Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Sellen, Derek
× Soggetto Opere
× Soggetto Cesare, Gaio Giulio
× Lingue Italiano
× Materiale A stampa
× Materiale Registrazioni musicali

Trovati 88770 documenti.

Una e indivisibile
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Napolitano, Giorgio

Una e indivisibile

Rizzoli, 20111123

Abstract: Le celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia hanno visto una partecipazione popolare al di là di ogni aspettativa: iniziative promosse da istituzioni, scuole, piccoli e grandi comuni, associazioni locali, un'esplosione mai vista di bandiere tricolori. Si è così mostrata la profondità delle radici del nostro stare insieme come nazione, come Italia unita. Le parole scolpite nella Costituzione per definire la Repubblica – "una e indivisibile" – hanno trovato un riscontro autentico in milioni di italiani. Secondo la Carta costituzionale, il Presidente della Repubblica "rappresenta l'unità nazionale". Giorgio Napolitano ha colto ogni occasione – nella difficile fase attraversata dal nostro Paese e dall'Europa intera – per dare risalto alle ragioni di dignità e di orgoglio nazionale che ci offre la storia del movimento di unificazione. Questo libro, nei diversi testi che lo compongono, tocca gli aspetti salienti di quel processo: la sapiente architettura ideata da Cavour, lo slancio eroico suscitato da Garibaldi, la partecipazione attiva della società meridionale alla costruzione dell'Italia unita, i profondi legami del movimento per l'unità nazionale con le esperienze europee, l'azione unificante della lingua e della cultura. Napolitano non nasconde le zone d'ombra e le promesse non mantenute, in particolare lo squilibrio tra Nord e Sud e l'attuazione lenta e parziale di quell'autonomismo, fino al federalismo, ben presente nelle visioni risorgimentali e infine nel dettato della Costituzione repubblicana. Ma proprio la consapevolezza delle durissime prove che l'Italia è stata costretta a superare per diventare un grande, moderno Paese europeo deve darci quella fiducia indispensabile per superare le ardue sfide che ci attendono.

All'inferno e ritorno. Per la nostra rinascita sociale ed economica
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cottarelli, Carlo

All'inferno e ritorno. Per la nostra rinascita sociale ed economica

Feltrinelli Editore, 04/03/2021

Abstract: Il mondo sta affrontando la peggiore crisi economica dalla Seconda guerra mondiale. Il virus sta facendo danni più gravi di Lehman Brothers. E l'Italia? Bisogna tornare al 1945 per trovare un dato peggiore di caduta del Pil.La crisi ha messo in luce le nostre debolezze, certo, ma anche i nostri punti di forza, compresa la capacità di rispondere bene in condizioni di emergenza. Ma affrontare l'emergenza non basta, e non basta tornare a dove eravamo nel 2019: ora abbiamo davanti a noi la responsabilità della ricostruzione.Carlo Cottarelli si pone al confine tra il mondo che crolla e il mondo che verrà dopo. E, mentre ci accompagna nel labirinto delle possibilità economiche oggi a nostra disposizione, ci mostra come l'Italia abbia bisogno di tornare a crescere in modo sostenibile da un punto di vista sociale, finanziario e ambientale. Dobbiamo salvare la nostra economia, ma per farlo abbiamo bisogno di più uguaglianza, soprattutto nelle opportunità che vengono fornite alle nuove generazioni.Per questo ci vuole la politica, e infatti questo è un libro (anche) politico. Perché parla di come la società italiana dovrebbe funzionare sulla base di un principio ideale: la possibilità per tutti di avere un futuro nella vita, indipendentemente dalle condizioni in cui si è nati. È importante che le agende politiche partano da una chiara enunciazione della società che si vorrebbe realizzare. Altrimenti, la politica diventa personalismo, opportunismo e cinismo.

Le balene mangiano da sole
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Pellecchia, Rosario

Le balene mangiano da sole

Feltrinelli Editore, 04/03/2021

Abstract: Bicicletta, cuffie con la musica e via, verso la prossima consegna.Napoletano ventitreenne trapiantato a Milano, Gennaro Di Nola, detto Genny, di professione rider, ha l'abitudine di fare un gioco: indovinare il tipo di persona che gli aprirà la porta in base al cibo che ha ordinato.Quei pochi secondi in cui sbircia nella vita degli altri, fermo sulla soglia della loro casa, sono per lui una tentazione irresistibile, ed è difficile che sbagli a tracciare un profilo.Una sera però, contro ogni pronostico, incontra Luca, dodici anni, capelli a spazzola con un po' di crestina, maglia del Napoli e un secchio grande di pollo fritto di Crispy World da mangiare da solo. La madre è uscita, il padre non c'è mai stato: è in un posto lontano a nutrire le balene, o almeno così gli hanno detto fin da piccolo. Un'assenza che si riflette nei suoi occhi nerissimi e profondi, in cui Genny intuisce un dolore che in qualche modo li accomuna. Bastano poche battute perché il ragazzino riesca a convincerlo a entrare in casa per guardare la Champions League in tv.Di partita in partita, nasce così un'amicizia tenera e un po' surreale, inizialmente osteggiata dalla madre di Luca, restia a fidarsi di uno sconosciuto, e poi sempre più stretta.Finché Luca annuncia di voler andare a Napoli con Genny. Sarà insieme una grande avventura e un viaggio nel passato, per poi scoprire di essere a casa.

La casa delle meraviglie. Ediz. ad alta leggibilità
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Vivarelli, Anna - Dragone, Giulia

La casa delle meraviglie. Ediz. ad alta leggibilità

Feltrinelli Editore, 04/03/2021

Abstract: Case, case, case: da quando la mamma se n'è andata, Emma non ha fatto che cambiarne. Suo padre possiede un catalogo sconfinato di abitazioni che propone in vendita ai clienti e un mazzo di chiavi che può aprire tutte le porte. Così, ogni volta che l'appartamento in cui vivono viene venduto, Emma e il papà ne scelgono uno nuovo. La casa perfetta per loro deve avere qualche scomodità, altrimenti verrebbe subito comprata! L'attico senza ascensore, la casa che affaccia sulla ferrovia, la villetta difficile da raggiungere. Dopo la ventunesima casa, però, i due arrivano al Villaggio delle Fate, una pineta con alcune casette mobili, lontano dalla città. È la casa più piccola che abbiano mai abitato, tanto che Emma immagina di averla presa in prestito da una fata…Anche le persone che conoscono in quel luogo incantato hanno qualcosa di speciale: la misteriosa Giulietta con il telescopio, il fattore corpulento e la sua banda di Giacomini. Ma la più grande magia di quella pineta sarà l'ultimo trasloco di Emma e del suo fantastico papà.

La fotografia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lively, Penelope

La fotografia

Guanda, 04/03/2021

Abstract: "Con una prosa delicata, precisa, e uno sguardo implacabilmente lucido, Penelope Lively indaga la realtà nascosta di due matrimoni borghesi per portare alla luce ciò che rimane quando la passione è finita e si è insinuata l'indifferenza."The TimesAl principio c'è una fotografia. La trova per caso Glyn Peters, affermato storico del paesaggio, in una cartellina impolverata rimasta a lungo sepolta in un armadio. È la fotografia della moglie Kath, mancata anni prima: una Kath bella e gioiosa come sempre, ma sorpresa mano nella mano con il cognato Nick. È allora che nella vita misurata e ordinata di Glyn si apre una voragine. Accanto alla certezza del tradimento prendono corpo dubbi e domande che lo porteranno lontano nel passato, sulle tracce di una donna che è stata sua moglie, ma che forse non ha mai conosciuto davvero. Perché quella foto? Quando? E perché proprio lui, il cognato?Penelope Lively racconta l'indagine personale di un uomo che solo dopo la morte della moglie si ostina a volerla conoscere: in una prosa asciutta e calibrata, l'autrice accompagna Glyn sulle tracce di Kath, prima bambina indecifrabile, poi ragazza bella e apparentemente spensierata, infine donna e moglie fuori da ogni possibile schema ma dotata di una sensuale, innata vitalità capace di sedurre chiunque la incontri. E la luce e le ombre gettate via via su di lei dai vari "testimoni" interrogati da Glyn – la sorella di Kath, anzitutto, costretta anch'essa dalle circostanze a fare un bilancio della sua vita e del suo matrimonio – saranno la sostanza di un intenso ritratto femminile, quello di una donna affascinante ma sfuggente, che dietro di sé ha lasciato soltanto frammenti della sua vita e della sua misteriosa energia vitale.

Addio per sempre
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Carta, Giuliana

Addio per sempre

Amico Libro, 01/01/2021

Abstract: In una mattina d'inverno, a Carloforte, scompare l'insegnante Fiammetta Carboni, lasciando un sibillino messaggio "Addio per sempre".La donna, quarantasettenne, con un figlio disabile, ha un lungo trascorso di problemi psichici, fra cui un ricovero per anoressia, quando era giovanissima.La sua vita scorreva fra il nuovo compagno Sergio, l'ex marito Fulvio e il figlio Mauro, assistito dalle due badanti Marianna ed Eliana.Cosa si nasconde dietro questa misteriosa sparizione? Un rapimento o peggio ancora un omicidio?Nell'affascinante Isola di San Pietro si dipana l'intricata trama di "Addio per sempre", il nuovo giallo di Giuliana Carta, che come nei precedenti lavori "L'ultima corsa" e "Vacanze ad Arbatax" ripropone il collaudato duo della psichiatra Stella Ferranti e l'affascinante investigatore privato Riccardo Conte, questa volta coadiuvati dall'assistente sociale Daniela Solla.Riusciranno i nostri a capire dove si è nascosta Fiammetta? A sapere se è ancora viva?In copertina: sexy woman smoking cigarette di Klanneke - it.depositphotos.com.Giuliana Carta è nata a Domusnovas nel 1977. È laureata in medicina e chirurgia e specialista in Psichiatria. Lavora presso il Dipartimento di Salute Mentale di Carbonia.È sposata con Fabrizio e ha due figli: Gloria Rita e Filippo.Nel 2017 ha pubblicato (tramite self publishing) il romanzo giallo "Il convegno degli orrori", in cui per la prima volta compaiono i suoi due protagonisti, Riccardo Conte e Stella Ferranti.Gli stessi personaggi, il primo detective, la seconda psichiatra, compaiono nei romanzi "L'ultima corsa", pubblicato nel 2018, e "Vacanze ad Arbatax" pubblicato nel 2019, entrambi con la casa editrice AmicoLibro.Tra gli autori preferiti di Giuliana Carta figurano Agatha Christie, Stephen King, Alessia Gazzola, Joel Dicker.

Art Brut
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Stefano, Eva

Art Brut

Giunti, 03/03/2021

Abstract: eDossier: una collana di Art e Dossier. Un artista da leggere, un movimento da conoscere come un racconto, una raccolta di saggi agile e accessibile.Grezzo, puro, naturale, senza edulcoranti... Brut, insomma, come lo champagne. Nel nostro caso come l'arte prodotta al di fuori dei contesti professionali, scolastici, culturali e commerciali prestabiliti, opere di artisti irregolari e a volte perturbanti. La definizionedi Art brut è del pittore francese Jean Dubuffet, che alla metà del XX secolo cerca e promuove i prodotti creativi dei pazienti psichiatrici, dei carcerati, degli incolti, di quei "nuovi primitivi" che, liberi da condizionamenti, possono restituire all'arte un bagliore di verità. Non parliamo qui di arte naïf – che, nata come movimento spontaneo, è stata poi fortemente condizionata dalle spinte del mercato – ma di manifestazioni marginali che nascono da un impulso creativo interiore.

Art Brut
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Stefano, Eva

Art Brut

Giunti, 03/03/2021

Abstract: NON DISPONIBILE PER KINDLE E-INK, PAPERWHITE, OASIS. Grezzo, puro, naturale, senza edulcoranti... Brut, insomma, come lo champagne. Nel nostro caso come l'arte prodotta al di fuori dei contesti professionali, scolastici, culturali e commerciali prestabiliti, opere di artisti irregolari e a volte perturbanti. La definizionedi Art brut è del pittore francese Jean Dubuffet, che alla metà del XX secolo cerca e promuove i prodotti creativi dei pazienti psichiatrici, dei carcerati, degli incolti, di quei "nuovi primitivi" che, liberi da condizionamenti, possono restituire all'arte un bagliore di verità. Non parliamo qui di arte naïf – che, nata come movimento spontaneo, è stata poi fortemente condizionata dalle spinte del mercato – ma di manifestazioni marginali che nascono da un impulso creativo interiore.

La Tour
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Malaguzzi, Silvia

La Tour

Giunti, 03/03/2021

Abstract: NON DISPONIBILE PER KINDLE E-INK, PAPERWHITE, OASIS. Georges de La Tour (Vic-sur-Seille 1593 - Lunéville 1652), lorenese, rappresenta una versione decisamente personale del caravaggismo che si diffonde in Europa nel corso del XVII secolo. Artista enigmatico, poco testimoniato dai documenti del tempo, ebbe una grande notorietà in vita e un incomprensibile oblio dopo la sua morte. "Ritrovato" solo nella prima metà del Novecento, è ora riconosciuto come un virtuoso della pittura a lume di candela, grazie alle sue quiete e malinconiche scene notturne, popolate di Maddalene penitenti o episodi dell'infanzia di Gesù o della Vergine. Ma non va dimenticata la sua parallela produzione "diurna", con scene di genere caratterizzate da fulminei giochi di sguardi.

Il manuale del videomaker. Smart guide al mondo dell'audiovisivo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Poletti, Stefano

Il manuale del videomaker. Smart guide al mondo dell'audiovisivo

Hoepli, 26/02/2021

Abstract: Come scegliere la giusta inquadratura? Come sviluppare un'idea creativa? Quali videocamere utilizzare e come? Informazioni, consigli, tecniche e suggerimenti imprescindibili per realizzare video professionali. Il libro affronta i vari aspetti della produzione: la grammatica dell'immagine, le tecniche di ripresa, la creatività, l'attrezzatura in commercio, le fasi di organizzazione, la fotografia e il montaggio. Un manuale che va "dritto al sodo". Perfetto per approfondire il mondo del videomaking. Destinato a chi è alle prime armi ma anche ai professionisti del settore.

Nessuna ragione al mondo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cuffaro, Alessio

Nessuna ragione al mondo

Elliot, 01/03/2021

Abstract: Andrea è un giornalista di cronache parlamentari, frustrato dall'inerzia del lavoro e dalla stanca relazione con la sua compagna. Un giorno, mentre sta guardando la televisione, vede sullo schermo il viso di un uomo: dallo studio dicono che fa il libraio ed è scomparso. Anche se invecchiato di vent'anni, in quel viso e in quegli occhi familiari Andrea riconosce Sergio, un suo vecchio compagno di scuola. Eppure il nome impresso sotto la foto è un altro. Che cosa significa? Possibile che si sbagli così? Andrea vuole vederci chiaro, perché quello è, deve essere Sergio, il migliore amico, il fratello spirituale della giovinezza, almeno fino a quando non si è trasformato in nemico. Per qualche ragione – o per nessuna ragione al mondo – Sergio deve aver deciso di vivere buona parte della vita sotto falso nome prima di volatilizzarsi. Per scoprire la verità su un'impostura e una sparizione, Andrea dovrà ricostruire il legame che li univa seguendo le tracce lasciate dall'uomo, in un'indagine che lo porterà ad affrontare il trauma che li ha allontanati in passato. Una storia intensa e umanissima di amicizia maschile, tra le ambizioni folli della gioventù e il cinismo dell'età adulta.

La metà migliore. La scienza che spiega la superiorità genetica delle donne
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Moalem, Sharon - Gallitelli, Eleonora

La metà migliore. La scienza che spiega la superiorità genetica delle donne

UTET, 02/03/2021

Abstract: Uno studio rivoluzionario, che rovescia scientificamente l'immagine della donna come "sesso debole". Le donne combattono meglio degli uomini virus, infezioni e tumori; a parità di condizioni critiche hanno più possibilità di sopravvivere rispetto ai maschi; statisticamente sembrano superare di almeno quattro anni le aspettative di vita di un uomo e vedono persino il mondo in uno spettro di colori più ampio. Le donne sono meglio degli uomini, dunque? Non si tratta di una semplice generalizzazione ideo-logica. Sharon Moalem, medico genetista di fama internazionale, argomenta questa tesi attraverso l'analisi di pubblicazioni specialistiche ed esperienze personali – nei reparti di neonatologia, tra bambini sieropositivi o attraverso l'attività di ricerca neurologica sugli anziani – e ne individua il fondamento scientifico nel nostro codice genetico: più precisamente, nel doppio cromosoma x femminile. Sono alcuni dei geni presenti su questo cromosoma, infatti, ad attivare i processi di guarigione e a garantire dunque alla donna maggiore resilienza: come afferma Moalem, infatti, "quasi tutto ciò che è difficile da fare, dal punto di vista biologico, è fatto meglio dalle donne". In nome di uno stereotipo legato alla forza fisica, invece, per secoli la donna è stata confinata nell'angolo del focolare domestico, ne è stata esaltata la fragilità e la delicatezza, le è stata destinata una posizione ancillare. Un luogo comune a cui ha aderito anche la scienza medica. Tuttora le differenze genetiche sono ignorate in nome della visione maschiocentrica dominante, e le donne vengono inquadrate attraverso l'obiettivo degli uomini: per esempio, molti degli studi preliminari sulle malattie sono compiuti esclusivamente su campioni di sesso maschile, contribuendo alla costruzione di una dottrina parziale, incapace di tenere conto delle specificità del nostro patrimonio genetico. Oggi sembra arrivato il momento di cambiare questa concezione monolitica della medicina e ribaltare le nostre credenze sul "sesso debole": è tempo di riconoscere finalmente la metà migliore del genere umano. "Brillante, convincente, innovativo." – Daily Mail"Moalem attira l'attenzione del mondosu uno strumento genetico che potrebbe rivelarsi indispensabile." – The Guardian

Il meglio dei racconti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Buzzati, Dino - Roncoroni, Federico

Il meglio dei racconti

Mondadori, 02/03/2021

Abstract: Svolgimenti inattesi e finali imprevedibili, sorprese e invenzioni fantastiche in una narrazione pervasa di simboli e allegorie che trasformano vicende apparentemente minimali in rappresentazioni dell'universale condizione umana. L'arte di Dino Buzzati rappresenta una trasfigurazione potente e vigorosa della realtà e dell'angoscia dell'uomo, sublimata in atmosfere di suggestione metafisica. Con le sue fantastiche immersioni nei misteri della vita quotidiana e i suoi personaggi così strani eppure così veri, Dino Buzzati consegue, racconto dopo racconto, il suo scopo: "divertire e commuovere" il lettore, attirandolo nel suo mondo incantato per coinvolgerlo emotivamente, sorprenderlo e anche spaventarlo.

La ferita dell'aprile
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Consolo, Vincenzo

La ferita dell'aprile

Mondadori, 02/03/2021

Abstract: In queste pagine una voce di ragazzo irriverente, con un disincanto e un'ironia già matura, racconta esperienze di umili, affascinanti lavori presto vietati, di piccole e più o meno innocenti avventure anti-istituzionali, di calde solidarietà giovanili, all'interno di una struttura educativa cattolica chiusa e repressiva. La realtà narrata è quella di un paese siciliano all'indomani della Seconda guerra mondiale, con un passato e un presente di vita stenta e dolorosa, nel quale il microcosmo dell'istituto già allude a un sistema di potere e storture, subalternità e divieti ben più diffuso e feroce. Pubblicato nel 1963, La ferita dell'aprile è il primo romanzo di Vincenzo Consolo, che già contiene in nuce tutti i temi che gli saranno più cari: affronta consapevolmente il problema del potere in tutte le sue implicazioni, dall'insensatezza dei formalismi ai privilegi, osservati con sguardo irridente, insofferente e caricaturale dal protagonista adolescente, che li interpreta come proiezioni di quel mondo adulto fatto di vuoti e fastidiosi doveri, di dogmatismi, ottusità e ipocrisie cui inevitabilmente anch'egli finirà per approdare.

Walden-La disobbedienza civile
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Thoreau, Henry David - Cogolo, Alessandro

Walden-La disobbedienza civile

Mondadori, 02/03/2021

Abstract: "Un secolo e mezzo dopo la sua pubblicazione, 'Walden' è diventato un totem indiscusso della mentalità improntata al ritorno alla natura, alla tutela ambientale, all'anticonsumismo e alla disobbedienza civile... Nella fitta messe di classici americani della metà del XIX secolo, 'Walden' è quello che più ha contribuito a costruire l'odierna percezione che l'America ha di se stessa." Così si esprime John Updike sul capolavoro di Thoreau pubblicato nel 1854. L'autore vi descrive la sua "fuga" nei boschi del New England e i due anni trascorsi sulle sponde del lago Walden in una capanna. Mentre conduceva il suo esperimento di vita nella natura selvaggia, venne arrestato per non aver pagato la poll-tax, destinata a finanziare la guerra contro il Messico e la conservazione dello schiavismo. All'episodio è dedicato l'altro scritto qui raccolto, "La disobbedienza civile" (1849), che, trascendendo le ragioni contingenti, offre riflessioni di estrema attualità sulla natura della democrazia e sul rapporto tra individuo e collettività. Amati da schiere di letterati e attivisti, da Hawthorne a Eliot a Martin Luther King, questi due celeberrimi scritti di Thoreau sono vivificati da una scrittura tanto immediata e semplice quanto meditata e ricca di fascino.

Il metodo Cilento. I cinque segreti dei centenari
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Pignataro, Luciano - Vecchio, Giancarlo

Il metodo Cilento. I cinque segreti dei centenari

Mondadori, 02/03/2021

Abstract: Acciaroli, Pioppi, Vallo della Lucania: in queste piccole località esposte al sole cilentano si vive più a lungo che in qualsiasi altro posto del mondo. E il perché è da anni un giallo con mille indizi, indizi su cui si sono costruite mille ipotesi. Ci sono indizi alimentari, la famosa Dieta Mediterranea scoperta da un'équipe di medici americani più di sessant'anni fa, e ci sono indizi sociali, storici, antropologici.Nel Metodo Cilento Luciano Pignataro, enogastronomo e cilentano doc, avvalendosi del supporto scientifico dell'oncologo di fama internazionale Giancarlo Vecchio, approfondisce i perché di questa longevità così sistematica e sorprendente e delinea un modello per una vita non solo lunga, ma soprattutto felice. Attingendo alla saggezza dei contadini, alle usanze e alle tradizioni del territorio, e in particolare alla Dieta Mediterranea che proprio in Cilento ha origine, Pignataro e Vecchio offrono un vademecum da applicare alla vita quotidiana, con consigli sull'alimentazione e sullo stile di vita. Si tratta di abitudini non impegnative, come prediligere verdure e cereali, scegliere prodotti freschi e di stagione, camminare invece di prendere l'auto, impegnarsi per tenere viva una rete di relazioni sociali che non siano ristrette al solo ambito lavorativo. Significa prendersi il tempo per ascoltare gli altri, anche quando ci raccontano cose che riteniamo inutili: in Cilento il tempo si trova sempre - per lavorare, per meravigliarsi della natura, per scambiare quattro chiacchiere con un amico.Tanti consigli pratici per disconnetterci da un'esistenza frenetica, dai social network, dalle ansie che affannano le nostre giornate, e riscoprire il valore della lentezza e della slow life. E vivere felici, a lungo.

Il corpo incorrotto
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Montaguti, Ilaria

Il corpo incorrotto

Damster, 22/02/2021

Abstract: Non si può girare per le vie di Bologna senza meravigliarsi dei suoi tesori. I monumenti, sotto gli occhi di tutti, avvolgono in un abbraccio i suoi abitanti. Il Gigante, che si erge fiero e possente, rivendica il dominio sulla città. La maestosa chiesa di San Petronio sorveglia benevola chi si siede nei suoi gradini. Le due torri si contendono il cielo.Ma esiste anche una Bologna misteriosa e segreta, sconosciuta al brulichio agitato di persone che ogni giorno anima le piazze e le strade. E solo scavando in profondità si possono portare alla luce storie e leggende dimenticate nel tempo, capaci persino di insinuare ossessioni nell'animo umano. Storie e leggende per le quali si può uccidere.

Guida alla prosperità. Il sistema definitivo, testato e messo a punto in 30 anni di esperienza, per guadagnare la tua libertà finanziaria imparando a generare e investire il denaro
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ruggeri, Paolo A.

Guida alla prosperità. Il sistema definitivo, testato e messo a punto in 30 anni di esperienza, per guadagnare la tua libertà finanziaria imparando a generare e investire il denaro

Engage Editore, 01/03/2021

Abstract: Non sono poche le persone che, non riuscendo a guadagnare abbastanza denaro, finiscono per dire che i soldi non sono importanti nella vita, proprio come la volpe della favola di Esopo. Nonostante da solo non faccia la felicità è, però, quasi impossibile essere felici se non si guadagna abbastanza denaro per far fronte alle proprie necessità e per togliersi qualche sfizio.Tutta la mia esperienza è da autodidatta. Sono partito senza un soldo e, man mano che imparavo nuove lezioni, ho visto la mia fortuna economica crescere. Dopo aver letto questo testo saprai come muoverti e vedrai la tua condizione economica personale migliorare drasticamente, proprio come è successo a me.Questo è un manuale omnicomprensivo, cioè tratta tutte le azioni che ho messo in campo per generare ricchezza. Più che un libro è un'enciclopedia che analizza il denaro da numerose angolazioni e con il punto di vista di persone e attori diversi. Vedremo come dovrebbe gestire i soldi una famiglia, ma anche un professionista. Parleremo di come guadagnare il denaro, ma anche di come non perderlo e farlo fruttare. Insomma, ho condensato in questo libro tutta la mia esperienza e quello che ho imparato in trent'anni di lavoro.Penso davvero che se lo avessi avuto all'inizio della mia carriera oggi la mia fortuna sarebbe minimo dieci volte più grande.Ed è proprio quello che vorrei accadesse a te.

One-eyed Sam
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Venturini, Gloria

One-eyed Sam

Abel Books, 26/02/2021

Abstract: La storia di Sam è quella di un giovane uomo un po' triste e senza particolari talenti il cui unico desiderio è quello di trovare il suo posto nel mondo. La sera prima di un colloquio di lavoro Sam realizza che non è la carenza di skills a tenerlo lontano dal successo quanto la mancanza di esperienze di vita reale per cui decide di liberarsi dai timori che lo frenano ed immergersi nel dedalo di strade della sua città in cerca di avventure. Per darsi coraggio Sam si crea un proprio avatar, il famigerato pirata One-Eyed Sam, flagello dei Carabi ed intrepido giramondo. Dal tramonto all'alba il pirata navigherà per i sette bar della città, bevendo whiskey nelle peggiori stamberghe dell'arcipelago e parlando con ogni strano personaggio che il destino metterà sulla sua rotta: da un elegante dongiovanni che progetta un omicidio, a un'ammaliante ed esotica principessa per finire con un bambino sperduto che vuole ritornare nella giungla. Queste avventure notturne porteranno il giovane Sam ad identificarsi sempre più col celeberrimo pirata e ad avvicinarsi un passo alla volta alla soluzione di un enigma, un segreto che cambierà la sua vita e che sembra sempre più a portata di mano. 

Sulla scia delle comete
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bonetti, Mathilde

Sulla scia delle comete

EDIZIONI PIEMME, 02/03/2021

Abstract: Smilla potrebbe essere una ragazzina di undici anni felice e spensierata, invece la sua vita è un vero disastro. Dopo la morte della madre, vive con un padre più interessato ad allevare le capre che a dare affetto alla figlia. E, per rincarare la dose, Smilla ha appena iniziato la prima media con un taglio di capelli a scodella e un gruppo di bulletti sempre pronti a tormentarla. Ma il nonno le ha insegnato che non bisogna mai sentirsi sconfitti e, facendo il pittore, le ha trasmesso una grande passione per il disegno e per ogni forma artistica. Quando Smilla prende il foglio e i colori ritrova l'ottimismo, abbandona le paure e inizia a viaggiare con la fantasia. Perché ognuno di noi ha un sogno, basta trovarlo e seguirlo. Solo in questo modo si può volare sulla scia delle comete.