E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Shakespeare, William <1564-1616>
× Editore Giulio Einaudi editore <Torino>
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Corti sovrane
× Soggetto Fusini, Nadia <1946->. Donne fatali
× Soggetto Pinnington, David. The *tempest

Trovati 45 documenti.

Mostra parametri
Romeo and Juliet
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Romeo and Juliet = Romeo e Giulietta / William Shakespeare ; a cura di Silvia Bigliazzi

Torino : Eianudi, 2012

Abstract: L'improvviso e casuale accendersi di una passione incontrollabile tra i due protagonisti apre la storia. Romeo va a una festa per vedere Rosalina, e non per cercare Giulietta, ma quando i due si incontrano, si perdono l'uno nell'altro, entrambi ignari di avere di fronte un nemico. Tragedia dell'amor giovane, Romeo e Giulietta è considerata la storia d'amore per eccellenza proprio perché è molto di più. Un grande e ricco dramma di passioni umane, qualunque esse siano: oltre a celebrare un sentimento divorante e assoluto, Shakespeare ci racconta anche, e soprattutto, le scelte estreme a cui conducono odio, rivalità, rancore e vendetta. L'edizione viene presentata con testo a fronte nella nuova traduzione e con il puntuale corredo di note a cura di Silvia Bigliazzi.

King Lear
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

King Lear = Re Lear / William Shakespeare ; a cura di Paolo Bertinetti ; note al testo di Renato Rizzoli ; traduzione di Emilio Tadini

Torino : Einaudi, 2004

Abstract: Uno dei capolavori assoluti di Shakespeare, una tragedia che mette in gioco affetti semplici e profondi: Lear, prima che sovrano destituito, è un padre tradito da due delle sue figlie. Appartiene alla maturità del poeta, essendo stato probabilmente composto tra il 1605 e il 1609, fra Othello e Macbeth dunque. La tragedia rielabora un antico motivo del folklore britannico, quello del vecchio re cacciato dalle due ingrate e cupide figlie e invano soccorso dalla terza, la dolce e sventurata Cordelia. Opera sublime e terribile per eccellenza ha suscitato in alcuni critici una sorta di timore reverenziale, tanto che Henry James riteneva che non fosse un dramma da recitare, ma un grande e terribile poema, il più sublime, forse, ma non un dramma.

A midsummer night's dream
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

A midsummer night's dream = Sogno di una notte d'estate / William Shakespeare ; a cura di Paolo Bertinetti ; traduzione di Patrizia Cavalli ; note al testo di Renato Rizzoli

3. ed

Torino : Einaudi, 2008

Abstract: Fate e folletti popolano il mondo fantastico di questa commedia di Shakespeare: dalla bellissima Titania, regina delle fate, innamorata perdutamente di un uomo dalla testa d'asino, al comico e irresistibile Bottom fino al capriccioso folletto Puck, i cui errori nel somministrare i filtri d'amore muovono le sottili trame della vicenda.

A Midsummer Night's Dream
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

A Midsummer Night's Dream = Sogno di una notte d'estate / William Shakespeare ; a cura di Paolo Bertinetti ; traduzione di Patrizia Cavalli ; note al testo di Renato Rizzoli

Torino : Einaudi, 2002

Abstract: Il volume raccoglie i racconti pubblicati dalla narratice ebraico-americana fra il 1959 e il 1985, che hanno valso a Grace Paley il National Book Award nel 1994. Riuniti insieme offrono uno spaccato intenso della vita della comunità yiddish nella New York del XX secolo. Protagoniste delle brevi trame sono quasi sempre figure femminili.

Richard 3.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Richard 3. = Riccardo 3. / William Shakespeare ; a cura di Paolo Bertinetti ; note al testo di Mariangela Mosca Bonsignore ; traduzione di Patrizia Valduga

Torino : Einaudi, [2002]

Abstract: Il gobbo, sciancato, Riccardo, Duca di Gloucester, per ottenere la corona è disposto a tutto. A perfide macchinazioni, misfatti e persino a uccidere il proprio fratello. Ma una volta conquistato, il potere va mantenuto, e ai primi crimini se ne devono sommare altri. Finché proprio chi li ha compiuti non ne diventa la vittima. In edizione bilingue il capolavoro del Bardo, dove campeggia in scena la possente figura dell'eroe negativo che con cruda malvagità guida il proprio destino e quello degli altri verso un abisso di orrore.

Pene d'amor perdute
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Pene d'amor perdute / William Shakespeare ; introduzione e traduzione di Lisa Ginzburg

Torino : Einaudi, [2002]

Abstract: Ferdinando, re di Navarra, decide di dedicare tre anni di vita all'erudizione, stilando un patto con tre uomini di corte, Berowne, Longaville e Dumaine, nel quale sottoscrivono la condizione di porsi in una condizione ascetica e rigorosa per tutta la durata scelta da Ferdinando. Nel momento della sottoscrizione Berowne lascia intendere che il patto non potrà essere rispettato a causa dell'imminente visita della Principessa di Francia con tre dame al seguito: la donna è diretta da Ferdinando in vece del padre morente per discutere del possesso dell'Aquitania contesa nella guerra dei cent'anni.

Re Lear
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Re Lear / William Shakespeare ; traduzione di Emilio Tadini

Torino : Einaudi, [2000]

Abstract: Realizzata per una rappresentazione al teatro Franco Parenti di Milano, in cui Re Lear era interpretato da Piero Mazzarella, la traduzione di Emilio Tadini nasce dal preciso intento di restituire al testo shakespeariano la sua caratteristica fondamentale: la recitabilità. Testo teatrale prima che testo letterario, Re Lear è una tragedia che mette in gioco affetti semplici e profondi: Lear, prima che sovrano destituito, è un padre tradito da due delle sue figlie. Lavorando sulla lingua per renderla, senza tradire l'originale, più discorsiva e diretta, Tadini è riuscito anche a dare risalto e spessore a quegli affetti, rendendo più umani i personaggi che li provano e, a volte, svelandone aspetti inediti.

Quaranta sonetti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Quaranta sonetti / William Shakespeare ; traduzione francese di Yves Bonnefoy ; versione italiana di Giuseppe Ungaretti ; a cura di Carlo Ossola

Torino : Einaudi, [1999]

Abstract: Espressamente concepite per questa edizione e dunque in anteprima assoluta a beneficio del lettore italiano, le traduzioni di Bennefoy si confrontano con una precedente silloge di versioni ungarettiane. Completa il volume un'introduzione di Carlo Ossola.

La bisbetica domata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

La bisbetica domata / William Shakespeare ; traduzione di Cesare Vico Lodovici

Torino : Einaudi, c1975 (stampa 1998)

Abstract: Storia di Petruccio, l'avventuriero veronese che sposa e riesce a soggiogare l'intrattabile Caterina, attirato soprattutto dalla sua ricca dote.

Riccardo 3.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Riccardo 3. / William Shakespeare ; traduzione di Patrizia Valduga

Torino : Einaudi, [1998]

Abstract: Dramma storico incentrato su un eroe negativo e perverso, un sinistro superuomo rinascimentale malato di egocentrismo e brama di potere, il Riccardo III è dominato dal tema del sangue e della crudeltà, dall'inizio alla fine. La versione della Valduga punta al recupero della metrica e alla riproduzione delle rime dell'originale.

Riccardo 3.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Riccardo 3. / William Shakespeare ; traduzione di Cesare Vico Lodovici

8. rist

Torino : Einaudi, c1968 (stampa 1997)

Abstract: Riccardo, fratello di Edoardo IV, aspira alla corona. Uccide il duca di Clarence, suo fratello e ne sposa la vedova Anna. Morto Edoardo IV, diventa reggente in attesa che il figlio e successore del re, compia la maggiore età. Fa però subito rinchiudere il ragazzo con il fratello, duca di York, nella Torre di Londra. Ottiene così il trono e fa uccidere i figli di Edoardo IV. Ripudiata Anna, vuole sposare la nipote Elisabetta, ma il duca di Buckingham si ribella e si schiera col duca di Richmond che muove contro Riccardo. Il duca di Buckingham viene ucciso, ma il duca di Richmond vince in battaglia e Riccardo muore combattendo.

Re Lear
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Re Lear / William Shakespeare ; tradusione di Cesare Vico Lodovici

12. rist

Torino : Einaudi, c1956 (stampa 1996)

Abstract: Lear, re di Britannia ha tre figlie tra cui vorrebbe dividere il regno, ma Cordelia, la minore, viene diseredata e va sposa al re di Francia. Il regno è diviso tra Gonerilla, moglie del duca d'Albany, e Regana, moglie del duca di Cornovaglia. Le due scacciano il padre dal regno e in sua difesa giunge con l'esercito francese Cordelia che però viene catturata e uccisa per ordine di Edmondo, usurpatore della contea di Gloucester. Lear muore di dolore, Gonerilla, innamorata di Edmondo, uccide la sorella e trama l'assassinio del marito. Scoperta, si uccide e il regno della Britannia sarà del duca d'Albany.

Timone d'Atene
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Timone d'Atene / William Shakespeare ; traduzione di Cesare Vico Lodovici

Torino : Einaudi, [1994]

Abstract: Dramma in cinque atti in versi e in prosa, Timone d'Atene si ispira direttamente a uno dei più celebri dialoghi di Luciano e fu scritto probabilmente nel 1608 per essere poi pubblicato nell'in folio del 1623. Timone è circondato dalle adulazioni dei suoi favoriti e dai doni che ricambia in modo stravagante. Ma, girata la fortuna, Timone sperimenta l'ingratitudine degli amici e si ritira a vivere solitario in una caverna maledicendo la città. Trovato casualmente un tesoro, lo offre ad Alcibiade perché paghi i soldati. Timone sarà quindi raggiunto dai senatori ateniesi perché aiuti la città minacciata da Alcibiade. Ma il misantropo li schernisce offrendo loro l'albero presso la sua caverna perché ci si impicchino.

I capolavori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

I capolavori / William Shakespeare ; traduzione di Cesare Vico Lodovici ; con un saggio di Boris Pasternak ; introduzione di Giorgio Melchiori

Torino : Einaudi, [1994]

Vol. 1: Romeo e Giulietta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Vol. 1: Romeo e Giulietta ; Riccardo 2. ; Il mercante di Venezia ; Giulio Cesare ; Come vi piace ; La dodicesima notte

Abstract: Un amore impossibile, due nobili famiglie in guerra, una città insanguinata da un antico odio. Una notte il giovane Romeo Montecchi si introduce mascherato a un ballo nel palazzo dei Capuleti e lì vede per la prima volta Giulietta, la bellissima figlia del suo nemico. I due si innamorano perdutamente e mentre la faida tra le ricche famiglie veronesi si fa sempre più cruenta, Romeo e Giulietta si troveranno a lottare con ogni mezzo per il loro amore.

Misura per misura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Misura per misura / William Shakespeare ; traduzione di Cesare Garboli

Torino : Einaudi, c1992

Abstract: Il duca di Vienna, Vincenzo, preoccupato dell'immoralità dei sudditi affida a un vicario, Angelo, il governo per vedere se sarà in grado di far rispettare le leggi. Finge quindi di assentarsi e si traveste da frate per spiarne l'operato. Angelo si rivelerà incapace di governare con autentica equità e giustizia. Condanna a morte Claudio, colpevole di aver sedotto Giulietta. Interviene allora il duca travestito, sventando l'esecuzione imprevista di Claudio ma non rivela subito che lui è vivo. Svelerà infine i vari inganni e intrighi e la sua propria identità ristabilendo con il perdono l'ordine, la giustizia e le giuste unioni.

Pene d'amor perdute
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Pene d'amor perdute / William Shakespeare ; traduzione di Cesare Vico Lodovici.- Torino : EInaudi, c1991

101 p. ; 18 cm.

Abstract: Commedia singolarmente aperta, priva di un autentico finale, tra le prime di Shakespeare ma tra le sue più raffinate e moderne, Pene d'amor perdute, attraverso gli amori irrisolti di quattro coppie, costituisce una splendida esaltazione dell'amore e della femminilità.

Il racconto d'inverno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Il racconto d'inverno / William Shakespeare

4. rist

Torino : Einaudi, c1953 (stampa 1990)

Abstract: Leonte, re di Sicilia, ha sposato Ermione. Crede però che il figlio che la moglie aspetta sia in realtà di Polissene, re di Boemia e suo amico. Leonte ordina a Camillo, un cortigiano, di uccidere Polissene, ma questi lo avverte e fugge con lui. Viene istituito un processo per adulterio contro Ermione, ma si decide anche di consultare l'oracolo di Delfi. Leonte ordina anche che la bambina, nata nel frattempo, venga abbandonata su una spiaggia deserta. Perdita, questo è il nome della bambina, si salva e, cresciuta, ama il figlio di Polissene con cui fugge in Sicilia. Intanto Ermione è morta di dolore, prima che di essere scagionata dall'oracolo. Infine però Perdita è riconosciuta dal padre che, pentito, riceverà in dono una statua, che in realtà è Ermione stessa.

Tito Andronico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Tito Andronico / William Shakespeare ; traduzione di Cesare Vico Lodovici ; introduzione di Masolino d'Amico

Torino : Einaudi, [1989]

Abstract: Narra la storia di un immaginario generale romano che si vuole vendicare di Tamora, regina dei Goti.

La dodicesima notte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

La dodicesima notte / William Shakespeare

3. rist

Torino : Einaudi, c1954 (stampa 1987)

Abstract: E' la storia di due gemelli fra loro somigliantissimi, Viola e Sebastiano, che vengono separati da un naufragio presso le coste dell'Illiria. Viola si vestirà con abiti maschili e si farà chiamare Cesario, andando a lavorare come paggio presso il duca Orsino. Finirà con l'innamorarsi del suo padrone il quale ama, non riamato, la contessa Olivia, che si innamora del suo bel paggio Viola/Cesario. L'arrivo di Sebastiano complica ulteriormente la situazione ponendo però le basi di un suo felice scioglimento. Olivia infatti si innamora di Sebastiano, mentre Orsino, scoperta la vera identità del suo paggio, decide di sposare Viola.