E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Genere Letteratura drammatica
× Nomi Colasanti, Arnaldo <1957->
Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Mondadori <casa editrice>
× Data 2002
× Soggetto Amore <sentimenti>
× Soggetto Amore <sentimento>
× Soggetto Diversità

Trovati 2 documenti.

Mostra parametri
Bruttona & Lingua Lunga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Oates, Joyce Carol <1938->

Bruttona & Lingua Lunga / Joyce Carol Oates ; traduzione di Angela Ragusa

Milano : A. Mondadori, 2002

Abstract: Ursula e Matt si conoscono poco, condividono solo la lezione di letteratura. Accusato di aver tentato di posizionare una bomba nella scuola, o anche solo di aver pensato di progettare un tale piano, Matt verrà allontanato dalla scuola in un pomeriggio invernale, proprio durante la lezione di letteratura. La classe assiste impietrita alla scena e subito iniziano a formarsi nella mente degli alunni e amici di Lingua Lunga varie ipotesi e congetture, sulle motivazioni di questo episodio. Ursula sarà la sola persona a difendere a spada tratta il compagno, a testimoniare a suo favore mettendo subito in risalto l’evidente incongruenza tra la persona di Matt e le accuse a lui rivolte. Ma la rabbia di Ursula è rivolta in particolar modo contro quelle persone ottuse e cieche che quasi godono dell’evento “come la folla di un linciaggio” e che cominciano a trattare Matt come se davvero fosse colpevole. Solo la sarcastica e solitaria Ursula si schiera al suo fianco da vera amica. [Da: http://biblog.wetpaint.com]

Fiabe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Andersen, Hans Christian <1805-1875>

Fiabe / Hans Christian Andersen ; traduzione di Anna Cambieri ; scelta di Alda Castagnoli Manghi ; introduzione di Regis Boyer

Milano : A. Mondadori, [2002]

Abstract: Un porcellino salvadanaio, ricco di monetine, è il giocattolo più prezioso di tutta la stanza, consapevole della sua importanza rispetto agli altri giochi. La ricchezza, in fondo, da sempre dà potere. Immobile, dall'alto dell'armadio, osserva la vita degli altri giocattoli. Un giorno però, coinvolto dal divertimento degli altri, per errore scivola, andando in frantumi, facendo così uscire tutte le monetine che lo abbandonarono immediatamente. La ricchezza non ha valore assoluto nella vita, sceglierla come fine ti impedisce di condividere con gli altri una vita gioiosa, rendendoti solo e isolato. Meglio quindi un salvadanaio vivo e mezzo vuoto, che un ricco porcellino morto. Età di lettura: da 7 anni.