E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Genere Letteratura drammatica
× Lingue Multilingua
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2007
× Editore Piemme <casa editrice>
× Risorse Catalogo
× Nomi Broli, Elisabetta <1956->

Trovati 2 documenti.

Mostra parametri
Il mio cielo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Lazzaro, Dalila <1953->

Il mio cielo : la mia lotta contro il dolore / Dalila Di Lazzaro ; a cura di Elisabetta Broli. -5. ed

Casale Monferrato : Piemme, 2007

Abstract: Quella di Dalila Di Lazzaro è una vita divisa a metà: da una parte lo sfavillante mondo dello spettacolo, con gli aneddoti su Jack Nicholson, Alain Delon, Pier Paolo Pasolini, Carlo Ponti, Giancarlo Giannini, Massimo Troisi, Mick Jagger e Robert De Niro. Dall'altra parte il mondo del dolore: dall'infanzia difficile, segnata dalla violenza subita all'età di sei anni, ai burrascosi rapporti con la famiglia, dalla tragica morte del figlio Christian all'incidente che l'ha costretta a letto per nove anni e che ancora oggi non le permette che brevi sprazzi di vita normale a causa del dolore che non la abbandona mai. Autobiografia di una diva che, con tenacia e speranza, lotta ogni giorno per far trionfare la sua gioia di vivere.

Una, santa, cattolica e... voltagabbana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Beretta, Roberto <1960-> - Broli, Elisabetta <1956->

Una, santa, cattolica e... voltagabbana / Roberto Beretta, Elisabetta Broli

Casale Monferrato : Piemme, 2007

Abstract: Come sia finito lassù in cima, davvero non si sa. Il galletto, animale da cortile, sulla cuspide più alta del campanile, a far da segnavento o - come popolarmente si dice - da banderuola. Fatto sta che il ruspante impettito gallinaceo c'è salito, e tuttora ci resta, in moltissime chiese d'Europa, e una delle ipotesi è che stia là per ricordare a tutti i cristiani, proprio dalla sommità del sacro tempio, il clamoroso tradimento di uno di loro. Prima che il gallo canti, tu mi tradirai tre volte: così il Maestro profetizzò al capo dei suoi seguaci, poco prima di essere condotto a morte. E così fu. Da allora, il gallo canta in capo ai campanili del mondo per segnalare forse oltre alla direzione del vento - che la Chiesa santa e peccatrice il cromosoma del voltagabbana ce l'ha instillato fin dalle origini. Non soltanto nel senso negativo di un tradimento, certo, o del sapersi dirigere là dove spira l'aria dell'opinione prevalente; ma anche in quanto capace d'interpretare e adattarsi alle circostanze, modificare le proprie opinioni, insomma cambiare idea. Infallibile, perfetta, immutabile: chi ha detto che la Chiesa cattolica è proprio così? Dogmi intoccabili, tradizioni millenarie, liturgie antichissime... Eppure la storia documenta anche il contrario: fin dall'inizio della sua vicenda, infatti, la Chiesa ha saputo modellare molti dei suoi insegnamenti, mutandoli, addirittura capovolgendoli se necessario. (dall'Introduzione)