Puoi estendere la ricerca agli articoli delle riviste di viaggi e turismo con l'OPAC Ulissenet

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Italia

Trovati 8873 documenti.

Mostra parametri
Ferrara e Ravenna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano <ente senza scopo di lucro>

Ferrara e Ravenna : i lidi, il parco del delta del Po / [Touring club italiano]

Touring club italiano, 2021

Abstract: Due città-gioiello in mezzo alla pianura ma già profumate dall'aria di mare: Ferrara, la nobile capitale estense impregnata di Rinascimento, Ravenna, radiosa di mosaici bizantini. Tra loro, il Parco del Delta del Po, boschi, lagune, valli da pesca, memorie etrusche, e Comacchio, piccola Venezia di provincia.

Puglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano <ente senza scopo di lucro>

Puglia / [Touring club italiano]

Touring club italiano, 2021

Abstract: Una regione generosa di richiami eterogenei e peculiari, conosciuta ormai ai quattro angoli del globo: coste frastagliate, lidi caraibici, paesi intonacati di bianco, i trulli, il barocco leccese e i castelli federiciani, la Foresta Umbra, le distese argentee di ulivi, musica popolare e pizzica... senza dimenticare il tripudio imbandito della tavola. Tutto questo e molto altro è raccontato nella nuova Guida Verde, corredata da una ricca selezione di Indirizzi utili e dalla cartografia Touring con il consueto dettaglio. Ecco un'anteprima delle stuzzicherie nascoste tra le pagine: Bari, una sbirciata ai cortili della città vecchia guidati dai ricordi della scrittrice Antonella Lattanzi, che racconta la sua regione nei Percorsi d'autore; Trulli, pagghiare, masserie: storia, leggenda e accoglienza di charme nelle antiche tholos pugliesi; Brividi in cammino: trekking sullo strapiombo dalle falesie del Gargano alle gravine; Il canto delle diomedee e altre magie sopra i fondali smeraldini delle Tremiti; Degustazioni doc nelle terre del Primitivo e del Negramaro; Da Polignano a Gallipoli, nidi di pietra e spiagge dalle tinte esotiche tra Adriatico e Ionio; Fra trance e world music: la Notte della Taranta e il patrimonio musicale del Salento; A piedi sugli antichi tratturi dell'Alta Murgia e dei Monti Dauni.

Sardegna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano <ente senza scopo di lucro>

Sardegna / [Touring club italiano]

Touring club italiano, 2021

Abstract: Da Cagliari alla Gallura, da capo Teulada all'Asinara, dall'Ogliastra a capo Carbonara, da Sant'Antioco alla Maddalena, il racconto appassionato di un'isola dalla fantastica 'biodiversità' e con un patrimonio di spiagge forse unico al mondo, mappate ciascuna nelle sue peculiarità morfologiche e di accoglienza turistica. Oltre trenta percorsi costieri e nell'entroterra attraverso stagni e tafoni, stazzi e greggi, mirto e lentisco, maestrale e scirocco, trame nuragiche e archeologie industriali. Fra le tante chicche di questa nuova edizione: la Sardegna del jazz e dei piccoli borghi dimenticati nei Percorsi d'autore di Sebastiano Dessanay, compositore e contrabbassista, che ha attraversato in bicicletta tutti i 377 comuni dell'isola; un fenicottero per amico: birdwatching negli stagni di Cagliari, prima di un tuffo al Poetto; Nebida, Masua, Buggerru: trekking geominerari nel Sulcis Iglesiente; Selvaggio Blu, avventure in tenda nella wilderness mediterranea (con bagno nelle calette del Golfo di Orosei); viaggio on the road sulla panoramica Alghero-Bosa, dove osano i grifoni; la civiltà agro-pastorale e i dilemmi dell'uomo contemporaneo nella narrativa sarda selezionata da Massimo Onofri, critico, scrittore e professore di Letteratura all'Università di Sassari; il canto del servo pastore: mirti, sughere e cinghiali nella magica Gallura amata da Fabrizio de Andrè.

Liguria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carulli, Remo <1980-> - Rando, Cinzia <1959-> - Formenti, Andrea <1980->

Liguria / Remo Carulli, Andrea Formenti, Rossana Cinzia Rando

EDT : Lonely Planet, 2021

Abstract: Si può discutere se la Liguria più autentica sia quella delle scogliere a picco sul mare, delle valli selvagge o delle località modaiole. A mettere d’accordo tutti c’è però una certezza: è la commistione di questi elementi a renderla una terra da sogno. Esperienze straordinarie: foto suggestive, i consigli degli autori e la vera essenza dei luoghi. Personalizza il tuo viaggio: gli strumenti e gli itinerari per pianificare il viaggio che preferisci: -Scelte d’autore, -Attività all'aperto, -Cultura e tradizioni.

Umbria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano <ente senza scopo di lucro>

Umbria

Touring club italiano, 2021

Abstract: Da Perugia ad Assisi, da Spello a Trevi, borghi arroccati, saperi materiali e sapori della terra: una regione mistica e contemplativa, con le fioriture sul Pian Grande e gli scrosci sulle Marmore, ricca di persistenze d’antico e febbre del nuovo, di medioevo e land art, di jazz e cioccolato.

Calabria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano <ente senza scopo di lucro>

Calabria / [Touring club italiano]

Touring, 2021

Abstract: Un viaggio suggestivo da Cosenza a Reggio, passando per la mitica Scilla. La nuova Guida Verde accompagna lungo i panorami sempre diversi di una delle più eterogenee terre italiche, lambita appena dal turismo mainstream. Passato e presente si danno il cambio fra solenni ambienti montani e piane industrializzate, borghi dimenticati e perle costiere, spiagge assolate, antichi mestieri e arti contemporanee. Fra le succose novità di questa edizione: Dai bronzi di Riace ai movimenti antimafia della società civile, la nuova mitopoiesi di Calabria nei racconti dello scrittore Vins Gallico. Rocche, fiumare, paesi fantasma: cronache dagli Aspri Monti. Tra barracuda e relitti sommersi: immersioni a Capo Rizzuto. Feste arbe?reshe nella Calabria silana, dove sopravvive un grappolo di paesi di lingua, costumi e tradizioni albanesi. Gite in barca sulla Costa degli Dei: spiagge bianche, acque cristalline, grotte e faraglioni fra Tropea e Pizzo. Sapori di mare e di terra dalle acciughe di Amantea al peperoncino di Calabria, dalla liquirizia di Rossano al bergamotto.

Sicilia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano <ente senza scopo di lucro>

Sicilia / [Touring club italiano]

Touring club italiano, 2021

Abstract: Da Palermo a Messina, girando in senso antiorario, oltre 30 itinerari per un tuffo nella storia, nella geografia e nella natura mediterranea coi suoi colori, sapori e fragranze, con la sua umanità generosa e schiva. Dove i paradigmi della classicità greca, fenicia, bizantina, normanna dialogano con le memorie del Novecento e i set di Montalbano in un melting pot - sociale, culturale, generazionale - che costituisce da sempre l'essenza della Sicilia. Fra le tante novità di questa edizione, corredata da una corposa selezione di indirizzi e dalla cartografia Touring con il consueto dettaglio: come si può essere siciliani? Il dilemma delle radici nei Percorsi d'autore di Nadia Terranova, scrittrice nata a Messina che racconta la sua terra dalla parte delle donne, con lirismo e impegno civile; Passaggio in Sicilia: le suggestioni di un'isola letteraria e dei suoi luoghi - da Giovanni Verga ad Andrea Camilleri - narrate da Massimo Onofri; Palermo bella: a spasso per vicoli, musei, orti, mercati nelle vie tirate a lucido della Capitale italiana della Cultura 2018, città delle contaminazioni; Sui vagoni della Circumetnea, poesia di un viaggio d'altri tempi dal vulcano al mare; Spiagge, fioriture, lapilli, tramonti nelle isole dell'isola: il caleidoscopio di colori e paesaggi vulcanici delle Eolie, gli incanti marini e subacquei di Ustica e Lampedusa, un giorno in dammuso nella spa en plein air di Pantelleria; Trekking nella Riserva dello Zingaro, canyoning nelle gole dell'Alcantara, birdwatching nelle macchie palustri, ciaspolate sui Nebrodi: i mille sentieri della Sicilia interna.

Trentino Alto Adige
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano <ente senza scopo di lucro>

Trentino Alto Adige / [Touring club italiano]

Touring, 2021

Abstract: LUna regione 'speciale' in tutti i sensi, con una doppia identità e una multipla bellezza paesaggistica, un radicato buon vivere e il culto dell'accoglienza. Sfilano tra le pagine della nuova Guida Verde cime maestose - con le Dolomiti al posto d'onore - e valli coperte di boschi, città eleganti e innumerevoli castelli ripieni di tesori, capolavori d'arte e un ricco patrimonio di tradizioni gelosamente conservate. Ecco un assaggio di alcune chicche inattese: L'altra Bolzano di Daniele Rielli: il controcanto d'autore nei percorsi suggeriti dello scrittore e blogger altoatesino Futurismo, pop art, nuovi linguaggi sotto la cupola di acciaio e vetro del Mart di Rovereto. Itinerari e degustazioni sulla Strada del vino da Nalles a Salorno, nella culla della viticultura altoatesina. Sugli sci o sui pedali in uno dei comprensori più belli del mondo: il Sellaronda, fra i panorami struggenti di una montagna colonizzata al divertimento. Cavoli cappucci, sedani rapa, lattughe e radicchi coltivati in quota tra i frutteti: assaggi biologici negli orti della Val di Gresta. La nuova frontiera del rifugio alpino, una rassegna di piccoli capolavori di architettura che esaltano il rapporto tra l'edificio e la montagna.

Supercamper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cavezzali, Matteo <1983->

Supercamper : un viaggio nella saggezza del mondo / Matteo Cavezzali

Laterza, 2021

Abstract: Mai come in questi mesi di forzata sedentarietà ci siamo resi conto di quanto la dimensione del viaggio arricchisca le nostre vite. Viaggiare è assaporare i primi istanti di quando si arriva in una città nuova, in cui tutto sembra ancora possibile. È immaginare dove condurrà la strada di cui non si vede la fine. È esplorare, scoprire punti di vista diversi, confidarsi con gli sconosciuti, lasciarsi sorprendere dal caso. Matteo Cavezzali – instancabile giramondo, abituato a macinare chilometri da quando, ragazzino, percorreva autostrade e sterrati con la sua famiglia a bordo del 'Supercamper' – ci regala con questo libro un viaggio sorprendente tra memoria personale e resoconto di tradizioni, miti, credenze, gusti. Ci svelerà modi di affrontare paure antiche e di mettersi in gioco. Ci racconterà di tramonti visti dall'Egeo e di albe baltiche. Ci illustrerà modi diversi di pensare alla vita, ai figli, al lavoro e all'amore, di confrontarsi con la solitudine e con la società. E scopriremo la comune umanità che come un'armonica sinfonia risuona a tutte le latitudini, dalle campagne francesi alle luci di New York, dall'Estremo Oriente all'America Latina. Per poter rimetterci in viaggio.

Viadana mood
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Viadana mood 2021 / [a cura della] Proloco di Viadana

Viadana : Proloco, 2021

Isole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Francis, Gavin <1975->

Isole : cartografia di un sogno / Gavin Francis ; traduzione dall'inglese di Anna Lovisolo

EDT, 2021

Abstract: Attingendo ai ricordi dei viaggi che in trent'anni lo hanno portato dalle isole Faroe all'Egeo, dalle Galapagos alle Andamane, e mescolandoli alla psicologia, alla filosofia e ai grandi viaggi della letteratura e della storia, Gavin Francis si mette sulle tracce del mistero della passione umana per la terra oltre la terraferma: nessuna ambizione di risolverlo, quanto piuttosto di celebrarne ancora una volta il fascino senza tempo. L’«isolofilo» Gavin Francis, come quasi tutti i grandi viaggiatori, è partito da bambino alla scoperta del mondo sugli atlanti sfogliati in biblioteca, affascinato dai tratti, dai colori, dai nomi esotici di città e paesi lontani. La carta geografica è uno strumento un po’ magico, non si limita a dare conto di un luogo, ma lo influenza, ne cerca l’essenza, esercita un potere. Circoscrive un perimetro, racconta alcuni aspetti della superficie che vi è contenuta, ma il resto è nell’immaginazione di chi guarda, che si tratti di una vecchia mappa o di una dettagliatissima carta moderna, per tracciare la quale la presenza fisica del cartografo sul posto non è nemmeno più indispensabile. Francis ha poi avuto modo di vedere molti dei posti che lo avevano incuriosito da bambino e ha trovato conferma del proprio amore per le isole, luoghi in cui ci si può rifugiare dalle esasperazioni della civiltà, dimensioni in cui la natura può mostrarsi qual è e svelare i propri segreti: è alle Isole Galápagos che Darwin raccolse gli elementi per rivoluzionare la storia della specie umana, negli anni in cui il suo contemporaneo Karl Marx descriveva il mondo globalizzato in cui un secolo e mezzo dopo ci saremmo trovati a vivere. Viviamo in un momento storico in cui il mondo non ha più angoli che l’uomo non abbia visto e riprodotto sulle carte geografiche – una condizione del tutto nuova: ancora meno di cento anni fa c’era un continente intero, l’Antartide, pressoché inesplorato, e il Polo Sud non era stato ancora raggiunto. Le distanze si contraggono e la tecnologia rende le connessioni possibili praticamente sempre e ovunque, e per questo quasi obbligatorie. È inevitabile dunque domandarsi quanto spazio esista ancora per l’isolamento, e come esso sia praticabile e compatibile con una vita considerata “normale”. La relazione, conflittuale e dialettica, tra isolamento e connessione è uno dei temi centrali di Isole. Cartografia di un sogno. Le origini etimologiche del termine island richiamano tutte quante la presenza dell’acqua o di un luogo circondato dall’acqua; la parola connection, affermatasi all’epoca delle grandi esplorazioni geografiche, significa letteralmente “legare insieme”. Due concetti opposti ma speculari, che traggono senso uno dall’altro. Su Gavin Francis, medico di professione, l’isolamento ha effetti benefici e terapeutici, ma non abbastanza da spingerlo a negare l’importanza delle connessioni. Si tratta dunque di cercare di combinare i due elementi, di conciliare i due poli. Francis, come racconta nel libro, ci prova da anni, sia attraverso i viaggi e i soggiorni insulari in tutto il mondo, sia con l’aiuto degli scrittori che ama: i libri, infatti, sono per lui «come isole portatili perché ci garantiscono una sorta di isolamento dal mondo circostante, offrono un riparo dalle necessità contingenti e spazio per la contemplazione». La letteratura, del resto, coltiva da sempre una vera ossessione per le isole e l’isolamento. Le pagine di Isole sono fittissime di riferimenti letterari, da Odisseo che si spinge oltre le Colonne d’Ercole a Marco Aurelio che riflette sulle relazioni tra tutti gli elementi dell’universo, da Rousseau felice della sua vita semplice sull’Isola di San Pietro a Montaigne per cui la città e le sue connessioni hanno il grande merito di «sfregare e limare il nostro cervello» con le idee degli altri. Non si tratta di abbracciare uno dei due partiti e di abbandonare l’altro. Ciascuno ha molte cose importanti da offrire, come ricorda Francis: «Da un lato c’era l’immersione nella pratica medica con la sua intensità, l’impegno sociale, il suo posto a bordo ring rispetto all’animazione e allo splendore dell’umanità, dall’altro i periodi trascorsi sulle isole e il viaggio al Polo con la distanza e la prospettiva che garantivano, l’opportunità di sentirsi parte di un mondo in qualche modo svuotato dell’umano, colmo di silenzio e di spazio da dedicare alla contemplazione». È stato molto più saggio di Alexander Selkirk, che nel 1704 venne abbandonato su un’isola del Pacifico, vi trascorse quattro anni e quando si riaffacciò alla civiltà abbandonò una moglie e poi un’altra perché si rese conto di essere innamorato del mare. Insieme alla propria famiglia, Francis ha qualche volta l’impressione «di non essermi avvicinato alla soluzione del dilemma: tira e molla, città e isola, il fiume impetuoso della vita in ambulatorio, la sua serenità durante l’isolamento. Ma c’è tempo». La ricerca non finisce mai.

Capri, Ischia e Procida
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Farrauto, Luigi <1981->

Capri, Ischia e Procida : il meglio da vivere, da scoprire / Luigi Farrauto

EDT, 2021

Abstract: Perfetta per un breve soggiorno, questa guida pratica e facile da usare raccoglie il meglio di Capri, Ischia e Procida: che cosa vedere, itinerari e segreti del posto per vivere un'esperienza indimenticabile. [...]

Il sentiero degli dei
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wu Ming 2

Il sentiero degli dei : un racconto a piedi tra Bologna e Firenze / Wu Ming 2

Nuova ed. aumentata

Feltrinelli, 2021

Luoghi letterari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baxter, Sarah

Luoghi letterari / Sarah Baxter ; illustrazioni di Amy Grimes

Giunti, 2021

Abstract: Esplorate i luoghi e i paesaggi che hanno ispirato i grandi romanzi della letteratura mondiale, arricchito da incantevoli e delicate illustrazioni, è il libro ideale per viaggiare anche solo con la mente, senza spostarsi dalla poltrona di casa Grazie alle magnifiche illustrazioni e alle storie che vi prendono corpo, questa guida vi trasporterà immediatamente nelle mete letterarie di tutto il mondo, che si tratti delle lussureggianti e languide "backwaters" del Kerala di Arundhati Roy, degli spaventosi precipizi di Hanging Rock di Joan Lindsay o del labirinto di vicoli maleodoranti della Parigi di Victor Hugo. Non soltanto scenari sullo sfondo di di storie immortali, questi luoghi sono essi stessi grandi protagonisti. Immergetevi in questa Guida per viaggiatori ispirati per raggiungere con la mente le destinazioni che hanno fatto la storia della letteratura.

Luoghi spirituali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baxter, Sarah

Luoghi spirituali / Sarah Baxter ; illustrazioni di Harry e Zanna Goldhawk

Giunti, 2021

Abstract: Sarah Baxter svela le migliori destinazioni per vivere esperienze intense e immergersi in luoghi di straordinaria bellezza, ricchi di significato. Le descrizioni di scenari naturali mozzafiato e di suggestive capitali sacre sono accompagnate da racconti che affascinano e ispirano, permettendo di spostarsi prima di tutto con la mente. Grazie alle illustrazioni che trasmettono pace profonda e maestosa serenità, questa guida per viaggiatori ispirati accompagna i lettori a conoscere da vicino queste meravigliose destinazioni spirituali.

Cortina d'Ampezzo e dolomiti venete
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bassi, Giacomo <1980->

Cortina d'Ampezzo e dolomiti venete : il meglio, da vivere, da scoprire / Giacomo Bassi

EDT : Lonely Planet, 2021

Abstract: Perfetta per un breve soggiorno, questa guida pratica e facile da usare raccoglie il meglio di Cortina d'Ampezzo e delle Dolomiti Venete: che cosa vedere, itinerari e segreti del posto per vivere un'esperienza indimenticabile.

I racconti del ritorno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vanoli, Alessandro <1969->

I racconti del ritorno : esercizi di vita e di memoria da Ulisse a Neil Armstrong / Alessandro Vanoli

Feltrinelli, 2021

Abstract: In ogni viaggio il ritorno ci obbliga a fare i conti col nostro passato ed è per questo che assomiglia così tanto alla vita. Da Ulisse e Agamennone a Colombo, da Martin Guerre a Casanova, da Napoleone a Evita Perón e fino al ritorno dalla Luca di Neil Armstrong, un racconto dolce e malinconico di chi nei secoli e nei millenni è tornato indietro e solo allora ha conosciuto se stesso. Il ritorno. Capita talvolta che l'essenza di un viaggio sia tutta lì: nel tempo sospeso in cui ogni cosa si chiude, quando le avventure cominciano a riassumersi nei ricordi, nello sforzo di far coincidere ciò che si è vissuto con il senso della vita precedente ormai lontana. Ritornare significa avviarsi verso casa carico di conoscenze e di esperienza; e ritrovarsi inevitabilmente diverso da come eri partito. Così, parlare del ritorno è anche parlare di se stessi e dell'età matura, del momento in cui ci si ritrova a fare i conti con quello che si è fatto, guardandosi indietro, come si fosse alla fine di un viaggio. Ma non c'è per forza tristezza nel ritorno. C'è anche il senso delle scelte compiute: ricordando e ragionando su ciò che si ritrova, si può raggiungere una maggiore pienezza e una comprensione più profonda. E alla fine non si potrebbe capire davvero ciò che si è fatto se non si avesse il coraggio di tornare. Storie lontane sul ritorno da un viaggio o sul ritorno a casa al termine della vita possono svelare qualcosa di nuovo riguardo al passato e, allo stesso tempo, rivelare qualcosa in più su di noi. Ecco dunque il racconto: per Alessandro Vanoli il senso del ritorno si trova nell'Odissea e nei nostoi, nei grandi archetipi di Ulisse e Agamennone, ma anche nelle avventure esemplari di grandi viaggiatori, su tutti quello di Cristoforo Colombo, incapace di vedere il nuovo e di cogliere la portata epocale del suo viaggio. Di lì sino a incrociare, tra storia e letteratura, il ritorno a Venezia di Casanova, per finire con l'avventura prometeica di Neil Armstrong, che vide la Terra dalla Luna. «Riflettere sul ritorno,» scrive Vanoli, «è riflettere su un momento fondamentale della nostra vita e dunque su ciò che siamo».

Una sfida impossibile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

O'Brady, Colin <1985->

Una sfida impossibile : l'Antartide in solitaria / Colin O'Brady ; traduzione di Chiara Ujka

Pozza, 2021

Abstract: Con l’intelletto di un accademico, la passione di un atleta e il coraggio di un esploratore, Colin O’Brady ha impresso il suo nome negli annali della tradizione polare, smentendo l’affermazione che il successo sia per pochi eletti e svelando ciò che serve per raggiungere grandi traguardi. Ottobre 2018. A bordo del cargo Ilyushin, in mezzo a un mucchio di scatole, tende e generatori, i passeggeri in viaggio verso l’Antartide per l’inizio della stagione delle spedizioni si contano sulle dita di una mano. Tra di loro c’è il giovane americano Colin O’Brady, reduce da un incidente che ha rischiato di inchiodarlo su una sedia a rotelle. Di fianco a lui, a condividere la stessa panca per le quattro ore di volo, si è accomodato un uomo che, soltanto a guardarlo, incute soggezione: è il capitano Louis Rudd, che nel corso degli anni ha trascorso più tempo di chiunque altro a trainare una slitta sui ghiacci dell’Antartide durante varie spedizioni. Entrambi sono diretti al campo base, dove attenderanno un altro velivolo che li calerà sul ghiaccio dell’Antartide per l’inizio ufficiale di una storica sfida: diventare la prima persona ad attraversare il continente in solitaria, senza rifornimenti e senza l’ausilio di vele o cani da slitta. Un’impresa che molti, dopo la morte del leggendario esploratore britannico Henry Worsley, hanno liquidato come impossibile. Sebbene sia stato a lungo un atleta professionista, scalando alcune tra le montagne più alte del mondo, compreso l’Everest, Colin sa che non sarà per nulla facile affrontare ciò che lo attende: condizioni atmosferiche brutali, temperature glaciali e millecinquecento chilometri da percorrere trascinando una pesante slitta. Ha inizio così l’epica avventura di un uomo che, isolato in una vasta distesa di ghiaccio giorno e notte, comprende che dovrà scavare dentro di sé più a fondo di quanto non sia mai andato prima, alla ricerca di riserve di energia a cui poter fare appello; imparando in fretta che l’Antartide non consente indecisioni: fai o non fai, agisci, ti muovi e speri per il meglio; e attingendo alle esperienze dei giganti che l’hanno preceduto, i pionieri polari capaci, con la loro esperienza, di insegnargli tutto ciò che sa sulla resistenza, la forza e la perseveranza.

111 luoghi di Bologna che devi proprio scoprire
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bellucci, Devis <1977->

111 luoghi di Bologna che devi proprio scoprire / Devis Bellucci

Emons, 2021

Abstract: Anticonformista, goliardica, dotta e solidale, Bologna è un intarsio di terracotta che rosseggia al sole mentre un misterioso labirinto di vie d'acqua gorgoglia nel suo sottosuolo; una città piena di contraddizioni e chiaroscuri, abituata a far convivere spiriti diversi, che sotto i suoi straordinari portici accoglie studenti, artisti e idee da ogni dove. 111 luoghi, storie e personaggi rivelano la sua sfuggente anima, gli angoli più insoliti e la sua incontenibile creatività: dal fumetto alla gastronomia, dal cinema ai motori alla letteratura.

Underland
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Macfarlane, Robert <1976->

Underland : un viaggio nel tempo profondo / Robert MacFarlane ; traduzione di Duccio Sacchi

Einaudi, 2020

Abstract: «Scoprire» è togliere ciò che serve a nascondere alla vista, riscattare dalle profondità ciò a cui era negata la luce. Partire dall'oscurità, allora, per comprendere più chiaramente: è questo che si propone Robert Macfarlane quando decide di intraprendere i suoi viaggi di esplorazione nel sottosuolo . Girando il mondo alla ricerca dei luoghi più nascosti, inaccessibili, straordinari, l'autore si è affidato a scienziati e guide locali per scendere nel ventre della Terra, e alla pagina scritta per riemergerne con nuove consapevolezze. Perché qui, sotto i nostri piedi, la mappa delle relazioni tra gli esseri umani e la natura si fa complessa, ma anche più nitida e affascinante. E luoghi insospettabili si rivelano custodi di arcani segreti. Come le Mendip Hills - non troppo lontane da casa per Macfarlane - che sovrastano tumuli funerari dell'Età del bronzo, o Boulby, nello Yorkshire, dove in un laboratorio a quasi un chilometro sotto la superficie si registrano segnali della materia oscura dallo spazio. O la romantica Parigi che si sdoppia nell'inquietante città invisibile delle catacombe - in cui lo scrittore si cala sfidando coraggiosamente la claustrofobia -, oggi considerata meta di pellegrinaggio da chi pratica l'urban exploration. O l'altopiano del Carso, attraversato da fiumi sotterranei scavati nel calcare. O le remote isole Lofoten, animate da misteriosi danzatori rossi dipinti nelle grotte marine, o la Groenlandia, dove si può ascoltare il blu dei ghiacci sofferenti per i cambiamenti climatici. O ancora Olkiluoto, in Finlandia, dove i rifiuti nucleari vengono sepolti in un nascondiglio che potrebbe trasformarsi in un devastante vaso di Pandora per i posteri. Ogni avventura sotterranea di Macfarlane diventa un racconto speciale, affollato di personaggi autentici e appassionati e percorso dalle parole di poeti, scrittori, artisti, studiosi che hanno corteggiato le profondità della Terra prima di lui. E tra le stratificazioni del passato e del presente, Macfarlane scorge anche una speranza per il futuro: perché solo attraverso la conoscenza di ciò che è stato sarà possibile orientarsi negli abissi ignoti di ciò che verrà. E correggere la rotta prima che sia troppo tardi.