E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Shakespeare, William <1564-1616>
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Inglese

Trovati 291 documenti.

Mostra parametri
Non chiedere ragione del mio amore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Non chiedere ragione del mio amore : da Lady Macbeth ad Amleto, le lettere dei personaggi / Shakespeare ; [traduzione e cura di Eusebio Trabucchi]

Roma : L'orma, 2016

Abstract: Nel teatro di Shakespeare le lettere innescano foschi intrighi e rivelano amori spericolati. Sono leve motrici della trama e squisiti concentrati di stile. Questo affollato volumetto raccoglie in una nuova traduzione le missive che costellano l'opera del Bardo regalando una prospettiva animata e inconsueta sui suoi immortali personaggi.

Giulietta e Romeo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Giulietta e Romeo / William Shakespeare ; nuova versione rimata di Sergio Perosa

Sommacampagna : Cierre, 2016

Shakespeare in scena
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Shakespeare in scena : La tempesta, Sogno d'una notte d'estate, Otello, La dodicesima notte / Patrizia Cavalli

Roma : Nottetempo, 2016

Abstract: Queste che presentiamo - pubblicate per la prima volta e insieme - non sono semplici, seppure magistrali, traduzioni di quattro opere di Shakespeare: "La tempesta", "Sogno di una notte d'estate", "Otello e La dodicesima notte". Sono molto di più. Sono la voce che un poeta ha saputo dare ai personaggi, ascoltandoli, immaginandoli e vedendoli in scena. Sono traduzioni nate per la scena, che è il loro luogo naturale. Sono traduzioni vive o, come dice Patrizia Cavalli, diversi tipi di ginnastica verbale, posture fisico-linguistiche, ora ritmiche, ora acustiche, che non si limitano a traghettare le parole da una lingua all'altra ma ricreano la scena shakespeariana attraverso l'intimazione della rima, come avviene nel "Sogno di una notte d'estate", che tiene gl'innamorati nel loro teatrino d'amore. O ritrovando i personaggi della tragedia (in questo caso Otello) nei loro toni di voce. O infine, ed è il caso della "Dodicesima notte", nel movimento del corpo della traduttrice che ritrova la naturalezza delle battute "camminando dallo studio alla cucina". Cosi la traduzione compie la sua vicenda, da un testo all'altro, fedele alla scena, alla voce, a se stessa.

Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Zazo, Anna Luisa <traduttrice>

Amleto / William Shakespeare ; traduzione di Eugenio Montale ; saggio introduttivo di Anna Luisa Zazo ; con uno scritto di Samuel Taylor Coleridge

Milano : Oscar Mondadori, 2013

Abstract: La celeberrima tragedia di Shakespeare è una grande parabola morale, in cui le forze del bene e del male continuano la loro eterna lotta, coinvolgendo l'uomo in un turbine inarrestabile di dubbi e di passioni che lo porterà alla morte, insieme alle persone amate, ai peggiori nemici, per tenere fede al suo giuramento di vendetta e di giustizia.

Otello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Otello / William Shakespeare ; traduzione e cura di Agostino Lombardo

11. ed

Milano : Feltrinelli, 2013

Abstract: Nell'Otello la parola diventa destino e per questo, al di là dei molti temi di cui la tragedia è ricca (dallo studio della gelosia alla rappresentazione dell'operare del male, dall'analisi della follia alla percezione di quella grande crisi di trasformazione, di quel passaggio dal Medioevo all'età moderna che è alla base dell'arte shakespeariana), essa offre il suo più straordinario contributo nel proporre una nuova, moderna immagine di eroe tragico. Un eroe che cade perché non riesce a leggere il mondo e perciò a conoscerlo. Esso è per lui una sfinge, un enigma, e la parola è mistero e inganno, illusione e simulazione, apparenza che però incide sulla realtà e la distorce, rendendo la conoscenza impossibile e portando alla catastrofe. Il percorso tragico non è più determinato da un fato esterno all'uomo ma dall'incapacità dell'uomo (ormai solo, in un universo senza dei) di decifrare il testo-mondo.

Othello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Othello = Otello / William Shakespeare ; a cura di Carlo Pagetti

Torino : Einaudi, 2013

Abstract: Otello è un generale al servizio di Venezia al quale è stato affidato il compito di comandare l'esercito contro i turchi nell'isola di Cipro. Parte dalla città lagunare col luogotenente Cassio, Desdemona, con cui si è sposato in gran segreto, Jago e la moglie Emilia. Ma quando il perfido Jago instilla nel moro il dubbio del tradimento di Desdemona, Otello diviene schiavo della gelosia e, fuori di sé, compirà la più tragica delle azioni. Tra i drammi maggiori di Shakespeare, l'Otello mette in scena la debolezza del genere umano, la cecità di chi è incapace di interpretare la vita con la lucidità necessaria. L'edizione viene presentata con testo a fronte nella nuova traduzione e con il puntuale corredo di note di Carlo Pagetti.

Re Lear
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Re Lear / William Shakespeare ; a cura di Giorgio Melchiori ; con uno scritto di Giovanni Papini

Milano : Oscar Mondadori, 2013

Abstract: Lear, re di Britannia ha tre figlie tra cui vorrebbe dividere il regno, ma Cordelia, la minore, viene diseredata e va sposa al re di Francia. Il regno è diviso tra Gonerilla, moglie del duca d'Albany, e Regana, moglie del duca di Cornovaglia. Le due scacciano il padre dal regno e in sua difesa giunge con l'esercito francese Cordelia che però viene catturata e uccisa per ordine di Edmondo, usurpatore della contea di Gloucester. Lear muore di dolore, Gonerilla, innamorata di Edmondo, uccide la sorella e trama l'assassinio del marito. Scoperta, si uccide e il regno della Britannia sarà del duca d'Albany.

The tempest
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

The tempest = La tempesta / William Shakespeare ; a cura di Paolo Bertinetti ; note ai testi di Mariangela Mosca Bonsignore

Torino : Einaudi, 2012

Abstract: Prospero, duca di Milano, appassionato di magia, viene spodestato dal fratello Antonio. Con la figlia Miranda si rifugia nell'isola abitata da Calibano e da alcuni spiriti, tra cui Ariele. Prospero riduce tutti al suo servizio. Dopo dodici anni, grazie alla magia, fa naufragrare la nave che traporta il re di Napoli, Alonso, il figlio Ferdinando, il seguito e Antonio, suo fratello. Ferdinando incontra Miranda e se ne innamora, dominato da un incantesimo. Ariele intanto terrorizza il re Alonso e Antonio e li costringe al pentimento. Prospero libera Ferdinando dall'incantesimo e gli dà in sposa la figlia e perdona il fratello purché gli restituisca il ducato. Dopo aver rinunciato alla magia salpa per l'Italia, lasciando Calibano padrone dell'isola. Note ai testi di Mariangela Mosca Bonsignore.

Romeo e Giulietta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Baldini, Gabriele <1919-1969>

Romeo e Giulietta / William Shakespeare ; cura e introduzione di Gabriele Baldini ; con un testo di Harold Bloom

Milano : Corriere della Sera, 2012

Abstract: Un amore impossibile, due nobili famiglie in guerra, una città insanguinata da un antico odio. Una notte il giovane Romeo Montecchi si introduce mascherato a un ballo nel palazzo dei Capuleti e lì vede per la prima volta Giulietta, la bellissima figlia del suo nemico. I due si innamorano perdutamente e mentre la faida tra le ricche famiglie veronesi si fa sempre più cruenta, Romeo e Giulietta si troveranno a lottare con ogni mezzo per il loro amore.

Romeo e Giulietta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barbier, Jules <1822-1901>

Romeo e Giulietta : opera in cinque atti / libretto di Jules Barbier e Michel Carre' (tratto dalla tragedia di Shakespeare) ; musica di Charles Gunod

San Pietro in Cariano : West Press, 2011

Troppu trafficu ppi nenti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Troppu trafficu ppi nenti : archetipo siciliano della piu' nota commedia Molto rumore per nulla di William Shakespeare / Andrea Camilleri, Giuseppe Dipasquale

Milano : Oscar Mondadori, 2011

Abstract: Immaginiamo una Messina in mezzo al Mediterraneo così come Shakespeare se la poteva immaginare: esotica, viva, crocevia di magheggi, che avrebbero fatto di una festa nuziale il complicato intreccio per una giostra degli intrichi. Immaginiamola seguendo con le orecchie la parlata di quei personaggi che, nel vivo di un dialetto carico di umori e ambiguità, dipana le trame di una vicenda originariamente semplice, ma dai risvolti complicatissimi. Immaginiamo che tutto ciò sia il frutto di un carattere tipicamente mediterraneo, se non propriamente siciliano, ed ecco che potremo anche credere, anche solo per una volta, che William Shakespeare, di Stratford, sia potuto essere quel tale Michele Agnolo Florio Crollalanza partito in fuga da Messina. Poiché non c'è nulla di più meravigliosamente siciliano che il poter complicare, da un dato semplice, una vicenda fino a farla diventare surreale. Ecco, questo 'Troppu traffici ppi nenti' è il modello eterno di un carattere terribilmente semplice, come quello siciliano, che ama complicarsi l'esistenza in un continuo arrovugliarsi su se stesso.

Tutto il teatro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Tutto il teatro / William Shakespeare ; nota biografica e cronologia delle opere a cura di Agostino Lombardo

Edizioni integrali

3. ed

Abstract: Non appartenne a un'epoca, ma a tutti i tempi, disse di Shakespeare Ben Jonson. William Shakespeare è considerato infatti da sempre il più grande autore teatrale mai esistito. La straordinaria energia creativa e la vastità della sua produzione suscitarono nei romantici l'immagine di una forza immane della natura, di un genio universale. Oggi, dopo oltre quattro secoli dalla nascita, Shakespeare non cessa di stupirci per la complessità, la bellezza, la varietà e la modernità dei personaggi e delle trame. (Introduzione di Tommaso Pisani)

Romeo e Giulietta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Romeo e Giulietta / William Shakespeare ; traduzione di Slvatore Quasimodo ; introduzione di Paolo Bertinetti ; a cura di Anna Luisa Zazo ; con un saggio di Harold Bloom

13. rist

Milano : Oscar Mondadori, 2001 (stampa 2009)

Abstract: Romeo e Giulietta intreccia numerosi elementi nella vicenda dei due innamorati nati sotto contraria stella. Dalla morte viva al drammatico scontro tra due generazioni - la lotta tra le ragioni dell'odio e le ragioni dell'amore - il dramma si arricchisce di temi la cui complessità va oltre la vicenda d'amore. Tuttavia è questa a fare di Romeo e Giulietta l'opera forse più celebre e più amata di Shakespeare e nel contrasto tra la purezza, l'appassionata consapevolezza dell'amore e l'inesorabile concatenarsi delle circostanze funeste va cercata la grandezza del dramma, la chiave della sua autentica dimensione tragica annunciata nel Prologo grazie alla contrapposizione dei due termini amore e contraria stella.

Romeo e Giulietta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Romeo e Giulietta / William Shakespeare ; introduzione di Chiara Cretella e Luigi Weber ; traduzione di federica Pierini

Siena : Barbera, 2009

Abstract: Notissima è la leggenda dei cosiddetti amanti di Verona, di cui scrissero, fra gli altri, Luigi da Porto e Matteo Bandelle Tale vicenda, che Shakespeare conobbe in forma largamente rimaneggiata, gli ispirò la sua prima tragedia, che mette in scena l'infelice storia d'amore di due giovani i quali, per una moltitudine di circostanze nefaste, si danno la morte in nome di una concezione assoluta e totalizzante del loro sentimento, che va ben oltre le gravi, insanabili inimicizie delle rispettive famiglie. Questa tragedia dell'amore giovane - destinata poi a trasformarsi in un vero e proprio mito letterario - è forse la più celebre ed amata fra le pièces di Shakespeare; d'altro canto, Romeo e Giulietta (1594-95) non è soltanto una grande storia dai risvolti indubbiamente romantici, in quanto vi si ritrovano anche passioni quali odio, crudeltà, invidia, onore e paura, in una lucida, accattivante rappresentazione dei rapporti umani e sociali.

Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Amleto / William Shakespeare ; nella traduzione di Cesare Garboli ; a cura di Carlo Cecchi e Laura Desideri

Torino : Einaudi, [2009]

Abstract: Nel 1989, su richiesta di Carlo Cecchi, Garboli tradusse Amleto, che andò in scena nel giugno di quell'anno e in successivi allestimenti. Garboli tornò poi a dedicarsi al capolavoro shakespeariano, affrontando la questione complessa della trasmissione del testo di Hamlet e delle divergenze tra le varie edizioni a stampa, di cui non aveva tenuto conto nella prima, pur felicissima, versione. Mentre il testo subiva progressive modifiche in vista della pubblicazione, la fama dell'Amleto di Garboli ha continuato a crescere negli anni, fino a diventare una traduzione leggendaria. Oggi questo Amleto, conosciuto finora solo dagli attori e dagli spettatori, viene pubblicato per la prima volta diventando patrimonio di tutti.

I 154 sonetti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Garfield, Leon <1921-1996>

I 154 sonetti / Guglielmo Shakespeare ; traduzione in sonetti italiani di Ettore Sanfelice ; a cura di Bruno Grazioli ; con interventi di Emilio Faccioli e Gino Baratta

Mantova : Arcari, 2008

Abstract: I 154 sonetti che compongono questa raccolta costituiscono una sorta di poema dell'anima, dove i grandi temi dell'amore, del dolore e del tempo che scorre sono affrontati con perfetto equilibrio tra sentimento e forma e dove la parola diventa musica. Pubblicati per la prima volta nel 1609 a Londra, sono qui presentati nella splendida traduzione in versi dello scrittore e poeta Roberto Piumini, in una lingua che rispetta la regolarità metrica e formale del sonetto e restituisce per intero l'intensità della poesia.

Romeo e Giulietta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Keller, Gottfried - Da Porto, Luigi <1485-1529>

Romeo e Giulietta : variazioni sul mito / Da Porto, Shakespeare, Keller ; a cura di Anna Rosa Azzone Zweifel

Venezia : Marsilio, 2008

Abstract: Il nome delle casate nemiche dei Capuleti e dei Montecchi risuona per la prima volta nel versi di Dante. Ma è solo con la novella di Luigi Da Porto che su questi due nomi si innesta la vicenda tragica destinata a trasformarsi in mito: l'odio dei padri s'incrocia funestamente con l'amore che nasce tra i figli e, complici avverse stelle, porta a morte e rovina. Un mito che si ripresenta più volte nell'immaginario della letteratura, pittura, musica, scultura, in tempi e luoghi assai diversi, e che trova nella scrittura, dopo Da Porto, in Shakespeare e in Keller, i suoi momenti più alti e più poetici.

Medea
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Euripides <485 a.C.-407/406 a.C.>

Medea / Euripide. Aulularia / Plauto. Macbeth / William Shakespeare. L'avaro / Moliere / a cura di Ettore Barelli

[Milano] : Edizioni scolastiche Bruno Mondadori, c2007

Abstract: Figura demoniaca di maga barbara e crudele, Medea è uno dei personaggi più noti, estremi e coinvolgenti del teatro antico. Lucida e determinata nel compiere una vendetta atroce, l'assassinio dei figli, che la colpirà con violenza devastante, Medea appare perfettamente consapevole delle conseguenze del suo gesto estremo. Ma alla tensione emotiva (capisco quali dolori dovrò sostenere, ma più forte dei miei propositi è la passione) si unisce un'assoluta autonomia intellettuale, fino ad allora sconosciuta in una donna nel mondo greco. Nella sua introduzione Vincenzo Di Benedetto mette in luce la modernità di questa tragedia e spiega la dura polemica dell'autore contro la società ateniese di quegli anni.

Giulio Cesare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616> - Galford, Ellen

Giulio Cesare : il giovane che conquisto' un impero / Ellen Galford

Trezzano s/Naviglio : Il castello, c2007

Abstract: La vera storia dell'infanzia di Cesare nel cuore dell'Impero Romano e le sue avventure da adulto in qualità di eroe e dittatore di Roma. Per scoprire il mondo dell'antica Roma, dalle divinità ai gladiatori, dagli schiavi ai senatori. Una linea temporale mette in evidenza le vittorie e la vita di Cesare collocandole nel più ampio contesto della storia mondiale. Le illustrazioni e le mappe riportano in vita l'antica Roma, dai rumorosi anfiteatri alle sanguinarie battaglie negli angoli più remoti dell'Impero. Età di lettura: da 12 anni.

Commedie romantiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

Commedie romantiche / [William Shakespeare] ; saggio introduttivo di Northrop Frye ; a cura di Fernando Cioni

Abstract: Tredici drammi scritti in un lungo arco di tempo, dal 1592 al 1608, in cui Shakespeare mette in scena il mondo. Come ben recita un personaggio di Come vi piace: Tutto il mondo è un palcoscenico, e gli uomini e le donne sono soltanto attori, che hanno le loro uscite e le loro entrate. E ognuno, nel tempo che gli è dato, recita molte parti. Personaggi straordinari e immortali come Falstaff nelle Allegre comari di Windsor, Katharina nella Bisbetica domata, Rosalinda in Come vi piace, e i più subdoli come Puck del Sogno di una notte di mezza estate e Shylock nel Mercante di Venezia offrono una straordinaria galleria di vizi e virtù e la possibilità di infinite interpretazioni. Sono proprio la vita e le sue vicende che Shakespeare mette in scena, creando situazioni ora comiche, tragicomiche o assurde in una fitta rete di giochi di specchi, travestimenti, irresistibili situazioni farsesche, attingendo dalla commedia classica e dalla novellistica italiana, come spiega Northrop Frye nel saggio introduttivo.