E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Genere Letteratura drammatica
× Target di lettura Elementari, età 6-10

Trovati 333131 documenti.

Mostra parametri
Il grandioso spettacolo del cielo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il grandioso spettacolo del cielo / Aurélia Coulaty, Atelier Bingo ; traduzione di Gioia Sartori

Milano : Terre di mezzo, 2019

Abstract: Un originale catalogo che invita ad alzare gli occhi per riscoprire la varietà e la ricchezza di tutto quello che accade sopra le nostre teste. Il cielo è un enorme palcoscenico che la natura e gli uomini riempiono con le loro "invenzioni" più strabilianti: nuvole, arcobaleni, stelle cadenti, stormi di uccelli migratori, aquiloni, aerei, mongolfiere... Illustrazioni coloratissime, allo stesso tempo semplici e sofisticate, accompagnano brevi testi poetici, che conducono con eleganza da una tavola all'altra. Età di lettura: da 4 anni.

Puglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Puglia / Sabato Angieri, GiacomoBassi, Matteo Mangili

6. ed.

Torino : EDT, 2019

Guide EDT/Lonely Planet

Abstract: Grazie alla mescolanza d'Oriente e Occidente, alle spiagge lambite da un mare turchese, ai borghi candidi e alle città d'arte e cultura, la Puglia seduce i viaggiatori in ogni stagione dell'anno. La guida contiene: foto suggestive, i consigli degli autori e la vera essenza dei luoghi, gli strumenti e gli itinerari per pianificare il viaggio che preferisci, i luoghi più famosi e quelli meno noti.

Ci rido sopra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ci rido sopra : crescere con la pelle nera nell'Italia di Salvini / Tommy Kuti

Milano : Rizzoli, 2019

Abstract: Questo libro è il racconto personale di un ragazzo con la pelle nera, nato in Nigeria e cresciuto nel quartiere multietnico I Cinque Continenti a Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova. Un ragazzo che parla perfettamente italiano e inglese perché ha frequentato le scuole del nostro Paese e poi è andato a laurearsi a Cambridge. E, come se questo non bastasse, oggi fa il rapper in Italia e ha sfondato con il singolo #Afroitaliano. Ma questo libro è anche altro. Dà voce a quella nuova leva, vitalissima e gagliarda, che sono gli italiani di seconda generazione, ragazzi che spesso si sono "fatti le ossa" (o se le sono spaccate, fuck!) affrontando il razzismo, esplicito o strisciante. Ragazzi che studiano e lavorano, mangiano pasta al pomodoro e che, come rappa Kuti, la prima volta che hanno detto "ti amo" l'hanno fatto in italiano. Tommy, parlando di sé, parla di tutti loro, con un tono brillante nella forma e serio nei contenuti. In un percorso a 360° passa dalle difficoltà adolescenziali a relazionarsi con le ragazze bianche al disagio e alla rabbia di fronte alle mille sfumature diverse che può assumere il razzismo, per poi scandagliare temi profondi come la ricerca della propria identità, il rapporto con i soldi, la politica e la religione. E il finale? È un happy ending con un messaggio positivo per tutti, specialmente per i coetanei: credete in voi stessi, dietro ogni risultato ci sono impegno e fatica, studiate e tiratevi su le maniche. Chiunque può farsi la propria strada!

Piccole tigri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Piccole tigri / Jo Weaver ; traduzione di Carla Ghisalberti

Roma : Orecchio acerbo, 2018

Abstract: "La notte precedente aveva udito uomini e cani aggirarsi nella giungla vicino alla loro tana. Non era più un rifugio sicuro." Sopo "Piccola Orsa" e "Piccola balena", una nuova storia di crescita, di giochi e di avventure. E di amore. Età di lettura: da 4 anni.

La grande battaglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La grande battaglia / Andrea Antinori

Mantova : Corraini, 2019

Abstract: Con "La grande battaglia" Andrea Antinori ci racconta come a volte cercare di sconfiggere un nemico incontrollabile come la pioggia non serva proprio a niente: possiamo tentarle tutte per uscirne vincitori - barche, spugne, cappelli di ogni tipo - ma alla fine non resta che provare a conviverci e aspettare il ritorno del sole. Più fastidiosa di un orso che occupa tutta la pagina, refrattaria a ogni nuova soluzione escogitata e allegramente dispettosa, la pioggia continua a scrosciare ostinata tra le pagine di questo libro: una storia di impermeabili gialli, rane e grandi battaglie.

La notte del mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fusaro, Diego <1983->

La notte del mondo : Marx, Heidegger e il tecnocapitalismo / Diego Fusaro

Milano : UTET, 2019

Abstract: Il rosso e il nero, Karl Marx e Martin Heidegger: due filosofi fondamentali per la storia del pensiero d'Occidente, accusati però entrambi di essere, in qualche modo, parte in causa nelle tragedie peggiori del Novecento, di aver contribuito ideologicamente alle colpe del nazismo e del comunismo. È inevitabile, dunque, che siano pensatori destinati a essere costantemente interpretati, reinterpretati o male interpretati. A seconda del punto di vista, infatti, la critica delle loro opere ha portato a schierarsi con l'uno e contro l'altro, o - peggio - ad assimilarne le riflessioni alle categorie del "precorrimento" o della "filiazione": Marx precursore di Heidegger, Heidegger interprete di Marx. In entrambi i casi, il rischio è di incorrere in un'intollerabile reductio ad unum, in cui si perde la specificità dei rispettivi approcci, e il profilo dell'uno viene sacrificato in favore di quello dell'altro, letto alla sua luce e attraverso categorie che non gli appartengono. Invece, se ci liberiamo da giudizi precostituiti, questi due grandi intellettuali possono dirci ancora tanto, e il loro contributo si rivela imprescindibile per leggere la realtà in cui siamo immersi. «Per mezzo della critica heideggeriana di Marx e della critica marxiana di Heidegger, è possibile non solo comprendere meglio il codice teorico di entrambi i filosofi, ma anche tentare di prendere posizione rispetto allo spirito del nostro tempo, l'epoca della tecnica planetaria e del capitalismo mondializzato.» Ecco perché Diego Fusaro, studioso e critico severo di questo presente tecnocapitalistico, ha deciso di ripartire dai loro testi, guidando il lettore all'interpretazione diretta del pensiero di Marx e Heidegger. Solo superando l'intricata selva degli approcci critici precedenti, infatti, si può ripensare il lascito di questi due fecondi sistemi di pensiero per far emergere, tramite il loro confronto, l'impensato e il non-detto di ciascuno, e per capire fino in fondo le radici della letale inversione tra Soggetto e Oggetto cui siamo di fronte: quando cala La notte del mondo, possiamo sempre interrompere la catena in cui ci ritroviamo «signoreggiati dai prodotti della nostra mano, dalle merci e dagli apparati tecnici» e ritrovare finalmente la nostra vera dimensione di uomini. Con e-book da scaricare fino al 31/12/2019.

Romolo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Forte, Franco <1962-> - Anselmi, Guido <1972->

Romolo : il primo re : romanzo / Franco Forte, Guido Anselmi

Milano : Mondadori, 2019

Abstract: In una terra selvaggia e primordiale, ammantata di storia e superstizione, un vomere traccia il solco di una città: nessuno immagina che è appena nata Roma, la Città Eterna. La storia dietro quell'attimo fatale è però molto diversa dalla leggenda che tutti conosciamo, perché avviene in un tempo di fame, freddo e carestie, dove la sopravvivenza è spesso sinonimo di sopraffazione. E la lupa non è affatto quella che i miti ci hanno tramandato. Perché la fondazione di Roma è un'avventura cruda e disperata, un'epopea di resilienza, un solco di sangue tracciato nel nostro passato che racconta la sfida primordiale fra due gemelli consacrati dagli dèi, e il suo doloroso esito, che ne ha proclamato il vincitore: Romolo, il bambino sopravvissuto alla morte, il ragazzo che ha combattuto nel fango e nel dolore, l'uomo che per realizzare il suo sogno ha piegato un mondo ostile, brutale e dominato dalla violenza, dando così inizio alla più gloriosa potenza antica che la Storia ricordi. Romolo, il primo re.

Cacciateli!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vecchio, Concetto <1970->

Cacciateli! : quando i migranti eravamo noi / Concetto Vecchio

Milano : Feltrinelli, 2019

Storie

Abstract: James Schwarzenbach, cugino della scrittrice Annemarie Schwarzenbach, è un editore colto e raffinato di Zurigo. La sua è una delle famiglie industriali più ricche della Svizzera. A metà degli anni Sessanta entra a sorpresa in Parlamento a Berna, unico deputato del partito di estrema destra Nationale Aktion. Come suo primo atto promuove un referendum per espellere dal Paese trecentomila stranieri, perlopiù italiani. È l'inizio di una campagna di odio contro i nostri emigrati che durerà anni, e che sfocerà nel voto del 7 giugno 1970, quando Schwarzenbach, solo contro tutti, perderà la sua sfida solitaria per un pelo. Com'è stato possibile? Cosa ci dice del presente questa storia dimenticata? E come si spiega il successo della propaganda xenofoba, posto che la Svizzera dal 1962 al 1974 ha un tasso di disoccupazione inesistente e sono proprio i nostri lavoratori, richiamati in massa dal boom economico, a proiettare il Paese in un benessere che non ha eguali nel mondo? Eppure Schwarzenbach, a capo del primo partito anti-stranieri d'Europa, con toni e parole d'ordine che sembrano usciti dall'odierna retorica populista, fa presa su vasti strati della popolazione spaesata dalla modernizzazione, dalle trasformazioni economiche e sociali e dal '68. Fiuta le insicurezze identitarie e le esaspera. "Svizzeri svegliatevi! Prima gli svizzeri!" sono i suoi slogan, mentre gli annunci immobiliari specificano: "Non si affitta a cani e italiani". In una serrata inchiesta fra racconto e giornalismo, Concetto Vecchio fa rivivere la stagione dell'emigrazione di massa, quando dalle campagne del Meridione e dalle montagne del Nord si andava in cerca di fortuna all'estero. E in un viaggio nella memoria collettiva del nostro Paese, nell'Italia povera del dopoguerra, raccoglie le voci degli emigrati di allora e sottrae all'oblio una storia di ordinario razzismo di cui i nostri connazionali furono vittime

Apri gli occhi al cielo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apri gli occhi al cielo / Edwige Pezzulli ... [et al.] ; con le poesie di Silvia Vecchini ; illustrazioni di Alice Beniero

Milano : Mondadori, 2019

Abstract: È sempre sopra di noi e per questo ci sembra di sapere tutto di lui, ma il cielo contiene un tesoro nascosto: lì c'è il segreto del tempo e l'inizio di ogni cosa. Sollevare lo sguardo alla ricerca di stelle e pianeti diventa un viaggio incredibile alla scoperta dei confini dell'Universo fino ad arrivare nella nostra storia più remota con il Big Bang, l'esplosione che ha dato origine a tutto. Il suo lampo di luce è giunto fino a noi come una voce dal passato. Ascoltandola scopriremo che siamo fatti della stessa materia di cui sono fatte le stelle che, proprio come noi, nascono, brillano e muoiono. In questo incredibile viaggio ci sorprenderanno esplosioni di colori, assisteremo ad abbracci galattici e alla nascita di nuovi corpi celesti e arriveremo vicinissimi ai misteri del buco nero che mangia tutto ciò che gli sta attorno: luce, tempo, materia. Sei appassionate astrofisiche ci accompagnano alla scoperta dell'Universo rendendo semplici i concetti più complessi. Avventurarsi nello spazio con loro è un invito ad aprire gli occhi al cielo e farsi catturare dalla meraviglia! Con le poesie di Silvia Vecchini. Età di lettura: da 10 anni.

Il buio oltre la siepe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il buio oltre la siepe : il graphic novel / Harper Lee ; adattamento e disegni di Fred Fordham

Milano : Mondadori, 2019

Oscar ink

Abstract: Maycomb, Alabama, 1933. Nel profondissimo Sud degli Stati Uniti, segnato dalla Depressione e dalle manifestazioni del Ku Klux Klan, la piccola Jean Louise Finch, detta Scout, cresce insieme al fratello Jem con il padre Atticus, avvocato. La sua vita cambia per sempre quando Atticus assume la difesa di un uomo di colore, Tom Robinson, accusato di avere violentato una ragazza bianca... Lotte razziali e conflitti di classe, innocenza e ingiustizia, ipocrisia ed eroismo, tradizione e trasformazione. Sono gli ingredienti - attualissimi - di uno dei romanzi americani più amati e più intensi, pubblicato per la prima volta nel 1960, durante gli anni delle lotte per i diritti civili, che torna a nuova vita grazie alla matita di Fred Fordham.

Caccole e moccoli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caccole e moccoli : la loro vita segreta / Mariona Tolosa Sisteré

Cornaredo : IdeeAli, 2019

Abstract: Cattive notizie: caccole e moccoli non sono una malattia, e quindi puoi andare a scuola con il muco! Vivono tra di noi soprattutto nei mesi più freddi, adorano andare a scuola e si aggrappano al nostro naso, pronti a difenderci da qualsiasi malattia. Forse fanno un po' schifo, ma sono un meccanismo di difesa molto importante per il nostro corpo. In realtà, caccole e moccoli sono supereroi! Età di lettura: da 5 anni.

Il Bimboleone e altri bambini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Clima, Gabriele <1967-> - Agnello Modica, Giacomo <illustratore>

Il Bimboleone e altri bambini / Gabriele Clima, Giacomo Agnello Modica

[S.l.] : Edizioni corsare, 2019

Abstract: Quanti sono i bambini del mondo? Tanti, tantissimi. E tutti diversi... Tu che bimbo sei? Età di lettura: da 4 anni.

Le torte salate di casa mia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cattelani, Natalia

Le torte salate di casa mia : ricette semplici e gustose per tutte le occasioni / Natalia Cattelani

Roma : Rai Libri, 2019

Abstract: «I libri», dice Natalia mentre sforna un'ennesima sorpresa per la sua grande famiglia, «non nascono mai per caso». L'origine di questa raccolta, un arcobaleno di idee e di sapori, si nasconde in una ricetta della nonna, conservata in un quaderno delle elementari. Una passione infantile, quella per il suo speciale gnocco fritto, che segna l'inizio di uno sfizioso viaggio nella tradizione e nelle sue varianti, dalle girandole alle quiche, dalle focacce alle pizze, dalle ciambelle alle sfoglie di tutta Italia, e non solo. Che siano a base di pasta frolla o di pasta brisée, di impasti morbidi o di paste matte, che si tratti di panini, schiacciate, fagotti o salatini, l'inventiva di Natalia riesce sempre a stupire e a conquistare: oltre 100 torte salate, ideali per ogni occasione, e una serie di impasti tradizionali e moderni che danno vita a infinite combinazioni adatte a soddisfare tutti i palati. Torte semplici da preparare per i meno esperti, ma anche più complesse per mettere alla prova i più abili, alcune delle quali saranno accompagnate da tutorial su youtube.com per poterne seguire ogni passo e carpirne ogni segreto. Utili e festose, buone da gustare ma anche belle da ammirare, le torte salate di Natalia sono un inno tanto alla fantasia quanto alla semplicità. Un modo leggero e conviviale, facile e accessibile a tutti, per assecondare il ritmo delle stagioni e riscoprire la gioia di condividere i piaceri della tavola in allegria.

Questo non è un pollo
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Pintonato, Camilla <1991->

Questo non è un pollo / Camilla Pintonato

Firenze : Clichy, 2019

Abstract: Vi siete mai chiesti cosa vuol dire essere un pollo? O quanti significati possa avere questa parola? Ma soprattutto sapete che anche un pollo ha dei sentimenti? Siamo onesti: l'avete deriso, offeso, cucinato e perfino infornato... Ma ora il pollo ne ha abbastanza! E proprio per questo ha deciso di porre fine a questa storia e di far capire a tutti che le parole, se dette con leggerezza, sono più taglienti di un coltello (e lui di coltelli se ne intende). Età di lettura: da 6 anni.

Il signor Erik
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bandirali, Sante <1963-> - Corso, Francesca

Il signor Erik / Sante Bandirali, Francesca Corso

Crema : Uovonero, 2019

Abstract: Il signor Erik è un tipo bizzarro: si veste sempre nello stesso modo, con abiti di velluto tutti uguali; colleziona ombrelli, che riempie di biglietti coi suoi disegni e i suoi testi. Abita in un appartamento che chiama "l'armadio", perché è così piccolo che quasi non riesce ad alzarsi in piedi. Il signor Erik è un tipo malinconico, ma sa rendere felici le persone che gli stanno intorno perché con la sua musica regala a tutti gioia e serenità. E nessun posto sarà più lo stesso dopo che ci è passato lui. In questo albo, la figura del grande musicista Erik Satie (1866-1925) viene presentata in tutti gli aspetti della sua personalità eccentrica e geniale, capace di anticipare gran parte degli sviluppi musicali della seconda metà del XX secolo. Età di lettura: da 5 anni

The game unplugged
0 0 0
Materiale linguistico moderno

The game unplugged / mixed by Sebastiano Iannizzotto e Valentina Rivetti ; feat. Alessandro Baricco

Torino : Einaudi, 2019

Einaudi. Stile libero

Abstract: Una pattuglia di giovani sommozzatori si avventura nelle acque profonde del Game, dove le correnti sono forti e cambiano direzione di continuo. Ognuno di loro illumina una porzione di quest'abisso, tracciando rotte sempre diverse che raccontano un universo complesso, in cui sapersi orientare è piú urgente che mai. Dalla retromania alle serie Tv, dall'inflazione del capitale simbolico alla celebrità di massa, dall'intelligenza collettiva ai bot. Tenetevi pronti: è un viaggio mozzafiato

Quando non è per sempre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Quando non è per sempre : lasciarsi come coppia, rimanere come genitori / Vittorio Cigoli, Marialuisa Gennari

Cinisello Balsamo : San Paolo, 2019

Relazioni con l'anima ; 259

Abstract: Le coppie si legano in una prospettiva di "per sempre" che viene da molto lontano nel tempo ma, quando questa promessa si spezza, cosa ne è dei figli? Quali sono gli effetti del divorzio su di loro, che costituiscono la generazione successiva? Sono le domande alla base di questo libro, che Vittorio Cigoli e Marialuisa Gennari sviluppano anche alla luce di storie di vita di coppia e familiari per mostrare gli effetti del divorzio, ma anche le possibilità concrete di affrontare il dolore e di non restare impigliati nelle trappole che il dolore stesso dissemina lungo il percorso. Perché si può smettere di essere coppia, ma genitori si rimane per sempre.

Bugie d'estate
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bugie d'estate : racconti / Bernhard Schlink ; traduzione dal tedesco di Susanne Kolb

Vicenza : Pozza, 2019

Bloom ; 162

Abstract: Che cosa resta quando una speranza, un’illusione vanno in frantumi? Perché non possiamo evitare di affidarci ad altre speranze e illusioni ancora? Perché ci è impossibile affrontare la vita senza dire e dirci menzogne? Nelle sette storie raccontate in queste pagine, non vi è nessuna parola di troppo, nessuna frase priva di senso. Con la sua impeccabile scrittura, Bernhard Schlink conduce il lettore al cospetto di protagonisti che, intrappolati nel loro ego, cercano di rammendare la propria vita con un tessuto di bugie e silenzi capace di velare passioni, soffocare sentimenti, celare piccoli e grandi conflitti. C’è Richard che, in Fine stagione, durante una vacanza al Capo, si innamora di Susan, una «personcina dagli occhi troppo piccoli, il mento troppo pronunciato, la pelle troppo sottile» e, tuttavia, una «personcina» capace di vedere in lui «ciò che lui stesso non vede». Richard ha la sensazione di doversi decidere, abbandonare la sua vecchia vita per la nuova. Una sensazione, però, che, nell’istante stesso in cui affiora, affievolisce immediatamente, diventa subito «stanca». C’è il protagonista maschile che, nella Notte a Baden-Baden, vive una storia d’amore fatta di tradimenti consumati e non, e di piccole bugie che gli permettono di evitare i grandi conflitti. Il giorno, tuttavia, in cui emerge la verità su una sua notte a Baden-Baden, scopre che «senza la fede ingenua nell’altro l’amore non è possibile». C’è il giovane uomo che, in Johann Sebastian Bach sull’isola di Rügen, invita il padre al festival bachiano sull’isola di Rügen per trascorrere insieme due o tre giorni fatti di concerti e passeggiate sulla spiaggia, e venire in questo modo a capo di un rapporto che negli anni si è mostrato del tutto privo di ogni tenerezza e intimità. Durante il viaggio in auto verso Rügen, il padre, però, se ne sta seduto diritto, le gambe accavallate, le braccia appoggiate ai braccioli, le mani a penzoloni. Poi si addormenta, russando e biascicando. Sette storie, sette bugie. Sette racconti in cui Schlink mostra la sua straordinaria capacità di penetrare nell’animo umano e di restituirne con precisione fragilità e disincanto.

Gli assassini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gli assassini / Elia Kazan ; traduzione di Ettore Capriolo ; postfazione di Massimo Gardella

Milano : Centauria, 2019

Abstract: Siamo negli anni Sessanta, in una cittadina della provincia americana, Cesario Flores è sergente dell'aeronautica militare statunitense; un messicano, originario di Sonora, che si è votato con testardaggine all'ordine, alla disciplina e al patriottismo americano, sotterrando il ragazzo indomito e rabbioso figlio della propria terra. Cesario vive nel culto della Vergine nera, tollera le isterie della moglie, e sogna per i suoi figli un futuro amabile e un presente che non venga mai a intaccare la loro innocenza, la loro rispettabilità. Tuttavia Juana, la figlia maggiore, la prediletta in cui l'uomo riconosce tutto ciò che gli resta del Messico, decide di sfidare la rigidità casalinga e della base militare in cui abita tutta la famiglia: scappa per vivere nel deserto, in una sorta di piccola comune dove si lascia sedurre dal carattere forte, non di rado violento, di un giovane spacciatore, e dalla convinzione con cui Michael, Sandy e Rosalie scelgono di allontanarsi da una società assassina e corrotta che, pur goffamente, cercano di combattere. Per un istante il mondo dei ragazzi e quello di Flores, che si spinge nel deserto per riportare a casa Juana, sembrano parlarsi, a tratti specchiarsi, ma è solo un momento di grazia. Quel momento, infatti, precede l'inizio di un itinerario impietoso costruito su due omicidi e un caso giudiziario.

Plastica addio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Plastica addio : fare a meno della plastica: istruzioni per un mondo e una vita "zero waste" / Elisa Nicoli, Chiara Spadaro

Milano : Altreconomia, 2019

I saggi di Altreconomia

Abstract: Una vita senza plastica? Si può fare! Questo libro spiega perché fermare la plastica è un imperativo categorico e come sia possibile farne a meno. La plastica è un potente simbolo della modernità ma anche delle sue contraddizioni. Le tonnellate di rifiuti che infestano gli oceani e le microplastiche che minacciano la nostra salute non sono che il riflesso di un'economia fondata sulla "crescita" illimitata. I numeri di questo libro disegnano uno scenario chiaro. è tempo di fare a meno della plastica. Il riciclo, spesso invocato come panacea, è indispensabile ma non risolve il problema; le bioplastiche, allo stato dell'arte, rappresentano una risposta solo parziale. L'unica vera soluzione - in attesa di un'economia "circolare" - è produrre meno plastica o non produrne affatto. Nel nostro piccolo tutti noi possiamo passare all'azione e liberarci dall'ingombrante plastica quotidiana. In queste pagine le autrici forniscono preziosi consigli pratici per iniziare una vita "zero waste", cioè con pochi imballaggi, pochi rifiuti e molta passione: dalla spesa alla cura della casa, dalla cosmesi agli abiti, dall'ufficio ai viaggi. Per iniziare, mettiamo al bando la plastica monouso e sostituiamo i "plasticoni" con oggetti belli e duraturi. Saremo più sani, più consapevoli e più felici. Con un'intervista a Paola Antonelli, curatrice della XXII Triennale di Milano "Broken Nature. Design Takes on Human Survival".