Che cos'è il gruppo di lettura Fogli(e) di tè?

Ci troviamo una volta al mese, di lunedì sera, alternativamente nelle biblioteche di Ponti sul Mincio e di Monzambano, per parlare di libri ma anche di molto, molto altro...

Gruppo di lettura perchè...

il piacere della lettura è un piacere moltiplicato quando lo si condivide!

 

Ecco il calendario dei nostri prossimi appuntamenti! Vi aspettiamo!

 

"Non leggere, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come fanno gli ambiziosi per istruirvi.

No, leggete per vivere".

G. Flaubert

 

INFO:
Biblioteca di Ponti sul Mincio:
Via Marconi, 38/a
Tel: 0376 - 808057
Email: bibliopontisulmincio@libero.it
Biblioteca di Monzambano:
Piazza B. Z. Agostini
Tel: 0376 - 809322
Email: biblioteca@monzambano.gov.it

 

 

 


Trovati 62 documenti.

I Formidabili Frank
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Frank, Michael <1959->

I Formidabili Frank / Michael Frank ; traduzione di Federica Aceto

Einaudi, 2018

Abstract: Un fratello e una sorella sposarono una sorella e un fratello. La coppia piú anziana non aveva figli e quindi quella piú giovane glieli prestava... Sembra l'inizio di una fiaba, invece è una storia vera quella dei Frank, anzi dei Formidabili Frank, come se fosse il titolo di un film: del resto zio Irving e zia Hank sono sceneggiatori di successo nella Hollywood ruggente degli anni Sessanta e Settanta. E la stravagante e magnetica Hank non si accontenta di lavorare con Paul Newman, Steve McQueen, Jane Fonda e Robert DeNiro, ma pretende che anche i suoi familiari si attengano al copione che ha scritto per loro. Anche, e soprattutto, per la vita del giovane Michael. Almeno finché Michael non si ribella...

La dimensione oscura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fernández, Nona <1971->

La dimensione oscura / Nona Fernández ; traduzione di Carlo Alberto Montaldo

Gran vía, 2018

Abstract: Il 27 agosto del 1984, in piena dittatura cilena, un uomo alto, magro, moro, con folti baffi neri arriva negli uffici di una rivista di opposizione. È un agente dei servizi segreti. Voglio parlare, dice, e la giornalista accende il registratore per ascoltare il racconto agghiacciante e inedito di chi ha eseguito sequestri e sotterrato cadaveri, una testimonianza che aprirà la porta verso una dimensione fino ad allora sconosciuta. Messaggero dell'altro lato dello specchio, con la sua confessione l'"uomo delle torture" confermava e rendeva irrefutabile l'esistenza di un universo parallelo e invisibile dominato dall'orrore e dal sopruso del potere. Prendendo le mosse da questa scena reale, Nona Fernández entra nella vita dei protagonisti di quella sinistra testimonianza, recupera le storie di quanti negli anni Settanta e Ottanta furono vittime della dittatura e attiva i meccanismi dell'immaginazione per accedere là dove documenti e archivi non sono stati in grado di arrivare, perché a volte l'"immaginazione è più nitida della memoria". Tra cronaca, letteratura e diario personale, "La dimensione oscura" parla di colpa, pentimento e delle emozioni di un intero paese, il Cile, di fronte a un passato fosco e brutale.

L'Arminuta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Pietrantonio, Donatella <1963->

L'Arminuta / Donatella Di Pietrantonio

Torino : Einaudi, 2017

Abstract: «Ero l'Arminuta, la ritornata. Parlavo un'altra lingua e non sapevo piú a chi appartenere. La parola mamma si era annidata nella mia gola come un rospo. Oggi davvero ignoro che luogo sia una madre. Mi manca come può mancare la salute, un riparo, una certezza». – Ma la tua mamma qual è? – mi ha domandato scoraggiata. – Ne ho due. Una è tua madre. Ci sono romanzi che toccano corde cosí profonde, originarie, che sembrano chiamarci per nome. È quello che accade con L'Arminuta fin dalla prima pagina, quando la protagonista, con una valigia in mano e una sacca di scarpe nell'altra, suona a una porta sconosciuta. Ad aprirle, sua sorella Adriana, gli occhi stropicciati, le trecce sfatte: non si sono mai viste prima. Inizia cosí questa storia dirompente e ammaliatrice: con una ragazzina che da un giorno all'altro perde tutto – una casa confortevole, le amiche piú care, l'affetto incondizionato dei genitori. O meglio, di quelli che credeva i suoi genitori. Per «l'Arminuta» (la ritornata), come la chiamano i compagni, comincia una nuova e diversissima vita. La casa è piccola, buia, ci sono fratelli dappertutto e poco cibo sul tavolo. Ma c'è Adriana, che condivide il letto con lei. E c'è Vincenzo, che la guarda come fosse già una donna. E in quello sguardo irrequieto, smaliziato, lei può forse perdersi per cominciare a ritrovarsi. L'accettazione di un doppio abbandono è possibile solo tornando alla fonte a se stessi. Donatella Di Pietrantonio conosce le parole per dirlo, e affronta il tema della maternità, della responsabilità e della cura, da una prospettiva originale e con una rara intensità espressiva. Le basta dare ascolto alla sua terra, a quell'Abruzzo poco conosciuto, ruvido e aspro, che improvvisamente si accende col riflesso del mare.

Svegliare i leoni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gundar-Goshen, Ayelet <1982->

Svegliare i leoni / Ayelet Gundar-Goshen ; traduzione di Ofra Bennet e Raffaella Scardi

Firenze : Giuntina, 2017

Abstract: Il dottor Eitan Green è una persona onesta e un ottimo medico, impegnato a salvare vite. Una notte, guidando la sua jeep a tutta velocità nel deserto, investe un uomo, un migrante africano. L’uomo è ferito mortalmente e il dottor Green, preso dal panico, fugge. Questa decisione cambierà la sua esistenza. Il giorno dopo, una donna bella, misteriosa e dalla pelle nera bussa alla porta della casa di Eitan e gli porge il portafoglio perduto nel luogo dell’incidente. La donna lo ricatterà, ma non chiedendo soldi. Lo condurrà invece in luoghi, reali e interiori, che il dottor Green non avrebbe mai immaginato di dover esplorare. Svegliare i leoni è un romanzo che corre sul filo della suspense, coinvolgendo il lettore in una riflessione sulla fragilità dei princìpi morali, sulla vergogna e sui desideri proibiti che si celano in ognuno di noi; un testo potente, universale e intimo che guarda e fa luce nelle zone nebulose dell’anima ponendoci la domanda pressante: «E tu, che cosa avresti fatto?».

Le cure domestiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Robinson, Marilynne <1943->

Le cure domestiche / Marilynne Robinson ; traduzione di Delfina Vezzoli

Torino : Einaudi, 2016

Abstract: Questa è la storia di due orfane, Ruth e Lucilie, cresciute da un susseguirsi di parenti e infine prese in custodia dalla più giovane delle zie materne, l'affascinante e misteriosa Sylvie. La casa di famiglia, nella città di Fingerbone, si affaccia su un lago nero, lo stesso dove il nonno morì in uno spettacolare incidente ferroviario e lo stesso in cui loro madre si gettò con l'automobile. La strada per crescere sarà diversa per le due sorelle e le porterà lontano dalla casa, che non sopravviverà al tempo e alla mancanza di cura di chi la ha abitata, ma il suo senso più profondo sarà sempre incarnato in queste due donne senza radici che sono famiglia e ne portano in sé il significato.

Una nuova vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rosenblatt, Roger <1940->

Una nuova vita / Roger Rosenblatt ; traduzione di Nicola Manuppelli

Roma : Nutrimenti, 2016

Greenwich ; 55

Abstract: “Una nuova vita”, il memoir di Roger Rosenblatt non può non richiamare alla memoria “L’anno del penserio magico” di Joan Didion, ma soprattutto “L’onda” di Sonali Deraniyagala. In uno scarno volume di poco più di cento pagine lo scrittore e giornalista americano riesce a tratteggiare tantissime storie di vita che riguardano ognuno di noi. A partire dalla morte della figlia Amy, colpita da un infarto a soli trentotto anni. Scossi dal dramma ma decisi a intervenire, Rosenblatt e la moglie lasciano la loro casa di Long Island e si trasferiscono dal genero, nel Maryland, per aiutarlo a occuparsi dei tre bambini, Jessica e Sammy, di sei e quattro anni, e il piccolo James, di quattordici mesi. Con un linguaggio insieme cronachistico e sentimentale Rosenblatt riesce a raccontare il dolore, ma anche la speranza, il fuoco vitale dell’esistenza, la capacità, soprattutto dei bambini di trovare il vero senso della vita nei piccoli gesti della quotidianità.

Le ragazze
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cline, Emma

Le ragazze / Emma Cline ; traduzione di Martina Testa

Torino : Einaudi, 2016

Abstract: Evie voleva solo che qualcuno si accorgesse di lei. Come tutte le adolescenti cercava su di sé lo sguardo degli altri. Un'occasione per essere trascinata via, anche a forza, dalla propria esistenza. Ma non aveva mai creduto che questo potesse accadere davvero. Finché non le vide: le ragazze. Le chiome lunghe e spettinate, i vestiti cortissimi. Il loro incedere fluido e incurante come di "squali che tagliano l'acqua". Poi il ranch, nascosto tra le colline. L'incenso, la musica, i corpi, il sesso. E, al centro di tutto, Russell. Russell con il suo carisma oscuro. Ci furono avvertimenti, segni di ciò che sarebbe accaduto? Oppure Evie era ormai troppo sedotta dalle ragazze per capire che tornare indietro sarebbe stato impossibile?

Il buio oltre la siepe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lee, Harper <1926-2016>

Il buio oltre la siepe / Harper Lee ; traduzione di Amalia D'Agostino Schanzer

43. ed

Milano : Feltrinelli, 2015

Abstract: In una cittadina del profondo Sud degli Stati Uniti l'onesto avvocato Atticus Finch è incaricato della difesa d'ufficio di un negro accusato di violenza carnale; riuscirà a dimostrarne l'innocenza, ma l'uomo sarà ugualmente condannato a morte. La vicenda, che è solo l'episodio centrale del romanzo, è raccontata dalla piccola Scout, la figlia di Atticus, un Huckleberry in gonnella, che scandalizza le signore con un linguaggio non proprio ortodosso, testimone e protagonista di fatti che nella loro atrocità e violenza non riescono mai a essere più grandi di lei. Nel suo raccontare lieve e veloce, ironico e pietoso, rivive il mondo dell'infanzia che è un po' di tutti noi, con i suoi miti, le sue emozioni, le sue scoperte, in pagine di grande rigore stilistico e condotte con bravura eccezionale.

Benedizione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Haruf, Kent <1943-2014>

Benedizione / Kent Haruf ; traduzione di Fabio Cremonesi

NN, 2015

Abstract: Nella cittadina di Holt, in Colorado, Dad Lewis affronta la sua ultima estate: la moglie Mary e la figlia Lorraine gli sono amorevolmente accanto, mentre gli amici si alternano nel dare omaggio a una figura rispettata della comunità. Ma nel passato di Dad si nascondono fantasmi: il figlio Frank, che è fuggito di casa per mai più tornare, e il commesso del negozio di ferramenta, che aveva tradito la sua fiducia. Nella casa accanto, una ragazzina orfana viene a vivere dalla nonna, e in paese arriva il reverendo Lyle, che predica con passione la verità e la non violenza e porta con sé un segreto. Nella piccola e solida comunità abituata a espellere da sé tutto ciò che non è conforme, Dad non sarà l’unico a dover fare i conti con la vera natura del rimpianto, della vergogna, della dignità e dell’amore.

Un canto di Natale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dickens, Charles <1812-1870>

Un canto di Natale / Charles Dickens ; Roberto Innocenti ; progettato da Rita Marshall

Cornaredo : la Margherita, 2015

Abstract: Rivivete le emozionanti avventure del classico racconto di Charles Dickens, qui riproposto in versione integrale e accompagnato dalle illustrazioni di Roberto Innocenti. Età di lettura: da 8 anni.

Chirù
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Murgia, Michela <1972->

Chirù / Michela Murgia

Torino : Einaudi, 2015

Abstract: Quando Eleonora e Chirú s'incontrano, lui ha diciotto anni e lei venti di più. Le loro vite sembrano non avere niente in comune. Eppure è con naturalezza che lei diventa la sua guida, e ogni esperienza che condividono dall'arte alla cucina, dai riti affettivi al gusto estetico - li rende più complici. Eleonora non è nuova a quell'insolito tipo di istruzione. Nel suo passato ci sono tre allievi, due dei quali hanno ora vite brillanti e grandi successi. Che ne sia stato del terzo, lei non lo racconta volentieri. Eleonora offre a Chirú tutto ciò che ha imparato e che sa, cercando in cambio la meraviglia del suo sguardo nuovo, l'energia di tutte le prime volte. È così che salgono a galla anche i ricordi e le scorie della sua vita, dall'infanzia all'ombra di un padre violento fino a un presente che sembra riconciliato e invece è dominato dall'ansia del controllo, proprio e altrui. Chirú, detentore di una giovinezza senza più innocenza, farà suo ogni insegnamento in modo spietato, regalando a Eleonora una lezione difficile da dimenticare.

Lacci
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Starnone, Domenico <1943->

Lacci / Domenico Starnone

Torino : Einaudi, 2014

Abstract: Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Si apre cosi la lettera che Vanda scrive al marito che se n'è andato di casa, lasciandola in preda a una tempesta di rabbia impotente e domande che non trovano risposta. Si sono sposati giovani all'inizio degli anni Sessanta, per desiderio di indipendenza, ma poi attorno a loro il mondo è cambiato, e ritrovarsi a trent'anni con una famiglia a carico è diventato un segno di arretratezza più che di autonomia. Perciò adesso lui se ne sta a Roma, innamorato della grazia lieve di una sconosciuta con cui i giorni sono sempre gioiosi, e lei a Napoli con i figli, a misurare l'estensione del silenzio e il crescere dell'estraneità. Che cosa siamo disposti a sacrificare, pur di non sentirci in trappola? E che cosa perdiamo, quando scegliamo di tornare sui nostri passi? Perché niente è più radicale dell'abbandono, ma niente è più tenace di quei lacci invisibili che legano le persone le une alle altre. E a volte basta un gesto minimo per far riaffiorare quello che abbiamo provato a mettere da parte. Domenico Starnone ci regala una storia emozionante e fortissima, il racconto di una fuga, di un ritorno, di tutti i fallimenti, quelli che ci sembrano insuperabili e quelli che ci fanno compagnia per una vita intera.

Bella mia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Pietrantonio, Donatella <1963->

Bella mia / Donatella Di Pietrantonio

Roma : Elliot, 2014

Abstract: Il nuovo romanzo di Donatella Di Pietrantonio è lirico, potente, empatico, politico e sociale insieme. Perché attraverso le vicende di una famiglia spezzata, racconta cosa è stato e cosa è il terremoto che ha distrutto L’Aquila. Regalandoci un romanzo pieno di voci, storie, incontri, scontri, mattoni, musiche, cocci, baci, ferite, sconfitte e rinascite. E la speranza, alimentata dai giovani, di ricostruire case e vite.

Americanah
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Adichie, Chimamanda Ngozi <1977->

Americanah / Chimamanda Ngozi Adichie ; traduzione di Andrea Sirotti

Torino : Einaudi, 2014

Abstract: Ifemelu si sente estranea alla sua stessa vita: negli Stati Uniti non riesce ad affondare le radici, pur sapendo che in Nigeria il nuovo modo di guardare il mondo le guadagnerebbero l'epiteto di "Americanah". Un altro straordinario romanzo di una delle più grandi scrittrici al mondo.

Presagio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Molesini, Andrea <1954->

Presagio / Andrea Molesini

Palermo : Sellerio, 2014

Abstract: Siamo alla fine di luglio, nel 1914, a Venezia. Il 28 giugno a Sarajevo Francesco Ferdinando è stato assassinato, l'Austria ha consegnato l'ultimatum alla Serbia. Sono i giorni dei sonnambuli, di imperi e nazioni, governanti e diplomatici, che consegnano inconsapevoli l'Europa al suo suicidio. Il commendatore Niccolò Spada vigila sui suoi ospiti all'Excelsior: il presagio che aleggia sull'Europa soffia anche sul Lido. L'Albergo leggendario è affollato: l'aristocrazia di tutta Europa scintilla come non mai, ma celebra le ultime ore della Belle époque. Fra gli ospiti c'è anche la marchesa Margarete von Hayek, bella come sa essere solo una donna dal piglio pari alla grazia, che nasconde un segreto terribile, inconfessabile, e che brindando alla fine del mondo chiede una lettera di credito molto particolare a Spada. Il commendatore vacilla, tentato dall'amore per Margarete, che è fuoco e rapina. Un sogno, sempre lo stesso, lo disorienta: un cacciatore ossessionato da una belva che si aggira per la foresta. Senza riuscire a incontrarla, ne sente il ruggito. Poco lontano, nel cuore della laguna, l'isola di San Servolo, sede del manicomio, conserva il segreto della nobile Margarete.

Tutto solo per me
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Noll, Ingrid <1935-> - Noll, Ingrid <1935->

Tutto solo per me / Ingrid Noll ; traduzione di Barbara Griffini

Milano : Astoria, 2014

Abstract: Uno dei libri più spassosi che ho letto, molto catartico perché verrebbe davvero voglia di fare fuori quelli che ti si mettono di traverso, come fa la protagonista. Era uscito nel 1996 per Mondadori con il titolo Il gallo è morto, ottenendo pochissimo successo. Chissà se dopo vent’anni i lettori italiani posso apprezzare questo umorismo nero e politicamente scorretto. Io spero di sì!

Il sale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Del Amo, Jean-Baptiste <1981->

Il sale / Jean-Baptiste Del Amo ; traduzione di Sabrina Campolongo

Neo, 2013

Abstract: Il sale narra di un'unica giornata della vita di Louise e dei suoi tre figli, Jonas, Albin e Fanny. Vite legate e corrose dalla salsedine che respira dal mare di Sète lungo il distendersi di una scrittura sensuale e materica. Col pretesto di una cena, l'anziana madre decide di riunire i figli, ormai adulti e lontani, nella casa paterna. Sembra una tranquilla occasione per rivedersi, ma l'attesa dell'incontro assume per ognuno le forme di un confronto definitivo. Ciascuno sprofonderà nel proprio passato e nei ricordi di una storia familiare problematica e misteriosa.

Il libro delle mie vite
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Hemon, Aleksandar

Il libro delle mie vite / Aleksandar Hemon ; traduzione di Maurizia Balmelli

Torino : Einaudi, 2013

Abstract: Una vita raccontata come tante stazioni di sosta, dalla nascita della sorella, a uno sfortunato quanto esilarante viaggio in Italia; dalle aspirazioni intellettuali nella Sarajevo socialista, a un soggiorno di studio negli Stati Uniti che diventa esilio involontario, sino al ritorno nella Sarajevo post-assedio. Hemon compone un memoir letterario straordinario, che ne conferma il talento già ammirato nei libri precedenti.

La biblioteca di Gould
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Quiriny, Bernard

La biblioteca di Gould : una collezione molto particolare / Bernard Quiriny ; traduzione di Lorenza Di Lella e Giuseppe Girimonti Greco

Roma : L'orma, 2013

Abstract: Improvvise resurrezioni di massa, macchine da scrivere programmate per produrre capolavori senza tempo, città assurdamente votate al silenzio, amanti che dopo ogni incontro sessuale si ritrovano nel corpo del partner. Queste e altre storie irresistibili attendono il lettore nei meandri della biblioteca di Pierre Gould, narratore acuto e perfido, regista occulto di questo sorprendente campionario di raffinate fantasie. I racconti de La biblioteca di Gould compongono una collezione molto particolare di tradizioni improbabili, di piccole manie eccentriche, di distorsioni in grado di mutare radicalmente lo sguardo sulla realtà in cui viviamo, ma soprattutto di libri, impensabili, fatali, esilaranti.

La primavera del lupo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Molesini, Andrea <1954->

La primavera del lupo / Andrea Molesini

Palermo : Sellerio, 2013

Abstract: Dario ha le orecchie a sventola e quindi non può avere ucciso Gesù. E la voce esilarante e appassionata di Pietro, un bambino di dieci anni, orfano, che racconta la storia. Tutto comincia nel convento di San Francesco del Deserto, una piccola isola al centro della laguna di Venezia, nel marzo del 1945. Da questo rifugio sicuro, all'improvviso, un gruppo di persone diversissime fra loro è costretto a scappare: due bambini di opposta indole ed educazione, Pietro e il suo amico Dario, che sa i numeri e si tiene le parole dentro, dove non fanno danno; le due anziane sorelle Jesi, Maurizia e Ada; una giovane suora, bella e dai modi sospetti, che scrive un diario schietto, e che si alterna nel racconto con la voce di Pietro. Braccato dai nazisti, il gruppo è aiutato da un pescatore che vive come un gabbiano e da un frate energico che è come un sasso grande nella corrente. Nei risvolti tragici dell'avventura si unisce ai fuggiaschi un disertore tedesco, che custodisce un segreto pericoloso: il suo agire brusco e terribile cambierà il destino di tutti. Sotto lune immense, attraverso boschi bui e casolari diroccati, si svolge l'inseguimento, tra colpi di scena e incontri con partigiani e fascisti disorientati: uomini e luoghi carichi di diffidenza e di terrore, ma dove una traccia di bontà, di tanto in tanto, a dispetto di tutto, riesce a sopravvivere. La storia di Pietro e di Dario è una fuga dalla guerra e dal suo linguaggio torbido e ottuso, dalla violenza che tutto contamina.