E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Paese Francia
× Soggetto Francia
× Data 1987

Trovati 4 documenti.

Mostra parametri
Le ventre de Paris
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Le ventre de Paris / Emile Zola ; preface d'Henri Guillemin ; edition presentee, etablie et annotee par Henri Mitterand

[Reimpr.]

[Paris] : Gallimard, c1979 (impr. 1987)

Abstract: Il romanzo è il terzo del ciclo dei Rougon-Macquart. La storia è semplice; si svolge durante il Secondo Impero nel quartiere delle Halles. Siamo nel 1858. Florent, insorto contro il colpo di stato del 2 dicembre 1852, è stato deportato in Guyana, ma riesce a fuggire dal bagno penale e a ritornare in Francia. È accolto dal fratello Quenu, proprietario di una salumeria in rue Rambuteau. Lisa Macquart, moglie di Quenu, accetta malvolentieri il nuovo venuto. In un primo momento comunque tutto procede bene. Ben presto però Florent si lascia trascinare di nuovo dalla passione per la politica, diventando il capo di una congiura repubblicana contro l'imperatore. Alla fine viene arrestato dalla polizia col consenso dei benpensanti, la bella Lisa in testa.

Les hommes partis de rien
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cassin, René <1887-1976>

Les hommes partis de rien : Le réveil de la France abbattue (1940-41) / René Cassin

[Paris] : Plon, 1987

L'Habitation rurale en Champagne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'Habitation rurale en Champagne

[S.l.] : Comite du folklore champenois, 1987

Madame Bovary
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Flaubert, Gustave <1821-1880>

Madame Bovary / Flaubert ; Extraits avec ... par Jacques Gautreau

Paris : Bordas, c1987

Abstract: Madame Bovary, apparso a puntate sulla Revue de Paris nel 1856 e in volume l'anno seguente, incontrò subito un grande successo di pubblico, dovuto anche al clamore del processo a cui il suo autore, incriminato per oltraggio alla morale e alla religione, fu sottoposto. Incentrato sulla superba figura di Emma Bovary - donna inquieta, insoddisfatta, simbolo di un'insanabile frustrazione sentimentale e sociale - e giocato su un antiromanticismo ideologico e formale di fondo, fin dal primo apparire questo romanzo si impose all'attenzione della critica come il capolavoro assoluto della narrativa moderna: come ha scritto Vladimir Nabokov, senza Flaubert non ci sarebbe stato un Marcel Proust in Francia, né un James Joyce in Irlanda. In Russia, Cechov non sarebbe stato Cechov. Introduzione di Antonia S. Byatt. Con una nota di Charles Baudelaire.