Biblioteca Popolare "B. Vezzani" - Fondazione Malagutti

12° incontro dei Venerdì della Cultura con Maurizio Corniani - 'Lino, il topolino coraggioso'

Quando
19 May 2023
Orario
17:30
Dove
Biblioteca Popolare "B. Vezzani" - Via dei Toscani 8 - Curtatone (MN)
Categorie
Libri

SINOSSI

 


 

Fiaba ecologica scritta da Maurizio Corniani, direttore del Centro Teatrale Corniani, Teatro di Figura di rilevanza nazionale, riconosciuto dal Ministero dei Beni e Attività Culturali.

Tratto dallo spettacolo di burattini “Rifiuti a volontà”, l’autore sollecita la fantasia e l'interesse di adulti e bambini, invitando tutti a riflettere sul pericolo di una terra soffocata dalle nostre abitudini.

Come ogni fiaba che si rispetti, “Lino il topolino coraggioso” riserva un lieto fine: incoraggiato dall'amica Quercia e grazie all'aiuto del folletto Polly, il temerario protagonista riuscirà a sconfiggere la mostruosa montagna di rifiuti, riportando la felicità nel bosco.

Lungo il proprio cammino Lino incontra il Fiume, che si sta prosciugando e ha deviato il suo corso, pesci modificati e rifiuti che si ribellano perché pretendono di essere separati e recuperati.

Un modo diverso e non banale di parlare di ambiente, del rispetto della natura, della bellezza della natura e delle meraviglie che ci circondano. Un linguaggio pensato per i bambini in una storia che ricorda la fiaba per riflettere sull'ipotesi che, un domani, questa terra potrebbe essere soffocata dalle nostre abitudini.

BIOGRAFIA

 

 

Nasce a Mantova nel 1961, risiede a Quingentole (MN). Continuatore della tradizione di famiglia, a diciotto anni diventa il “Burattinaio”. Per diversi anni ricopre la carica italiana di segretario dell’Unione Internazionale della Marionetta.

Regista, burattinaio, fotografo, attore e drammaturgo, con la compagnia I Burattini dei Corniani prima e con Burattinteatro poi, produce e rappresenta molti spettacoli di teatro per ragazzi e teatro di burattini.

Ha frequentato la Scuola d'Arte Drammatica "Paolo Grassi" di Milano dove approfondisce le tecniche teatrali di espressione corporea e vocale.

Conduce laboratori sulla costruzione e l'impiego del burattino come mezzo espressivo in scuole italiane e all’estero.

Scrive e rappresenta “Le avventure di Fagiolino”, spettacolo per burattinaio solista che ancora oggi viene rappresentato in tutto il mondo quale massima espressione del Teatro classico dei burattini della tradizione italiana.

Pluripremiato e accreditato tra i migliori burattinai italiani.