Biblioteca Popolare "B. Vezzani" - Fondazione Malagutti

“R/esistenza – Scrittura di confine” Floriana Coppola – 14 aprile ore 17.30 - Venerdì della Cultura

Quando
14 April 2023
Orario
17:30
Dove
Biblioteca Popolare "B. Vezzani" - Fondazione Malagutti - Via dei Toscani 8 - Curtatone (MN)
Categorie
Libri

SINOSSI

La scrittura spesso è testimonianza attiva di forme di resistenza, spesso vissute in dimensioni di confine, di frontiera. L’ultimo romanzo di Floriana Coppola La bambina, il carro e la stella richiama alcuni temi ricorrenti nelle precedenti opere dell’autrice: l’infanzia e l’essere donna; il viaggio e il divenire; il destino e il rapporto tra volontà e fortuna.
Tali fili d’indagine si dipanano come mille rivoli al di sotto della superficie della storia. Marika è una bambina rom e vive in un campo ai margini di una grande città, che intuiamo essere Napoli. Uno sguardo “periferico” consente all’autrice di far emergere le luci e le ombre della nostra società: uomo/donna, ricco/povero, dicotomie incancellabili. L’autrice plasma un piccolo universo con una scrittura al contempo cruda e immaginifica, che scava nelle pieghe dell’animo dei personaggi con asciutta precisione e rappresenta la realtà con forza materica. Un romanzo di formazione, ma anche un romanzo civile, realistico-sociale che mette a nudo non solo la psicologia dei personaggi, ma anche quella della nostra società.

 

BIOGRAFIA

Scrittrice e counsellor in analisi transazionale e psicologia esistenziale, perfezionata in Didattica e Cultura di Genere.
Ha soprattutto studiato la scrittura delle donne nelle varie epoche fino ai nostri giorni, cercando di dare nuova attenzione alle autrici cancellate, oppure dimenticate.
Fortemente interessata alla questione della differenza di genere, ha approfondito le relazioni tra arte e autobiografia. Sperimenta nella sua produzione letteraria intrecci e contaminazioni tra prosa e poesia.
Un tema centrale che torna nelle sue opere è lo sguardo esistenziale che permette di analizzare la realtà e i comportamenti che produce. Dice, citando Bell Hooks: “È importante partire da sé, dalla propria esperienza, dal proprio vissuto, per giungere a una maggiore consapevolezza delle dinamiche relazionali, traguardo che ci rende inclusive e aperte a ogni diversità.
Fa parte della Società Italiana delle Letterate. Collabora con varie riviste online, è redattrice nella rivista letteraria Menabò online. Ha pubblicato: Il trono dei mirti, Femminile Singolare, Mancina nello sguardo, La faglia del fuoco, La vertigine del taglio e tra i romanzi Donna creola e gli angeli del cortile.

 

Clicca per il segnalibro (pdf): Floriana Coppola - R-esistenza - Scrittura di confine