E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Genere Letteratura drammatica
× Lingue Multilingua
× Nomi Scuola Holden
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2007
× Editore Giulio Einaudi editore <Torino>

Trovati 276 documenti.

Mostra parametri
Non avevo capito niente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De Silva, Diego <1964-> - De Silva, Diego <1964->

Non avevo capito niente / Diego De Silva

Torino : Einaudi, [2007]

Abstract: Brillante e ironico, Non avevo capito niente è la lenta epopea di Vincenzo Malinconico, cinquantenne avvocato napoletano che si lascia vivere, fingendo di lavorare per riempire le sue giornate. Fino a quando nel suo modesto ufficio, arredato con i mobili Ikea, chiamati familiarmente per nome, non arriva la moglie di un becchino di camorra, che si vede costretto a difendere. La vicenda professionale si unisce così alla già complicata vita affettiva. Amaro, ma non senza speranza, il romanzo di De Silva racconta una generazione spesso superficiale e ingenua, ma non totalmente perduta.

L'uomo dei cerchi azzurri
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Vargas, Fred <1957->

L'uomo dei cerchi azzurri / Fred Vargas ; traduzione di Yasmina Melaouah

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: Da quattro mesi i marciapiedi di Parigi riservano una sorpresa apparentemente innocua: grandi cerchi blu tracciati con il gesso, e al centro una serie di oggetti stravaganti: un trombone, una pinzetta, un vasetto di yogurt, una candela... I giornalisti indagano per sfamare l'interesse dei lettori e gli psicologi si dividono in chi grida al maniaco, e chi ipotizza la burla. Adarrisberg, però, non trova nulla di divertente nell'escalation dei cerchi: la sua fine psicologia di conoscitore del male gli lascia intuire che dietro l'apparente stramberia si nasconde qualcosa di morboso. E ben presto i fatti gli danno ragione: un'altra alba e un altro cerchio su un marciapiede, ma stavolta, al centro esatto, un corpo di donna. Parte cosi una corsa contro il tempo per fermare un assassino del quale si ignora letteralmente tutto. Da quattro mesi i marciapiedi di Parigi riservano una sorpresa apparentemente innocua: grandi cerchi blu tracciati con il gesso, e al centro una serie di oggetti stravaganti: un trombone, una pinzetta, un vasetto di yogurt, una candela... I giornalisti indagano per sfamare l'interesse dei lettori e gli psicologi si dividono in chi grida al maniaco, e chi ipotizza la burla. Adarrisberg, però, non trova nulla di divertente nell'escalation dei cerchi: la sua fine psicologia di conoscitore del male gli lascia intuire che dietro l'apparente stramberia si nasconde qualcosa di morboso. E ben presto i fatti gli danno ragione: un'altra alba e un altro cerchio su un marciapiede, ma stavolta, al centro esatto, un corpo di donna. Parte cosi una corsa contro il tempo per fermare un assassino del quale si ignora letteralmente tutto.

L' educazione sentimentale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Flaubert, Gustave <1821-1880>

L' educazione sentimentale : storia d'un giovane / Gustave Flaubert ; traduzione di Lalla Romano ; introduzione di Giovanni Bottiroli ; con Flaubert e il libro su niente di Claudio Magris

3. ed

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: La storia della passione, mai appagata e mai sopita, del giovane Frédéric Moreau per Madame Arnoux è la rappresentazione universale dell'amore possibile, intravisto e sognato. E non vissuto.

Dio non e' grande
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hitchens, Christopher <1949-2011>

Dio non e' grande : come la religione avvelena ogni cosa / Christopher Hitchens ; traduzione di Mario Marchetti

Torino : Einaudi, [2007]

Abstract: La fede religiosa è inestirpabile, appunto perché siamo creature ancora in evoluzione. Non si estinguerà mai, o almeno non si estinguerà finché non vinceremo la paura della morte, del buio, dell'ignoranza e degli altri. Questa la tesi da cui parte Dio non è grande. Muovendosi tra l'analisi dei testi di fondazione delle grandi religioni (Bibbia e Corano sopra tutti) e la riflessione sull'attualità politica e sullo scontro di civiltà in atto, Hitchens costruisce un implacabile atto di accusa contro le follie cui l'uomo si abbandona nel nome di una fede: oscurantismo, superstizione, intolleranza, senso di colpa, terrore verso la sessualità, anti-secolarismo. Contro questi non-valori, e memore della grande tradizione laica anglosassone, Hitchens reclama un ritorno alle idee dell'illuminismo, intessendo un elogio arguto e a tratti commovente della ragione umana. Un saggio che senza mai rinunciare alle armi dell'ironia e del paradosso, costringe faziosamente il lettore a schierarsi.

Canti di Natale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dickens, Charles <1812-1870>

Canti di Natale / Charles Dickens

Torino : Einaudi, [2007]

Abstract: Canto di Natale ebbe immediato successo fin dal suo primo apparire nel 1843. Vi si narra l'inquietante notte di Natale di Ebenezer Scrooge, un uomo d'affari avaro ed egoista, che ha sempre preferito contare i suoi soldi piuttosto che pensare agli altri e festeggiare il Natale. Questa volta, però, lo aspetta una Vigilia molto speciale, durante la notte riceve infatti la visita di tre spiriti: il fantasma del Natale passato, il fantasma del Natale presente e quello dei Natali futuri, che gli faranno capire ciò che veramente conta nella vita... Questo primo racconto inaugurò una consuetudine natalizia che avrebbe visto Dickens scrivere negli anni successivi altri quattro Canti di Natale. Cinque storie animate da fantasmi, folletti e fate, che della festività sacra propongono diverse interpretazioni, sottolineandone, di volta in volta, la giocosità, la solitudine, le miserie dell'infanzia, l'aspetto soprannaturale o di satira sociale.

Mucho Mojo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lansdale, Joe R. <1951->

Mucho Mojo / Joe R. Lansdale ; traduzione di Vittorio Curtoni

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: Lo hanno soprannominato Mojo storyteller dal titolo di questo libro. Mojo è un po' di magia nera con una spruzzata di sesso, ma nella miscela Lansdale c'è anche parecchio horror e l'umorismo non manca mai. Qui c'è perfino lo scheletro di un bambino sepolto sotto il pavimento... Ma andiamo con ordine. Dopo essersi ripresi da una losca disavventura, Hap Collins e Leonard Rine sono tornati alla loro vita di sempre, fatta di lavoretti, ozio e birre ghiacciate. Ma tutto cambia quando uno zio di Leonard muore e lascia il nipote erede di una casa fatiscente e di centomila dollari in contanti. I due si trasferiscono nell'antica dimora e decidono di ristrutturarla per rivenderla a un prezzo ragionevole, ma ben presto fanno la macabra scoperta della creatura sotto le assi. Con l'aiuto non sempre compiaciuto di due poliziotti e il sostegno di una bella avvocatessa di colore, Hap e Leonard scoprono una realtà ancor più agghiacciante: sono ormai dieci anni che, nel mese di agosto, scompare dal quartiere un bambino di colore, povero e figlio illegittimo, spesso di una prostituta. E gli indizi raccolti dai due investigatori sembrano convergere verso personaggi influenti della comunità, i classici insospettabili.

Manituana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wu Ming

Manituana / Wu Ming

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: 1775, all'alba della rivoluzione che generò gli Stati Uniti d'America. Lealisti e ribelli si contendono l'alleanza delle Sei Nazioni irochesi, la più potente confederazione indiana. Nella valle del fiume Mohawk, indigeni e coloni convivono da decenni. Scelte laceranti travolgono il futuro di una comunità meticcia: il viaggio deve cominciare, fino alla capitale dell'Impero, e la via del ritorno è già sentiero di guerra. Un cacciatore irochese abbandona i boschi e i romanzi di Voltaire. Un guerriero del Clan del Lupo interrompe la traduzione del Vangelo e imbraccia il fucile. Un baronetto di Sua Maestà compare nei sogni di bianchi e indiani. Una donna guida il suo popolo attraverso le fiamme. Dopo anni di ricerche e scrittura, la nuova narrazione dell'officina di cantastorie nota coi nomi Luther Blissett (ieri) e Wu Ming (oggi). Un romanzo epico sulla nascita di una nazione e lo sterminio di molti mondi possibili.

Sbucciando la cipolla
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Grass, Günter <1927-2015>

Sbucciando la cipolla / Gunter Grass ; traduzione di Claudio Groff

Torino : Einaudi, [2007]

Abstract: L'autobiografia di Günter Grass si apre nel 1939, con lo scoppio della guerra, nella quale risulta immediatamente coinvolta Danzica, la città natale dello scrittore e il centro nevralgico dell'opera che gli diede la fama, Il tamburo di latta. E proprio con la stesura e la pubblicazione del grande romanzo negli anni Cinquanta, il libro si chiude. L'attenzione della stampa internazionale si è soprattutto concentrata sulle pagine in cui Grass confessa di essere stato nelle Waffen-SS: presentatosi volontario a quindici anni per servire nei sottomarini, viene, due anni dopo, arruolato in un battaglione delle SS appena costituito. La sua presenza sul fronte orientale dura poche settimane: sopravvive ad alcune operazioni di guerra e finisce prigioniero degli americani. Ciò che fa scandalo non è il suo arruolamento, ma il successivo silenzio e il ruolo di censore intellettuale e morale assunto dall'autore negli ultimi sessant'anni. Al centro della seconda parte dell'autobiografia c'è la Germania del dopoguerra, con Grass che per un anno e mezzo non sa se i famigliari siano ancora vivi. Nonostante tutto, l'autore riesce a descrivere la vita del campo di prigionia americano con pagine esilaranti. Ritrovata la famiglia decide di diventare scultore, ma presto iniziano i contatti con il mondo letterario (Benn e il Gruppo 47) e, come dal nulla, preceduto solo da qualche racconto, pubblica il primo grande romanzo, Il tamburo di latta.

La strada
4 1 0
Materiale linguistico moderno

McCarthy, Cormac <1933->

La strada / Cormac McCarthy ; traduzione di Martina Testa

Torino : Einaudi, [2007]

Abstract: Un uomo e un bambino, padre e figlio, senza nome. Spingono un carrello, pieno del poco che è rimasto, lungo una strada americana. La fine del viaggio è invisibile. Circa dieci anni prima il mondo è stato distrutto da un'apocalisse nucleare che lo ha trasformato in un luogo buio, freddo, senza vita, abitato da bande di disperati e predoni. Non c'è storia e non c'è futuro. Mentre i due cercano invano più calore spostandosi verso sud, il padre racconta la propria vita al figlio. Ricorda la moglie (che decise di suicidarsi piuttosto che cadere vittima degli orrori successivi all'olocausto nucleare) e la nascita del bambino, avvenuta proprio durante la guerra. Tutti i loro averi sono nel carrello, il cibo è poco e devono periodicamente avventurarsi tra le macerie a cercare qualcosa da mangiare. Visitano la casa d'infanzia del padre ed esplorano un supermarket abbandonato in cui il figlio beve per la prima volta un lattina di cola. Quando incrociano una carovana di predoni l'uomo è costretto a ucciderne uno che aveva attentato alla vita del bambino. Dopo molte tribolazioni arrivano al mare; ma è ormai una distesa d'acqua grigia, senza neppure l'odore salmastro, e la temperatura non è affatto più mite. Raccolgono qualche oggetto da una nave abbandonata e continuano il viaggio verso sud, verso una salvezza possibile...

Il fondamentalista riluttante
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Hamid, Mohsin <1971->

Il fondamentalista riluttante / Mohsin Hamid ; traduzione di Norman Gobetti

Torino : Einaudi, [2007]

Abstract: Ogni impero ha i suoi giannizzeri, e Changez è un giannizzero dell'Impero Americano. Giovane pakistano, ammesso a Princeton grazie ai suoi eccezionali risultati scolastici, dopo la laurea summa cum laude viene assunto da una prestigiosa società di consulenza newyorkese. Diventa cosi un brillante analista finanziario, sempre in viaggio ai quattro angoli del mondo per valutare i potenziali di sviluppo delle imprese in crisi. Impegnato a volare in business class tra Manila e il New Jersey, Lahore e Valparaiso, e a frequentare l'alta società di Manhattan al braccio della bella e misteriosa Erica, Changez non si rende conto di far parte delle truppe d'assalto di una vera e propria guerra economica globale, combattuta al servizio di un paese che non è il suo. Finché arriva l'Undici settembre a scuotere le sue certezze. Vidi crollare prima una e poi l'altra delle torri gemelle del World Trade Center. E allora sorrisi. È questo il primo sintomo di un'inarrestabile trasformazione. Il businessman in carriera, rasato a puntino e impeccabilmente fasciato nell'uniforme scura del manager, comincia a perdere colpi. La produttività cala e la barba cresce, quella barba che agli occhi dei suoi concittadini fa di ogni arabo un potenziale terrorista. E mentre gli Stati Uniti invadono l'Afghanistan, il Pakistan e l'India sembrano sull'orlo di una guerra atomica, giunge per Changez il momento di compiere un passo irreversibile...

La casa del silenzio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pamuk, Orhan <1952->

La casa del silenzio / Orhan Pamuk ; traduzione di Francesco Bruno

Torino : Einaudi, [2007]

Abstract: Fatma, insieme al nano Recep, figlio illegittimo del suo defunto marito, vive ancora nella casa in cui si trasferì con il suo sposo - un medico fallito, attivista politico e alcolista - quando decisero di abbandonare Istanbul agli inizi della rivoluzione del 1908. Nella cadente villa in legno Fatma, altezzosa e bisbetica, trascorre i giorni e le notti assorta nei ricordi, a rodersi in un cupo sentimento. I suoi figli sono morti, ma i suoi tre nipoti ogni estate vanno a trovarla per un breve soggiorno. Faruk, il maggiore, è uno storico che, abbandonato dalla moglie, ha trovato nell'alcol un efficace palliativo alla noia; Nilgün è un'affascinante studentessa progressista che sogna una rivoluzione sociale che non arriva mai; il giovane Metin è un genio della matematica che vuole emigrare negli Stati Uniti per arricchirsi. Tutti e tre, per motivi diversi, desiderano che la nonna venda la casa.

Beowulf
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Beowulf / a cura di Ludovica Koch

10 ed.

Torino : Einaudi, 2007

ET

Abstract: Questo poema senza nome d'autore e senza titolo, di datazione incerta (VII secolo?), è il più antico testo poetico lungo, scritto in un volgare europeo, l'unica epica compiuta delle letterature germaniche antiche, uno dei testi principali della letteratura anglosassone, poema dedicato a un tema mitico: il combattimento tra un uomo e un mostro. In poco più di tremila versi il poema racconta la strenua lotta di un giovane di nome Beowulf con un drago, intersecando elementi mitici, favolistici, leggende eroiche e fatti storici documentabili e datati.

Everyman
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Roth, Philip <1933-2018> - Roth, Philip <1933-2018>

Everyman / Philip Roth ; traduzione di Vincenzo Mantovani

Torino : Einaudi, [2007]

Abstract: Il destino dell'Everyman di Roth si delinea dal primo sconvolgente incontro con la morte sulle spiagge idilliache delle sue estati di bambino, attraverso le prove familiari e i successi professionali della vigorosa maturità, fino alla vecchiaia, straziata dall'osservazione del deterioramento patito dai suoi coetanei e funestata dai suoi stessi tormenti fisici. Pubblicitario di successo presso un'agenzia newyorkese, è padre di due figli di primo letto, che lo disprezzano, e di una figlia nata dal secondo matrimonio, che invece lo adora. E l'amatissimo fratello di un uomo buono la cui prestanza fisica giunge a suscitare la sua più aspra invidia, ed è l'ex marito di tre donne diversissime tra loro, con ciascuna delle quali ha mandato a monte un matrimonio. In definitiva, è un uomo che è diventato ciò che non vuole essere.

Storie per te
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bordiglioni, Stefano <1955->

Storie per te / Stefano Bordiglioni ; illustrazioni di Vittoria Facchini

San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, [2007]

Abstract: Vincenzo che vuole contare le stelle e tre topolini che vanno a pescare il formaggio. Caterina gelosa della sua ombra e una coppia di ippopotami equilibristi; Matteo che non sa allacciarsi le scarpe e un'elefantina che balla... Bambini e animali sono i grandi protagonisti delle trenta piccole storie di questo libro. Illustrato dai disegni di Vittoria Facchini. Età di lettura: da 6 anni.

H.P.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sebaste, Beppe <1959->

H.P. : l'ultimo autista di lady Diana / Beppe Sebaste

Torino : Einaudi, [2007]

Abstract: Si dice che Lady Diana sia morta a causa del suo autista, Henri Paul, ma forse è vero proprio il contrario. Da qui parte questo romanzo-verità: colpito dalla morte della principessa e dal destino del suo autista, Sebaste avvia a Parigi una ricerca che finisce per diventare messa in scena assoluta della verità, e della sconfitta, della letteratura.

Il libro dell'ignoranza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lloyd, John <1951-> - Mitchinson, John <1963->

Il libro dell'ignoranza : che cosa e' verita' e che cosa e' semplicemente una panzana? : il libro-gioco che svela le nostre false conoscenze / John Lloyd e John Mitchinson ; traduzione di Alessandra Montrucchio

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: Un libro-gioco che svela tutta la propria ignoranza in scienza, storia, geografia, cultura generale. Il volume getta nuova luce sul quesito che per secoli ha ossessionato scienziati, filosofi e l'uomo della strada: che cosa è verità e che cosa sono semplicemente sciocchezze?

Cento poesie d'amore a Ladyhawke
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mari, Michele <1955->

Cento poesie d'amore a Ladyhawke / Michele Mari.- Torino : Einaudi, [2007]

112 p. ; 18 cm.

Abstract: Colto e citazionistico, ma immediato alla lettura, autobiografico e vero nei contenuti. Romantico e sentimentale nella tonalità di fondo, ma attraversato da un'ironia che si incastona negli snodi strutturali del libro, oltre che nelle sue pieghe più visibili. Testimonianza di un'ossessione privata, ma anche lucida analisi dei mostri che possono dominare la mente dell'uomo.

Armi, acciaio e malattie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Diamond, Jared <1937->

Armi, acciaio e malattie : breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni / Jared Diamond ; introduzione di Luca e Francesco Cavalli-Sforza

Nuova ed. accresciuta

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: Perché gli europei hanno assoggettato gran parte degli altri popoli? Secondo Diamond le diversità culturali affondano le loro radici in diversità geografiche, ecologiche e territoriali sostanzialmente legate al caso. Armato di questa idea, l'autore può lanciarsi in un appassionante giro del mondo, alla ricerca di casi esemplari con i quali illustrare e mettere alla prova le sue teorie. Attingendo alla linguistica, all'archeologia, alla genetica molecolare e a mille altre fonti di conoscenza, Diamond riesce a condurre questo tour de force storico-culturale con sorprendente maestria, affiancando aneddoti personali a racconti drammatici o a spiegazioni di complesse teorie biologiche, che affronta con abilità di divulgatore.

Pastorale americana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Roth, Philip <1933-2018> - Roth, Philip <1933-2018>

Pastorale americana / Philip Roth ; traduzione di Vincenzo Mantovani

11. ed

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: Seymour Levov è alto, biondo e atletico. Malgrado sia di origine ebraica al liceo lo chiamano lo Svedese. Negli anni '50 sposa miss New Jersey, avviandosi ad una vita di lavoro nella fabbrica del padre. Nella sua splendida villa cresce Merry, la figlia cagionevole e balbuziente. Finché arriva il giorno in cui le contraddizioni del paese raggiungono la soglia del suo rifugio, devastandola. La guerra del Vietnam è al culmine. Merry sta terminando la scuola e ha l'obiettivo di portare la guerra in casa. Letteralmente.

La fortuna dei Meijer
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lewinsky, Charles

La fortuna dei Meijer / Charles Lewinsky ; traduzione di Valentina Tortelli

Einaudi, 2007

Abstract: Nell'Ottocento gli ebrei svizzeri erano confinati in due villaggi. Uno di questi è Endingen, dove vivono felicemente il probo commerciante di bestiame Salomon Meijer e la sua famiglia. Una sera del 1871 alla loro porta si presenta un lontano cugino che afferma di essere stato ferito nella battaglia di Sedan e di volersi stabilire dai suoi unici parenti. Nessuno in quella pacifica casa intuisce quanti cambiamenti porterà quell'estraneo nelle loro esistenze. Perché Janki, così si chiama il giovane, è sì un po' sbruffone, ma ha anche il fiuto degli affari e molto spirito di iniziativa, e quindi nel giro di pochi anni non solo avrà sposato una delle ragazze di casa ma sarà il padrone di un fiorente negozio di stoffe francesi a Baden, la città più vicina. Dopo questo primo sommovimento, seguiremo i membri della famiglia Meijer per oltre settant'anni e quattro generazioni, li vedremo schierarsi nel 1893 contro il primo referendum, vagamente antisemita, della Confederazione, prendere, per opportunismo, decisioni che gettano nell'angoscia tutta la stirpe, e, d'altro canto, pagare a caro prezzo scelte coraggiose e coerenti, capiremo perché un battesimo può impedire l'amore fra due giovani e come sia possibile che, quando il mondo ebraico in tutta Europa verrà scompaginato, un medico omosessuale non più giovanissimo possa trovare del tutto inaspettatamente moglie e due figli.