E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Shakespeare, William <1564-1616>
× Soggetto Fusini, Nadia <1946->. Donne fatali

Trovati 76 documenti.

Mostra parametri
Otello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Otello / Wiliam Shakespeare ; introduzione di Nemi D'Agostino ; prefazione, traduzione e note di Sergio Perosa

21. ed.

Milano : Garzanti, 2016

I grandi libri Garzanti

Abstract: Rappresentato per la prima volta nel 1604, Otello è la tragedia della gelosia: mostro che avvelena la mente e il cuore, creato dal nulla e sul nulla; strumento che il perfido Iago utilizza per corrompere l'animo del Moro insinuando in lui il sospetto che la dolce Desdemona lo abbia tradito con il fido Cassio. La storia vive di un complesso gioco di contrasti, ambiguità, ribaltamenti - realtà e apparenza, verità e menzogna, fedeltà e odio, luce e ombra - che si esalta nello scontro tra i due protagonisti maschili. Il nero e barbaro Otello è il soldato ingenuo e primitivo che conosce solo l'amore incondizionato o il furore scatenato e cade nella trappola per la troppa fiducia nell'onestà degli uomini, mentre il bianco Iago rivela l'anima nera e diabolica di chi si arroga il potere di plasmare la volontà altrui per piegarla al suo disegno, pura astuzia che si compiace tenebrosamente del male. In questo dramma di grandi sentimenti, di fulminee e cieche passioni che divampano e consumano gli individui, i vincitori, i sopravvissuti, sono i mediocri. Introduzione di Nemi D'Agostino.

Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Zazo, Anna Luisa <traduttrice>

Amleto / William Shakespeare ; traduzione di Eugenio Montale ; saggio introduttivo di Anna Luisa Zazo ; con uno scritto di Samuel Taylor Coleridge

Milano : Oscar Mondadori, 2013

Abstract: La celeberrima tragedia di Shakespeare è una grande parabola morale, in cui le forze del bene e del male continuano la loro eterna lotta, coinvolgendo l'uomo in un turbine inarrestabile di dubbi e di passioni che lo porterà alla morte, insieme alle persone amate, ai peggiori nemici, per tenere fede al suo giuramento di vendetta e di giustizia.

Otello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Otello / William Shakespeare ; traduzione e cura di Agostino Lombardo

11. ed

Milano : Feltrinelli, 2013

Abstract: Nell'Otello la parola diventa destino e per questo, al di là dei molti temi di cui la tragedia è ricca (dallo studio della gelosia alla rappresentazione dell'operare del male, dall'analisi della follia alla percezione di quella grande crisi di trasformazione, di quel passaggio dal Medioevo all'età moderna che è alla base dell'arte shakespeariana), essa offre il suo più straordinario contributo nel proporre una nuova, moderna immagine di eroe tragico. Un eroe che cade perché non riesce a leggere il mondo e perciò a conoscerlo. Esso è per lui una sfinge, un enigma, e la parola è mistero e inganno, illusione e simulazione, apparenza che però incide sulla realtà e la distorce, rendendo la conoscenza impossibile e portando alla catastrofe. Il percorso tragico non è più determinato da un fato esterno all'uomo ma dall'incapacità dell'uomo (ormai solo, in un universo senza dei) di decifrare il testo-mondo.

Othello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Othello = Otello / William Shakespeare ; a cura di Carlo Pagetti

Torino : Einaudi, 2013

Abstract: Otello è un generale al servizio di Venezia al quale è stato affidato il compito di comandare l'esercito contro i turchi nell'isola di Cipro. Parte dalla città lagunare col luogotenente Cassio, Desdemona, con cui si è sposato in gran segreto, Jago e la moglie Emilia. Ma quando il perfido Jago instilla nel moro il dubbio del tradimento di Desdemona, Otello diviene schiavo della gelosia e, fuori di sé, compirà la più tragica delle azioni. Tra i drammi maggiori di Shakespeare, l'Otello mette in scena la debolezza del genere umano, la cecità di chi è incapace di interpretare la vita con la lucidità necessaria. L'edizione viene presentata con testo a fronte nella nuova traduzione e con il puntuale corredo di note di Carlo Pagetti.

Antonio e Cleopatra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Antonio e Cleopatra / William Shakespeare ; introduzione di Nemi D'Agostino ; prefazione, traduzione e note di Sergio Perosa

8. ed

Milano : Garzanti, 2008

Abstract: No, ti prego, non cercare pretesti per andartene, ma dimmi addio e vattene; quando per rimanere supplicavi, allora era tempo di parlare; niente partenze, allora; avevamo l'eternità negli occhi e sulle labbra, beatitudine nell'arco delle ciglia; nessuna parte di noi tanto misera che non fosse d'origine divina.

Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Amleto / William Shakespeare ; traduzione di Luigi Squarzina

4. ed.- Roma : Newton Compton, 2010

Abstract: L'opera di Shakespeare può essere considerata il dramma con il maggior numero di rappresentazioni teatrali e trasposizioni cinematografiche. Amleto, principe danese tormentato dai contrastanti sentimenti e paralizzato dalle esitazioni che gli impediscono di agire risolutamente in vendetta del padre ucciso, condensa tutta la crisi spirituale di un'epoca che volge al termine; dall'altra è simbolo dell'uomo eternamente in lotta con le antonomie della morale e con la necessità di scegliere ogni giorno il proprio agire.

Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Amleto / William Shakespeare ; nella traduzione di Cesare Garboli ; a cura di Carlo Cecchi e Laura Desideri

Torino : Einaudi, [2009]

Abstract: Nel 1989, su richiesta di Carlo Cecchi, Garboli tradusse Amleto, che andò in scena nel giugno di quell'anno e in successivi allestimenti. Garboli tornò poi a dedicarsi al capolavoro shakespeariano, affrontando la questione complessa della trasmissione del testo di Hamlet e delle divergenze tra le varie edizioni a stampa, di cui non aveva tenuto conto nella prima, pur felicissima, versione. Mentre il testo subiva progressive modifiche in vista della pubblicazione, la fama dell'Amleto di Garboli ha continuato a crescere negli anni, fino a diventare una traduzione leggendaria. Oggi questo Amleto, conosciuto finora solo dagli attori e dagli spettatori, viene pubblicato per la prima volta diventando patrimonio di tutti.

Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Amleto / William Shakespeare ; cura, introduzione e note di Keir Elam ; traduzione di Gabriele Baldini ; con un saggio di Viola Papetti

Milano : Biblioteca Universale Rizzoli, 2006

Abstract: Amleto è l'opera che, più di ogni altra, inaugura la cultura moderna; anzi, per molti versi ne costituisce il mito fondante. Come personaggio mitico, Amleto dà vita a un soggetto scisso, dilaniato, smarrito. Amleto è scisso, sul piano ideologico, fra fede umanista e scetticismo conoscitivo, fra segno e simulacro, fra cultura cattolica e riformismo protestante. È dilaniato, sul piano psicologico, dalla contesa fra nome del padre e richiamo affettivo della madre, fra passato aureo e presente decadente, fra eros e rifiuto del corpo, fra ragione e follia, fra follia recitata e follia sperimentata. Oltre all'ampia introduzione, questa nuova edizione fornisce un ricco commento critico-filologico, linguistico e storico-culturale. La traduzione, ormai classica, di Gabriele Baldini è analizzata e contestualizzata in un saggio di Viola Papetti.

Otello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Otello / William Shakespeare ; introduzione di Nemi D'Agostino ; prefazione, traduzione e note di Sergio Perosa

13. ed

Milano : Garzanti, 2006

Abstract: L'angoscia di Otello non è semplice frutto della gelosia, ma nasce e cresce a poco a poco in lui dall'idea, dal timore che il suo mondo morale venga tradito e distrutto; quel mondo che lo spinge a riporre una fiducia troppo ingenua nell'onestà degli uomini e che lo fa cadere. Iago, vittima del proprio ego, si ribella al ruolo subalterno che il destino gli ha dato e pretende di avere i poteri d'un artista, d'un creatore: plasmare anime vive. Fra le tragedie di Shakespeare, Otello è certamente una delle più umane.

Tragedie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Shakespeare, William <1564-1616>

Tragedie / [William Shakespeare] ; saggio introduttivo di Harold Bloom

Abstract: Nella autorevole traduzione di Gabriele Baldini e con un saggio di Harold Bloom escono in un unico volume le dieci tragedie di William Shakespeare, massima espressione dell'originalità e superiorità del suo genio artistico. Tito Andronico; Romeo e Giulietta; Giulio Cesare; Amleto; Otello; Macbeth; Re Lear; Antonio e Cleopatra; Coriolano; Timone d'Atene.

Hamlet
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Hamlet = Amleto / William Shakespeare ; a cura di Paolo Bertinetti ; note ai testi di Mariangela Mosca Bonsignore

Torino : Einaudi, 2005

Abstract: L'assassinio del padre e la sfrenata sensualità della madre inducono il giovane Amleto a sentirsi prigioniero in un mondo di inganni e corruzione, ma le molte angustie e indecisioni non gli impediscono di portare a termine la propria vendetta. Nella nuova traduzione di Paolo Bertinetti, che dell'opera è anche il curatore, viene riproposta la celebre opera di William Shakespeare, scritta e rappresentata per la prima volta intorno al 1600.

Re Enrico 4. e Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Shakespeare, William <1564-1616>

Re Enrico 4. e Amleto / William Shakespeare ; traduzione e introduzione di Masolino D'Amico

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2005]

Abstract: Questo volume shakespeariano della collana I classici per tutti raccoglie una tragedia, Amleto, e una commedia, Enrico IV, che rappresentano esemplarmente tutta l'opera del grande drammaturgo inglese. Il volume è curato da Masolino d'Amico, critico teatrale e anglista.

Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Amleto / William Shakespeare ; introduzione, prefazione, traduzione e note di Nemi D'Agostino

17. ed

Milano : Garzanti, 2003

Abstract: La celeberrima tragedia di Shakespeare è una grande parabola morale, in cui le forze del bene e del male continuano la loro eterna lotta, coinvolgendo l'uomo in un turbine inarrestabile di dubbi e di passioni che lo porterà alla morte, insieme alle persone amate, ai peggiori nemici, per tenere fede al suo giuramento di vendetta e di giustizia.

Otello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Otello / William Shakespeare ; traduzione di Emilio Cecchi e Suso Cecchi d'Amico

Roma : Newton compton, 2003

Abstract: Otello è un generale al servizio di Venezia al quale è stato affidato il compito di comandare l'esercito contro i turchi nell'isola di Cipro. Parte dalla città lagunare col luogotenente Cassio, Desdemona, con cui si è sposato in gran segreto, Jago e la moglie Emilia. Ma quando il perfido Jago instilla nel moro il dubbio del tradimento di Desdemona, Otello diviene schiavo della gelosia e, fuori di sé, compirà la più tragica delle azioni

Antonio e Cleopatra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Antonio e Cleopatra / William Shakespeare ; introduzione, traduzione e note di Gabriele Baldini

Milano : Fabbri, [2003]

Abstract: Antonio vive ad Alessandria schiavo della bellezza di Cleopatra. Costretto a ritornare a Roma per ragioni politiche, pone fine alla discordia con Cesare Ottaviano sposandone la sorella, ma la pace dura poco, perché la gelosia di Cleopatra ed il ricordo della sua sensualità lo richiamano in Egitto.

Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Shakespeare, William <1564-1616>

Amleto / William Shakespeare ; introduzione, traduzione e note di Gabriele Baldini

Milano : Fabbri, [2003]

Abstract: L'assassinio del padre e la sfrenata sensualità della madre inducono il giovane Amleto a sentirsi prigioniero in un mondo di inganni e corruzione, ma le molte angustie e indecisioni non gli impediscono di portare a termine la propria vendetta.

Otello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Otello / William Shakespeare ; introduzione, traduzione e note di Gabriele Baldini

Milano : Fabbri, [2003]

Abstract: Otello è un generale al servizio di Venezia al quale è stato affidato il compito di comandare l'esercito contro i turchi nell'isola di Cipro. Parte dalla città lagunare col luogotenente Cassio, Desdemona, con cui si è sposato in gran segreto, Jago e la moglie Emilia. Ma quando il perfido Jago instilla nel moro il dubbio del tradimento di Desdemona, Otello diviene schiavo della gelosia e, fuori di sé, compirà la più tragica delle azioni

Hamlet
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Hamlet / William Shakespeare ; edited with an introduction by Luciana Pire

Firenze : Giunti, 2001

Abstract: L'assassinio del padre e la sfrenata sensualità della madre inducono il giovane Amleto a sentirsi prigioniero in un mondo di inganni e corruzione, ma le molte angustie e indecisioni non gli impediscono di portare a termine la propria vendetta.

Hamlet
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Shakespeare, William <1564-1616>

Hamlet / William Shakespeare

[Vimercate] : La Spiga Languages, c2001

Abstract: L'assassinio del padre e la sfrenata sensualità della madre inducono il giovane Amleto a sentirsi prigioniero in un mondo di inganni e corruzione, ma le molte angustie e indecisioni non gli impediscono di portare a termine la propria vendetta.

Drammi romani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Shakespeare, William <1564-1616>

Drammi romani / William Shakespeare ; a cura di Sergio Perosa

Venezia : Marsilio, [2000]

Abstract: Giulio Cesare inscena il tirannicidio e il fallimento dell'ideale repubblicano nel mondo della Realpolitik, Antonio e Cleopatra drammatizza il confronto-scontro tra le ragioni imperiali di una Roma fredda e calcolatrice e la dissipazione egiziana di Antonio, segnata però da calda passione e vitalità, in Coriolano ci si ritrova alle lontane origini del mondo romano in un clima di dura contrapposizione tra la caparbietà illiberale del protagonista-guerriero, incapace di ogni compromesso, e la plebe gelosa delle proprie libertà ma pusillanime e corrotta quanto gli aristocratici.