Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Diffusione

Trovati 38 documenti.

Mostra parametri
L'autore assente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Braida, Lodovica <1961->

L'autore assente : l'anonimato nell'editoria italiana del Settecento / Lodovica Braida

Bari : Laterza, 2019

Quadrante Laterza ; 217

Abstract: L'editoria europea conosce nel corso del Settecento una fase di straordinario fermento: accanto all'estensione del mercato del libro, cresce sempre più l'affermazione della personalità creativa degli autori, e non è un caso che in quegli anni si inizi a riconoscere, almeno in Inghilterra, il diritto d'autore. L'Italia partecipa a questa vivacità intellettuale, ma accanto all'esigenza degli scrittori di affermare la propria identità, si affianca un'altra tendenza, sempre esistita, di segno contrario: la scelta di far circolare le proprie opere in forma anonima. Quali le ragioni dell'anonimato? Il silenzio d'autore è certamente legato a una logica di controllo per i generi su cui pesa il giudizio negativo della censura ecclesiastica. Ma c'è di più: scrivere libri che potevano essere considerati di basso profilo culturale, come molti romanzi o altri libri di larga circolazione, poteva nuocere al buon nome dell'autore. Meglio dunque rifugiarsi nell'anonimato. Un capitolo fondamentale e fin qui poco studiato della storia dell'editoria italiana.

Quando i libri vanno in rete
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Consoli, Claudia

Quando i libri vanno in rete / Claudia Consoli

Milano : Bibliografica, 2014

Abstract: Usare i social network per parlare di libri è più facile di quanto pensiate. Facebook, Twitter, Pinterest e altri ancora non sono fatti solo per pubblicare le foto delle vostre ultime vacanze. In questo libro troverete consigli e piccoli trucchi per comunicare nella maniera più efficace il vostro amore per la lettura, che siate editori, aspiranti scrittori, librai, bibliotecari, blogger o semplici appassionati.Scoprirete che ci sono tanti modi per scrivere di libri in rete: basta conoscerli, e passo dopo passo troverete il linguaggio web più adatto a voi. Con le parole e le immagini giuste, condividere con gli amici virtuali quanto vi è piaciuto l’ultimo romanzo di Camilleri sarà un gioco da ragazzi; proponendo i contenuti più creativi e divertenti, i vostri follower aumenteranno.Un’agile guida al mondo della lettura 2.0, condita da esempi concreti e mini-interviste a personaggi che sfruttano al meglio i social media per parlare di editoria. Curiosità, creatività, suggerimenti, e 140 caratteri non vi sembreranno più così pochi.

L'alba dei libri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marzo Magno, Alessandro <1962->

L'alba dei libri : quando Venezia ha fatto leggere il mondo / Alessandro Marzo Magno

Milano : Garzanti, 2012

Abstract: Dov'è stato pubblicato il primo Corano in arabo? Il primo Talmud? Il primo libro in armeno, in greco o in cirillico bosniaco? Dove sono stati venduti il primo tascabile e i primi bestseller? La risposta è sempre e soltanto una: a Venezia. Nella grande metropoli europea - perché all'epoca solo Parigi, Venezia e Napoli superavano i 150.000 abitanti - hanno visto la luce anche il primo libro di musica stampato con caratteri mobili, il primo trattato di architettura illustrato, il primo libro di giochi con ipertesto a icone, il primo libro pornografico, i primi trattati di cucina, medicina, arte militare, cosmetica e i trattati geografici che hanno permesso al mondo di conoscere le scoperte di spagnoli e portoghesi al di là dell'Atlantico. Venezia era una multinazionale del libro, con le più grandi tipografie del mondo, in grado di stampare in qualsiasi lingua la metà dei libri pubblicati nell'intera Europa. Committenti stranieri ordinavano volumi in inglese, tedesco, cèco, serbo. Appena pubblicati, venivano diffusi in tutto il mondo. Aldo Manuzio è il genio che inventa la figura dell'editore moderno. Prima di lui gli stampatori erano solo artigiani attenti al guadagno immediato, che riempivano i testi di errori. Manuzio si lancia in progetti a lungo termine e li cura con grande attenzione: pubblica tutti i maggiori classici in greco e in latino, ma usa l'italiano per stampare i libri a maggiore diffusione. Inventa un nuovo carattere a stampa, il corsivo. Importa dal greco al volgare la punteggiatura.

Ma che bel castello!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ma che bel castello! : stare bene insieme, fra libri, parole, suoni e immagini / illustrazioni di Raffaella Castagna

[S. l.] : Edizioni Astragalo, 2011

Asino chi  legge
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cilento, Antonella <1970->

Asino chi legge : i giovani, i libri, la scrittura / Antonella Cilento

Parma : Guanda, c2010

Abstract: Un viaggio - quello dell'autrice - tra le scuole pubbliche della penisola, da Napoli a Bolzano, in qualità di esperto esterno in scrittura creativa. Uno sguardo disincantato sulle mancanze della scuola italiana che spesso dimentica quanto i ragazzi abbiano bisogno di "innamorarsi della letteratura" e una dichiarazione di amore verso le nuove generazioni che a volte hanno solo bisogno di adulti che facciano scoccare la scintilla [Patrizia Zangrossi, Biblioteca di Gazzuolo].

Libri per tutti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Libri per tutti : generi editoriali di larga circolazione tra antico regime ed eta' contemporanea / a cura di Lodovica Braida e Mario Infelise ; saggi di Giorgio Bacci ... [et al.]

[Torino] : Utet libreria, 2010

Abstract: Cosa si intende per Libri per tutti? È una formula di comodo per definire testi riprodotti in serie prevalentemente legati alla consueta forma libro e destinati alla larga circolazione. Stampati, per lo più, ma non esclusivamente, dato che per secoli anche la riproduzione a mano ha potuto garantire una buona diffusione. In altri tempi li si sarebbe chiamati libri popolari. Ma, com'è noto, l'aggettivo popolare non qualifica esattamente prodotti che, se ebbero e hanno tuttora uso e destinazione popolare, sono altresì caratterizzati da una circolazione in ambiti diversi della società. Popolari quindi, ma non solo. Libri che possono capitare nelle mani di chiunque, dotto o incolto che sia, da non confondere con la moderna categoria del bestseller, legata alla narrativa di consumo dell'età contemporanea, le cui fortune sono destinate ad esaurirsi nel volgere di pochi anni. Una parte significativa di questa produzione è se mai da ascrivere alla tipologia del longseller, ovvero di quei titoli che non compaiono nelle classifiche, ma che restano disponibili negli anni e talvolta anche nei secoli, incidendo con discrezione, ma in profondità, sulle abitudini culturali. I libri per tutti sono in genere destinati alla dispersione. Esiste una sorta di pregiudiziale colta che seleziona la memoria dei libri e delle letture penalizzando sistematicamente i più diffusi e familiari. Spesso non sono venduti nelle librerie, come non sono destinati a venire conservati nelle biblioteche.

Il progetto Nati per leggere
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Il progetto Nati per leggere

Trieste : Videomante, 2009

Lettura e societa' multimediale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marciano, Annunziata

Lettura e societa' multimediale / Annunziata Marciano

Milano : Angeli, 2009

Abstract: Nel mondo complesso, il dibattito sul rapporto libro - nuovi media risulta sempre più attuale e necessario. Col mutamento dovuto alle nuove tecnologie multimediali, cambia il rapporto uomo-cultura e ciò incide sull'uso e l'impiego degli stessi strumenti che la veicolano. Il contatto con il libro, per alcuni teorici, assolutamente insostituibile, è ritenuto, invece, da altri, superato. Certo è che non sembra possibile giungere a conclusioni estreme; emerge così, nel testo, un'attenta analisi degli aspetti di una possibile integrazione tra tradizione e innovazione, che, travalicando le pur forti suggestioni e gli slogan propagandistici, sostiene l'importanza di una necessaria cooperazione tra tutti gli strumenti di conoscenza e di formazione. In tale contesto si connotano le particolari nuove responsabilità degli educatori e delle agenzie educative nell'educazione dei ragazzi ad un rinnovato rapporto sia con la lettura dei libri, sia con l'uso produttivo delle nuove tecnologie.

Libro visioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Arduini, Roberto - Simonelli, Saverio <1964-> - Barella, Cecilia

Libro visioni : quando la lettura passa attraverso lo schermo / Roberto arduini, Cecilia Barella, Saverio Simonelli ; introduzione di Alessandro Zaccuri

Cantalupa : Effata, c2009

Abstract: Quali sono le caratteristiche del social network per creare una comunità di lettori? Come si può costruire una propria biblioteca online e condividerla con altri navigatori? Perché è utile realizzare il trailer di un libro come si fa con un film e dove divulgarlo? Come ideare un programma culturale in tv? Lo spiegano gli autori di questo testo dove si trovano tutti gli strumenti dal web al digitale che hanno siglato la pace tra vecchi e nuovi media e la lettura. Viene analizzata, inoltre, l'esperienza de La Compagnia del Libro, il programma e il sito di Sat2000 che si occupa di lettura ed editoria. Il tutto corredato da una serie puntuale di esempi pratici ai quali ispirarsi, interviste ad esperti ed operatori del settore, risorse per continuare a navigare. La tv e internet non hanno ucciso il libro, lo schermo può essere un ottimo veicolo per la lettura.

Per hanc artem quam Christus dominus coelitus demisit in terras
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ganda, Arnaldo

Per hanc artem quam Christus dominus coelitus demisit in terras : editori e stampatori ecclesiastici a Milano nel Quattrocento / Arnaldo Ganda

Citta' di Castello, Tibergraph, 2007

Nell'officina dei classici
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dorandi, Tiziano <1954->

Nell'officina dei classici : come lavoravano gli autori antichi / Tiziano Dorandi

Roma : Carocci, 2007

Abstract: Nell'antichità quale era il destino dei libri, una volta pubblicati? Abbiamo testimonianze di scritti che raggiunsero una seconda o una terza edizione? Esistevano diritti di autore e di editore? Ci sono tracce concrete di varianti d'autore già nell'antichità? Lo studio delle pratiche compositive di un'opera letteraria e del metodo di lavoro degli autori antichi costituisce un dominio di ricerca affascinante e misterioso. Ci possiamo chiedere se gli autori dell'antichità greca e latina utilizzavano foglietti di papiro o di pergamena o tavolette per prendere appunti o per redigere i brogliacci delle loro opere; come raccoglievano i loro estratti durante le fasi preliminari della composizione; se scrivevano le proprie opere di loro mano oppure le dettavano a un segretario. Molti autori antichi avevano in comune la pratica di riservare una parte almeno della loro produzione letteraria a una circolazione limitata, pratica che li portava a rinunciare a pubblicare i loro scritti, nel senso che intendiamo oggi. Era comunque in vista di una pubblicazione, cioè di una diffusione riservata a un pubblico più vasto, che gli autori antichi componevano le loro opere. Muovendo da questi e altri aspetti il volume intende ricostruire le avvincenti fasi della redazione di un testo nell'antichità.

Leggere a Bisanzio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cavallo, Guglielmo <1938->

Leggere a Bisanzio / Guglielmo Cavallo

[Ed. riv. e ampliata]

Milano : Bonnard, [2007]

Abstract: Come scrive Nicolas Plagne, dell'École Normale Supérieure, recensendo l'edizione francese di questo saggio, con la caduta di Costantinopoli in mano ai Turchi i tenitori dell'antico mondo bizantino vengono compresi per secoli nell'impero del Sultano... Biblioteche e dignitari bizantini emigrano in Italia nel corso del XV secolo contribuendo al Rinascimento della letteratura e della cultura del mondo greco antico. Di Bisanzio restano allora soprattutto i libri... E, nel caso di Bisanzio, si ha a che fare con una civiltà nella quale il libro era diffuso e costitutivo d'una cultura interrottasi con la fine del mondo gl'eco e la caduta dell'impero romano. I testi bizantini erano concepiti per un pubblico di lettori che ne faceva un uso personale, ma anche per fruitori solitari così come per consessi che si riunivano in privato o in pubblico. Nella nostra volontà di conoscere e comprendere i libri di Bisanzio, tanto per il contenuto (secondo i diversi generi letterali) quanto come corpus nonché per il loro valore di testimonianza su una civiltà, è importante capire chi erano i lettori di quei libri. Quale la loro posizione sociale, il loro porsi di fronte al libro, la loro capacità e possibilità di appropriarsi del testo scritto, e dunque in sostanza la loro preparazione culturale. Chi leggeva a Bisanzio? Che cosa leggeva? Dove? Quando? Come? Tale l'oggetto di questo quadro della lettura che è anche il ritratto del 'lettore medio': summa di anni di studio e esposizione di una erudizione matura.

L'isola del tempo perso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'isola del tempo perso : promuovere il libro e l'illustrazione per ragazzi / a cura di Hamelin associazione culturale e Maura Dionigi

Colbordolo : Unione Pian del Bruscolo, 2006

Come leggo, come compro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Come leggo, come compro : i comportamenti di lettura e acquisto di libri

Milano : Associazione italiana editori, 2003

I mercoledi dei bibliotecari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

I mercoledi dei bibliotecari : dodicesima edizione, 27 febbraio - 6-13-20 marzo 2002 Milano : relazioni

Milano : La libreria dei ragazzi, [2002?]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
I mercoledi dei bibliotecari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

I mercoledi dei bibliotecari : undicesima edizione, 14-21-28 marzo - 18 aprile 2001 Milano : relazioni

Milano : La libreria dei ragazzi, [2001?]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
I mercoledi dei bibliotecari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

I mercoledi dei bibliotecari : decima edizione, 22 marzo - 5-12-19 aprile 2000 Milano : relazioni

Milano : La libreria dei ragazzi, [2000?]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Atti della Conferenza nazionale del libro Progetto libro: linee d'intervento per lo sviluppo dell'editoria e della lettura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Conferenza nazionale del libro Progetto libro: linee d'intervento per lo sviluppo dell'editoria e della lettura <1997 ; Torino>

Atti della Conferenza nazionale del libro Progetto libro: linee d'intervento per lo sviluppo dell'editoria e della lettura : Torino, 20-21 novembre 1997

[Roma] : Ministero per i beni culturali e ambientali, Ufficio centrale per i beni librari, le istituzioni culturali e l'editoria, Divisione editoria : Istituto poligrafico e Zecca dello Stato, stampa 1998

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il libro nel Rinascimento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montecchi, Giorgio <1946->

Il libro nel Rinascimento : saggi di bibliologia / Giorgio Montecchi

2. ed

Roma : Viella ; Milano : La Storia, 1997

Identikit del lettore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bellati, Claudio

Identikit del lettore : progetto d'Istituto "Uno studente un libro", a.sc. 1995/1996 / comunicazione del prof. Claudio Bellati Convegno Amministrazione Provinciale di Mantova "La letteratura per i giovani", teatro scientifico Bibiena 25/11/95

[Mantova : Istituto professionale per i servizi sociali "P. Mazzolari", 1996]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0