Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale Materiale linguistico moderno
× Livello Monografie
× Target di lettura Adulti, generale
× Soggetto Fotografia
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Genere Letteratura drammatica

Trovati 90 documenti.

Workshop di storytelling fotografico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Beales, Finn <fotografo>

Workshop di storytelling fotografico / Finn Beales ; prefazione di Alex Strohl

Gribaudo, 2021

Abstract: Non limitatevi a scattare: realizzate foto che emozionino le persone. Lo storytelling è una vera e propria benedizione per un fotografo: intrecciare personaggi, eventi, luoghi e soggetti permette di realizzare un'opera migliore della somma delle sue parti. In questo workshop, dedicato ai principianti e agli appassionati che vogliono iniziare a "fare sul serio", Finn Beales insegna come realizzare scatti indimenticabili. Con il suo metodo in 5 passi - Proporsi, Prepararsi, Scattare, Editare e Consegnare - e grazie a una serie di progetti guidati, imparerete a sviluppare metodi di lavoro efficaci e affidabili, che vi faranno guadagnare seguito e apprezzare dal pubblico, indipendentemente dal genere di immagini. Troverete tutte le informazioni e le risposte per realizzare uno shooting dall'inizio alla fine: dalla costruzione della narrazione agli scatti fondamentali, dall'attrezzatura e dagli oggetti di scena al lavoro con moodboard e modelli, fino alla post-produzione e alla consegna dei file. Scoprite come sfruttare al massimo la vostra fotocamera, come diventare maestri dello storytelling e qual è il segreto di una fotografia che si distingue da tutto il resto.

Niente di antico sotto il sole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ghirri, Luigi <1943-1992>

Niente di antico sotto il sole : scritti e interviste 1973-1991 / Luigi Ghirri ; introduzione di Francesco Zanot

Quodlibet, 2021

Abstract: Figura centrale nel panorama internazionale della fotografia del secondo Novecento, Luigi Ghirri non è stato soltanto un prolifico autore di immagini, ma anche critico, curatore, saggista e promotore di una nuova cultura fotografica che pone questo linguaggio al centro del dibattito dell'arte contemporanea. Nel volume che presentiamo sono raccolti tutti i saggi di Ghirri e una selezione di interviste rilasciate lungo l'intero arco della sua carriera. Si tratta di un fondamentale nucleo di testi che, realizzato tra il 1973 e il 1991, contribuisce in maniera sostanziale alla letteratura del settore in un momento di grandi cambiamenti e vivacissimo fermento intorno allo stesso mezzo fotografico. Di carattere alternativamente storico e tecnico, personale e teorico, dedicati al proprio lavoro e a quello di altri protagonisti italiani e internazionali della storia della fotografia, gli scritti di Ghirri sono apparsi originariamente su libri, cataloghi, riviste e quotidiani dell'epoca. Raccolti in un'unica pubblicazione, consentono di ripercorrere l'articolato intreccio tematico, concettuale e poetico che sta alle spalle dell'opera ghirriana, costituendo allo stesso tempo una complessa impresa di scavo sulla natura della fotografia.

Di luce propria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Romagnolo, Raffaella <1971->

Di luce propria : romanzo / Raffaella Romagnolo

Mondadori, 2021

Abstract: «Me. Scegli me.» In fila con gli altri, Antonio Casagrande sa che la sua preghiera muta non troverà ascolto. Scelgono sempre qualcun altro. È stato così per gli undici anni che ha trascorso al Pammatone, l'orfanotrofio genovese che lo ha accolto appena venuto al mondo, il 13 giugno 1855. E non c'è dubbio che sia per quella pupilla color perla. Chi vorrebbe un bambino difettoso? Invece un bel giorno succede. «Lui» indica l'omone grondante di pioggia che gli sta davanti. Gli serve un apprendista, poche storie. Nella bottega di Alessandro Pavia, Antonio impara quel che gli servirà a stare al mondo: la magia dell'alfabeto, la passionaccia per la politica, l'amore per la giustizia e soprattutto la nuovissima arte della fotografia. Misture alchemiche, carta albuminata e la luce, la cosa più importante. Il resto glielo spiega madama Carmen, tenutaria di bordello con il cuore spezzato e un gran talento per gli affari. Sono tempi decisivi, quelli, e anche Pavia ha una missione: la folle, visionaria impresa di ritrarre uno per uno i Mille che con Garibaldi fecero l'Italia. A Borgo di Dentro, un pugno di case sulle colline piemontesi, ne ha scovati addirittura quattro. Proprio lì, in un giorno di festa, Antonio scopre il suo potere: liberato dalla benda, potenziato dall'obiettivo della macchina fotografica, l'occhio cieco vede ciò che nessuno può vedere, il destino, l'ineluttabile. È un dono, forse. Secondo Antonio, una maledizione. Sullo sfondo, l'Italia è appena nata e l'orfano del Pammatone si fa uomo attraversando i momenti che trasformano un paese straccione e inconsapevole in una nazione. In mezzo a una folla in rivolta per il pane, Caterina, libera e coraggiosa, lo prende per mano e lo aiuta a capire, mentre le sue visioni si fanno sempre più caotiche e terribili. L'occhio cieco nel mirino, Antonio vede ciò che nessuno vorrebbe vedere, il fango delle trincee nello sguardo dei giovani che inneggiano alla guerra, la fine di chi amiamo. Feroce e implacabile, la morte non smette di sfidarlo. Finché Antonio Casagrande raccoglie la sfida.

L'arte della fotografia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wolfe, Art <1951-> - Sheppard, Rob <1950->

L'arte della fotografia / Art Wolfe e Rob Sheppard ; fotografie di Art Wolfe

Ed. riadattata

White Star, 2020

Abstract: Liberatevi delle cattive abitudini, rendete più acuto lo sguardo e realizzate immagini più significative e di grande impatto. Fotografare non significa soltanto scattare immagini graziose ed eleganti: la fotografia è anzitutto un modo per mostrare agli altri ciò che si ritiene importante nel mondo e per coinvolgere l'osservatore. In questo libro, il grande fotografo Art Wolfe fornisce gli strumenti per raggiungere questo obiettivo, sgombrando il campo dai diffusi pregiudizi che impediscono a molti fotografi di esprimere le proprie potenzialità. Quarant'anni di attività ai massimi livelli, costellata di prestigiosi riconoscimenti, si traducono in una miriade di consigli creativi e suggerimenti tecnici. Insieme con il coautore Rob Sheppard, Wolfe invita a: riesaminare i pregiudizi che definiscono - e limitano - ciò che si fotografa; saper guardare oltre il soggetto per far sì che siano le luci e le ombre a creare l'immagine; scegliere la fotocamera e gli obiettivi giusti per l'immagine che si ha in mente; riconoscere i 10 errori gravi della composizione e imparare a non commetterli- Corredato da oltre 200 fotografie di Art Wolfe e da una descrizione della sua attrezzatura e del suo processo dì lavoro, questo libro è una fonte d'ispirazione per fotografi dì ogni livello, una miniera di insegnamenti per cambiare radicalmente il modo dì catturare con le immagini il mondo attorno a noi.

Didattica dell'immagine
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Triacca, Serena <ricercatrice universitaria in didattica e pedagogia speciale>

Didattica dell'immagine : insegnare con la fotografia nella scuola primaria / Serena Triacca

Scholé, 2020

Abstract: Questo libro parla di un'arte (un hobby, una pratica individuale e sociale) che è alla portata di tutti e che, proprio per questo, si dimostra funzionale all'uso che l'insegnante ne può fare in classe. Le ragioni sono almeno quattro. Anzitutto, la fotografia «non presuppone alcun difficile apprendistato». Secondo, la fotografia «è ampiamente riproducibile a basso costo». Ancora, la fotografia «esplora ciò che l'occhio umano non percepisce». Infine, la fotografia «capta il tempo, è in grado di fermarlo, di farlo risalire alla sua sorgente oppure di accelerarlo». Nel libro queste istanze stanno sullo sfondo di un percorso di grande interesse che, partendo dalla neurofisiologia della visione, giunge a definire significato e forme dell'immagine fotografica, prima di studiare come si possa utilizzare nella didattica di scuola. L'analisi offre al ricercatore e all'insegnante una possibilità di approfondimento e allo stesso tempo degli strumenti per l'intervento in classe.

L'occhio della fotografia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zannier, Italo <1932->

L'occhio della fotografia : protagonisti, tecniche e stili della "invenzione maravigliosa" / Italo Zannier

Carocci, 2020

Abstract: Il volume, ormai considerato un classico, esamina il linguaggio fotografico al di fuori delle consuete riflessioni di carattere concettuale, partendo piuttosto dallo “specifico” del mezzo tecnico; quest’ultimo viene analizzato nella sua evoluzione dalla dagherrotipia al bianco e nero, dal colore alla olografia. Al tempo stesso, della materia viene offerto un panorama storico-critico attraverso una serie di “schede” sintetiche ma esaurienti a proposito dei protagonisti più significativi, degli stili e delle ideologie che si sono sviluppati nel corso di un secolo e mezzo.

Sulle fotografie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Campany, David <1967->

Sulle fotografie / David Campany

Einaudi, 2020

Abstract: David Campany esplora gli aspetti piú profondi del medium fotografico. Attraverso l'attenta selezione di oltre 120 fotografie - contemporanee e storiche, celebri o sconosciute, sempre sorprendenti - Campany ci invita a dialogare con l'unicità di ogni immagine, con la sua essenza sfuggente e misteriosa, in grado di attivare in chi la osserva infinite interpretazioni e pensieri, consci e inconsci. Perché «è nella natura delle immagini, di tutte le immagini, essere indisciplinate e trascendere il significato in modi che sono anarchici, elusivi, enigmatici e ambigui », ed è quindi importante «non tanto cosa pensiamo delle fotografie quanto come pensiamo ad esse», e cosa accade nel momento in cui guardiamo. «Quand'ero studente, trascorsi un pomeriggio con Susan Sontag, l'autrice di Sulla fotografia, tuttora il libro piú letto sull'argomento. Ammiravo moltissimo il suo lavoro, ma dopo circa un'ora di conversazione mi chiese, curiosamente: "Cos'è che ti preoccupa dei miei scritti sulla fotografia?" La rispettavo abbastanza da essere sincero. "Non parli a sufficienza di nessuna immagine in particolare", risposi. "È vero, - ammise. - Il mio libro riguarda piú la fotografia come fenomeno, artistico e sociale". Restò un attimo in silenzio, poi sorrise. "Forse un giorno sarai tu a scrivere un libro intitolato Sulle fotografie"».

Una donna in controluce
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Josse, Gaëlle <1960->

Una donna in controluce / Gaëlle Josse ; traduzione di Elena Cappellini

Solferino, 2020

Abstract: Raccontare Vivian Maier significa raccontare una vita invisibile, cancellata. La vita di una bambinaia. Ma quella bambinaia era una fotografa di genio destinata a diventare una leggenda. Raccontare Vivian Maier vuol dire immaginare un'americana di origini francesi che ispeziona infaticabile le vie, gli angoli delle città in cui vive, rubandone fotogrammi con una Rolleiflex da cui non si separa mai. Significa cercare di ricostruire i frammenti di una biografia in cui lei, Vivian, sfugge, sfuma sempre in un fuori fuoco, una dissolvenza impossibile da afferrare, in cui si perde anche il suo nome. Vivian o Viviane? Maier, ma anche Von Meyer, Meyer, Mayer, oppure Meier. Tutto intorno a lei sembra fluttuare, adattarsi a un'inquadratura, un taglio di luce che non riesce a persistere più di un istante. Raccontare Vivian Maier significa far rivivere il suo sguardo attento agli umiliati e offesi, i perdenti del sogno americano, cui lei stessa apparteneva. Significa ritrovare nei suoi celebri autoritratti quegli stessi volti pieni di fatica, dolore, dignità, destinati a fare la storia della street photography. Capolavori ritrovati per caso in un fondo di magazzino. Ammucchiati come oggetti senza importanza, lascito di un'indigente che nessuno avrebbe mai rivendicato, si sarebbero rivelati un'opera d'arte di un'assolutezza espressiva così portentosa da imporsi al mondo. Lei, l'autrice, sarebbe morta senza averli mai visti stampati. A poco più di dieci anni dalla morte di Vivian Maier, Gaëlle Josse ci consegna un suo ritratto delicato e potente: un'istantanea che cattura l'immagine di una donna libera, una magnifica esclusa, che ha scelto di vivere con gli occhi bene aperti, mentre nessuno poteva vederla.

Social food photography
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Suvimol, Vatinee

Social food photography : consigli pratici per fotografare e comunicare il cibo online e sui social media / Vatinee Suvimol

Hoepli, 2020

Abstract: Tutti i consigli per rendere il food online bello e appetibile agli occhi. Mai come negli ultimi anni il food è stato il protagonista di migliaia di immagini e fotografe, scattate e "postate" con smartphone o realizzate con macchine fotografche professionali. Emergere e crearsi un seguito in questo momento risulta, dunque, alquanto complesso. Se avete voglia di dare una svolta ai vostri profli social, in questo libro troverete suggerimenti preziosi su come fotografare il cibo con diversi dispositivi, come allestire il set fotografico, come fotografare cibi poco "fotogenici" e tutti gli effetti speciali, le app e gli strumenti che aiuteranno a rendere il piatto irresistibile agli occhi ancor prima che al palato. A completare il manuale - dedicato a ristoratori, chef, strutture ricettive, piccole imprese ma anche a foodblogger, social media manager, instagrammer e, in generale, a tutti i foodlover - alcuni casi studio di gallery food di successo e numerosi contributi scritti da food infuencer fra i più conosciuti d'Italia.

Lo specchio vuoto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scianna, Ferdinando <1943->

Lo specchio vuoto : fotografia, identità e memoria / Ferdinando Scianna

3. ed.

Laterza, 2020

Abstract: Niente è più astratto e sfuggente della nostra identità e nello stesso tempo niente è più esposto al giudizio altrui, è più concreto e visibile. A cominciare dal volto, la prima immagine di noi stessi. Da quasi due secoli la fotografia è legata alla nostra stessa idea di identità. Tutti portiamo con noi un documento con il nostro volto e abbiamo fotografie delle persone che più amiamo. Il rapporto emozionale che stringiamo con queste immagini è talmente complesso da farci rifiutare, qualche volta, i nostri stessi ritratti. Non ci riconosciamo, anche se bastano pochi anni per trovare sorprendentemente migliorate fotografie che prima detestavamo. Perché la fotografia è come la memoria: cambia. Non resta immobile, ma si trasforma sulla base della storia di ciascuno e dell'idea che si ha di se stessi.

La fotografia e le fotografie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fidanza, Virgilio <1953->

La fotografia e le fotografie / Virgilio Fidanza

Lubrina, 2019

Abstract: Indice: introduzione / La fotografia e le fotografie / L'immagine tecnologica / Strumenti e apparati tecnologici / Il momento decisivo / Il click fotografico / Riflessione sul concetto di contemporaneità / Fonografia e fotografia / Il frassino di Yggdrasill / Bibliografia. Cosa avremmo pensato se la corrente artistica del cubismo avesse parlato a nome di tutta la pittura? Allo stesso modo cosa possiamo pensare oggi del fatto che una sola pratica fotografica parla a nome di tutta la fotografia? Cosa penseremmo se di fronte alla pluralità espressiva di alcune correnti pittoriche, i critici andassero a cercare negli strumenti (pennelli, tele, spatole, cavalletti, pigmenti, ecc.) gli elementi unificanti, e con essi le ragioni di fondo della pittura? Le questioni appena toccate sono i punti di partenza di questo testo che nasce da un bisogno formativo in senso lato, e che è rivolto a stimolare alcune riflessioni in chi si appresta a muovere i primi passi nel mondo dell'immagine prodotta mediante un apparato tecnologico.

Luci e flash
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Harrington, Robert <fotografo>

Luci e flash : corso completo di tecnica fotografica / Robert Harrington

White Star, 2020

Abstract: Questa guida alla fotografia, grazie all'esperienza di un professionista del settore, vi condurrà alla scoperta dei segreti dell'utilizzo dei flash e delle luci: vi fornirà preziosi suggerimenti sulla scelta delle apparecchiature e consigli d'uso sui flash della fotocamera ed esterni, sull'allestimento di uno studio di posa domestico e sulle tecniche di post-produzione.

A sua immagine
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrari, Jérôme <1968->

A sua immagine / Jérôme Ferrari ; traduzione dal francese di Alberto Bracci Testasecca

Edizioni E/o, 2019

Abstract: ntonia, nata in un piccolo paese dell'entroterra còrso, cresce in un contesto di forti tradizioni e solidi legami familiari. La sua passione è la fotografia, passione che ha sviluppato fin da quando a quattordici anni lo zio prete, personaggio chiave della sua vita, le ha regalato la sua prima macchina fotografica. Comincia col fotografare la famiglia, i paesaggi, le amiche e gli amici al bar, in un paese in cui i ruoli maschili e femminili sono ben definiti, per certi aspetti addirittura a compartimenti stagni. E in effetti non c'è posto per le donne tra i militanti indipendentisti con passamontagna e fucile in cui, una volta diventati grandi, si sono trasformati gli amici d'infanzia. Antonia continua a fotografare, si trasferisce in città, viene assunta da un quotidiano locale per riprendere sagre paesane e gare di bocce, ma il suo sogno è diventare reporter di guerra: una guerra vera, però, e non l'insulso conflitto che si combatte in Corsica tra l'amministrazione francese e le varie fazioni di indipendentisti, peraltro in lotta fra loro, anche se i morti non mancano. Ci riuscirà?

Fotografia digitale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pretini, Paolo S. - Tapinassi, Francesco <1961->

Fotografia digitale : manuale completo / Paolo S. Pretini, Francesco Tapinassi

Nuova ed.

Demetra, 2019

Abstract: Tutto sulla fotografia digitale: la scelta della fotocamera, i vantaggi del digitale, la luce e il colore, l'archiviazione, i mille trucchi e segreti per realizzare delle fotografie davvero uniche.

Fotografia di viaggio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Petrowitz, Sandra <fotografa>

Fotografia di viaggio : corso completo di tecnica fotografica / Sandra Petrowitz

White Star, 2019

Abstract: Il viaggio e la fotografia costituiscono un eccellente binomio, ma a volte non riusciamo ad esprimere appieno le nostre impressioni attraverso le immagini. È possibile dare un tocco personale a un luogo fotografato già migliaia di volte? Questo volume offre consigli e trucchi pratici per fotografare in viaggio, che si tratti della breve visita a una città, di una vacanza estiva o di un lungo soggiorno in paesi lontani. Incredibili immagini ti aiuteranno a costruire il tuo stile personale, il punto di partenza indispensabile per realizzare fotografie perfette.

Fotografia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ang, Tom <1952->

Fotografia : storia, arte, tecnica / Tom Ang

Apogeo, 2019

Abstract: Tutto quello che desideri sapere sulla fotografia. I fotografi che hanno fatto la storia, l'equipaggiamento, le tecniche per ottenere il massimo dalla fotocamera.

Fotografare per Instagram
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cassa, Roberto <1991->

Fotografare per Instagram : tecniche di scatto, post-produzione e comunicazione / Roberto Cassa

Milano : Apogeo, 2019

Abstract: Grazie all'avvento dei social media e in particolare di Instagram, chi fotografa ha oggi un pubblico potenzialmente enorme con cui condividere i propri scatti. La fotografia stessa è stata rivoluzionata, con fotocamere di alta qualità incorporate negli smartphone e software di fotoelaborazione all'avanguardia a portata di tutti. Questa guida insegna a comprendere e sfruttare le potenzialità del social network fotografico per eccellenza. Si parte dalla creazione di un profilo Instagram coerente con il proprio stile e alla definizione di una strategia di pubblicazione. Quindi si passa al cuore del testo: creare immagini per catturare l'attenzione lavorando con luce, colore, contrasto, prospettiva, formato. A questo punto sono mostrati gli strumenti di post-produzione, app e filtri che aiutano definire un mood, prima di evidenziare l'importanza di adottare un preciso stile comunicativo e creare una propria narrazione. Ricco di esempi e consigli pratici, il libro è pensato per i fotografi - professionisti o amatori - che vogliono sfruttare le opportunità offerte da Instagram, ma è indicato anche per chi produce contenuti per Instagram e vuole migliorare le sue competenze fotografiche.

Dentro l'inquadratura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

DuChemin, David <1971->

Dentro l'inquadratura : viaggio alla scoperta della visione fotografica / David DuChemin

Apogeo, 2019

Abstract: Tutti gli insegnamenti del testo sono un perfetto bilanciamento tra testa e cuore, capacità tecniche e visione, e da questo nasce il processo creativo che consente di scattare immagini piene di significato. A corollario si trovano suggerimenti da mettere subito in pratica, esercizi per stimolare la creatività e naturalmente fotografie avvincenti. In ogni capitolo l'autore sembra dire al lettore: "Come io inseguo la mia visione, tu devi inseguire la tua nei posti che sono per te più congeniali, l'importante è che tu lo faccia coscientemente, con passione e senza scendere a compromessi". Quindi mostra come fotografare persone, località e culture con originalità e autenticità, condividendo la sua esperienza nell'approcciarsi a soggetti diversi, scoprire nuovi luoghi, catturare paesaggi oppure aspetti che raccontano una società nel suo intimo, come il cibo, l'arte e la fede. Ma soprattutto, duChemin non perde mai di vista il tema cruciale della visione e aiuta a coltivarla spingendo il lettore a portarla dentro l'inquadratura.

Photo basics
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sartore, Joel <1962-> - Perry, Heather <fotografa>

Photo basics : guida essenziale alla fotografia / Joel Sartore con Heather Perry

White Star, 2019

Abstract: Joel Sartore, fotografo pluripremiato, ideatore del progetto Photo Ark in collaborazione con National Geographic e autore di numerose pubblicazioni nell'ambito della fotografia, vi insegnerà a guardare il mondo attraverso l'obiettivo di una fotocamera e a creare immagini sorprendenti e indimenticabili. Dalle scelte di obiettivi e illuminazione alla complessità della ritrattistica e della fotografia d'azione, troverete tutto quello che vi serve per fare un salto di qualità e divertirvi. Suggerimenti per ogni tipo di fotocamera; Come ottenere il meglio dalla fotocamera di un cellulare; Grandi fotografie che accompagnano le spiegazioni; Consigli tecnici per le situazioni più difficili; Attività guidate per mettere in pratica gli insegnamenti; Gli scatti preferiti di Sartore come esempio da seguire; Consigli pratici per elaborare e archiviare le immagini; Come fotografare animali da compagnia, feste, sport e cibo.

Il ritratto e l'assenza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gardini, Michela <docente di letteratura francese>

Il ritratto e l'assenza : percorsi nella letteratura francese / Michela Gardini

Milano : Mimesis, 2019

Eterotopie ; 542

Abstract: Le trame dell'immaginario che si dispiegano all'indomani della Rivoluzione francese approdano alla cultura dell'Ottocento alimentando delle narrazioni ampiamente consegnate alla pulsionalità e al perturbante. Privilegiando casi paradigmatici, il volume traccia dei percorsi di senso intorno ad alcune delle più significative declinazioni di questo orizzonte, ponendo al centro la dialettica cruciale tra parola e immagine e la nozione di ekphrasis. Nel corso del XIX secolo Jules Barbey d'Aurevilly appare fra i più originali interpreti di questa sensibilità, che trova una singolare esplicitazione nel motivo del ritratto dipinto. Quest'ultimo, configurandosi inizialmente come il teatro della memoria deputato a far rivivere il passato, si connota progressivamente come un oggetto soglia che assurge a immagine dell'invisibile, polarizzando intorno a sé una vera e propria isotopia del sovrannaturale. Dal ritratto dipinto alla fotografia, una delle formulazioni più estreme del rapporto tra parola e immagine si realizza nella contemporaneità con i ritratti fantasma di Sophie Calle, per approdare con Patrick Modiano a una scrittura che si compie nell'assenza, dissolvendo la figurabilità nelle parole.