Trovati 3790 documenti.

Mostra parametri
Un occhio verde e uno blu
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guidotti, Sabina - Di Pietro, Alma - Cardelli, Rita

Un occhio verde e uno blu / Sabina Guidotti, Alma Di Pietro ; con le illustrazioni di Rita Cardelli

Segni e Parole, 2020

Abstract: Giulio ha un occhio verde e uno blu. Vede il mondo soltanto di due colori e pensa di essere l'unico a vederlo così. Anche Lia, una cagnolina anziana da sempre in canile, vede il mondo un po' verde e un po' blu. Ma di come vede il mondo Lia a nessuno interessa. Così Lia decide di chiudere gli occhi. Ma quando un giorno Giulio, guidato dall'istinto la sceglierà, Lia aprirà gli occhi e finalmente si riconosceranno. Le loro lacrime di gioia si trasformeranno in coriandoli colorati e tutti i colori entreranno nella loro vita. Una fiaba nata per raccontare l'amore che può legare un bambino e un cane. Perché soltanto i bambini sono privi di preconcetti e possono scegliere coraggiosamente ascoltando la voce del cuore.

Mappe delle mie emozioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Landmann, Bimba <1968->

Mappe delle mie emozioni / Bimba Landmann

[S.l.] : Camelozampa, 2019

Abstract: Un bambino in partenza per un viaggio, che lo porterà a esplorare i luoghi della sua interiorità. Le uniche parole, in questo albo che è quasi un silent book, sono quelle che indicano i luoghi nelle mappe del suo viaggio. Luoghi fantastici ed evocativi, che esprimono con grande inventiva e varietà di registri tutte le sfumature delle emozioni, dalla gioia alla vergogna, dalla meraviglia alla tristezza, fino all’amore. Un inedito e originalissimo itinerario tra toponimi ricchi di fantasia, uno stimolo per i bambini a esplorare le proprie emozioni e creare nuove “mappe”.

Governolo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Trecalli, Marco

Governolo : la leggenda delle dieci porte : sogno di una notte di mezza primavera / testi e grafica di Marco Trecalli

Comune di Roncoferraro, 2019

Anatre in vacanza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Campello, Giuditta <1987->

Anatre in vacanza / testo di Giuditta Campello ; [illustrazioni di Matteo Cerato]

Emme, 2019

Abstract: Un gruppo di anatre decide di passare l'inverno in montagna, anzichè volare verso Sud...

La bambina che parlava ai libri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Benni, Stefano <1947->

La bambina che parlava ai libri / Stefano Benni ; illustrazioni di Gianluca Folì

Ed. speciale fuori commercio

Milano : Feltrinelli, 2019

Abstract: Un libro sulla vita di una figura storica e importante per la cultura mondiale come Inge Feltrinelli, narrato in una fiaba dalla potente narrativa di Stefano Benni.

Insieme
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Chung, Arree

Insieme : una storia a colori / Arree Chung

Milano : Mondadori, 2019

Abstract: All'inizio c'erano solo tre colori: i Rossi, i Gialli e i Blu. Vivevano in pace e armonia fino a quando un Rosso strillò: "Noi Rossi siamo i migliori!". Da quel momento scoppiò una grande baraonda e i colori finirono per litigare e separarsi. Chi poteva fargli cambiare idea? Un colore mai visto prima, nato da un'unione speciale... Età di lettura: da 3 anni.

Tutti i miei animali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ryski, Dawid <1982->

Tutti i miei animali / Illustrazioni di David Ryski

San Dorligo della Valle : Emme, 2019

Abstract: Dall'orso bonaccione al gufo saggio dal timido elefante al dromedario, comincia il nostro divertente viaggio tra le creature di questo bestiario. Età di lettura: da 4 anni.

C'era una volta un cacciatore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Negrin, Fabian <1963->

C'era una volta un cacciatore / Fabian Negrin

Roma : Orecchio acerbo, 2019

Abstract: Chi è il cacciatore? E chi la preda? Nella tradizione del mito greco di Atteone e di numerose fiabe di Oriente e Occidente, Fautore suggerisce un'ulteriore prospettiva sul tema dell'amore e su quello della metamorfosi. Niente è come si presenta agli occhi, tutto si trasforma, e solo il cuore sa vedere lontano. Età di lettura: da 6 anni.

Colpo di fulmine
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Solotareff, Grégoire <1953->

Colpo di fulmine / Grégoire Solotareff

Firenze : Clichy, 2019

Abstract: Un colpo di fulmine a volte inizia con tre piccoli colpi alla porta. Toc toc toc! Matilde va ad aprire. Cucù! È uno sconosciuto, un riccio come lei, ma tutto arruffato e circondato da farfalle svolazzanti. Quanto è bello! Boom! Matilde balbetta, farfuglia qualcosa e arrossisce. Le gira la testa. Non c'è dubbio: è amore a prima vista. Inoltre, c'è una tempesta in arrivo. Ma non è tutto... Età di lettura: da 4 anni

Il mio papa' è...
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Genechten, Guido van <1957->

Il mio papa' è... / Guido Van Genechten

Cornaredo : Clavis, 2019

Abstract: I papà sono, beh... i papà! Con i loro difetti (chi non ne ha?) Però ce la mettono sempre tutta e noi gli vogliamo un mondo di bene, vero? Un libro illustrato sui papà. Età di lettura: da 4 anni.

Boldini il grande seduttore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Elfo <Giancarlo Ascari> - Valentinis, Pia <1965->

Boldini il grande seduttore / Elfo e Pia Valentinis

Ferrara arte, 2019

I tre porcellini delle caverne
2 0 0
Materiale linguistico moderno

Naumann-Villemin, Christine <1964-> - Barcilon, Marianne <1969->

I tre porcellini delle caverne / Christine Naumann-Villemin, Marianne Barcilon

Milano : Il castoro, 2019

Abstract: Per i tre porcellini dell'età della pietra è giunto il momento di cercarsi una casa. Il primo porcellino si rifugia in un cespuglio, il secondo sotto un albero e il terzo trova riparo in una caverna. Ma quando entra in scena un lupo tanto grosso quanto geniale tutto precipita! Sembra che i tre porcellini delle caverne non abbiano scampo. Per fortuna che dalla loro parte hanno un alleato ancora più famelico... un gigantesco T-Rex! Età di lettura: da 4 anni

Uno come Antonio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mattiangeli, Susanna <1971-> - Di Giorgio, Mariachiara <1983->

Uno come Antonio / Susanna Mattiangeli, Mariachiara Di Giorgio

Il castoro, 2018

Abstract: Antonio è imprendibile: lo lasci che gioca a nascondino sulla prima pagina, e nella terza è già su un altro pianeta con la tuta da astronauta; stai per acciuffarlo, ed ecco che si è tuffato in piscina e non lo trovi più. Susanna Mattiangeli ci regala uno straordinario ritratto di bambino, che è unico e allo stesso tempo simile a tutti i bambini che conosciamo: piccole persone che cambiano un poco ogni giorno, a ricordarci le infinite potenzialità che hanno in mano.

Gatta Micia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baldinucci, Loredana <traduttrice> - Forza, Morena <illustratrice>

Gatta Micia / storie di Loredana Baldinucci ; illustrazioni di Morena Forza

Milano : Il castoro, 2018

Tandem

Abstract: Gatta Micia dorme tutto il giorno. nel cesto vicino alla finestra del balcone, sul tavolo in cucina o nello studio della mamma... quale sarà il suo posto preferito? Quando tutti dormono, Gatta Micia non vede l'ora di sgranchirsi le zampe! Con un balzo raggiunge la strada. E tra topolini, cani da guardia e un gruppo di amici gatti randagi, quante avventure la aspettano! Età di lettura: da 6 anni

Aguzza la vista!. Insetti e animaletti
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Lucas, Gareth

Aguzza la vista!. Insetti e animaletti / illustrazioni di Gareth Lucas ; progetto grafico di Ruth Russell ; testo di Kirsteen Robson ; traduzione di Francesca Logi

[Londra] : Usborne, 2018

Abstract: Divertiti a cercare e contare tanti insetti e animaletti nelle scenette coloratissime di questo bel libro. Età di lettura: da 3 anni.

Io sono Una
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Una <scrittrice e illustratrice>

Io sono Una / Una ; traduzione dall'inglese di Marta Barone

Add, 2018

Abstract: "Io sono Una" è un racconto intimo che grazie alla forza dell'arte diventa una potente denuncia della violenza di genere. Nel 1977 Una ha dodici anni. I ragazzi della sua età ascoltano punk o ska, invece lei sta imparando a suonare con la chitarra "Mull of Kintyre" dei Wings. È quella la musica che le piace. In quegli anni, nello Yorkshire, la figura di un inafferrabile Squartatore miete vittime tra le donne occupando le prime pagine dei giornali. Alle ragazze si consiglia «di vestire in modo non appariscente», «di tornare a casa presto la sera», «di comportarsi in modo consono», in un assurdo cortocircuito secondo cui la colpa della violenza è da imputare anche alle vittime. Dopo un episodio di abuso, Una, da ragazza sicura di sé, si trasforma e decide di imparare ad «abbassare lo sguardo» per allontanare l'attenzione dei ragazzi. Sola, impotente e piena di una vergogna che la porta a credere di essere «guasta», la protagonista è costretta a fare i conti prima con il mondo che non sa ascoltare, poi con le proprie ferite. La storia di Una - il mio nome è Una, una di molte - deve confrontarsi con un contesto di misoginia strisciante, per trovare il modo e le parole di essere raccontata.

Capire, fare e reinventare il fumetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

McCloud, Scott <1960->

Capire, fare e reinventare il fumetto / testi e disegni Scott McCloud ; traduzione Leonardo Favia

Milano : Bao publishing, 2018

Abstract: Questa edizione raccoglie "Capire il fumetto", "Reinventare il fumetto" e "Fare il fumetto" di Scott McCloud in un solo volume, in un'edizione curata e rigorosa. Dalla natura della narrazione sequenziale, al potenziale rivoluzionario (a livello di contenuti e di mercato) del fumetto, alle tecniche narrative più efficaci.

Napoleone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gil, Iván - Rambaud, Patrick <1946-> - Richaud, Frédéric <1966->

Napoleone : Beresina - Mosca brucia / Richaud ; [illustrazioni di Gil ; dal romanzo di P. Rambaud]

Mondadori, 2018

Abstract: Ottobre 1812, priva di sostentamento e attanagliata da un freddo polare, la grande armata si ritira da Mosca e prova a tornare in Francia, dopo aver atteso inutilmente una richiesta di pace da parte di Alessandro I, Zar di Russia. Accerchiato dall’esercito nemico, Napoleone vede un’unica possibilità di salvezza: attraversare il fiume Beresina. Con temperature di parecchi gradi sotto lo zero oltre 25.000 uomini verranno sacrificati per mettere in salvo la maggior parte dell’esercito francese. Nonostante Napoleone possa annoverare la battaglia di Beresina come una vittoria, questa non mitigherà la disfatta della campagna di Russia e sarà il preludio della caduta dell’imperatore francese. Frédéric Richaud e Ivan Gil si confrontano nuovamente con Napoleone, in un o dei momenti più bui della sua storia.

Fredegonda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Greiner, Virginie - De_Vincenzi, Alessia

Fredegonda : la regina sanguinaria / Virginie Greiner, Alessia De Vincenzi

Mondadori, 2018

Abstract: 560. Di umili origini, la bella e ambiziosa Fredegonda entra alla corte di Sissons come servitrice della regina Audovera, terza moglie di Chilperico I, re della dinastia dei Merovingi. Ma Fredegonda ha ben altre aspirazioni: sedotto il re, ottiene in segreto da lui la promessa di matrimonio. Mentre ella trama per liberarsi della regina in carica, le sie ambizioni vengono ostacolate dal desiderio di Chilperico di farsi alleata la principessa visigota Brunechilde, vedova di suo fratellastro Sigberto I. Fredegonda ha un solo obiettivo: impossessarsi del potere assoluto, a costo di scatenare una gurerra fratricida dagli esiti incerti, abusando delle strategie più vili. Ella diventerà colei che la storia chiamerà la “Regina Sanguinaria”.

Napoleone: Beresina - La disfatta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gil, Iván - Rambaud, Patrick <1946-> - Richaud, Frédéric <1966->

Napoleone: Beresina - La disfatta / Gil, Rambaud, Richaud

Mondadori comics, 2018

Abstract: Ottobre 1812, priva di sostentamento e attanagliata da un freddo polare, la grande armata si ritira da Mosca e prova a tornare in Francia, dopo aver atteso inutilmente una richiesta di pace da parte di Alessandro I, Zar di Russia. Accerchiato dall’esercito nemico, Napoleone vede un’unica possibilità di salvezza: attraversare il fiume Beresina. Con temperature di parecchi gradi sotto lo zero oltre 25.000 uomini verranno sacrificati per mettere in salvo la maggior parte dell’esercito francese. Nonostante Napoleone possa annoverare la battaglia di Beresina come una vittoria, questa non mitigherà la disfatta della campagna di Russia e sarà il preludio della caduta dell’imperatore francese. Frédéric Richaud e Ivan Gil si confrontano nuovamente con Napoleone, in un o dei momenti più bui della sua storia.