Letture per tutti i gusti!

Trovati 26 documenti.

I figli di Capitan Roc
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Surget, Alain

I figli di Capitan Roc

Giunti Junior, 11/02/2011

Abstract: Non potrebbero essere più diversi tra loro, i gemelli De Marie: Piccola Louise ama la spada, il duello e l'avventura, mentre Benjamin passerebbe tutto il suo tempo tra i libri, se solo le regole dell'istituto per orfani nel quale sono stati rinchiusi lo permettessero.. Per sopravvivere non resta che la fuga, al termine della quale li aspetta un destino imprevisto e sconvolgente, tra pirati dalla barba nerissima e un alleato con un senso dell'umorismo piuttosto sviluppato. Siete pronti a imbarcarvi?

Adesso che sono grande
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fabri, Stefania

Adesso che sono grande

Giunti Junior, 18/09/2010

Abstract: È duro avere otto anni e vivere tra adulti che non ti spiegano bene le cose che parlano tra di loro e hanno un sacco di segreti. E le cose peggiorano se, come succede al nostro protagonista, ci sono di mezzo un fratello maggiore in crisi, un padre irascibile e una madre che crede ai fantasmi...Le avventure di Bebo continuano in "Adesso che sono buono".

Il Piccolo Principe
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Saint-Exupéry, Antoine de - Bompiani Bregoli, Nini

Il Piccolo Principe

Bompiani, 02/10/2010

Abstract: EDIZIONE ORIGINALE CON LA STORICA TRADUZIONE DI NINI BOMPIANI BREGOLI "Gli uomini hanno delle stelle che non sono le stesse. Per gli uni, quelli che viaggiano, le stelle sono delle guide. Per altri non sono che delle piccole luci. Per altri, che sono dei sapienti, sono dei problemi. Per il mio uomo d'affari erano dell'oro. Ma tutte queste stelle stanno zitte. Tu, tu avrai delle stelle come nessuno ha" "Che cosa vuoi dire?" "Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abiterò in una di esse, visto che io riderò in una di esse, allora sarà per te come se tutte le stelle ridessero. Tu avrai, tu solo, delle stelle che sanno ridere!"

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sepúlveda, Luis

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare

Salani Editore, 31/12/2010

Abstract: IL LONG SELLER CHE HA VENDUTO OLTRE 2 MILIONI DI COPIEI gabbiani sorvolano la foce dell'Elba, nel mare del Nord. Banco di aringhe a sinistra stride il gabbiano di vedetta e Kengah si tuffa, insieme agli altri. Ma quando riemerge, il resto dello stormo è volato via, e il mare è una distesa di petrolio. A stento spicca il volo, raggiunge la terra ferma, poi stremata precipita su un balcone di Amburgo. C'è un gatto, su quel balcone, un gatto nero grande e grosso di nome Zorba, cui la gabbiana morente affida l'uovo che sta per deporre, non prima di aver ottenuto da lui tre solenni promesse. E se per mantenere le prime due sarà sufficiente l'amore del gatto, per la terza ci vorrà una grande idea e l'aiuto di tutti. In questo racconto, che ha la grazia di una fiaba e la forza di una parabola, il grande scrittore cileno tocca i temi a lui più cari: l'amore per la natura, la solidarietà, la generosità disinteressata. Ma soprattutto riconosce all'uomo un ruolo fondamentale: non solo distruttore e inquinatore, ma anche salvatore, in un messaggio di speranza di altissimo valore poetico.

Trallallà
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Toma, Simona - Terracchio, Roberta

Trallallà

Giunti

Abstract: La "banda del cono palla" è composta da quattro cugini che trascorrono le vacanze estive nella grande casa dei nonni. Il nonno è il più grande raccontatore di storie del mondo, uomo avventuroso, cuoco e marinaio. Un giorno, però, i bambini sentono dai grandi che il nonno ha una malattia, fa sempre più fatica a ricordare le cose. Ed ecco che viene loro incontro una nuova avventura, che li aiuterà ad affrontare il distacco con dolcezza e fantasia.

Lupinella
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Festa, Giuseppe - Di Giorgio, Mariachiara

Lupinella

Editoriale Scienza

Abstract: Che bella storia quella di Lupinella: è il racconto della sua vita, ma anche di tutti i lupi che negli ultimi anni hanno ripopolato le Alpi. La conosciamo appena nata, quando è al sicuro nella tana assieme alla mamma. La vediamo crescere, giocare con i fratellini e imparare le regole del branco. La seguiamo mentre esplora il bosco e scopre i suoi pericoli, e restiamo con lei finché arriva il delicato momento di lasciare la famiglia per cercare la propria strada...La coinvolgente narrazione di Giuseppe Festa, arricchita dalle illustrazioni di Mariachiara Di Giorgio e dagli approfondimenti di un'esperta lupologa del Progetto Life WolfAlps, ci fa conoscere questi animali affascinanti, ingiustamente temuti e troppo spesso perseguitati. E ci permette di scoprire che, in fondo, non sono poi così diversi da noi!