Includi: tutti i seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Soggetto Folclore
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Vaccinazione
× Editore Instituto Miguel de Cervantes

Trovati 397 documenti.

Consolazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Orti Manara, Michele <1979->

Consolazione / Michele Orti Manara

Rizzoli, 2022

Abstract: In principio fu il Brivido, un violento terremoto che all’inizio del secolo scorso fece crollare la montagna e risorgere la creatura che vi era stata imprigionata molto tempo prima. Cinquant’anni dopo, il piccolo paese di Roccasa vive ancora nell’ombra di quella maledizione, che scatena terribili pulsioni negli uomini e ha ridotto le donne a una dolente rassegnazione. A combatterla è rimasta la sola stirpe delle sarachìe, che tramandano di madre in figlia il segreto per consolare e guarire le compaesane. La piccola Teresa è una di loro, e presto dovrà abbandonare l’infanzia per abbracciare il suo destino. L'autore compone in queste pagine un intreccio avvolgente, in cui convivono religione e folklore, romanzo di formazione e favola dark, echi del passato e temi attuali. Una storia spietata in cui nessuno, proprio nessuno, può dirsi al sicuro.

Cos'hai nel sangue
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giovagnoli, Gaia <1992->

Cos'hai nel sangue / Gaia Giovagnoli

Nottetempo, 2022

Abstract: L'antropologo Spina bussa alla loro porta per un'intervista: così Caterina scopre che sua madre ha un passato rimosso e subito sente che vuole conoscere tutta la verità. Ripercorre dunque le ricerche di Spina su Coragrotta, borgo inquietante e isolato, e in un crescendo di sogni e visioni il rapporto tra una madre malata e una figlia costretta a prendersene cura trova nuovi significati e nuovi misteri. "Cos'hai nel sangue" è un romanzo che insegue il dramma dei rapporti umani e lo unisce al richiamo oscuro verso un'origine, in un filo teso che porterà la figlia a incrociare la sua storia con quella di un intero paese, fra tradizioni nascoste, montagne infestate da spiriti bianchi, magia popolare e terribili maledizioni. E alla fine Caterina scoprirà le ragioni del dolore.

Il corvo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pastoureau, Michel <1947->

Il corvo : una storia culturale / Michel Pastoureau ; traduzione di Guido Calza

Ponte alle Grazie, 2021

Abstract: Uccello celebrato nei miti di tutta Europa, nel corso dei secoli il corvo ha conosciuto un processo di svalutazione. Mentre l'antichità greco-romana ne elogiava la saggezza, l'intelligenza, la memoria e il dono della profezia, il cristianesimo medievale lo dipinge come un uccello empio e i Padri della Chiesa gli riservano un posto speciale nel bestiario del demonio; il corvo rappresenta ora il peccatore, reso nero dal fango delle proprie colpe, ora l'incarnazione stessa del diavolo e di tutte le forze del male. In epoca moderna la cattiva fama del corvo prende forma nelle favole, nei proverbi, nella lingua e nel lessico: animale dal grido luttuoso, uccello del malaugurio, delatore, personificazione della malvagità, è temuto perché associato all'inverno, alla rovina, alla desolazione e alla morte. Ma oggi il corvo si sta prendendo la rivincita: le più recenti indagini sull'intelligenza animale dimostrano che non solo è il più astuto di tutti gli uccelli, ma probabilmente è anche fra gli animali più intelligenti in assoluto, e in grado così di mettere addirittura in discussione alcune delle nostre certezze sul rapporto tra dimensioni del cervello e facoltà cognitive.

Miti e leggende del Giappone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Davis, Frederick Hadland <1883-1956>

Miti e leggende del Giappone : la volpe e altri animali / Frederick Hadland Davis

Lindau, 2021

Abstract: La volpe è protagonista indiscussa del folclore giapponese. A volte è una creatura maligna che assume le sembianze di un'incantevole fanciulla per stregare gli uomini e distruggerli; altre volte è invece Inari, importante divinità shintoista, spesso generosa e disposta a esaudire le preghiere delle persone. Di fianco alla volpe, però, convive tutta una serie di animali il cui destino si intreccia con quello degli esseri umani: lepri, tassi, gatti, cani e scimmie, a volte dotati di poteri soprannaturali e capaci di influenzare, nel bene o nel male, le sorti di principi e di principesse, di samurai e di contadini. Frederick Hadland Davis trasporta i lettori in un mondo suggestivo e poetico, in cui gli elementi mitologici e fiabeschi si mescolano con la spiritualità shintoista e buddhista. Tra gatti vampiro, magiche teiere che si trasformano in tassi, cani fedeli e coraggiosi, lucciole vendicative e bianche lepri che appaiono sulla superficie della luna, questo nuovo volume tratto dall'opera del 1912 "Miti e leggende del Giappone" di Frederick Hadland Davis è un viaggio affascinante sulle tracce della fauna misteriosa che popola l'immaginario collettivo del Paese del Sol Levante.

Un castello e la valle
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Polettini, Barbara

Un castello e la valle : storia, cultura e folklore a Villimpenta dal 1600 al 1900 / Barbara Polettini

[A cura dell'autore], 2020

Miti e leggende del Giappone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Davis, Frederick Hadland <1883-1956>

Miti e leggende del Giappone : fiori, giardini e alberi / Frederick Hadland Davis

Lindau, 2020

La guerra del riso e del ferro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mizuki, Shigeru <1922-2015>

La guerra del riso e del ferro / Shigeru Mizuki ; traduzione di Roberta Tiberi

Rizzoli Lizard, 2019

Abstract: Sfogliando un quotidiano, Shigeru Mizuki si imbatte in una curiosa scoperta archeologica: nei dintorni della città di Izumo sono stati rinvenuti arcaici manufatti metallici di ottima fattura. Per un lettore distratto non è certo una notizia entusiasmante, ma per Mizuki – grande appassionato e profondo conoscitore della storia del suo Paese – questo ritrovamento permette di riscrivere le origini del Giappone. In particolare il ruolo dell'antica provincia di Izumo, le cui leggende hanno sempre lasciato intuire un passato ben più glorioso di quello che le attribuiscono gli storici. Reperti come campane, lance e grandi quantità di spade suggeriscono che, tra tutte le province del Sol Levante, la dimenticata Izumo primeggiasse nella corsa al ferro, una risorsa bellica cruciale nel controllo del bene più prezioso: il riso. Con questo libro che chiude la sua lunghissima carriera, Mizuki si immerge nel folklore giapponese per creare ponti sorprendenti tra i più affascinanti miti della tradizione nipponica, la fantasia dei suoi avi e la realtà dei fatti, e lo fa dosando con maestria la sua ammaliante competenza e il suo innato istinto per lo spettacolo, in una sequenza di tavole mozzafiato.

Gli alberi e le loro storie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Benoist, Cécile - Gastaut, Charlotte <1974->

Gli alberi e le loro storie / Cécile Benoist, Charlotte Gastaut ; traduzione dal francese di Camilla Diez

Roma : Gallucci, 2019

Abstract: Gli alberi hanno tantissime storie da raccontare. Ci ricordano la protesta della ragazza rimasta per 738 giorni su una sequoia per salvarla dai denti delle motoseghe, sono protagonisti dell'incantevole caduta dei petali di ciliegio durante la celebrazione giapponese dell'Hanami, si lasciano esplorare in Guyana su uno speciale laboratorio aereo, proteggono e curano in Africa chi si rifugia nel tronco dell'immenso baobab... Da millenni, gli alberi crescono sulle montagne, nei campi, sulle roteo nel bel mezzo del deserto. Gli uomini li venerano, li piantano, li abbattono o attribuiscono loro poteri soprannaturali. Queste storie rispecchiano la relazione che da sempre ci lega a loro e ci mettono in guardia sulla necessità di prendercene cura. Perché il nostro futuro dipende anche dalla loro salvaguardia! Età di lettura: da 6 anni.

La sapienza segreta delle api
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Travers, Pamela Lyndon <1899-1996>

La sapienza segreta delle api / Pamela L. Travers ; a cura di Cesare Catà

Liberilibri, 2019

Abstract: Chi non ha subìto il fascino di Mary Poppins, la fata-bambinaia che arriva a Londra, volando con il suo ombrellino, a riportare ordine incantato nella scompigliata famiglia Banks? Ma prima di diventare la celeberrima eroina cinematografica nella versione Disney, Mary Poppins fu la protagonista di alcuni romanzi nati dalla penna di una donna geniale, tormentata e ribelle di nome Pamela L. Travers. In questo libro, vedono la luce alcuni degli scritti su mitologia e folklore che la Travers compose nel corso della sua lunga vita. "La sapienza segreta delle api" è una sorta di guida magica, non soltanto per chi vorrà conoscere il percorso che ha portato alla creazione di un personaggio così popolare, ma anche e soprattutto per coloro che vogliono riscoprire i significati degli antichi miti che ancora vivono e rivivono nella nostra esistenza quotidiana.

L'anello della verità
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Doniger, Wendy <1940->

L'anello della verità : e altri miti intorno al sesso e ai gioielli / Wendy Doniger ; traduzione di Svevo D'Onofrio

Adelphi, 2019

Abstract: Perché sesso e gioielli sono così spesso correlati? Perché gli anelli si insinuano di continuo nelle storie di amore e tradimento, matrimonio e adulterio, perdita e ritrovamento, identità e maschera? Per rispondere a queste domande, Wendy Doniger segue il filo conduttore del simbolismo dei gioielli circolari nel suo dipanarsi tra i miti, il folklore, le fiabe, le canzoni, i film e la grande letteratura di tutti i tempi e di tutte le culture, dall'India antica ai romanzi cavallereschi, dal teatro greco alle saghe norrene, dalla Francia rivoluzionaria a Hollywood. È un intreccio di generi, un oceano di racconti in cui si naviga sotto la guida sicura di una grande studiosa che, nel consueto rigore dell'argomentazione, affianca «Gli uomini preferiscono le bionde» e Siegfried, Salomone e Shakespeare, Shakuntala e Maria Antonietta - in un infinito cerchio ipnotico.

Haru e gli spiriti della montagna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Duca, Maria Chiara <1988->

Haru e gli spiriti della montagna / Maria Chiara Duca ; illustrazioni di Vincenzo Filosa

Piemme, 2019

Abstract: Haru non sa cosa sia venuto in mente ai suoi genitori quando hanno prenotato una vacanza, alle pendici della montagna di Tenchiyama. Lì i cellulari non prendono e gli unici ragazzi della sua età sono il goffo Kenta e l'antipatico Shin. Si prospetta un'estate tremendamente noiosa, e Haru fatica a farsela andare a genio, anche se sa che è forse l'ultima occasione per cercare di riunire la sua famiglia un po' sgangherata. Sono questi i suoi pensieri fino a quando, una notte, non vengono spazzativia da un'apparizione inquietante: un piede gigante e puzzolente si schianta sul suo futon. È solo il primo incontro con una serie di spiriti e mostri che infesteranno le giornate di Haru e dei suoi nuovi amici, fino a quando riusciranno a intrappolare lo spirito malvagio che ha richiamato a sé tutte quelle spiacevoli apparizioni. La tradizione vuole che le montagne siano luoghi sacri, a metà tra la Terra, che appartiene agli uomini, e il Cielo, in cui abitano le divinità. È sulle montagne che si rifugiano le creature che stanno a mezza via. Potete chiamarli spiriti, spettri o mostri, a loro non importa granché. Uomini ombrello, volpi mutaforma e giganteschi piedi puzzolenti. Un romanzo appassionante che, grazie alle illustrazioni d'autore, è anche una vera e propria enciclopedia dei mostri e degli spiriti del folklore giapponese.

Arte e ricerca etnografica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carriero, Maria Grazia <1980- >

Arte e ricerca etnografica : il laùru : i luoghi, gli incontri, le testimonianze / Maria Grazia Carriero ; prefazione di Lorenzo Madaro ; postfazione di Antonio Basile

Progedit, 2018

Il lupo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pastoureau, Michel <1947->

Il lupo : una storia culturale / Michel Pastoureau ; traduzione di Guido Calza

Milano : Ponte alle grazie, 2018

Abstract: Il lupo è da sempre la star del «bestiario centrale» nell'immaginario europeo: un repertorio di specie e caratteri animali, spesso metafore di qualità umane, da cui nei secoli sono scaturiti centinaia di miti, racconti e leggende. Si va dalla mitologia classica, dalla celebre leggenda romana della lupa che allevò Romolo e Remo, fino al pantheon nordico: storie che parlano di carneficine, metamorfosi e lupi mannari e che riflettono la paura verso questa fiera capace di distruggere animali e coltivazioni. Si passa poi ai bestiari medievali, che raffigurano il lupo come animale totalmente negativo, a tratti incapace di nuocere e persino dotato di aspetti ridicoli, come avviene nel "Romanzo di Renart". La paura del lupo torna poi nell'epoca moderna, riflettendosi nelle cronache e nei racconti del folclore popolare, che parlano di lupi rabbiosi e di aggressioni non solo a bestie, ma anche a uomini, donne e bambini. Lo strano caso della Bestia del Gévaudan (1765-1767), che imperversava nelle campagne della Francia sgozzando senza pietà animali e pastori, rappresenta il culmine di questa fobia del lupo. Nel XX secolo la letteratura, i cartoni animati e i libri per bambini finiscono per trasformare quel cattivone del lupo in un animale quasi capace di suscitare tenerezza, o quantomeno compassione. Finché oggi solo i toponimi, i proverbi e qualche antica leggenda ancora sopravvissuta conservano il ricordo di questa bestia crudele e vorace, tanto a lungo temuta.

Il tempo dei lupi
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Rao, Riccardo <1976->

Il tempo dei lupi : storia e luoghi di un animale favoloso / Riccardo Rao

Milano : UTET, 2018

Abstract: I lupi stanno tornando. Negli ultimi anni la loro popolazione in tutta Europa è aumentata in modo esponenziale. In Italia è più che decuplicata superando i duemila esemplari. Sempre più spesso vengono avvistati intorno ai centri abitati, nei pascoli, al limitare del bosco. Insieme alle tracce riemergono paure antiche, mai placate del tutto. Nemico da perseguitare, incarnazione del male, pericolo per raccolti e greggi: man mano che avanzava l'urbanizzazione e le foreste lasciavano spazio ai campi, i lupi sono stati cacciati, dagli eserciti o dagli stessi contadini, spesso dietro compenso delle istituzioni pubbliche. Si conta che solo in Francia nel 1797 furono uccisi oltre cinquemila lupi. Massacri simili furono perpetrati in Germania, Inghilterra, Italia... Una strage alimentata da un timore ancestrale che dal Medioevo giunge fino al presente. Dalla donna delle Asturie capace di comandare branchi di lupi nel Seicento, al ragazzo tedesco allevato dai lupi nel Trecento, fino alla celebre storia della bambina con il cappuccetto rosso che attorno all'anno Mille viene ghermita da un lupo e condotta nel cuore della foresta, Riccardo Rao ci guida attraverso documenti storici e leggende fino ai giorni nostri, ai macabri ritrovamenti di lupi impiccati nei boschi italiani. In un percorso fra storia, letteratura, psicologia e biologia, Rao ricostruisce come la superstizione popolare, la cultura dotta degli uomini di chiesa, ma anche le grandi trasformazioni dell'ambiente abbiano creato il mito del lupo europeo. Un mito mai così attuale

Erba magica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Messina, Liviana <naturopata>

Erba magica : tradizione religione scienza dell'Erba di San Giovanni / Liviana Messina, prefazione di Marco Sarandrea

2. ed.

Fefè, 2017

Abstract: Da Salomè con la sua danza dei sette veli fino alla cura della depressione leggera con i metodi "dolci" dell'iperico la strada è breve e affascinante, anche se il collegamento potrebbe sembrare ardito. In questo libro ce lo spiegano Liviana Messina e, nella prefazione, Marco Sarandrea. Che partono dalla decapitazione di Giovanni Battista per dimostrare laicamente e scientificamente come sarebbe meglio chiamare "medichesse" le cosiddette streghe di molti secoli fa e come sempre più spesso la medicina ufficiale venga a patti con quella "non convenzionale" per il tramite di tradizioni millenarie. Prefazione di Marco Sarandrea.

Il turbante fatato e il tappeto magico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kùnos, Ignacz <1860-1945>

Il turbante fatato e il tappeto magico : fiabe dell'antica Istanbul / raccolte da Ignacz Kunos ; illustrazioni di Willy Pogany ; traduzione di Fulvia De Luca e Giorgio Salvi

Roma : Donzelli, 2017

Abstract: "Ho voluto offrire, in quest'antologia, una rosa di storie che con le mie stesse mani ho raccolto nel variopinto giardino del folklore turco. Non mi sono servito di libri, dal momento che la Turchia non è terra di lettere, e non esiste nessun libro del genere; ma, quale attento ascoltatore dei cantastorie, mi sono messo a trascriverli. Sono le storie che si possono udire ogni giorno, nei pressi di Stamboul, nelle casette sgangherate che formano questo quartiere di Costantinopoli essenzialmente turco, e che le donne del luogo, intorno al focolare, raccontano ai bambini o alle amiche. Le fiabe turche sono come il cristallo, che riverbera i raggi del sole in una miriade di fulgidi colori; limpide come il cielo sereno; trasparenti come la rugiada su un bocciolo di rosa. In breve, le fiabe turche non sono 'Le Mille e una notte'. Sono, piuttosto, 'Le Mille e un giorno'". Con queste parole l'erudito e folklorista ungherese Ignacz Kùnos dava alle stampe le fiabe raccolte nel corso dei suoi viaggi attraverso l'Anatolia. Sulla scia della grande riscoperta della tradizione orale, che da oltre un secolo imperversava da un capo all'altro dell'Europa, Kùnos decise di consegnare alla scrittura, e quindi alla posterità, il patrimonio favolistico popolare di una cruciale terra di confine tra Oriente e Occidente. tratto da www.ibs.it

Donne che corrono coi lupi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Estés, Clarissa Pinkola <1945->

Donne che corrono coi lupi / Clarissa Pinkola Estés ; traduzione di Maura Pizzorno

[Milano] : Sperling & Kupfer, 2016

Abstract: Il libro-culto che ha cambiato la vita di milioni di donne. Attingendo alle fiabe e ai miti delle più diverse tradizioni culturali, Clarissa Pinkola Estés fonda una psicanalisi del femminile attorno alla straordinaria intuizione della Donna Selvaggia, intesa come forza psichica potente, istintuale e creatrice, lupa ferina e al contempo materna, ma soffocata da paure, insicurezze e stereotipi.

Tra la terra e il cielo
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Tra la terra e il cielo / un film di Neeraj Ghaywan

Cinema, [2016]

Abstract: Sulle rive del Gange si incrociano e si mescolano le vite di vari personaggi con le loro storie di amore, libertà, emancipazione. Ma Benares (Varanasi), la città sacra sulle rive del fiume, riserva una punizione severa a coloro che giocano con le tradizioni. Deepak si innamora perdutamente di una ragazza che appartiene a una casta diversa dalla sua. Devi, una giovane studentessa, è tormentata dal senso di colpa per la scomparsa del suo primo amante. Pathak, il padre di Devi è vittima della corruzione della polizia mentre Jhonta è un ragazzino alla ricerca di una famiglia. Tutti aspirano a un futuro migliore, divisi tra le esigenze imposte dalla modernità e il fedele attaccamento alle tradizioni.

Bongiovanni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bongiovanni, Giannetto

Terre d'acqua e di pianura : Racconti padani (pubblicati dal 1922 al 1958) scritti / da Giannetto Bongiovanni ; disegni di Carlo Bisi, Arnaldo Bartoli, Mario Grazzi

Brescello : Tipo-Lito Valpadadana, 2015

Piemonte montanaro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Avondo, Gian Vittorio <1951->

Piemonte montanaro : storie, tradizioni, stagioni del mondo alpino / Gian Vittorio Avondo

Torino : Edizioni del Capricorno, 2015

Abstract: La montagna piemontese è un mondo antico e severo. Difficile e affascinante. Non solo per la ricchezza straordinaria di ambienti che la caratterizzano, quanto perché, nel corso dei secoli, nelle valli dell'arco alpino dalle Alpi Liguri alla Svizzera si è sviluppata una civiltà sotto molti aspetti unica, che l'avvento della modernità rischia di far sparire per sempre. Gian Vittorio Avondo insegna a leggere il paesaggio alpino e a ritrovarvi i segni lasciati dall'uomo; indaga le tipologie abitative delle comunità montanare; ricostruisce l'organizzazione sociale delle genti di montagna illustrandone gli usi e costumi, la religione, la vita quotidiana, i riti di passaggio, la scuola, le occasioni di festa; e chiude ricordando il duro lavoro che scandiva il ritmo di famiglie e villaggi: i campi, la pastorizia, i mestieri stagionali (gli acciugai, gli spazzacamini, i contrabbandieri) indispensabili per integrare i magri guadagni strappati con fatica all'asprezza dell'ambiente. Una sequenza di immagini d'epoca, in gran parte inedite, e una serie di testimonianze raccolte sul campo dall'autore: "Piemonte montanaro", il ritratto a tutto tondo di un mondo oggi in gran parte scomparso.