E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Zola, Émile <1840-1902>
× Soggetto Pauperismo

Trovati 26 documenti.

Mostra parametri
Romanzi / Emile Zola ; progetto editoriale, introduzioni e note di Pierluigi Pellini ; traduzione di Giovanni Bogliolo, Paola Messori, Pierluigi Pellini. Vol. 3
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902> - Zola, Émile <1840-1902>

Romanzi / Emile Zola ; progetto editoriale, introduzioni e note di Pierluigi Pellini ; traduzione di Giovanni Bogliolo, Paola Messori, Pierluigi Pellini. Vol. 3 / traduzioni di Giovanni Bogliolo, Donata Feroldi, Dario Gibelli

Abstract: Quindicesimo dei venti romanzi che compongono il ciclo dei Rougon-Macquart, La terra è un potente romanzo dalle tinte forti che ritrae il mondo rurale francese sul finire del XIX secolo, alla vigilia dello scoppio della guerra franco-prussiana. Zola racconta la Francia del Secondo Impero dalla prospettiva di una famiglia contadina che, di fronte alle difficoltà di una vita di stenti, non esita a ricorrere alla violenza pur di preservare il suo unico bene, la terra. È una violenza che non si ferma davanti a niente, che non conosce amore fraterno o filiale, ma anzi si accanisce contro i parenti più stretti, per non dover dividere con loro quel poco che si ha, e contro i più deboli, impossibilitati a difendersi. La brutalità e la crudeltà, provocate dalla dure condizioni economiche inflitte agli agricoltori dell'epoca, sono i tratti dominanti di questo romanzo che, a partire dalla sua pubblicazione nel 1877, non ha mai smesso di suscitare polemiche per il realismo con cui sono trattati i temi sociali e con cui sono esplorate le passioni dei personaggi nella loro intimità.

L'Assommoir
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

L'Assommoir / Emile Zola ; a cura di Pierluigi Pellini

Milano : Mondadori, 2014

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

Germinale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinale / Emile Zola ; traduzione di Stefano Valenti

Milano : Feltrinelli, 2013

Abstract: Étienne Lantier, figlio di Gervaise Macquart, trova impiego nelle miniere del Nord della Francia, all'epoca della Prima rivoluzione industriale. Sconvolto dalle durissime condizioni di vita dei minatori, dagli infiniti turni di lavoro, dalle paghe magre, Étienne organizza i suoi compagni di lavoro in uno sciopero lungo alcuni mesi. Accanto a lui si muove anche Suvarin, un macchinista russo fattosi operaio per amore del popolo. Il contrasto sulle modalità di azione politica che dividono i due ben rappresenta le due diverse polarità presenti all'interno del movimento operaio nell'Ottocento: da una parte quindi Etienne vicino al socialismo e all'Internazionale appena fondata da Marx, dall'altra Suvarin più prossimo al nichilismo anarchico e in particolare al pensiero di Bakunin. Alla fine, durante la repressione cruenta di un'altra sommossa operaia, Etienne finirà intrappolato in una galleria, dove morirà in una drammatica scena l'amata Catherine. L'eccidio di lavoratori con cui lo sciopero si chiude è in realtà il primo seme di quella primavera di giustizia ed eguaglianza evocata dal titolo. Nel calendario della Francia rivoluzionaria, difatti, Germinale è il mese che segna il ritorno della primavera, della rinascita della natura. Pubblicato nel 1885, Germinale è uno dei romanzi più celebri di Zola, se non di tutta la letteratura francese dell'Ottocento; un accurato affresco storico ma soprattutto un esempio indimenticabile della potenza narrativa dello scrittore.

Romanzi / Emile Zola ; progetto editoriale, introduzioni e note di Pierluigi Pellini ; traduzione di Giovanni Bogliolo, Paola Messori, Pierluigi Pellini. Vol. 1
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902> - Zola, Émile <1840-1902>

Romanzi / Emile Zola ; progetto editoriale, introduzioni e note di Pierluigi Pellini ; traduzione di Giovanni Bogliolo, Paola Messori, Pierluigi Pellini. Vol. 1 / traduzioni di Giovanni Bogliolo, Paola Messori, Pierluigi Pellini

Abstract: Thérèse Raquin, forse il più famoso romanzo di Zola, è la straordinaria, lucidissima analisi di un delitto quasi perfetto. In apparenza la storia è un tipico feuilleton: due amanti, sconvolti dal desiderio carnale, diventano assassini per sbarazzarsi del marito di lei e finiscono travolti dalla precisione della loro stessa macchinazione. Si assiste così a una metamorfosi quasi chimica della passione in paura e in egoismo: i due complici sono condannati a restare legati come gemelli siamesi, l'uno saprofita del corpo e dell'anima dell'altro, eppure enormemente distanti, ciascuno perseguendo una sua solitaria quanto vana strategia di salvezza. E dietro all'epilogo moralistico che vede scoccare un inesorabile castigo per i due criminali, si legge piuttosto in filigrana una sorta di insostenibile pesantezza del crimine per due creature fondamentalmente fragili e pavide. Qui per la prima volta nella letteratura un personaggio di fantasia viene esplicitamente trattato come un caso clinico: In Thérèse Raquin, ammette Zola, ho voluto studiare dei temperamenti e non dei caratteri [...] ho semplicemente fatto su due corpi vivi ciò che i chirurghi fanno su dei cadaveri. (Introduzione di Mario Lunetta)

Germinale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinale / Emile Zola ; traduzione di Camillo Sbarbaro ; con un saggio di Francesco De Sanctis

7. ed

Torino : Einaudi, 2005

Abstract: Il giovane Stefano Lantier va a cercare lavoro in una miniera e trova un mondo di sofferenza e di miseria, in cui tutti i valori della dignità umana sono calpestati: l'onesto Maheu, il volgare Chaval, il macchinista russo Suvarin, cupo e sognatore, la giovane e contesa Caterina e molti altri personaggi, buoni e malvagi, assurgono a simbolo di una società e di una condizione in cui il male sembra prevalere su tutto, anche sull'amore. Il soffio epico che accompagna le fosche vicende di questa folla di «miserabili» travolge ogni pretesa oggettiva per trasformarsi in visione, incubo, allegoria: la rivolta è possibile, ma la corruzione dell'animo umano sembra compromettere il sogno di una definitiva redenzione.

Germinale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinale / Emile Zola ; introduzione di Annamaria Laserra ; traduzione di Ida Porfido

Roma : La Repubblica, [2004?]

L'Assommoir
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902> - Zola, Émile <1840-1902>

L'Assommoir / Emile Zola ; introduzione di Jacques Dubois ; traduzione di L. G. Tenconi

3. ed

Milano : Biblioteca universale Rizzoli, 1997

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

Germinale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinale / Emile Zola ; traduzione di Elisabetta Minervini

[Milano] : Frassinelli, [1996]

L'ammazzatoio
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

L'ammazzatoio / EMile Zola ; introduzione di Massimo Raffaelli ; traduzione di Luisa Collodi

Ed. integrale

Roma : Newton Compton, 1995

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

L'Assommoir
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902> - Zola, Émile <1840-1902>

L'Assommoir / Emile Zola ; introduzione di Jacques Dubois ; traduzione di L.G. Tenconi

2. ed

Milano : Biblioteca universale Rizzoli, 1995

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

Germinale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinale / Emile Zola ; introduzione di Colette Becker ; traduzione di L. G. Tenconi ; con una nota di Henri Mitterand

Milano : Biblioteca universale Rizzoli, 1994

Germinale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinale / Emile Zola ; traduzione di Camillo Sbarbaro ; con un saggio di Francesco De Sanctis

Torino : Einaudi, [1994]

Germinal
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinal / Emile Zola

Paris : Bookking International, [1993]

L'assommoir
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

L'assommoir / Zola

Paris : Bookking International, [1993]

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

L'Assommoir
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902> - Zola, Émile <1840-1902>

L'Assommoir / Emile Zola ; introduzione di Lanfranco Binni ; presentazione, traduzione e note di Ferdinando Bruno

Milano : Garzanti, 1992

Abstract: L'ammazzatoio è l'osteria dove i personaggi vanno ad annegare nell'alcool la loro disperazione. Gervaise, amante da anni di Lantier, si stabilisce a Parigi con i due figli da lui avuti. Lantier la abbandona e Gervaise sposa Copeau, un operaio, che ha un grave incidente e per le cui cure vengono spesi tutti i risparmi. Demoralizzato Copeau si dà all'alcool e anche Gervaise comincia a bere e si degrada sempre più fino a prostituirsi. Morto il marito in un ospizio, Gervaise si riduce a vivere in un sottoscala in cui verrà infine trovata morta di stenti.

L' assommoir
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

L' assommoir / Emile Zola ; préface de Jean-Louis Bory ; edition etablié et annotée par Henri Mitterand

[Reimpression]

[Paris] : Gallimard, impression 1991

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

L'assommoir
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902> - Zola, Émile <1840-1902>

L'assommoir / Emile Zola ; chronologie et introduction par Jacques Dubois

Paris : Flammarion, impr. 1989

Abstract: Ho voluto dipingere il tracollo fatale di una famiglia operaia nell'ambiente appestato dei nostri sobborghi. Dove regnano l'ubriachezza e l'ozio, prima o poi troviamo l'allentamento dei vincoli familiari, le sozzure della promiscuità, il progressivo oblio dei sentimenti onesti; poi, in conclusione, la vergogna e la morte. Eppure, continua Émile Zola, L'Assommoir è il più casto dei miei libri. La forma, soltanto la forma ha scandalizzato i critici. Il mio crimine è di aver avuto la curiosità letteraria di raccogliere e di fondere in uno stampo molto elaborato la lingua del popolo. Lo straordinario esperimento linguistico di Zola è l'invenzione di una forma narrativa ricca di indiretti liberi capaci di creare una intensa empatia con i personaggi e al tempo stesso di far irrompere nel testo una violenta denuncia sociale, senza che sia l'autore a farsene carico in prima persona. Il primo romanzo che emani davvero l'odore del popolo è qui offerto nella traduzione e con l'apparato di commento di uno dei più famosi francesisti italiani.

Germinal
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinal / Emile Zola ; preface d'Andre Wurmser ; edition etablie et annotee par Henri Mitterand

[Reimpr.]

[Paris] : Gallimard, c1978 (impr. 1988)

Germinal
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinal / Emile Zola ; traduzione di Maria Pia Vigoretti ; introduzione di Ottavio Cecchi

La Spezia : Casini : Fratelli Melita, [1987]

Germinale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zola, Émile <1840-1902>

Germinale / Emile Zola ; traduzione di Camillo Sbarbaro ; introduzione di Franco Fortini

Milano : A. Mondadori, 1984