affari degli Stati Uniti. Nasir, infatti, ha appena ceduto ai cinesi i diritti di sfruttamento del gas, in precedenza detenuti dal gigante texano Connex, danneggiando così gli interessi americani nella regione. Jimmy Pope, proprietario della Killen, una piccola compagnia petrolifera, ha da poco ottenuto i diritti di trivellazione nei giacimenti del Kazakhstan destando l'interesse della Connex. Quando le due compagnie decidono di fondersi, il Dipartimento della Giustizia, devono verificare la stipula dell'accordo tra loro. A Bob Barnes, veterano agente della CIA, che potrebbe passare gli ultimi anni della carriera svolgendo un comodo lavoro d'ufficio, viene promessa una promozione dopo un'ultima missione il cui scopo è l'assassinio del principe Nasir. [Dal sito www.cinematografo.it]

Splinter Cell. Polonio 210
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Clancy, Tom <1947-2013> - Michaels, David

Splinter Cell. Polonio 210 / Tom Clancy ; di David Michaels da un'idea di Tom Clancy ; traduzione di Michele Foschini

[Milano] : Rizzoli, 2007

Abstract: Sam Fisher e Third Echelon - il dipartimento supersegreto della NSA, l'Agenzia di sicurezza nazionale del governo americano - sono specializzati in missioni sporche, quelle che non si possono portare a termine seguendo le regole. Questa volta, Fisher sta indagando sulla scomparsa di Carmen Hayes, un'idro-geologa figlia del più grande magnate texano del petrolio. L'investigatore privato Peter Lemon è morto cercandola, devastato dal micidiale isotopo radioattivo Polonio 210, rarissimo persino sul mercato nero delle armi non convenzionali e messo al bando da tutti i governi del mondo. Come sempre Fisher dovrà agire da solo senza copertura istituzionale, affidandosi alla propria capacità di muoversi nell'ombra e al suo infallibile talento di cecchino. Dalle acque ghiacciate del Mare di Labrador alle inospitali montagne della Corea del Nord, un complotto internazionale destinato a sconvolgere l'intero pianeta. Un nuovo episodio della serie tecno-thriller ideata da Tom Clancy.

L'epopea del petrolio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bey, Essad

L'epopea del petrolio / Essad Bey

Firenze : Bemporad, 1937

La fine del petrolio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bardi, Ugo <1952->

La fine del petrolio : combustibili fossili e prospettive energetiche nel ventunesimo secolo / Ugo Bardi

Roma : Editori Riuniti, 2003

Abstract: Negli ultimi anni, e in particolare dopo l'invasione dell'Iraq, il problema dei combustibili fossili è ritornato di grande interesse. Quanto petrolio rimane? Quanto potrà durare? Quali alternative abbiamo? Siamo veramente di fronte all'inizio di una serie di guerre per il petrolio e, se sí, dove ci porteranno? Questo libro propone uno studio del petrolio e degli altri combustibili fossili partendo dai concetti di base, quelli di energia primaria e della nostra dipendenza da fonti non rinnovabili. Esamina poi le prospettive future in base alle riserve rimaste, alle possibili strategie di consumo e alla disponibilità di tecnologie alternative, solari o nucleari. Ugo Bardi è docente presso il Dipartimento di Chimica dell'Università di Firenze.

Guerre del petrolio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stefanelli, Renzo

Guerre del petrolio / Renzo Stefanelli

Roma : Datanews, 2003

Le lotte per il petrolio nel Medio Oriente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nouschi, Andre'

Le lotte per il petrolio nel Medio Oriente / Andre' Nouschi

Milano : Mursia, [1971]

La grande avventura del petrolio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vitale, Antonio

La grande avventura del petrolio / Antonio Vitale

3. Rist

Torino : Paravia, c1976 (stampa 1981)

Il petrolio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Belasio, Maria Antonietta

Il petrolio / Maria Antonietta Belasio

3. rist

Torino : Loescher, c1967 (stampa 1977)

Dove ti porta questo petrolio ?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Doty, Roy

Dove ti porta questo petrolio ? / Roy Doty

Roma : Armando, c1983

Il petrolio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il petrolio : origini, ricerca, produzione / [a cura di Marco Pieri]

2. ed

[S.l.] : Agip, 1989

L'oro del Ticino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pavan, Aldo <1954->

L'oro del Ticino : Parco del Ticino : sulla sponda piemontese del Parco del Ticino ... / testi di Aldo Pavan : foto di Massimo Delle Donne

[S.l.] : Agip ; Oleggio : Parco del Ticino, [1992?]

Il petrolio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Belasio, Maria Antonietta

Il petrolio / Maria Antonietta Belasio

2. rist

Torino : Loescher, c1967 (stampa 1976)

La formula
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shagan, Steve <1927-2015>

La formula / Steve Shagan

[Milano] : Club degli Editori, stampa 1981

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nell'aprile 1945 un ultimo, disperato convoglio lascia Berlino, ormai rasa al suolo, portandosi dietro il più importante segreto militare tedesco, una formula che ha permesso al meccanismo bellico del Terzo Reich di diventare così importantee che ha il potere di trasformare industrialmente petrolio dal carbone. Nella Los Angeles dei giorni nostri il tenente Barney Caine indagando sulla morte dell'amico Tom Neeley viene a conoscenza dell'esistenza della formula inventata dai nazisti durante la seconda guerra mondiale e scopre, inoltre, che una compagnia petrolifera ha saputo dell'esistenza della formula e cerca di farne sparire le tracce eliminando anche tutti coloro che sanno della sua esistenza, in modo così da poterla sfruttare.

Il premio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yergin, Daniel <1947->

Il premio / Daniel Yergin ; traduzione di Giorgio Arduin

Milano : Sperling & Kupfer, [1991]

Oro nero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Manotti, Dominique <1942->

Oro nero / Dominique Manotti ; traduzione di Francesco Bruno

Palermo : Sellerio, 2015

Abstract: Marsiglia, marzo 1973. Appena insediato nel suo primo impiego di commissario con una grande voglia di "sedurre, di convincere, di vincere", il ventisettenne Théodore Daquin si tuffa nel caso di una sparatoria con due morti. E l'ultima coda della guerra di mafia seguita allo smantellamento della French Connection, un traffico di droga tra Francia e Usa, che ha sconvolto la città e implicato polizia, servizi segreti, politica, di qua e di là dell'Atlantico. Il giorno dopo un altro omi-cidio: stavolta a cadere è un uomo importante, Maxime Pieri, ex boss, diventato con gli anni un tranquillo e stimato uomo d'affari a capo di una fortunata linea di traffici marittimi. Gli hanno scaricato dieci colpi, mentre accompagnava una giovane straniera. I vertici polizieschi e giudiziari sono convinti che sia il regolamento di vecchi conti. Ma per Daquin c'è aria di messinscena, e poi: "giovane, bella, sposata, famiglia ricchissima, cosa ci faceva Emily al braccio di Pieri?". Emily Weinstein, nipote del ricchissimo magnate delle miniere sudafricane, moglie di Michael Frickx, trader di una potente holding del commercio internazionale. Si solleva, a poco a poco, da Emily Frickx, un odore di petrolio, rafforzato da altre morti di difficile spiegazione. Siamo alle soglie, in quel 1973, della crisi petrolifera che cambiò i connotati dell'economia mondiale, "il mercato del petrolio comincia a cambiare, quindi il mondo sta cambiando".