E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Genere Letteratura drammatica
× Soggetto Amicizia
× Nomi Andersen, Hans Christian <1805-1875>
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Amore <sentimenti>
× Soggetto Diversità

Trovati 25 documenti.

Mostra parametri
La casa del gigante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

McCracken, Elizabeth <1966->

La casa del gigante / Elizabeth McCracken ; traduzione di Alberto Pezzotta

Bompiani, 2018

Abstract: Cape Cod, 1950. Peggy Cort, ventisei anni, bibliotecaria in un paesino sul mare, è convinta che l'amore e la vita l'abbiano definitivamente messa da parte. Fino al giorno in cui James Carlson Sweatt, un ragazzino di undici anni di altezza e dimensioni smisurate che è la leggenda grottesca del paese, entra in biblioteca e cambia per sempre la sua esistenza. Due persone solitarie e stravaganti benedette dal loro incontro che si espande in un'amicizia singolare. In James, Peggy scoprirà la sola persona che possa capirla, e mentre lui cresce sempre di più, a dismisura, così cresce il cuore di lei e la passione che lo alimenta. Raccontato in retrospettiva, in prima persona, trentacinque anni dopo l'inizio della storia, il resoconto di un amore gigante che corre attraverso i giganti della letteratura.

Quello che il cielo non ha
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ahern, Cecelia <1981->

Quello che il cielo non ha / Cecelia Ahern ; traduzione di Elena Paganelli

Milano : Rizzoli, 2018

Abstract: Laura è una creatura speciale, una giovane donna che vive separata dal resto del mondo, nella natura incontaminata del Gougane Barra, nel sudovest dell'Irlanda, lì dove le montagne incontrano fitti boschi che si aprono su laghi cristallini. In questo luogo eccezionale, nel totale isolamento, Laura è cresciuta imparando a imitare, con la sua voce perfetta e purissima, i suoni che la circondano. È un giorno come tanti quando la sua vita subisce uno scossone irreparabile, allorché Solomon, abile fonico, la vede. Un incontro che muterà fatalmente entrambi, segnando l'entrata di Laura in un universo a lei finora sconosciuto. Ma la cosiddetta società normale, con i suoi ritmi e il suo passo accelerato e convulso, sarà pronta ad accogliere questa donna e la sua unicità? Saprà, la città, riconoscere e proteggere la sua grazia?

Mia regina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Andrea, Jean-Baptiste <1971->

Mia regina / Jean-Baptiste Andrea ; traduzione di Simona Mambrini

Einaudi, 2018

Abstract: Provenza. Estate del 1965. A Shell piace servire i clienti nella malandata stazione di servizio dei suoi, anche se i viaggiatori che si fermano sono pochi. Da quando ha smesso di andare a scuola non ha molto altro da fare e bambini nei dintorni non ce ne sono. Ma un giorno, dopo che ha quasi appiccato il fuoco alla pompa di benzina, i suoi genitori discutono di metterlo in un istituto per ragazzini come lui. E a Shell non resta che scappare. Sull'altopiano che sovrasta la sua valle non trova la guerra che vedeva nella tivú bombata di famiglia, solo silenzio e odori del sottobosco. E una ragazza, bellissima e capricciosa come un soffio di vento, che gli appare davanti. Assieme a lei, tutto diventa possibile.

L'universo nei tuoi occhi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Niven, Jennifer

L'universo nei tuoi occhi / Jennifer Niven ; traduzione di Simona Mambrini

[Milano] : De Agostini, 2017

Abstract: Affascinante. Divertente. Distaccato. Ecco le tre parole d'ordine di Jack Masselin, sedici anni e un segreto ben custodito. Jack non riesce a riconoscere il volto delle persone. Nemmeno quello dei suoi fratelli. Per questo si è dovuto impegnare molto per diventare Mister Popolarità. Si è esercitato per anni nell'impossibile arte di conoscere tutti senza conoscere davvero nessuno, di farsi amare senza amare a propria volta. Ma le cose prendono una piega inaspettata quando Jack vede per la prima volta Libby. Libby che non è come le altre ragazze. Libby che porta addosso tutto il peso dell'universo: un passato difficile e tanti, troppi chili per farsi accettare dai suoi compagni. Jack prende di mira Libby in un gioco crudele, un gioco che spedisce entrambi in presidenza. Libby però non è il tipo che si lascia umiliare, e il suo incontro con Jack diventa presto uno scontro. Al mondo non esistono due tipi più diversi di loro. Eppure... più Jack e Libby si conoscono, meno si sentono soli. Perché ci sono persone che hanno il potere di cambiare tutto. Anche una vita intera.

Un semplice gesto di tenerezza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tadjer, Akli <1954->

Un semplice gesto di tenerezza / Akli Tadjer ; traduzione di Sara Arena

Milano : Garzanti, 2015

Narratori moderni

Abstract: Ci sono mattine in cui ci si sveglia felici. Bastano poche cose, come un raggio di sole che solletica gli occhi e una tazza di caffè fumante che aspetta in cucina. Queste sono le mattine in cui Adele Reverdy adora girare per Parigi tra i vicoli stretti pieni di botteghe e bistrot. Eppure sente che nella sua vita c'è qualcosa che le manca. O meglio qualcuno. Qualcuno con cui passeggiare lungo la Senna abbracciati. Qualcuno con cui condividere tanta bellezza. Per lei non è mai stato facile trovare un fidanzato. Un po' perché è timida e imbranata e un po' perché il suo è un lavoro piuttosto imbarazzante: lavora nell'agenzia di pompe funebri della sua famiglia. Ma alla festa del suo trentesimo compleanno, mentre il tramonto incendia Montmartre, inaspettatamente incontra il sorriso di Leo. E si sente come se una luce nuova le avesse finalmente trapassato il cuore. Leo è un ex artista di strada che a causa di un incidente ha perso la vista. Ed è per questo che ha una sensibilità speciale, che va oltre la superficie, dove si nascondono i sentimenti più profondi. Lui riesce a capirla come nessun altro. Ogni suo gesto, ogni sua carezza le raccontano qualcosa della sua anima e della tenerezza di un abbraccio. Con Leo, Adele si sente forte come non lo è mai stata. Tanto forte da lottare per tutto quello che ha conquistato.

Omocrazia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bernasconi, Adriano <1981->

Omocrazia / Adriano Bernasconi

Asola : Gilgamesh, 2015

Abstract: Sei un uomo di trentadue anni, hai una vita serena e nulla potrebbe turbare la placida armonia del tuo quotidiano. Ma t’innamori. T’innamori di lei, che forse non è la più bella, ma certo è come l’hai immaginata da tempo. C’è però un problema: è una donna. Questo è profondamente sbagliato, nel tuo mondo un uomo può amare solo un uomo: “i Simili con i Simili” recitano i sacerdoti del Tempio e, perfino, il Motto del Ministero. Agli occhi del mondo sei un diverso, un pervertito. Però dentro di te senti che non può essere vero. Senti che l’amore che hai per questa donna è un dono troppo prezioso perché venga calpestato e negato. Decidi di reagire e combattere, sacrificando la tua tranquilla, serena vita e il matrimonio con l’uomo che hai sposato. È un normale quartidì di metà brumaio, e hai deciso di cambiare il mondo. Benvenuto in Omocrazia.

L'isola di Arcangelo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mattia, Luisa <1953->

L'isola di Arcangelo / Luisa Mattia ; copertina di Francesco Fagnani ; illustrazioni interne di Marina Farsetti

Roma : Beisler, 2014

Abstract: Kate ha tredici anni e una valigia sempre pronta per seguire la madre biologa marina e il padre giornalista. Ancangelo di anni ne ha quattordici e non ha bisogno né di valige, né di scarpe. Non ha neanche bisogno dei banchi di una scuola, perché la vita la impara direttamente osservando la natura e le sue leggi. I due ragazzi si incontrano su un'isola del Mediterraneo e si innamorano seguendo le tracce di un superbo e fiero animale del bosco: il Re. Ma una tragedia rischia di travolgere le loro vite e portarsi via tutto... Età di lettura: da 12 anni.

Lo straordinario mondo di Ava Lavender
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Walton, Leslye

Lo straordinario mondo di Ava Lavender / Leslye Walton ; traduzione di Alessandra Petrelli

[Milano] : Sperling & Kupfer, 2014

Abstract: Ava Lavender è nata con le ali, ma non può volare. Non può nemmeno vivere come le coetanee, perché sua madre la tiene chiusa in casa, al riparo da occhi indiscreti. Ma ha sedici anni e non si rassegna a essere diversa. In cerca di un perché, scava allora nel passato della sua famiglia, e scopre il destino infausto delle sue antenate: ognuna segnata da una peculiare stranezza, ognuna condannata a un amore infelice. E se fosse proprio l'amore la forza in grado di spezzare quella antica maledizione? Un amore vero, capace di vedere oltre le apparenze. Per trovarlo, Ava dovrà affrontare il mondo fuori, gli sguardi di chi la crede un mostro o un angelo. Fino alla notte del solstizio d'estate, quando sarà lei a scrivere un nuovo capitolo nella storia straordinaria della sua famiglia.

Il mio piccolo principe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gavalda, Anna <1970-> - Gavalda, Anna <1970->

Il mio piccolo principe / Anna Gavalda ; traduzione di Luciana Cisbani

[S.l.] : Frassinelli, 2014

Abstract: "Franck si chiama Franck perché sua madre e sua nonna adoravano lo swing raffinato di Frank Alamo e io mi chiamo Billie perché mia madre impazziva per Michael Jackson. Inutile dire che nella vita non partivamo con le stesse madrine e non eravamo programmati per frequentarci...". Evidentemente Franck e Billie non sono fatti per cantare le stesse canzoni, e in più hanno tutti i numeri per far pensare che il loro futuro non sarà roseo: fisicamente, moralmente e intellettualmente. Sono diversi dagli altri. Lui è un ragazzo troppo delicato e sensibile che ama il teatro, i libri e non tollera il gregge conformista. Lei è prorompente, chiassosa, disperatamente povera, la scuola le sembra una galera. E il gregge non la tollera. Una coppia di ragazzini improbabile e fuori dal coro che sembra destinata all'emarginazione. Finché un bel giorno (il primo di una lunga serie) si incontrano. Si trovano grazie alla pièce teatrale che la prof assegna loro come saggio di fine anno, una sfida che pare impossibile, ma che i due ragazzi raccolgono con il coraggio dei leoni. È solo l'inizio di una serie di battaglie che Franck e Billie combatteranno, e vinceranno, uniti, contro tutto e tutti, in nome di un sentimento tanto profondo quanto disperato. "Il mio piccolo principe" non è altro che una storia d'amore tra due brutti anatroccoli che, a forza di costringersi l'un l'altro a tener la testa alta e dirsi che sono belli, finiscono per diventare due magnifici cigni.

Tutto quello che vorrei
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pavignano, Anna <1955->

Tutto quello che vorrei / Anna Pavignano

San Dorligo della Valle : EL, 2013

Abstract: Tutto quello che vorrei è un romanzo delicato, scritto in maniera chiara e diretta. Parla con i toni degli adolescenti raccontando, in modo garbato e senza mai incedere nel facile pietismo, la storia di un amore appena sbocciato tra due ragazzi “difficili”, “diversi” come solo a sedici anni ci si può sentire diversi dagli altri. Fabio ha difficoltà motorie e Michela è reduce da un lutto.

Il nostro fuoco e' l'unica luce
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caccia, Matteo <1975->

Il nostro fuoco e' l'unica luce / Matteo Caccia

Milano : Mondadori, 2012

Abstract: Ettore vive al buio ed è un illuminato. Ha tredici anni e un'allergia che gli impedisce di esporsi al sole. Bambini della luna, così li chiamano quelli come lui. Abita su un'isola in mezzo al Mediterraneo, e passa le giornate in una grande stanza senza finestre in cima all'albergo di famiglia. Di notte esce e va in barca a vela sotto le stelle. Sa indicare l'attimo esatto in cui il giorno diventa notte. Lotta da sempre per uscire alla luce senza scottarsi. Ada ha quindici anni ed è una grande promessa del tennis italiano. Ma a lei il tennis fa schifo. A lei piace cantare. E il fuoco le piace, accendere il fuoco. Anche a Ettore piace il fuoco, perché è l'unica luce che non gli fa male. Le loro vite acerbe si incontrano in un'estate in cui fa molto caldo, un caldo che, dicono, non è normale. Ettore e Ada si avvicinano, si toccano, forse si somigliano perché sono diversi dal resto del mondo. Intanto sull'isola scoppiano incendi misteriosi, e non si capisce di chi sia la colpa. Questo primo romanzo di Matteo Caccia, scritto con la voce poetica, impacciata e involontariamente saggia di Ettore, è una favola contemporanea sulla difficoltà di crescere, di trovare la propria strada. Sul coraggio di scottarsi.

La notte dei petali bianchi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Fiore, Gianfranco <1978->

La notte dei petali bianchi / Gianfranco Di Fiore

[Milano] : Laurana, 2011

Abstract: C'è un distretto produttivo, tra Brescia, Chiari e Rovato, fatto solo di fabbriche e capannoni. È il personale inferno di Dante, che di mestiere fa la guardia giurata e gira, notte dopo notte, per verificare che tutto vada per il meglio. Vive insieme a sua madre, una donna che da quando è rimasta sola sembra rinata. Ma rinata male, perché passa il tempo tra creme e sesso trovato via internet. Nella stessa zona vive anche Samira, una giovane musulmana. Ha un padre violento, reso ancora più violento dal fatto di vivere in un posto che sente straniero e ostile: l'Italia. Così quest'uomo sarebbe pronto ad ammazzare sua figlia se soltanto sapesse che ha incontrato Dante, un cristiano, e che si ostina a frequentarlo. Perché Samira è già una donna, e vuole essere una donna libera. Mentre un gruppetto di suoi connazionali sta preparando un attentato miserabile, da poveracci, e Dante finirà per imbattersi anche in loro... La notte dei petali bianchi prova a rispondere a una domanda: fa più paura stare da soli o fanno più paura gli altri, i diversi da noi? E lo fa mettendoci a disposizione una lucida visione dell'Italia dei nostri anni.

Il tizio della tomba accanto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazetti, Katarina

Il tizio della tomba accanto / Katarina Mazetti

Roma : Elliot, 2010

Abstract: Desirée è una bibliotecaria di trentacinque anni rimasta vedova di un biologo bello e intelligente, che non ha mai però conosciuto davvero. Quando lui è morto, investito da un camion, lei si è sentita tradita e offesa, e durante le ore che passa sulla panchina del cimitero davanti alla sua lapide, essenziale e sobria, più che dolore prova un inspiegabile risentimento. Benny è un allevatore di vacche da latte, rimasto solo a gestire la sua fattoria da quando la madre è morta. La sua vita è scandita dagli imprescindibili orari delle mungiture e dalle lunghe visite al cimitero, durante le quali si dedica con passione alla cura della tomba dei genitori, pacchiana e kitsch quanto basta per far inorridire Desirée. I due si ritrovano a volte seduti sulla stessa panchina e l'antipatia è tanto reciproca quanto intensa. Fino a quando, un giorno, un casuale scambio di sorrisi fa scattare la scintilla e miracolosamente tutto cambia. Tra i due nasce un amore pieno di passione ma segnato fin dall'inizio dallo shock culturale: lui si sente a disagio nell'appartamento asettico ed essenziale di lei, che a sua volta trova raccapriccianti i ricami della madre che invadono la casa di lui; Benny si addormenta all'Opera, mentre Desirée non mostra il minimo interesse nei confronti dell'azienda agricola. Man mano che trascorrono i mesi sembra che, invece di avvicinarsi, i due si allontanino sempre di più...

Il teorema di Almodovar
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casas Ros, Antoni <1972->

Il teorema di Almodovar / Antoni Casas Ros ; traduzione di Marcella Uberti-Bona

Parma : Guanda, [2009]

Abstract: Per avere una vita è necessario avere un volto, perché un uomo senza volto non è altro che un pronome indefinito. Lo sa bene Antoni, rimasto sfigurato a vent'anni in seguito a un incidente, la notte in cui un cervo, bellissimo ed enigmatico, è sbucato all'improvviso dal bosco e si è parato davanti alla sua macchina. Da allora, per non mostrare a nessuno la sua faccia cubista, Antoni vive recluso in un abbaino genovese, dà lezioni di matematica su Internet e coltiva una grande passione per la lettura, soprattutto per Newton. Per riemergere da una solitudine che dura ormai da quindici anni, interrotta solo dai continui traslochi, dalle passeggiate notturne e dall'intenso rapporto con la madre, Antoni decide di scrivere la propria autobiografia, convinto che sarebbe un soggetto perfetto per un film di Pedro Almodóvar. A dargli il coraggio di affrontare nuovamente il mondo è proprio l'incontro con il grande regista, ma soprattutto l'amore di Lisa, uno splendido trans brasiliano, i cui occhi appassionati riescono a guardare senza timori il suo viso picassiano, anzi a ricrearlo, a consentirgli di mostrarsi di nuovo alla luce del sole. Alla ricerca di una difficile riconciliazione col mondo, Antoni scopre grazie a Lisa che può esserci bellezza al di là dell'armonia, e persino nel deforme; e che lo sguardo del desiderio può modificare un volto, coglierne l'essenza.

Michelle XXL
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bieniek, Christian

Michelle XXL : aspettando quel giorno... fatale! / Christian Bieniek

Firenze ; Milano : Giunti junior, 2006

Abstract: Il giro vita in Michelle è purtroppo un po' abbondante, e il bel Raoul resta indifferente ad ogni approccio. Che vita è questa? Ma alla fine qualcuno apprezzerà in Michelle anche i suoi chili di troppo... Età di lettura: da 12 anni.

O me o muuh!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazetti, Katarina

O me o muuh! : romanzo / Katarina Mazetti

Milano : Salani, [2005]

Abstract: Lei è colta, intellettuale, cittadina. Lui alleva con passione mucche da latte. Si sentono soli. S'incontrano e, magicamente, scatta la scintilla della passione. Ma quanto dura l'amore quando lei e lui sono completamente diversi? Nata a Stoccolma, giornalista e produttrice radiofonica, sposata, con quattro figli e un cane, Katarina Mazetti presenta una commedia brillante, bestseller in Svezia.

Largo a Tommy Squalo!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Luciani, Domenica <1962->

Largo a Tommy Squalo! : confessioni di un predatore / Domenica Luciani

Firenze : Giunti junior, 2004

Abstract: Da 11 a 16 anni.

Sarah
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Leroy, J. T.

Sarah / J.T. LeRoy ; traduzione di Martina Testa

Roma : Fazi, 2004

Abstract: Sarah ha dodici anni, è ancora un bambino. Sì, un bambino: il nome d'arte lo prende dalla madre, una lucertola da parcheggio, come vengono chiamate le prostitute che nel West Virginia battono le stazioni di servizio, una madre adorata e volubile, capace di abbandonarla per il primo camionista che le offra il miraggio di una vita diversa. Sarah desidera fare il suo stesso mestiere. Lei lo incoraggia: lo traveste per gioco da donna, e lui inizia a rubarle gli abiti dall'armadio. La sua età gli consente di passare facilmente per una ragazzina e Glad, pappone-sciamano di origine indiana, lo prende sotto la sua egida e gli dona l'amuleto delle sue protette. Comincia così un viaggio avventuroso, magico e doloroso.

Bruttona & Lingua Lunga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Oates, Joyce Carol <1938->

Bruttona & Lingua Lunga / Joyce Carol Oates ; traduzione di Angela Ragusa

Milano : A. Mondadori, 2002

Abstract: Ursula e Matt si conoscono poco, condividono solo la lezione di letteratura. Accusato di aver tentato di posizionare una bomba nella scuola, o anche solo di aver pensato di progettare un tale piano, Matt verrà allontanato dalla scuola in un pomeriggio invernale, proprio durante la lezione di letteratura. La classe assiste impietrita alla scena e subito iniziano a formarsi nella mente degli alunni e amici di Lingua Lunga varie ipotesi e congetture, sulle motivazioni di questo episodio. Ursula sarà la sola persona a difendere a spada tratta il compagno, a testimoniare a suo favore mettendo subito in risalto l’evidente incongruenza tra la persona di Matt e le accuse a lui rivolte. Ma la rabbia di Ursula è rivolta in particolar modo contro quelle persone ottuse e cieche che quasi godono dell’evento “come la folla di un linciaggio” e che cominciano a trattare Matt come se davvero fosse colpevole. Solo la sarcastica e solitaria Ursula si schiera al suo fianco da vera amica. [Da: http://biblog.wetpaint.com]

Sarah
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Leroy, J. T.

Sarah / J.T. LeRoy ; traduzione di Martina Testa

Roma : Fazi, 2001

Abstract: Basato su vicende autobiografiche, Sarah è la storia del dodicenne Cherry Vanilla, figlio della prostituta Sarah, che, in gara ideale con sua madre, inizia una grottesca e mirabolante carriera di lucciola per camionisti nel West Virginia. Le cose andrebbero per il meglio se Cherry Vanilla, nel frattempo ribattezzatosi Sarah come la madre, non cadesse prigioniero del perfido LeLoup che lo scambia davvero per una ragazzina e lo coinvolge in un esilarante e drammatico processo di santificazione, con tanto di adorazione di camionisti in processione e camminata sulle acque del fiume, destinato a concludersi però nel peggiore dei modi. Fortunatamente Cherry Vanilla/Sarah riesce a fuggire rocambolescamente e a tornare a casa ...