E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Genere Letteratura drammatica
× Lingue Multilingua
× Editore Fabbri editori <Milano>
× Genere Saggi

Trovati 297783 documenti.

Mostra parametri
Abbracciami
0 0 0
Materiale linguistico moderno

McLaughlin, Eoin - Dunbar, Polly <illustratrice>

Abbracciami / Eoin McLaughlin, Polly Dunbar ; traduzione di Alessandra Roccato

HarperCollins, 2020

Abstract: Porcospino era triste. Triste come solo un porcospino può esserlo. Così triste che una sola cosa avrebbe potuto risollevargli il morale... Tartaruga era molto triste. Triste come solo una tartaruga può sentirsi. Tanto triste che solo una cosa avrebbe potuto aiutarla... Porcospino e Tartaruga hanno bisogno di un abbraccio. Lungo la strada, ciascuno dei due lo chiede agli animali che incontra, però tutti con qualche pretesto si rifiutano. Finché un gufo saggio spiega loro perché: Porcospino è troppo pungente, e Tartaruga troppo dura. Ma proprio quando sono sul punto di rinunciare... gli aculei di Porcospino e la corazza di Tartaruga non sono più un problema, e loro possono abbracciarsi! In questo insolito, simpaticissimo libro illustrato, trascorri metà del libro con Porcospino e l'altra metà con Tartaruga, mentre entrambi cercano qualcuno che non abbia paura di abbracciarli: una storia di amicizia che si legge e rilegge in entrambe le direzioni, fino al grande abbraccio centrale!

Un pomeriggio di uffa che noia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Petit, Cristina <1975-> - Gastaldi, Michela <1989->

Un pomeriggio di uffa che noia : storia di un'amicizia piccola (che poi siamo noi due) / Cristina Petit, Michela Gastaldi

Pulce, 2020

Abstract: Come in un film assistiamo alla nascita di un'amicizia che, non per caso, è cominciata in un pomeriggio di uffa che noia

Tino non è una medusa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Roberts, Sarah <autrice di libri per bambini>

Tino non è una medusa / Sarah Roberts ; disegni di Hannah Peck

Gallucci, 2020

Abstract: Nel banco di meduse ce n'è una un po' particolare di nome Tino. Al posto di lunghi tentacoli ha due piccoli manici e un corpo colorato e a strisce. Questo perché Tino in realtà non è una medusa ma un sacchettino di plastica che qualcuno ha abbandonato in mare. Balene, gabbiani e tartarughe sono messi a rischio dalla sua presenza fino a quando, dopo mille disavventure, Tino non incontra un bambino che lo aiuta a trovare il suo posto...

Lei ci sarà sempre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lenain, Thierry <1959-> - Gauthier, Manon <1959->

Lei ci sarà sempre / Thierry Lenain, Manon Gauthier

Il Leone verde piccoli, 2020

Abstract: Il piccolo protagonista ripercorre tutto quello che sua mamma ha fatto per lui: era lì in tutti i momenti importanti e ci sarà sempre... Per accogliermi, tenermi al caldo, Lei c'era. Per nutrirmi, cullare il mio cuore, Lei c'era. Per stringermi la mano guidare i miei passi, Lei c'era

Se un bambino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Musso, Davide <1974-> - Forlati, Anna <1980->

Se un bambino / Davide Musso e Anna Forlati

Settenove, 2020

Abstract: Se un bambino non è uguale a tutti gli altri - se è timido, se arriva in ritardo, se vede le cose a modo suo, se non crede a quello in cui credono tutti... - rischia di essere etichettato come «sbagliato». Ma ogni bambino è diverso, e per questo prezioso. Per scoprirlo bisogna rinunciare ai (pre)giudizi sommari, aprire la propria mente, fare un passo verso l'altro. Un albo con continui cambi di prospettiva che invita ad andare al di là dei pregiudizi e a cercare ogni giorno l'incontro con chi ci sta accanto.

La cucina della notte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La cucina della notte / Maurice Sendak

Milano : Adelphi, 2020

I cavoli a merenda ; 36

Abstract: Le avventure di Mickey nel regno fatato dove ogni bambino sognerebbe di rifugiarsi, quando scende il buio: una meravigliosa panetteria. Età di lettura: da 5 anni.

Verso le stelle glaciali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Verso le stelle glaciali / Tommaso Di Dio

Novara : Interlinea, 2020

Lyra ; 86. [Lyra giovani

Abstract: Un libro che propone quattro itinerari: ognuno, attraverso strade e mappe diverse, conduce inequivocabilmente alla stessa destinazione. Immagini, poesie e prose muovono alla ricerca di un sentiero possibile nella vita: dalla cruda realtà urbana, attraverso le corsie di un ospedale e le grotte della preistoria, si giunge a un luogo immaginario, al di là dell'oceano, in un continente dove si ritrova un «segreto futuro, che non dimentica tutto ciò che è stato». Come confessa l'autore, «vorrei che ogni linea della mia poesia coincidesse con un respiro, senza barare e senza virtuosismi, perché ogni verso sia prova e contemplazione del fiato che finisce».

Le sei storie salva pianeta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Roncaglia, Silvia <1955->

Le sei storie salva pianeta / Silvia Roncaglia ; illustrazioni di Chiara Bordoni

Gribaudo, 2020

Abstract: Il nostro pianeta sta soffrendo: l'aria, la terra e i mari sono inquinati, le risorse naturali scarseggiano e tanti animali sono a rischio di estinzione. Ma noi possiamo fare molto per ridurre gli sprechi, riutilizzare i materiali riciclabili e aiutarlo a stare meglio. Sei storie in rima illustrate per raccontare ai bambini che si può salvaguardare l'ambiente, anche con piccoli gesti quotidiani.

Qualcosa per cui vivere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Roper, Richard <editor>

Qualcosa per cui vivere / Richard Roper ; traduzione di Manuela Francescon

Einaudi, 2020

Abstract: Irresistibile, tenero, emozionante: vi innamorerete di questo romanzo perdutamente. Per tutta la vita hai finto di avere una vita perfetta, e in questo sforzo ti sei dimenticato di vivere davvero. Poi è arrivata Peggy, e d'un tratto hai capito che non è mai troppo tardi per cominciare. Gli appartamenti delle persone morte senza nessuno accanto hanno un odore particolare, quello della solitudine. Andrew lo sa bene: è un funzionario del Comune di Londra incaricato di rintracciare i parenti delle persone che muoiono sole. Spesso è l’unico presente ai loro funerali. Ma almeno a casa ha una famiglia ad aspettarlo, o cosí credono i suoi colleghi. In realtà l’unica cosa che lo aspetta sono i suoi trenini elettrici. Al colloquio per l’assunzione Andrew ha mentito, e da allora è incastrato nella sua bugia, al punto che ci crede un po’ anche lui. Ma a volte basta poco per mandare in crisi l’equilibrio di un’esistenza intera, come l’arrivo di una nuova collega. Di fronte al turbinio di allegria e libertà di Peggy, Andrew si ritrova spiazzato, con le spalle al muro. Di colpo si accorge che prendersi il rischio di vivere vale la pena.

Il lupo che si piaceva troppo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lallemand, Orianne <1972-> - Thuillier, Éléonore <1979->

Il lupo che si piaceva troppo / testo di Orianne Lallemand ; illustrazioni di Éléonore Thuillier

Gribaudo, 2020

Abstract: Lupo è proprio deciso a vincere il titolo di "Lupo più cattivo dell'anno". D'altronde, lui si crede il lupo più forte, più furbo, più bello e... più cattivo di tutti, naturalmente. Ma essere cattivi significa non avere amici, e a volte solo gli amici possono tirarti fuori dai guai!

Una Cadillac rosso fuoco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lansdale, Joe R. <1951->

Una Cadillac rosso fuoco / Joe R. Lansdale ; traduzione di Manuela Francescon

Einaudi, 2020

Abstract: Ed Edwards lavora nel business delle auto di seconda mano. Un settore fatto di contachilometri truccati, catorci arrugginiti e l’idea che debba essere il cliente a non farsi fregare. Appesantito da una madre alcolizzata, che non perde occasione per farlo sentire un fallito, Ed aspetta soltanto la chance giusta per svoltare. Cosí, quando si ritrova a pignorare una Cadillac nuova di zecca che i proprietari hanno smesso di pagare, il suo momento sembra arrivato: la Caddy era di Frank Craig e del suo schianto di moglie Nancy, proprietari di un drive-in e un cimitero per animali. Stufa del marito ubriacone e desiderosa di rifarsi una vita, Nancy propone a Ed – con cui finisce a letto al secondo incontro – di uccidere Frank, riscuotere la loro assicurazione e gestire insieme gli affari. È un’offerta allettante, ma Ed avrà veramente il fegato di andare fino in fondo?

Io leggo da solo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Io leggo da solo : storie per primi lettori / [testi Tea Orsi ; illustrazioni Aurora Cacciapuoti, Francesca Chessa, Crisitna Trapanese]

DeAgostini, 2020

Abstract: Piccole grandi avventure pensate su misura per i primi lettori. Racconti semplici, immagini vivaci e coinvolgenti, che li aiuteranno, passo dopo passo, a prendere confidenza con le parole, fino a quando anche loro potranno dire: "Io leggo da solo!".

Sei folletti nel mio cuore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Corallo, Rosalba <1973->

Sei folletti nel mio cuore : una storia sul valore delle emozioni / Rosalba Corallo ; [illustrazioni di Elisa Marzano]

Nuova ed.

Erickson, 2020

Abstract: Tommy è stufo di sentir dire ai grandi che è un bambino troppo sensibile, crede si tratti di un difetto, qualcosa di cui vergognarsi. E poi ci sono i suoi compagni che non gli danno tregua: gli hanno affibbiato terribili soprannomi e non perdono occasione per prenderlo in giro. Finché un giorno scopre che il suo cuore è abitato da sei minuscoli folletti: Gaietto, Stuporello, Tremolino, Lacrimoso, Scatto e Sputacchione. Sono proprio loro i colpevoli della sua eccessiva sensibilità. Sarebbe disposto a tutto pur di liberarsene, ma come fare? Sarà la streghetta Renza, misteriosa inquilina del suo frigorifero, a offrirgli il suo aiuto. Ma le conseguenze saranno imprevedibili... Un'affascinante storia sulle emozioni, da leggere insieme ai propri figli per aiutarli a capire che le emozioni non sono nemiche da cui fuggire, ma solo amiche da imparare a conoscere. Età di lettura: da 6 anni.

La ragazza dei segreti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Furnivall, Kate <1950->

La ragazza dei segreti / Kate Furnivall ; traduzione di Giada Fattoretto

Piemme, 2020

Abstract: In un mondo in cui non ci sono verità, ma solo bugie, una ragazza coraggiosa saprà lottare per i suoi sogni. E per l'unico amore che conta. Francia, 1953. Tutto è cambiato per Eloïse da quando la guerra è finita. Come tutto è cambiato per la Francia: la fine del conflitto mondiale non ha portato, infatti, la pace sperata, ma un nuovo assetto mondiale basato sul sospetto, la paura e la delazione. È la Guerra Fredda, che ha raggiunto ormai anche la remota Camargue, terra di cavalli selvaggi e grandi spazi, dove Eloïse è cresciuta con la sua famiglia. Ora suo fratello André, grazie anche alla vicina base militare, ha deciso di passare dalla parte degli americani e di partire per Parigi per diventare un funzionario dell'Intelligence. Eloïse, che ha sempre amato più di se stessa il suo coraggioso fratello maggiore, vorrebbe seguire le sue orme. Ma per una donna non è così facile… Le cose si complicano quando André rimane coinvolto in un incidente, e l'ombra del tradimento si allunga su tutta la famiglia. Tra sogni, bugie, amori e l'ineluttabile forza della Storia, Eloïse dovrà decidere in cosa credere, e a chi - o a quale causa - affidare il suo cuore.

L'istante largo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fruner, Sara <1978->

L'istante largo : romanzo / Sara Fruner

Bollati Boringhieri, 2020

Abstract: Macondo, quindici anni, quoziente intellettivo da capogiro, lettore vorace con il mito di Sherlock Holmes e Martin Mystère, una passione inconfessata per la Bea, vuole scoprire che cosa c'è davvero nel suo passato. È una zona buia troppo grande per ignorarla, ma l'amatissima nonna, l’anticonformista artista cilena Roçío Sánchez, che pur conosce ogni verità, è determinata a rivelargliela solo dopo il traguardo dei diciotto anni: nel frattempo custodisce ciò che c'è da custodire dentro una scatola inaccessibile, lassù, sull'ultimo scaffale del suo studio. Animo da detective, e scatola fuori portata, Macondo comincia un’indagine personale, raccogliendo indizi e aneddoti che carpisce dalla tribù di amici di Roçío spesso radunati a casa loro, e dai foglietti che la nonna gli scrive strappandoli da un blocchetto che porta sempre appeso al collo: un intervento alla gola le ha portato via la voce e lei rimedia così, matita alla mano. Macondo scoprirà presto di portare inscritto nel nome ben più del senso di solitudine ispirato dal paese inventato da Gabriel García Márquez: nel suo nome è racchiusa tutta la sua storia. La sua ricerca d'identità diventa allora un cammino sia verso se stesso, sia verso chi lo ha amato, un percorso che lo conduce fino all’Istante largo, soggetto di un quadro della nonna, ma soprattutto epifania di un momento che apre le porte della consapevolezza: la famiglia non è necessariamente una struttura costruita a priori, ma può assumere le forme più diverse, spuntare in situazioni in cui i legami di sangue non ricoprono alcun ruolo, diventare uno spazio immenso per chi ama.

Wann-Chlore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wann-Chlore : Jane la pallida / Honoré de Balzac ; traduzione di Mariolina Berlini ; introduzione di Alessandra Ginzburg

Firenze : Clichy, 2020

Père Lachaise

Abstract: Nel 1825 Honoré de Balzac, a 26 anni, pubblica anonimamente il più ambizioso dei suoi romanzi giovanili, "Wann-Chlore". Si ispira nell'intreccio a un dramma giovanile di Goethe, "Stella", che affronta il tema di un uomo diviso tra l'amore di due donne. È questa anche la situazione del protagonista di "Wann-Chlore", un giovane ufficiale di nobile e ricca famiglia, Horace Landon. Durante le guerre napoleoniche, Horace vive un'intensa e romantica storia d'amore con una fanciulla inglese, Wann-Chlore. Credendosi però tradito da lei, in seguito a un complesso inganno ordito da un falso amico, sposa nel 1814 Eugénie, dolce e devota creatura martirizzata da una madre ambiziosa e durissima. Quando, troppo tardi, Horace scopre che Wann-Chlore non l'aveva mai tradito, abbandona Eugénie e torna da lei. Eugénie però non si rassegna: si fa assumere sotto falso nome al servizio della rivale e sviluppa verso di lei una sorta di complesso e tormentato odio-amore. La situazione precipiterà verso uno scioglimento tragico, che riunirà gli amanti in una «morte d'amore» simile a quella di Tristano e botta. Lungamente elaborato da Balzac tra il 1822 e il 1825, "Wann-Chlore" alterna episodi più realistici (come i rapporti di Eugénie con la madre) a parti dall'atmosfera fantastica e onirica, ispirate al romanzo gotico. Balzac lo ripubblicherà nel 1836, insieme ad altre opere giovanili, in un'edizione censurata e ridotta, con il titolo "Jane la Pale".

A discovery of witches
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Harkness, Deborah <1965->

A discovery of witches = Il libro della vita e della morte / Deborah Harkness ; traduzione di Annalisa Crea

Piemme, 2020

Abstract: Quando Diane Bishop, una giovane storica studiosa di alchimia, scopre nella Bodleyan Library di Oxford un antico manoscritto che vi era rimasto celato per secoli, non si rende conto di aver compiuto un gesto decisivo per la sua vita. Discendente da una stirpe di streghe, Diane aveva sempre cercato di vivere una vita normale, da cui la magia era rigorosamente bandita. Ma ora sente che il potere del manoscritto è più forte di ogni sua decisione e, nonostante tutti i suoi tentativi, non riesce a metterlo da parte. Diane però non è la sola ad avvertirne con prepotenza l'attrazione. Perché le streghe non sono le uniche creature ultraterrene che vivono a fianco degli umani: ci sono anche demoni, fantasiosi e distruttivi, e vampiri, eternamente giovani; e tutti sono interessati alla scoperta di Diane. Uno in particolare si distingue dagli altri, Matthew Clairmont, un vampiro, professore di genetica appassionato di Darwin. Il cui interesse per il manoscritto viene presto superato da quello per la giovane strega. Insieme intraprendono il viaggio per sviscerare i segreti celati nell'antico libro. Ma l'amore che nasce tra loro, un amore proibito da leggi radicate nel tempo, minaccia di alterare il fragile equilibrio esistente tra le creature e gli umani, scatenando un conflitto che può avere conseguenze fatali.

Nel nome della pietra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vieri Castellano, Adele

Nel nome della pietra / Cristina S. Fantini

Piemme, 2020

Abstract: Il Duomo di Milano come nessuno lo ha mai raccontato. Milano, 1385. Forza, conquista, potere. Sono queste le parole che guidano i pensieri di Gian Galeazzo Visconti, da poco divenuto signore della città dopo aver deposto e fatto arrestare lo zio Bernabò. Quando l'arcivescovo di Milano gli prospetta l'idea di una grande cattedrale che sostituisca la chiesa di Santa Maria Maggiore, il conte di Virtù, da sempre devoto alla Vergine, approva il progetto anche se la decisione non ha nulla di religioso. Diventerà potente, espanderà i confini del ducato e la cattedrale dovrà essere il simbolo della sua grandezza. Per costruirla, si circonda dei migliori architetti e scultori, i maestri campionesi, tra i pochi in grado di portare a termine un progetto tanto ambizioso. Nelle schiere di ingegneri e artigiani, operai e artisti, vi sono Alberto e Pietro, gemelli separati alla nascita. Falegname l'uno, scultore l'altro, uniti da un solo ineludibile destino, quello di contribuire a una delle più grandi imprese che la nostra storia ricordi: la costruzione del Duomo di Milano. Tra segreti di corte, passioni e giochi di potere, un romanzo che celebra la grandezza di uno dei simboli della nostra civiltà attraverso le vite dei potenti che lo vollero fortemente e di coloro che, con l'ingegno e la fatica, lo fecero sorgere dal nulla. Queste pagine celebrano la loro memoria.

La confessione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La confessione / Margherita Nani

Milano : Francesco Brioschi, 2020

Abstract: Dalila ha quattordici anni, l'età di un'innocenza violata da chi meno dovrebbe essere incline alla violenza. Lui un prete burbero e severo, catechista di una parrocchia romana; lei una ragazza fragile e sola, alla ricerca disperata di un punto di riferimento che né la madre né gli amici riescono a darle. È così che don Franco si intrufola nella quotidianità di Dalila e inizia a dare sfogo alle sue inclinazioni più turpi, è così che vittima e carnefice finiscono invischiati in un rapporto insieme morboso e profondo che assomiglia tanto a una parodia dell'amore. Poi Dalila cresce, matura, si trasforma in una donna, e intanto impara a riconoscere le diverse sfumature della vita. Perdita, morte, lealtà, amicizia. Eppure, un filo lungo e sottile la tiene costantemente legata alla spirale di perdizione in cui era precipitata quella lontana sera di marzo. Un segreto che ha conservato a lungo dentro di sé e che solo adesso, dopo anni di silenzio, è pronta a confessare.

Nozze sul Delta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nozze sul Delta / Eudora Welty ; traduzione di Simona Fefè

Roma : Minimum fax, 2020

Minimum classics ; 84

Abstract: È il settembre del 1923 quando Laura McRaven, nove anni appena compiuti, sale a bordo del treno che da Jackson la porterà a Shellmound, la grande piantagione sul delta del Mississippi dove sua cugina, la diciassettenne Dabney Fairchild, sta per sposarsi con Troy Flavin, che gestisce quella piantagione con polso inflessibile e ha il doppio della sua età. Laura non lo sa, ma l'invito alle nozze è anche un modo per metterla alla prova e per decidere se ammetterla o meno nel cuore della grande famiglia Fairchild. Immersa di punto in bianco in un mondo di rituali e di piccole e grandi gelosie, la bambina irrompe nel romanzo con uno sguardo curioso e innocente, acuto e distaccato. E attraverso di lei la Welty ci racconta la fine di un'epoca, costruendo un mosaico di storie e piccoli eventi che hanno il profumo e il ritmo pigro del più profondo e autentico Sud.