Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto "Ecosistemi <spazio>"

Trovati 28 documenti.

Verde come l'Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Accinelli, Gianumberto <1969->

Verde come l'Italia : cento anni di storia del nostro Paese attraverso i cambiamenti nella natura / Gianumberto Accinelli

Il Battello a vapore, 2023

Abstract: Cento anni di storia ci raccontano che il destino si può cambiare e che natura e uomo possono convivere. Un leone con il mal di pancia a Bologna, gabbiani obesi a Roma, l'arrivo di insetti alieni dall'America, termiti fameliche che vogliono divorare un'intera cittadina romagnola, il ritorno dei lupi sugli Appennini e il loro incontro con le nutrie in pianura. Ma anche un fiume ai piedi del Vesuvio che si trasforma in una cloaca rossa, un'onda anomala ad Alghero sollevata dai cambiamenti climatici e l'eterna battaglia delle zanzare per la sopravvivenza. Racconti in bilico tra catastrofe e salvezza, tra problemi e le loro soluzioni: pezzetti di storia che, uniti, formano il grande puzzle dell'Italia di oggi.

Il mondo senza api
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Harms, Hanna <1994->

Il mondo senza api / Hanna Harms ; traduzione dal tedesco di Roberta Scarabelli ; con una postfazione del prof. Jürgen Tautz

Giralangolo, 2023

Abstract: Abbiamo bisogno delle api. Il nostro futuro dipende da loro. Gli insetti impollinatori sono in pericolo. Pesticidi, monoculture, deforestazione e temperature in rapido aumento minacciano la loro sopravvivenza. Ma è impossibile immaginare un futuro senza di loro: un terzo degli alimenti del pianeta è frutto del lavoro di impollinazione di insetti come vespe, bombi, calabroni e farfalle. Hanna Harms, con questa graphic novel urgente e piena di poesia, racconta l'importanza delle api per il nostro ecosistema e i rischi che corriamo con la loro scomparsa

Il nostro viaggio sulla terra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Botta, Cecilia <illustratrice>

Il nostro viaggio sulla terra / Cecilia Botta

Il Castoro, 2023

Abstract: Un grande albo ecologista, di taglio divulgativo,che allarga gli orizzonti e ci invita a proteggere il pianeta in cui viviamo. Un viaggio alla scoperta del nostro pianeta: dalle creature più piccole agli animali più grandi, dall’oceano alle montagne, dai boschi al cielo stellato, riscopriamo la nostra casa e l’equilibrio che la tiene in vita. Un viaggio per ricordarci che siamo parte di un tutto più grande di noi, che dobbiamo amare e proteggere. Ormai lo sappiamo: anche se per secoli noi esseri umani abbiamo creduto di essere il centro del mondo, siamo solo una parte di un tutto molto più grande. Il pianeta non ci appartiene, è la casa che abitiamo insieme a tutti gli altri esseri viventi. E se questo da un lato fa sentire più piccoli, dall’altro allarga gli orizzonti, e aiuta a immaginare un futuro più verde, sano ed equilibrato per tutti. Concetti difficili? No, se li affrontiamo insieme in un viaggio illustrato: quello che due bambini e un cane attraversano nelle pagine di questo albo. Dalle creature più piccole agli animali più grandi, dall’oceano alle montagne, dai boschi al cielo stellato, riscopriamo insieme a loro la nostra casa e l’equilibrio che la tiene in vita. Un albo ecologista di ampio respiro, con le illustrazioni immaginifiche e lievi di Cecilia Botta, per ricordarci che non abbiamo “un pianeta di riserva” e dobbiamo amare e proteggere quello in cui viviamo.

Ventimila specie (o quasi) sotto il mare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bonifazi, Andrea <1986->

Ventimila specie (o quasi) sotto il mare / Andrea Bonifazi

Sperling & Kupfer, 2023

Abstract: C'è mai stato qualcosa in grado di affascinare gli esseri umani più del mare? Forse solo la Luna ha ispirato più poeti, cantanti e romanzieri, nel corso dei secoli. «C'è però una differenza», specifica Andrea Bonifazi, dottore di ricerca in Ecologia Marina e creatore della seguitissima pagina Scienze Naturali, «la Luna, probabilmente, la conosciamo più dei nostri mari. Si stima infatti che solo il 5 per cento dei fondali oceanici sia stato esplorato in maniera sistematica, quindi non è azzardato affermare che la superficie del nostro satellite celi meno sorprese rispetto a quelle che potremmo aspettarci di trovare nelle oscure profondità di mari e oceani.» Ventimila specie (o quasi) sotto il mare è un primo passo per chi vuole cominciare questo affascinante cammino di conoscenza. Una scoperta che prende avvio dal Mar Mediterraneo, il mare a noi più vicino ma non per questo meno segreto; una discesa che parte dal sorprendente ambiente delle dune e attraversa le spiagge emerse, le pozze di scogliera, il litorale, sempre più giù, fino alle profondità abissali dove regna l'oscurità; un viaggio degno dei romanzi d'avventura, tra le cui pagine le parole di Andrea Bonifazi ci condurranno, assieme alle magnifiche illustrazioni di Viola Baroni, alla scoperta di affascinanti ecosistemi, di «specie ancora non descritte, adattamenti inimmaginabili e animali dalle morfologie degne dei più assurdi B-movie di fantascienza».

Il collezionista di insetti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Griffiths, Alex G. <illustratore>

Il collezionista di insetti / Alex G. Griffiths

Clichy, 2023

Abstract: Dopo aver fatto visita al Museo di Scienze Naturali con il nonno, George non riesce a pensare ad altro che ai suoi animali preferiti... gli insetti! Il giorno dopo decide di catturarne qualcuno per tenerlo chiuso in un barattolo e ne prende un bel po': lucciole, farfalle, coccinelle. Ben presto però, si accorge che non ci sono più insetti in giardino, e quelli che ha rinchiuso nei vasetti non sembrano molto felici... George sta per imparare una lezione molto importante: quanto gli insetti siano fondamentali per il nostro ecosistema.

In alto mare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zagaria, Danilo <1987->

In alto mare : paperelle, ecologia, antropocene / Danilo Zagaria

Add, 2022

Abstract: Il 10 gennaio 1992 la nave portacontainer Ever Laurel fu colpita da una tempesta mentre attraversava l’oceano Pacifico: inclinandosi su un fianco perse parte del carico, fra cui 7200 confezioni di Friendly Floatees, piccoli animaletti di plastica colorata venduti per fare compagnia ai bambini durante il bagnetto. Progettati per galleggiare, iniziarono a viaggiare per decine di migliaia di chilometri, venendo ritrovati in ogni angolo del globo. Nel rapporto fra uno dei maggiori scarti del genere umano, la plastica, e gli ecosistemi marini passerà molto del futuro dell’uomo: In alto mare è un percorso alla scoperta del mondo sottomarino componendo un caleidoscopico compendio di scienze e storie che, raccontando e documentando l’interconnessione tra ambienti e specie, aiuta a capire cosa significhi agire in modo sostenibile. Il volume è accompagnato da una bibliografia di saggi e romanzi e documentari dedicati al mare, ai suoi abitanti e ai problemi ecologici del nostro presente.

La paura del leone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morosinotto, Chiara <biologa> - Morosinotto, Davide <1980->

La paura del leone / Chiara + Davide Morosinotto ; [illustrazioni di Dieter Braun]

Rizzoli, 2022

Abstract: Piaccia o no, i cacciatori sono fondamentali per il mondo animale, dove tutto si basa sulla relazione tra il predatore e la sua preda, tra chi corre per nutrirsi e chi scappa per salvarsi la vita. E chi scappa per salvarsi vive un'emozione che anche noi umani conosciamo bene: la paura. “Tutti gli animali hanno paura, e per questo motivo adattano il loro comportamento alle situazioni e imparano a con-vivere, nel senso di vivere insieme. Studiando la paura si può capire come funzionano gli ecosistemi e come funziona, in fin dei conti, tutto il nostro mondo” spiega Chiara Morosinotto, biologa evoluzionistica specializzata nei comportamenti animali. Per mostrarci come la paura incida spesso in modi inimmaginabili sulla vita di tutte le creature, uomo compreso, Chiara ci guida attraverso le sue ricerche, mettendo al servizio di noi lettori il suo sguardo di scienziata e di attenta osservatrice della realtà. Il risultato è un volume ricco e coinvolgente, scritto insieme al fratello Davide, dove ogni esperienza è un'avventura, ogni scoperta un racconto.

L'intelligenza del suolo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pileri, Paolo <1967->

L'intelligenza del suolo : piccolo atlante per salvare dal cemento l'ecosistema più fragile / Paolo Pileri

Altraeconomia, 2022

Abstract: Il suolo è la pelle del Pianeta, pochi centimetri brulicanti di vita senza i quali non sarebbe possibile produrre il cibo necessario per l'uomo e gli animali. Il suolo è generoso: dona questi e altri benefici gratis. E noi lo distruggiamo. Questo libro spiega perché è indispensabile proteggerlo. Il suolo è bello e vivo: è un ecosistema straordinario, un consesso di miliardi di esseri viventi in pochi centimetri, un laboratorio che trattiene e cede l'acqua, sequestra la CO2 più di qualsiasi pianta, crea l'humus che rende fertile la terra e che permette la nostra vita e quella degli animali ed è una vera farmacia a cielo aperto. Come scrive Henry David Thoreau il suolo è "poesia vivente". Il suolo - insomma - non è una superficie, ma uno "spessore". Il suolo non è solo intelligente ma soprattutto generoso, perché ci dà tutto questo gratuitamente. Ma purtroppo è anche molto fragile, ed è inerme di fronte alla stupidità e all'avidità di chi lo considera una "risorsa" da sfruttare. Non è rinnovabile né resiliente: quando viene cementificato, impermeabilizzato, eroso o inquinato è perso per sempre. Un libro che lancia un vigoroso appello, per riflettere su quello che abbiamo sotto i piedi e mobilitarci per proteggerlo. Perché non basta inserire la parola ambiente in Costituzione se ogni secondo che passa in Italia vengono distrutti due metri quadrati di suolo e la politica ignora il pensiero ecologico. Non è un caso che manchi ancora una giusta legge nazionale sul consumo di suolo.

L'impronta dell'uomo dalla preistoria ai giorni nostri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Flor, Elisabetta <archeologa> - Museo delle scienze <Trento>

L'impronta dell'uomo dalla preistoria ai giorni nostri : curiosità, giochi, attività, quiz / Elisabetta Flor, Muse ; illustrazioni di Beatrice Xompero

Erickson, 2022

Abstract: Per aiutare Rebecca, Martin e tutto lo staff di esperti scienziati della Planet 2030 a salvare il nostro Pianeta devi salire con loro sulla grandiosa e supertecnologica «arca» che ti porterà a fare il giro del mondo per verificare l’impatto prodotto dal genere umano dalla Preistoria ai giorni nostri. Una missione avventurosa e sorprendente ti aiuterà a scoprire come possiamo proteggere la nostra Terra, adottando comportamenti più responsabili e sostenibili.

Che cos'è la biodiversità?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paris, Mathilde <1979-> - Tigréat, Marion <1980->

Che cos'è la biodiversità? : osserva, comprendi, proteggi / Mathilde Paris & Marion Tigréat

Slow Food, 2022

Un pò troppo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tallec, Olivier <1970->

Un pò troppo / Olivier Tallec

Clichy, 2021

Abstract: Dopo il successo di Questo è il mio albero, torna l’irresistibile scoiattolo su di giri, sempre in fissa con le SUE pigne, questa volta alle prese con la sostenibilità del suo ecosistema. Un albero è fragile, bisogna averne cura. Devi occupartene come di un amico. Io e il mio albero ci prendiamo cura l’uno dell’altro. A volte mi dà una delle sue pigne. Una pigna non è tanto, ma attenzione, tutte sono troppe. Bisogna trovare il giusto equilibrio. Certo sono così irresistibili… tutto sommato se un giorno finirà le pigne, gli resteranno ancora i suoi aghi, i suoi rami o le sue radici… riuscirà il nostro irresistibile scoiattolo a trattenere la sua ingordigia? Attenzione che se non si ha rispetto del nostro ambiente, neanche gli altri avranno rispetto di noi!

Il giardino del Mediterraneo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barbera, Giuseppe <1948->

Il giardino del Mediterraneo : storie e paesaggi da Omero all'Antropocene / Giuseppe Barbera

Il Saggiatore, 2021

Abstract: La bellezza del paesaggio mediterraneo può rimandarci all'immagine del paradiso terrestre: i generosi boschi di olivi che con le loro esistenze millenarie ingannano il passare del tempo; i giardini verdeggianti di capperi e zibibbo, ostinatamente coltivati sulla terra «africana» di Pantelleria; le arance, i limoni, i mandarini che esplodono scintillanti di giallo e arancione tra il castello di Maredolce e le coste di Grecia, Tunisia, Spagna; i resti preistorici di leccio e sughera, olivastri e filliree, sepolti e riscoperti all'interno di grotte ombrose. A differenza dell'Eden biblico, però, questa realtà possiamo visitarla ogni volta che lo desideriamo; e in ogni pianta riconoscere un istante della nostra storia. Giuseppe Barbera ci guida in un viaggio inebriante nella diversità di profumi, colori, suoni e sensazioni che compongono questi territori: tra vita e cultura, botanica e mitologia, mondo esteriore e mondo interiore, Barbera ripercorre i molteplici incontri di uomo e natura sulle sponde del Mediterraneo attraverso le tracce che hanno lasciato in Sicilia, luogo simbolo per leggere l'evoluzione del paesaggio nell'Antropocene. Dai misteriosi legami che uniscono i fichidindia della campagna etnea e i nopalitos del Messico azteco alle colline sopra Pergusa, coperte di «bellissimo frumento, dono prezioso di Cerere», come le descrisse Goethe nel suo Grand Tour; dalla devastazione degli agrumeti della Conca D'Oro durante il «sacco di Palermo» al recupero della Kolymbethra, per decenni lasciata al degrado e all'oblio nell'antichissimo bosco di mandorli e olivi della Valle dei Templi; fino alle «cattedrali nel deserto» che hanno stravolto il territorio di Gela in favore di un'industrializzazione effimera quanto il miraggio della presenza di giacimenti petroliferi. "Il giardino del Mediterraneo" è il racconto di questa irripetibile anomalia geografico-umana durante le epoche passate e, allo stesso tempo, una riflessione sul modo in cui possiamo preservarla dalle nostre autodistruttive manipolazioni presenti e future. Un punto di vista inedito su ciò che ci circonda, per capire che un paesaggio non è solo alberi e frutti e terra: è la meraviglia invisibile; è lo sguardo di chi lo abita.

L'era degli scarti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Armiero, Marco <1966->

L'era degli scarti : cronache dal Wasteocene, la discarica globale / Marco Armiero ; traduzione di Maria Lorenza Chiesara

Einaudi, 2021

Abstract: Un viaggio nella nostra epoca, il Wasteocene, l'era degli scarti. Un'era segnata dalla continua produzione di persone, comunità e luoghi di scarto. Una discarica globale che dobbiamo smantellare. Secondo alcuni studiosi siamo entrati in una nuova era geologica, l'Antropocene, segnata dal dominio degli umani sull'intero pianeta. Questo libro propone una lettura diversa della nostra crisi socio-ecologica; invece che di Antropocene, bisognerebbe parlare di Wasteocene (dall'inglese waste, scarto), ovvero di un'epoca segnata dalla continua produzione di persone, comunità e luoghi di scarto. L'imposizione di relazioni socio-ecologiche che producono comunità umane e non umane di scarto implica la costruzione di ecologie tossiche fatte di sostanze e narrazioni contaminanti. In un viaggio tra Napoli e Agbogbloshie, in Ghana, tra fantascienza ed epidemie, Marco Armiero porterà i lettori nelle viscere del Wasteocene, ma indicherà anche le esperienze di resistenza che lo stanno smantellando.

Clic!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Antonini, Ilaria - Balduzzi, Barbara - Capiluppi, Rachele <1994->

Clic! / Ilaria Antonini, Barbara Balduzzi, Rachele Capiluppi

Clichy, 2021

Api e vermi di terra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Thinard, Florence <1962-> - Flouw, Benjamin <1984->

Api e vermi di terra : perché sono importanti per la nostra vita / Florence Thinard, Benjamin Flouw

La Margherita, 2021

Abstract: Api e vermi di terra sono indispensabili per la natura, per la biodiversità e per l’uomo. Impariamo a conoscerli per proteggerli meglio. Sono il nostro avvenire. Meravigliose illustrazioni per entrare nel cuore di un alveare, in compagnia delle api, e nelle gallerie sotterranee scavate dai vermi di terra. A distanza ravvicinata, vivremo la quotidianità di questi eroi della natura.

Come pensano le foreste
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kohn, Eduardo <1968->

Come pensano le foreste : per un'antropologia oltre l'umano / Eduardo Kohn ; traduzione di Alessandro Lucera e Alessandro Palmieri ; prefazione di Emanule Coccia

Nottetempo, 2021

Abstract: Le foreste pensano? E perché, nella foresta di Ávila, i cani sognano? In questo libro, Eduardo Kohn sfida i fondamenti stessi dell'antropologia, mettendo in discussione i presupposti di base su cosa significa essere umani, e per questo distinti da tutte le altre forme di vita. Dopo quattro anni di lavoro sul campo tra i Runa dell'Alta Amazzonia, in Ecuador, il ricercatore attinge alla ricca etnografia e biologia dell'immensa e minacciata foresta "pensante" per esplorare come i popoli amazzonici interagiscono con le numerose creature che abitano uno degli ecosistemi più complessi al mondo. Se focalizziamo l'osservazione antropologica sulle modalità in cui gli umani entrano in relazione con gli altri esseri viventi, il tradizionale punto di vista occidentale dell'analisi, che ha l'effetto di separarci dal resto del mondo, collassa. Tuttavia, la novità maggiore del saggio sta nell'evidenziare che questo collasso può rappresentare un'opportunità: approfondendo come le nostre vite e quelle degli altri viventi siano inestricabilmente interconnesse nella grande rete della foresta, davanti a noi si dischiudono nuovi strumenti concettuali e nuove visioni ispirate alla catena delle interrelazioni e al linguaggio con cui il resto del mondo parla e ci parla. In questo lavoro rivoluzionario, Kohn conduce dunque l'antropologia verso una direzione inedita ed entusiasmante, offrendo un modo più ampio e aperto di pensare a un pianeta radicalmente condiviso.

Il collezionista di insetti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Griffiths, Alex G. <illustratore>

Il collezionista di insetti / Alex G. Griffiths

Clichy, 2021

Abstract: Dopo aver fatto visita al Museo di Scienze Naturali con il nonno, George non riesce a pensare ad altro che ai suoi animali preferiti... gli insetti! Il giorno dopo decide di catturarne qualcuno per tenerlo chiuso in un barattolo e ne prende un bel po': lucciole, farfalle, coccinelle. Ben presto però, si accorge che non ci sono più insetti in giardino, e quelli che ha rinchiuso nei vasetti non sembrano molto felici... George sta per imparare una lezione molto importante: quanto gli insetti siano fondamentali per il nostro ecosistema.

Atlante della biodiversità. Ecosistemi da proteggere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Durand, Emanuela <guida ambientale escursionistica> - Camusso, Leonora <1983->

Atlante della biodiversità. Ecosistemi da proteggere / testi Emanuela Durand ; illustrazioni Leonora Camusso

Sassi, 2021

Abstract: Un atlante che, in modo intuitivo, dettagliato e curioso, fa capire ai bambini l’importanza del rispetto dell’ambiente e degli animali.

Chthulucene
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Haraway, Donna J. <1944->

Chthulucene : sopravvivere su un pianeta infetto / Donna Haraway ; traduzione di Claudia Durastanti e Clara Ciccioni

3. ed.

Nero, 2020

Abstract: Cosa succede quando il genere umano, dopo aver irrimediabilmente alterato gli equilibri del pianeta Terra, smette di essere il centro del mondo? E nel pieno della crisi ecologica, che relazioni è possibile recuperare non solo tra individui umani, ma tra tutte le specie che il pianeta lo abitano? In questo testo denso ed emozionante, scritto in una lingua immaginifica che si ispira tanto alla fantascienza quanto alla grande lezione del femminismo radicale, Donna Haraway ci ricorda (contro i semplicismi delle discussioni sull’antropocene) che tutto è interconnesso, tutto è contaminato, tutto ci riguarda.

Le meraviglie della Terra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ignotofsky, Rachel <1989->

Le meraviglie della Terra : come funzionano il nostro pianeta e i suoi ecosistemi / scritto e illustrato da Rachel Ignotofsky

Salani, 2020

Abstract: Dagli abissi della barriera corallina ai grattacieli delle immense metropoli, dal tronco di un albero ai ghiacciai del Circolo polare artico. Ogni angolo della Terra racchiude un tesoro: ecosistemi complessi in equilibrio da millenni, che rappresentano la più grande ricchezza di cui l'umanità dispone. Imparare a gestire queste risorse è una sfida che ci riguarda tutti da vicino. Ma qual è il primo passo da compiere per proteggere il pianeta? Scoprire com'è fatto, quali piante e animali lo abitano, di che cosa hanno bisogno per essere preservati.