Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale Materiale linguistico moderno
× Genere Saggi
× Paese Italia
× Editore Gangemi editore <Roma>
× Soggetto Giustizia penale
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Banca d'Italia <Roma>

Trovati 3 documenti.

Seconda chance
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Seconda chance : prevenzione del rischio di recidiva per i minori stranieri presenti nel circuito penale / a cura di Isabella Mastropasqua, Raffaele Bracalenti, Maria Maddalena Leogrande

Roma : Gangemi, 2013

Abstract: Recidiva e minori stranieri - non accompagnati, minori stranieri di prima e di seconda generazione - due temi accomunati dall'incontro con il sistema penale minorile, che interrogano, nella molteplicità delle storie, la capacità della Giustizia Minorile di riconoscerne nel'unicità e di garantire prospettive di buon futuro. Due temi cruciali tenuti insieme, in questo lavoro di ricerca dall'obiettivo complesso di riconoscere, da una parte, la dimensione qualitativa e quantitativa di questa relazione, dall'altra di individuare gli snodi di criticità sul piano operativo necessari per poi ripensare a politiche ed azioni coerenti. Per incrociare, insomma, il dinamismo, la complessità del fenomeno e le modalità con cui si manifesta con le capacità di fronteggiamento che il mondo dei servizi della Giustizia Minorile e della rete territoriale mette in atto.

Giustizia minorile e giovani adulti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giustizia minorile e giovani adulti / a cura di Isabella Mastropasqua, Ninfa Buccellato, Carla Collicelli ; [in collaborazione con il Censis]

Roma : Gangemi, 2013

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Una delle priorità del Dipartimento per la Giustizia minorile è provvedere ad assicurare l'esecuzione dei provvedimenti dell'Autorità Giudiziaria minorile, garantendo la certezza della pena, la tutela dei diritti soggettivi, la promozione dei processi evolutivi adolescenziali in atto e perseguendo la finalità del reinserimento sociale e lavorativo dei minori entrati nel circuito penale. Mandato istituzionale e sociale denso di una profonda complessità data dal valore stesso dell'unicità della persona. Ed è a partire da questo assunto, che si snoda l'analisi affrontata nel volume. Il pregio del presente lavoro risiede nel tentativo di provare a "rispecchiare" le caratteristiche di un'importante parte dei ragazzi che popolano le realtà dei servizi della Giustizia minorile e animano l'operatività di tutti gli operatori che a vario titolo sono chiamati a provvedervi. Mi riferisco a quella fascia di ragazzi che non sono più minori e che nel contesto chiamiamo "giovani adulti". Giovani dei quali sappiamo di dovere essere doppiamente responsabili, in un'ottica di cura e tutela dei diritti soggettivi di cui essi sono portatori ma soprattutto per il massimo onere che ci è istituzionalmente richiesto nel favorire il recupero e l'inclusione sociale, anche assicurando adeguate misure di esecuzione dei provvedimenti disposti dall'Autorità Giudiziaria.

Rapporto nazionale sulla mediazione penale minorile
0 0 0
Seriali

Rapporto nazionale sulla mediazione penale minorile

Roma : Gangemi, 2012-