Il Giorno del Ricordo (10 febbraio) è stato istituito con la legge 30 marzo 2004 n. 92, che recita:

"Al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale".

In questa dimensione ci sono molti soggetti: gli italiani e tutte le vittime delle foibe, che non furono solo italiani. Strage negata per molto tempo, quella delle foibe è finalmente divenuta una memoria che deve essere patrimonio di tutti.


Vedi tutti

Biografie

Vedi tutti

Romanzi

Vedi tutti

Saggi e studi