E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Genere Letteratura drammatica
× Lingue dmn
Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Latino

Trovati 508 documenti.

Mostra parametri
50 Lettere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

50 Lettere / Plinio il Giovane ; a cura di Giulio Vannini

Milano : Mondadori, 2019

Panegirico a Traiano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Panegirico a Traiano / Plinio il Giovane ; a cura di Giulio Vannini

Milano : Mondadori, 2019

Le poesie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Catullus, Gaius Valerius <84 a.C.-54 a.C.>

Le poesie / Gaio Valerio Catullo ; testo, traduzione, introduzione e commento a cura di Alessandro Fo ; con interventi di Alfredo Mario Morelli e Andrea Rodighiero

Torino : Einaudi, 2018

Nuova Universale Einaudi. Nuova serie ; 20

Abstract: Alessandro Fo si è dedicato alla traduzione e alla cura dei carmi di Catullo. La caratteristica di Fo è quella di saper restituire forza poetica alla traduzione dei versi latini anche attraverso una metrica «barbara» che evochi per analogia l'andamento ritmico col quale siamo abituati a leggere l'originale. Con Catullo, poeta polimetrico per eccellenza, Fo deve reinventarsi un metro, almeno per la prima parte del liber, quasi poesia per poesia. Ma Catullo, soprattutto nella sezione dei carmina docta, è poeta difficile, dai riferimenti ambigui ed eruditi. Ecco perché sono indispensabili i saggi coi quali Fo introduce il volume e ogni singolo carme, dedicando poi specificamente agli studiosi l'imponente apparato di note che completa l'edizione.

Odi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Horatius Flaccus, Quintus <65 a.C.-8>

Odi / Orazio ; scelte e tradotte da Guido Ceronetti

Milano : Adelphi, 2018

Piccola biblioteca Adelphi ; 724

Abstract: L'amore per Orazio e il desiderio di tradurlo accompagnano Guido Ceronetti sin da quando, diciottenne, si cimentava in versioni oggi «ripudiatissime». L'Orazio interruptus viene poi ripreso al principio degli anni Ottanta col progetto, mai realizzato, di una piccola edizione concepita come prima tappa di un «viaggio ascetico verso il puro non-essere, lo spogliarsi d'ogni illusione e farsi 'jivanmukta' in compagnia di Orazio». Per Ceronetti, infatti, Orazio è lontano mille miglia dal poeta sondato e scrutato dalla filologia classica: il suo stile non è fredda accademia augustea, semmai «contrazione della vita, mediante l'impegno della parola», il che esige «tutto il fuoco della passione rivolto ad un fine che la contraria» - fuoco contratto, dunque. E a lui ancor meglio che a Kavafis si attaglia quel che diceva la Yourcenar: «Siamo così abituati a vedere nella saggezza un residuo delle passioni spente, che fatichiamo a riconoscere in lei la forma più dura, più condensata dell'Ardore, la particella aurea nata dal fuoco, e non la cenere». Dopo più di trent'anni il viaggio attraverso il «deserto fiorito» di Orazio ha preso la forma di ventotto traduzioni, che bastano a metterci di fronte a qualcosa di totalmente imprevisto: malgrado la sua fama ininterrotta, del più classico dei classici ci era sinora sfuggita l'anima segreta.

Le buone maniere dei ragazzi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Le buone maniere dei ragazzi / Erasmo da Rotterdam ; a cura di Giulio Cesare Maggi

Milano : La vita felice, 2017

Piccola biblioteca della felicità ; 18

Abstract: "Considero segno fondante di un'educazione raffinata e di un comportamento ineccepibile il saper scusare gli errori degli altri e non dimostrare meno affetto a un amico se si comporta in maniera un po' goffa. In taluni la semplicità dei modi è compensata da altre qualità e, del resto, nulla vieta di essere una persona a modo anche se non vengono osservate tutte le regole che ho appena terminato di esporti."

Le Additiones agli Statuti di Viadana (1430-1724)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Le Additiones agli Statuti di Viadana (1430-1724) / a cura di Antonio Aliani ed Ernesto Flisi; prefazione di Giuseppina Bacchi

Viadana : Società storica viadanese, 2017

L'arte di amare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ovidius Naso, Publius <43 a.C.-18 d.C.>

L'arte di amare / Ovidio ; a cura di Celeste Ortensio

[Milano] : Foschi, 2017

Sulle nature dell'universo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ioannes Scotus Erigena <circa 810-circa 877>

Sulle nature dell'universo = Periphyseon. Vol. 5: Libro 5. / Giovanni Scoto ; a cura di Peter Dronke ; testo basato sulla versione 2. dell'edizione di Édouard Jeauneau ; traduzione di Michela Pereira

Milano : Mondadori : Fondazione Lorenzo Valla, 2017

Scrittori greci e latini

Abstract: "Avrei dovuto pensare che da quel nome 'nihil' venga significata l'ineffabile, incomprensibile e inaccessibile luminosità della bontà divina, ignota a tutti gli intelletti tanto umani che angelici." Così Giovanni Scoto nel cuore del Libro III, esso stesso al centro del "Periphyseon". Il nulla domina le sue idee rivoluzionarie sulla Creazione. "Quando la trascendenza divina comincia ad apparire nelle teofanie" scrive Peter Dronke, "allora quel nulla diviene qualcosa. Creare dal nulla tutti gli esseri, dal più alto al più basso, significa farli apparire come teofanie, come manifestazioni del divino." Perché Giovanni Scoto sostiene che nel Verbo divino, nella Sapienza, tutte le cose sono sia eterne sia fatte, e che Dio, nel creare il mondo, crea anche sé stesso. La Sapienza è informe, e in essa sussiste la materia, essa stessa informe. Nessun filosofo platonico si era spinto sino a questo. La Sapienza, che è l'esemplare infinito di tutte le forme, non ha bisogno di forma "a essa superiore per formarsi", ma quando discende nelle forme guarda a sé stessa come al suo proprio principio formatore. Nella sua trascendenza, la Sapienza è non-essere e assoluto nulla, "ma in virtù della sua presenza nelle cose essa insieme è ed è detta essere". L'animato dibattito tra maestro e discepolo che costituisce l'ossatura del "Periphyseon" raggiunge qui uno dei suoi punti più alti, dettando tutta l'interpretazione letterale della Genesi che l'ispirato profeta Mosè ha composto nel linguaggio della poesia e del mito.

Favole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Favole / Fedro e Aviano ; a cura di Giannina Solimano

Novara : UTET, 2016

Abstract: Fedro e Aviano sono gli unici autori della letteratura latina che si siano dedicati esclusivamente alla favola con finalità artistiche. Vissuto all'inizio dell'età imperiale romana, Fedro è l'autore della prima raccolta favolistica del mondo classico, ispirata a sillogi più antiche (il creatore di tale nuovo genere letterario, come lo stesso Fedro ammette, è il greco Esopo) e destinata a conoscere una immensa popolarità in tutta la letteratura occidentale. Il meno noto ma non meno importante Aviano, alla fine dell'età imperiale romana, si inserisce in quella tradizione, assicurando la perpetuazione di 42 favole scelte all'interno di una preesistente raccolta esopica, che egli arricchisce di una fitta serie di richiami letterari. Il volume contiene inoltre la cosiddetta Appendix Perottina, comprendente 32 favole trascritte nel 1470 da Niccolò Perotti vescovo di Siponto, e si apre con un'ampia introduzione nella quale la curatrice Giannina Solimano ripercorre la storia di un genere letterario che ha conosciuto infinite rivisitazioni attraverso i secoli.

Apologia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apuleius <circa 125-circa 180>

Apologia : Apulei Platonici pro se de magia / Apuleio ; a cura di Silvia Stucchi

Milano : Vita e Pensiero, 2015

Università/Ricerche/Letteratura greca e latina

Abstract: Silvia Stucchi propone in questo volume una nuova traduzione dell'Apologia di Apuleio, il discorso con cui il rètore di Madaura si difese dall'accusa di magia intentatagli dai familiari della moglie. L'opera, l'unica orazione giudiziaria di età imperiale giuntaci integralmente, è curata con un'attenzione particolare alla fruibilità in sede didattica, affinché il lettore e lo studente possano orientarsi direttamente sul testo latino, grazie a una puntuale serie di notazioni non solo stilistiche, ma, soprattutto, morfosintattiche, il che costituisce una novità in materia. L'orazione apuleiana è preceduta da una Introduzione che, in forma sintetica, ma completa, dà conto delle principali problematiche suscitate dall'opera, in ordine alla contestualizzazione storica, alla struttura, al contenuto e alle credenze magico-filosofiche attestate dall'orazione, e alle questioni relative alla lingua e allo stile di Apuleio, contestualizzati nel suo tempo e nell'alveo delle tendenze del gusto del II sec. d. C. Il libro è arricchito dalle Appendici che presentano Schede Lessicali nelle quali si affronta, in termini diacronici, l'evoluzione di alcuni degli elementi lessicali maggiormente caratterizzanti il testo apuleiano (carmen, il lessico della magia, il lessico dell'accusa, la terminologia relativa alla salute e alla malattia e ai rapporti familiari, etc.), e in cui si analizza quindi la lettura data dell'Apologia da R. Giovampietro...

Frammenti etnografici
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Posidonius

Frammenti etnografici / Posidonio ; a cura di Miska Ruggeri

Milano : La Vita Felice, 2016

Saturnalia ; 37

Abstract: L'etnografia antica ha il suo vertice nel filosofo stoico Posidonio di Apamea (135-50 a.C. circa), una mente universale alla Leonardo, che nelle Storie purtroppo giunte fino a noi solo in frammenti - elimina con l'autopsia secolari pregiudizi nei confronti dei barbari e con un'accurata critica delle fonti errori e leggende, spiegando con una salda teoria filosofica l'uguaglianza di fondo e al contempo le diversità tra i popoli. Al centro delle sue ricerche, che riguardano comunque tutte le genti gravitanti attorno al mondo greco-romano, ci sono i Celti, coraggiosi, forti e sani, contrapposti ai popoli orientali, in piena decadenza tra lussuria e superstizione. Ma Posidonio si rivela anche grande scrittore, capace di descrizioni precise e divertenti in uno stile limpido e vivace. Non è certo un caso che Cesare, Diodoro, Strabone e Plutarco gli siano profondamente debitori.

Vol. 5: La mistica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lull, Ramo'n

Vol. 5: La mistica : Angela da Foligno e Raimondo Lullo / a cura di Francesco Santi

[Milano] : Fondazione Lorenzo Valla : Mondadori, 2016

Fa parte di: La letteratura francescana / a cura di Claudio Leonardi ; commento di Daniele Solvi

Abstract: Immergendosi nel volume V della Letteratura francescana, il lettore si domanderà a un certo punto se il messaggio più vero di Francesco non sia stato quello mistico. Pur vivendo esperienze esistenziali del tutto diverse l'una dall'altra, infatti, Angela da Foligno e Raimondo Lullo portano testimonianza purissima del vivere, sulle orme del santo di Assisi, con e nel Cristo: «testimonianza intera di che cosa fu realmente l'esperienza di Francesco, la sua inevitabile povertà nell'esperienza della divinizzazione, la laicità della vita cristiana nell'ortodossia e la corrispondente teologia della resurrezione». Ecco Angela, sul finire del Memoriale dettato al frate, confidargli: «Una volta ho interrogato Dio dicendo così: "Ecco, tu sei in questo sacramento dell'altare. Dove sono i tuoi fedeli?". Quindi, aprendo l'intelletto dell'anima, rispose dicendo: "Dovunque io sono, sono con me anche i fedeli". E io stessa vedevo che era così. E chiarissimamente trovavo me dovunque era lui. Ma in Dio ciò che è "essere dentro" non è ciò che è "essere fuori". E lui è il solo che è dovunque pur comprendendo tutto». Nella vita di Angela, che non si allontana dalla sua piccola porzione di Umbria, che non è affiliata a un ordine religioso, ma semplice terziaria francescana alla guida di un gruppo di laici, Dio si manifesta di continuo. Raimondo Lullo è invece uomo di cultura, poeta e teologo. Anch'egli terziario francescano, si converte per un'illuminazione inattesa e spende poi la sua vita a propagandare la sua fede in tutto il Mediterraneo. È convinto sia giunto il tempo di una nuova teologia, che coinvolga le moltitudini di tutte le fedi e tutte le intelligenze. Il suo Libro dell'amico e dell'amato ha per tema l'uguaglianza che Dio (l'amato) vuole con l'uomo (l'amico). È l'amato stesso a costruire nell'amico tale uguaglianza, passo dopo passo, prova dopo prova, tribolazione e letizia dopo pena e gioia: «l'amico» recita una delle ultime battute del Libro «s'inebriava di un vino che, unito ai pianti e alle lacrime, gli faceva ricordare, comprendere e amare l'amato».

Follia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Follia / a cura del Centro studi La permanenza del classico

Bologna : Bononia University Press, 2016

Res gestae divi Augusti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Augustus, Gaius Iulius Caesar Octavianus, imperatore romano <63 a.C.-14 d.C.>

Res gestae divi Augusti : il manifesto del princeps nel nome della res publica / Augusto ; a cura di Giovanni Leone e Nicola Pice

Stilo, 2015

Certame poetico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Phaedrus <20/15 a.C.-circa 51 d.C.>

Certame poetico : una scelta coraggiosa? / Fedro ; [traduzione di Annalisa Usuardi] ; con sette illustrazioni di Giorgio Montorio ; presentazione di Mauro Lasagna

Mantova : Sometti, 2015

Abstract: Fedro è stato un favolista latino attivo sotto gli imperatori Tiberio, Caligola e Claudio. Il libro porta a compimento la pubblicazione dell'intero corpus delle opere fedriane, come pervenuto a noi dalla tradizione manoscritta: cinque libri, seguiti dalle trentadue favole dell'Appendice Perottina. Annalisa Usuardi rivisita i versi di Fedro, riproponendo a duemila anni di distanza una nuova chiave di lettura basata su ritmo ottonario e rima baciata. Ciò che ne esce è una riscoperta del grande autore latino, che dimostra in questo modo la sua grande e precoce modernità.

Poenulus
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Plautus, Titus Maccius <circa 250 a.C.-184 a.C.>

Poenulus ; Truculentus / Plauto ; a cura di Tommaso Gazzarri

Milano : Mondadori, 2015

Classici greci e latini

Abstract: Attraverso le vicende del cartaginese Smerciato, rapito e venduto come schiavo da bambino e al centro di una complicata vicenda di eredità, amori, trucchi e agnizioni, la commedia Poenulus, "il Cartaginesino", introduce nel teatro plautino uno spunto di riflessione sull'umanità del nemico, sul significato della presenza dell'"altro", poiché nessuno più dei Cartaginesi incarnava per il pubblico romano i connotati dello "straniero". Al centro del "Truculentus" c'è invece una scaltra cortigiana, Frinetta, che riesce a circuire i suoi tre amanti e si rivela uno dei più antichi esempi letterari di "femme fatale". Ad accomunare le due commedie è il tema della guerra (le guerre puniche in particolare) e dei profondi cambiamenti socio-culturali che ne sono derivati. Le figure marginali nella Roma repubblicana, lo straniero e la donna, divengono in queste tarde opere plautine protagoniste, a testimonianza di come Plauto seppe affrontare anche le scottanti questioni poste dalla Storia sulla scena romana a lui contemporanea.

Documenti e lettere di Matilde di Canossa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Documenti e lettere di Matilde di Canossa : testo latino e traduzione italiana / a cura di Franco Canova, Maurizio Fontanili, Clementina Santi, Giordano Formizzi ; postfazione di Paolo Golinelli

Bologna : Patron, 2015

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: L'opera contiene la trascrizione latina e la traduzione in lingua italiana di documenti matildici pervenuti fino a noi da varie fonti. Attraverso la lettura e l'approfondimento di questi documenti, ci si può avvicinare ad una figura storica di riferimento, Matilde di Canossa, una donna straordinaria che ha segnato il suo tempo. Avere a disposizione in modo accessibile questi documenti consentirà approfondimenti o anche semplice lettura curiosa.

L' arte di amare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ovidius Naso, Publius <43 a.C.-18 d.C.>

L' arte di amare / Ovidio ; a cura di Emilio Pianezzola ; commento di Gianluigi Baldo, Lucio Cristante, Emilio Pianezzola

Milano : Fondazione Valla : A. Mondadori, 2015

Il libro degli emblemi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Alciati, Andrea <1492-1550> - Alciati, Andrea <1492-1550>

Il libro degli emblemi : secondo le edizioni del 1531 e del 1534 / Andrea Alciato ; introduzione, traduzione e commento di Mino Gabriele

Nuova ed. riveduta e ampliata

Milano : Adelphi, 2015

Abstract: Il connubio tra immagini e parole, oggi così pervasivo, ha in realtà una storia ben più antica di quel che si tende a credere, e nobili progenitori tanto celebrati in passato quanto ignorati o trascurati dal presente. Tra questi è da annoverare Andrea Alciato, erudito, umanista, "austero e insofferente" giurista ricordato tra i numi tutelari della gloriosa università di Pavia. Il suo "Emblematum liber" (1531), galleria di situazioni umane trasfigurate in metafore, doveva trasmettere - similmente agli ""Adagia" di Erasmo da Rotterdam, suo corrispondente - un patrimonio di saggezza e moralità facendo ricorso anche all'efficacia del mezzo iconografico. Divenne invece l'archetipo di un genere di letteratura che non solo conobbe successo in Europa fin dalla sua nascita, quasi cinquecento anni fa, ma esercitò un influsso sbalorditivo, tanto da costituire la chiave che dà accesso a molta parte dell'arte e della letteratura successive.

Commentarii de Inepto Puero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kinney, Jeff <1971->

Commentarii de Inepto Puero : Gregorii Heffley Libellus / Kinney Jeff auctore ; a Daniel Gallagher Latine versa

Ed. latina

[Milano] : Il Castoro, 2015

Abstract: Cosa è successo a Greg? Cos’è questa strana lingua in cui si esprime? Niente paura! È solo latino! Dopo altri grandi classici della letteratura per ragazzi, come Harry Potter, Lo Hobbit, Asterix e Obelix, arriva l’edizione latina del primo libro dei Diari di una schiappa. Per chi lo sta già studiando e pensa che il latino sia una noia mortale, per chi vuole prepararsi al liceo in maniera divertente, ma anche semplicemente per chi ama le avventure di Greg e non vuole perderselo alle prese con questa lingua bizzarra. Questo è un libro imperdibile! E vi farà scoprire che anche il latino può essere divertente e molto alla moda!