Trovati 451889 documenti.

Pentirsi di essere madri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Donath, Orna <1976->

Pentirsi di essere madri : storie di donne che tornerebbero indietro : sociologia di un tabù / Orna Donath ; traduzione di Sabrina Placidi

Bollati Boringhieri, 20217

Abstract: "Se poteste tornare indietro nel tempo, decidereste ancora di diventare madri?". Questa domanda, posta dalla giovane sociologa israeliana Orna Donath a un certo numero di donne ebree israeliane, ha ricevuto in ventitré casi come risposta un "no" deciso. E si è rotto un tabù, quello della donna "naturalmente" protesa ad essere madre. Con gli strumenti della sociologia, Donath ha allora intervistato in profondità queste donne (e molte altre in seguito) e ha riportato le loro risposte, analizzandole in dettaglio e mettendole in contesto, in questo libro.

Del camminare e altre distrazioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Del camminare e altre distrazioni : antologia per viandanti e sognatori / illustrazioni di Guido Scarabottolo ; traduzione a cura di Francesca Cosi e Alessandra Repossi ; prefazioni di Luigi Nacci

Ediciclo, 2017

Abstract: Non si cammina solo per spostarsi da un luogo all'altro: si cammina anche per poter guardare il mondo dalla vetta dei monti, come Mark Twain, oppure per filosofeggiare, come Rousseau e Roberto Arlt. A volte un'innocua passeggiata permette di fare incontri che cambiano l'esistenza, come accade ai personaggi di Maupassant e Capuana, e in certe situazioni l'erranza diventa addirittura uno stile di vita, come nelle pagine di Verga e Mary Hunter Austin. Da Virginia Woolf a James Matthew Barrie, da Gilbert Keith Chesterton a Herbert George Wells, questi 14 racconti firmati dai più grandi autori della letteratura mondiale (di cui ben cinque ancora mai tradotti o pubblicati in Italia) permettono di esplorare tutti i significati nascosti in una delle attività quotidiane che di solito compiamo senza pensarci: camminare.

Il Dio dei viventi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Deledda, Grazia <1871-1936>

Il Dio dei viventi / Grazia Deledda

Il Maestrale, 2012

Abstract: Questo romanzo è stato poco fortunato, vittima della disattenzione di critici e giornalisti. La vicenda è incentrata sulle figure che compongono la famiglia Barcai. Alla morte del figlio maggiore, padre di un figlio illegittimo, il minore, Zebedeo, fa sparire il suo testamento, lasciando senza diritti il piccolo Salvatore. Zebedeo non riesce però a liberarsi del senso di colpa e incontra quindi Lia, la madre di Salvatore e ex-amante del fratello defunto, per offrirle un sostentamento economico per lei ed il figlio, pur non confessando fino alla fine il suo crimine.

Poesia: arte delle lettere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazza, Terenzio

Poesia: arte delle lettere = Poetry: the art of literature / [Terenzio]

EBS Print, 2018

Un cancello a chiudere il vento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bellini, Nadia <1953->

Un cancello a chiudere il vento / Nadia Bellini

Gilgamesh Edizioni, 2018

Abstract: In questo scritto autobiografico l'autrice racconta i momenti salienti di vita della sua infanzia: i giochi in campagna, le consuetudini di una famiglia di contadini come la sua, la scuola, gli amici e i bagni nel fosso, la passione per la lettura. Narra dei viandanti che di volta in volta chiedevano alloggio e venivano ospitati a dormire per una notte o due dalla sua famiglia, facendo transitare la loro esistenza in quello spazio ideale e fortemente poetico, delimitato dall'aia e dai confini del casale che apparteneva all'Eridania Zuccherifici Nazionali e dato loro in comodato d'uso. Trovano memoria anche i tanti animali domestici vissuti con la sua famiglia, le persone che ruotavano attorno a quel rione popolare, Borgo Naviglio, affacciato sul Canale Fossa, come ad esempio le ricamatrici e le sarte, il barbiere e tante altre figure divenute eterne grazie alla memoria dell'autrice. E poi trova spazio il ricordo della prima volta in cui studiò il francese, le giostre, le lotte studentesche, i primi viaggi, i luoghi del cuore, strappati per sempre all'oblio: i luoghi a me cari e sempre vicini. Sullo sfondo Ostiglia, il suo paese, il fiume Po, il viale dello zuccherificio Eridania, l'antico giardino Bonazzi, il magnificente giardino pubblico. Luoghi e ricordi sicuramente personali ma altrettanto impressi nei vissuti di molti e resi trasfigurati e universali da quel senso di nostalgia che non è tristezza ma bellezza per ciò che non è più e tuttavia rimane indefettibile. In questo scritto autobiografico l'autrice racconta i momenti salienti di vita.

Nittalopìa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fraccari, Claudio

Nittalopìa : scritture profane / Claudio Fraccari

Gilgamesh, 2018

Abstract: L'aforisma? Saperla lunga e farla breve.

Le ali di Alì
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Masci, Lidia

Le ali di Alì / Lidia Masci

Gilgamesh, 2018

Abstract: Le ali di Alì è la storia di un viaggio, di un viaggio verso la promessa di un futuro migliore, verso la stabilità e la ricchezza. È la storia di Alì, un ragazzo senegalese che come tanti oggi cerca di attraversare mari e confini per raggiungere l'Europa. «Cammina sempre verso nord e arriverai da tuo zio Ibrahim che vive in Francia, a Marsiglia. Lui ti troverà un lavoro, ti darà ospitalità e, forse, ti presenterà una bella ragazza wolof» gli aveva detto il padre Mohamed. Non sapeva però, non poteva saperlo, che il viaggio sarebbe stato pieno di insidie, di sofferenza, di perdite, ma anche di nuove amicizie e nuovi amori. Questo romanzo affronta senza retorica un tema quanto mai attuale, mostrando l'altro volto dell'immigrazione, un volto fatto il più delle volte di speranze disattese e soprusi. Un volto che può diventare però anche quello della felicità, la felicità di chi ce l'ha fatta.

Amandine
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Deon, Giulia <1961->

Amandine : storia di un incontro / Giulia Deon

Gilgamesh, 2017

Abstract: La storia di Amandine offre la possibilità di esplorare l'universo infantile attraverso un racconto a episodi proposto a una piccola protagonista, venuta dall'altra parte del mondo. La struttura del "racconto nel racconto", che si sviluppa ciclicamente lungo i quattordici capitoli, consente di affrontare varie tematiche, proponendo una lettura su due livelli. La realtà del quotidiano s'intreccia con la fantasia di un tempo indefinito e il tema principale dell'incontro è un filo d'Arianna che unifica gli episodi proposti. L'autrice affronta, attraverso un linguaggio semplice e volutamente scevro di ricercatezze, la complessità dei sentimenti umani, e le sue osservazioni precise e delicate sono spunti di riflessione per una lettura più attenta. Senza mai imporre la propria visione, la voce narrante riesce a incuriosire, divertire ma soprattutto emozionare, regalando al lettore, tornato per un istante fanciullo, i sogni dimenticati di un tempo. Gli episodi di Amandine sono proposti all'interno del libro anche in lingua francese, lasciando la possibilità di gustare le avventure narrate nella lingua di formazione dell'autrice.

Eterni secondi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bonaffini, Luca <1962->

Eterni secondi / Luca Bonaffini

Gilgamesh, 2017

Abstract: Eterni secondi è un romanzo a tre tempi, ingannevole e mutante, strutturato come un lungometraggio a episodi degli anni ’70 e avente come filo conduttore il tempo e le sue avversità numeriche. Secondi si nasce, non si diventa e lo si resta per l’eternità, con tutti i vantaggi che offre la posizione non illuminata del non essere mai tra i primi. I racconti, scritti tra il 2011 e il 2017, sono tre facce dello stesso orologio. Tre racconti apparentemente lontani, ma in realtà accomunati da quel romanticismo maldestro tipico della scrittura “bonaffiniana” e dei suoi personaggi, spesso teneri, fastidiosi e surreali, che ritraggono le fragilità, la tenerezza e il cinismo della società contemporanea. E per un mantovano doc, gastronomicamente parlando, i primi di solito fanno la differenza…

La collana di Miràm
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gianotti, Marisa

La collana di Miràm / Marisa Gianotti

Gilgamesh, 2018

Abstract: Ambientato nel contesto storico attuale, racconta le avvincenti storie di due donne, Emma e Miràm, le quali rappresentano idealmente i due universi femminili occidentale e orientale. Il percorso narrativo si incentra sulla collana di Miràm, un antico e prezioso gioiello turco, simbolo per antonomasia del gusto estetico femminile, che accompagnerà il lettore attraverso le vicende di donne appartenenti a tradizioni ed etnie diverse, ciascuna alle prese con i propri problemi, ma a un certo punto consapevoli del fascino e del mistero che la loro differente cultura d'origine è capace di tramandare, travasando nel loro essere donne oggi una forza di appartenenza che le farà sentire ancora più unite.

La Collezione Bottini di Rivarolo Mantovano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La Collezione Bottini di Rivarolo Mantovano / a cura di Valter Rosa

Biblioteca A. E. Mortara, 2018

Abstract: Catalogo della Collezione Bottini esposta nel 2018 e 2019 nelle mostre itineranti "Paesaggi Lombardi" e "Umano & divino" a Rivarolo Mantovano, Casalmaggiore e Viadana.

Flora escursionistica delle colline moreniche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guidotti, Emilio <farmacista> - Froldi Paganini, Silvio <esperto di fotografia e grafica> - Viapiana, Rosanna <ricercatrice delle specie botaniche>

Flora escursionistica delle colline moreniche : antologia fotografica delle piante spontanee della fascia collinare morenica mantovana, bresciana e veronese ... / Emilio Guidotti, Rosanna Viapiana, Silvio Froldi Paganini

Gilgamesh, [2018]

Abstract: Un manuale per conoscere le specie vegetali, apprenderne il nome, la loro origine, gli eventuali impieghi alimentari, medicinali e la velenosità; progettato per chi non dispone di nozioni botaniche. L'areale interessato comprende tutta la fascia collinare disposta a sud del Lago di Garda, dai comuni di Padenghe del Garda (BS) e Lonato del Garda (BS), passando per l'alto Mantovano, fino al comune di Valeggio sul Mincio (VR), allargandosi, infine, alla pianura circostante. Un paesaggio di eccezionale bellezza, fatto di boschi, laghetti e pendii aridi, questi ultimi incredibilmente ricchi di biodiversità e oggetto di tutela ambientale. Oltre 700 specie recensite, presentate in duplice immagine, suddivise per ambiente, facili da identificare, corrredate di curiosità storiche, etimologiche e di accenni sulle proprietà aloimentari e medicinali.

Zooinferno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Salvoni, Carlo <1980->

Zooinferno / Carlo Salvoni ; illustrazioni di Andrea "Mansu" Mansueti

Gilgamesh, 2015

Abstract: Gli animali pensano? Hanno emozioni? Provano sentimenti? Chi risponde affermativamente a queste domande, concorderà sul fatto che gli animali hanno un'anima (altrimenti perché dovrebbero chiamarsi così?). E ogni anima che si rispetti è immortale e segue un preciso destino quando abbandona il corpo. Su quale sia questo destino, le opinioni sono varie e contrastanti, ma siamo in molti a credere che dipenda da come ci siamo comportati in vita. Sarà giusto dire che gli animali hanno commesso dei peccati? Non so. Ma spesso, almeno sulla carta, gli animali ci servono per rappresentare quello che è dentro di noi. Non so perché. Forse sono più bravi di noi a far capire certe cose, rappresentare certi pensieri, impersonare vizi e virtù umani. Concentriamoci per ora sui vizi...

Il console onorario
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Greene, Graham <1904-1991>

Il console onorario / Graham Greene ; a cura di Domenico Scarpa ; con una nota di Alessandro Baricco ; traduzione di Alessandro Carrera

Palermo : Sellerio, 2019

La memoria ; 1135

Abstract: Per un errore, Charley Fortnum, console onorario britannico in una lontana località dell'Argentina, è stato rapito dai ribelli paraguayani invece dell'ambasciatore americano. A questo punto i guerriglieri non possono più tirarsi indietro. E Fortnum è così poco rilevante che nemmeno i governi e gli apparati hanno voglia di fare un passo per salvarlo. Nessuno è interessato a prenderlo per quello che è: una persona. Tranne l'individuo dal cui punto di vista, non sempre imparziale, è ricostruita tutta la storia: il giovane medico, mezzo inglese mezzo paraguayano, Eduardo Plarr. Attorno si agita una piccola comunità di persone che hanno conosciuto il console onorario e tutti, anche gli autoctoni, sembrano relitti di un naufragio abbandonati per caso in una terra «troppo vasta per gli esseri umani». Un movimento narrativo che intreccia tanti temi, dialoghi, situazioni, personaggi, in modo tale da aver attratto il cinema, ma la vicenda serve anche all'autore per analizzare, con straziante profondità, l'ambiguità umana, come sia illusoria la possibilità di distinguere con sicurezza e di prendere posizione. Con una nota di Alessandro Baricco.

I temi della vita tra Sacra Bibbia e miti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zanoni, Alberto <1949->

I temi della vita tra Sacra Bibbia e miti / Alberto Zanoni

Gilgamesh, 2018

Abstract: "I temi della vita tra Sacra Bibbia e miti" è un viaggio nelle vicende umane alla ricerca del senso ultimo delle cose, un percorso in cui veniamo accompagnati e sollecitati a porci domande alle quali dare noi stessi una risposta. In capitoli autonomi vengono affrontati alcuni tra i grandi temi della vita: il dolore, la malattia, la cura, la vecchiaia, la morte. Sono tematiche spesso taciute, eppure tappe che ognuno di noi è destinato a raggiungere e a superare. Traendo spunto anche dalla sapienza antica contenuta nei miti greci, l'autore spiega di aver trovato una risposta esauriente solo nella Bibbia, nelle parole con cui il Dio senza tempo ha voluto rivelarsi agli uomini di ogni tempo. È in sintesi l'esaltazione della Parola di Dio, che ci meraviglia a ogni passo, con i suoi tesori nascosti a una lettura frettolosa, con il suo messaggio perenne di amore e di misericordia: un barlume del pensiero di Dio, adatto alla nostra limitata comprensione.

La fonte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Salvoni, Carlo <1980->

La fonte : un percorso di fede fra la Fonte Q e le Scritture / Carlo Salvoni ; con introduzione di Francesco Capretti

Gilgamesh, 2018

Abstract: Esiste qualcosa di meno oggettivo della fede? In cosa crediamo, di preciso? Eppure la fede è uno degli aspetti fondativi della nostra civiltà, fondato su credenze e narrazioni condivise. E proprio di narrazioni si parla in questo libro: le narrazioni scritturali, ormai impresse nel nostro dna, sono lo spunto per altre narrazioni, che raccontano, riflettono, interpretano. L'autore ci guida in un personale percorso di fede, che prende spunto dalle Scritture per andare in quegli spazi misteriosi che forse non si possono spiegare razionalmente. Il titolo "La Fonte" non ci deve ingannare. Non è una ricerca nell'ambito del metodo storico-critico letterario e biblico. Troppo arido, forse troppo 'razionale'. Qui siamo alla ricerca e dentro la scoperta di una fonte che va oltre. È un racconto che ha scoperto un altro personaggio, pur essendo sempre lo stesso personaggio di ogni fonte; è una fonte dove il tempo e lo spazio non sono quelli di prima, ma nello stesso tempo sono già prima; è il dispiegarsi di una vita raccontata in un non ancora che potrebbe ad-venire ogni giorno. È il racconto di un interpretante, che ha scoperto una fonte di grande valore...

L'empatia degli opqosti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cavalli, Tiziana <medico> - Monza, Andrea <archeologo>

L'empatia degli opqosti : ovvero il chirurgo dell'anima / Tiziana Cavalli, Andrea Monza

Gilgamesh, 2018

Abstract: L'empatia degli opposti è la storia vera di una duplice metamorfosi dal sorprendente finale. Originale è l'intreccio tra le due voci narranti: il paziente, archeologo subacqueo che ha girato il mondo finché il cancro non lo ha costretto a fermarsi, e il curante, con le sue conoscenze tecniche e lo stupore di chi scopre che, nell'atto di prendersi cura di un soggetto condannato a morte, sta guarendo le proprie ferite, da sempre tenute latenti per dedicarsi agli altri. Tra viaggi introspettivi, delicata ironia, ricordi, tumultuosi dialoghi, sogni vividi, sms e flashback, quest'opera consegna una chiave di gestione del presente, un passpartout intellettuale a chiunque non abbia ancora avuto prova che l'empatia è il più potente strumento di cura.

Nevica poco e male
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Presutti, Antonella

Nevica poco e male / Antonella Presutti

Gilgamesh, 2017

Abstract: Un palazzo antico nel cuore antico di una città, un non luogo, in cui vita e morte, amore e solitudine, gioia e disperazione, passato e presente si incrociano e si intrecciano indissolubilmente. Ogni uscio una storia, ogni anfratto una memoria, ogni angolo una testimonianza di quello che è stato, di quello che è. Incontrando la donna picchiata dal marito, il giornalista viscido e asservito, il ferroviere innamorato delle piccole, insignificanti inserzioni della vita, l'uomo abbandonato dalla speranza e la signora che ha lasciato i sogni in un punto imprecisato del suo passato, incontriamo noi stessi, la nostra quotidianità ripetitiva e pure rassicurante, che costruisce un possibile orizzonte di senso. La voce del narratore che racconta un'indagine fuori dal comune, si trasforma nella voce di ciascuno di noi, nelle parole del viaggio che percorriamo a ritroso nel tempo, nella curiosa ricerca mai conclusa e sempre rinnovata di noi stessi. E il palazzo si trasforma in uno spicchio di mondo. Mentre fuori, le stagioni si succedono e la neve scende lentamente a coprire le ferite della terra.

Delitti di stagione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schifitto, Luigi <1963->

Delitti di stagione : quattro casi per il commissario Cavalli / Luigi Schifitto

Gilgamesh, 2018

Abstract: Quattro casi, quattro misteri da risolvere per il commissario Cavalli e i suoi collaboratori, uno per stagione. Vicende decisamente noir che si alternano a situazioni che rispecchiano invece i canoni del giallo classico, quasi che anche il clima abbia voluto dire la sua nello scrivere le trame dei racconti, che seppur distinte mantengono comunque un'unità narrativa e sequenziale. E a creare un filo conduttore tra i quattro delitti di stagione contribuisce soprattutto lo humour distaccato che caratterizza l'umanità del protagonista e dei personaggi che riempiono le sue giornate torinesi.

Al dialét de Calvaton
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Al dialét de Calvaton / a cura di Roberto Zanelli

[s.n.], 2017