Nato nel 2008 il Gruppo lettori di Borgoforte si è dimostrato subito molto vivace e agguerrito! Con il tempo il numero dei partecipanti si è piano piano allargato e gli incontri sono sempre coinvolgenti e ricchi di spunti. Ci troviamo sempre il mercoledi pomeriggio centrale di ogni mese in biblioteca, da Ottobre a Maggio e aspettiamo sempre nuovi lettori!

Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2008

Trovati 6 documenti.

Venuto al mondo
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Mazzantini, Margaret <1961->

Venuto al mondo : romanzo / Margaret Mazzantini

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Una mattina Gemma sale su un aereo, trascinandosi dietro un figlio di oggi, Pietro, un ragazzo di sedici anni. Destinazione Sarajevo, città-confine tra Occidente e Oriente, ferita da un passato ancora vicino. Ad attenderla all'aeroporto, Gojko, poeta bosniaco, amico, fratello, amore mancato, che ai tempi festosi delle Olimpiadi invernali del 1984 traghettò Gemma verso l'amore della sua vita, Diego, il fotografo di pozzanghere. Il romanzo racconta la storia di questo amore, una storia di ragazzi farneticanti che si rincontrano oggi invecchiati in un dopoguerra recente. Una storia d'amore appassionata, imperfetta come gli amori veri. Ma anche la storia di una maternità cercata, negata, risarcita. Il cammino misterioso di una nascita che fa piazza pulita della scienza, della biologia, e si addentra nella placenta preistorica di una guerra che mentre uccide procrea. L'avventura di Gemma e Diego è anche la storia di tutti noi, perché questo è un romanzo contemporaneo. Di pace e di guerra. La pace è l'aridità fumosa di un Occidente flaccido di egoismi, perso nella salamoia del benessere. La guerra è quella di una donna che ingaggia contro la natura una battaglia estrema e oltraggiosa. L'assedio di Sarajevo diventa l'assedio di ogni personaggio di questa vicenda di non eroi scaraventati dalla storia in un destino che sembra in attesa di loro come un tiratore scelto. Un romanzo-mondo, di forte impegno etico, spiazzante come un thriller, emblematico come una parabola.

Le cose accadono
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cannavacciuolo, Angelo

Le cose accadono / Angelo Cannavacciuolo

Milano : Cairo, 2008

Abstract: Ha un passato ingombrante Michele Campo: un'infanzia povera ad Acerra, un padre che prima di ottenere un portierato in un quartiere della Napoli bene ha vissuto di espedienti, una madre sarta, malinconica e infaticabile, che ha serbato a lungo un segreto. Ora Michele ha quarant'anni, una stimata professione di logopedista e un rapporto stabile con la bella e volitiva Costanza, rampolla dell'alta borghesia partenopea, quando quel passato che aveva creduto di potersi lasciare alle spalle torna a presentargli il conto. Accade all'improvviso. Incontrando lo sguardo pieno d'odio di Martina, cinque anni, inserita in una casafamiglia per disposizione del Tribunale dei minori, la sua vita deraglia. L'interesse divorante per questa bambina disperata e amara lo trascina in una vicenda fatale che, tra continui colpi di scena, si dipana in un andirivieni nella memoria. E il richiamo delle origini, nonostante il riscatto sociale cercato con rabbia e tenacia, rischia di travolgerlo, cieco e ineluttabile come il destino. Michele conosce bene entrambe: è nato nella prima, ha voluto a ogni costo appartenere alla seconda. Per riuscirci ha scelto una sorta di astenia esistenziale, lontana dai rumori della vita. Ma quando ormai le cose sono accadute, quando si è dato ascolto agli sconfitti, alla loro richiesta d'aiuto, quelle radici così violentemente rimosse torneranno a sollevare la terra. E Michele si troverà a scegliere tra una vita accuratamente pianificata e la vertigine dell'ignoto, tra la memoria.

La sognatrice di Ostenda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schmitt, Eric-Emmanuel <1960->

La sognatrice di Ostenda / Eric-Emmanuel Schmitt ; traduzione dal francese di Alberto Bracci Testasecca

Roma : Edizioni e/o, [2008]

Abstract: Quattro racconti degli equivoci, inquietanti, raffinati e decisamente impietosi verso il lettore che spera in un epilogo positivo compongono il nuovo libro dello scrittore filosofo Eric-Emmanuel Schmitt. Il racconto che dà il titolo alla raccolta è forse il meno sarcastico e racconta una meravigliosa, anche se segreta e non creduta, storia d'amore. Non è infatti una sognatrice la disabile Emma, quando racconta a uno scrittore a cui ha affittato una stanza per la sua vacanza a Ostenda, del dio greco che ha trovato un giorno mentre passeggiava sulla spiaggia. Quattro racconti degli equivoci, inquietanti, raffinati e decisamente impietosi verso il lettore che spera in un epilogo positivo compongono il nuovo libro dello scrittore filosofo Eric-Emmanuel Schmitt. Il racconto che dà il titolo alla raccolta è forse il meno sarcastico e racconta una meravigliosa, anche se segreta e non creduta, storia d'amore. Non è infatti una sognatrice la disabile Emma, quando racconta a uno scrittore a cui ha affittato una stanza per la sua vacanza a Ostenda, del dio greco che ha trovato un giorno mentre passeggiava sulla spiaggia.

Sette uomini d'oro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Licalzi, Lorenzo <1956->

Sette uomini d'oro / Lorenzo Licalzi

[Milano] : Rizzoli, 2008

Abstract: Castagnabuona, Valle Scrivia, entroterra di Genova. 852 anime a 453 metri sul livello del mare. Un bar e poco altro. Trent'anni fa, tre amici sedicenni Giggi Cepollina, Cinghiatane e Aurelio Fierro - sognavano di fare insieme il colpo del secolo dopo essere rimasti folgorati da Sette uomini d'oro, il film con Rossana Podestà e Philippe Leroy visto al cinema Centrale di Busalla. Oggi Giggi e Cinghiatone tirano stancamente a campare nel loro paesino, mentre di Aurelio si sono perse le tracce dopo il servizio militare. Ma all'improvviso si presenta davvero la possibilità di sistemarsi per sempre, con un furto ai danni di uno spietato (e ricchissimo) boss. Le grottesche avventure che li aspettano insegneranno loro che a volte diventare grandi significa trovare il coraggio di tornare bambini.

I giorni felici
3 1 0
Materiale linguistico moderno

Ciabatti, Teresa <1975->

I giorni felici / Teresa Ciabatti

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Dai sei anni di Sabrina fino ai sei anni di sua nipote Greta. In mezzo trent'anni di microstoria italiana attraverso il racconto di una famiglia mezzoborghese che aspirerebbe a entrare nel gotha della Roma bene degli anni Settanta. E il valore maggiore del libro è in un misurato e preciso passo a due tra la realtà con tutti i suoi personaggi più o meno noti e la storia inventata, sentita, partecipata, ma mai patetica o falsamente emotiva. Davvero una bella lettura!

Il fantasma esce di scena
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Roth, Philip <1933-2018>

Il fantasma esce di scena / Philip Roth ; traduzione di Vincenzo Mantovani

Torino : Einaudi, [2008]

Abstract: Nathan Zuckerman ritorna a New York, la città che ha lasciato undici anni prima. Durante quel lungo isolamento sui monti del New England, Zuckerman non è stato altro che uno scrittore, niente di cui occuparsi a parte il lavoro e la vecchiaia da sopportare. Vagando per le strade come un fantasma che torna da una lunga assenza, Nathan Zuckerman fa tre incontri che in breve tempo spazzano via la solitudine gelosamente custodita. Il primo è con una giovane coppia alla quale offre uno scambio case: i due lasceranno Manhattan per il suo rifugio di campagna, e lui ritornerà alla vita cittadina. Ma, dall'istante in cui li incontra, Zuckerman desidera anche un altro scambio: la sua solitudine per la sfida erotica rappresentata dalla giovane Jamie, il cui fascino lo riattrae verso tutto ciò che credeva dimenticato. Il secondo contatto lo stringe con una figura del suo passato, Amy Bellette, musa e compagna del primo eroe letterario di Zuckerman, E. I. Lonoff. Amy, un tempo irresistibile, è ormai una vecchia stremata dalla malattia. Infine il terzo incontro, quello con l'aspirante biografo di Lonoff, un giovane segugio letterario. Di colpo invischiato - come mai avrebbe voluto o previsto - nelle trame dell'amore e della perdita, del desiderio e dell'animosità, Zuckerman mette in scena un dramma interiore di vivide e intense possibilità.