Trovati 9265 documenti.

Mostra parametri
Mio figlio non ha voglia di studiare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rovetto, Francesco <1948->

Mio figlio non ha voglia di studiare / Francesco Rovetto

Giunti Edu, 2020

Abstract: Un problema molto diffuso di oggi è quello della dichiarata assenza di "voglia di studiare" che sempre più bambini e ragazzi manifestano, insieme a un generalizzato disamore per la scuola. Partendo da alcune considerazioni sul¬l'es¬sere genitori e figli in crescita oggi e sugli aspetti che influenzano il percorso di studio dei ragazzi, in queste pagine forniremo spunti di riflessione sugli stili educativi da evitare e suggerimenti su come impostare correttamente la relazione con i propri figli, che devono vedere nei genitori dei modelli da emulare piuttosto che degli amici con i quali porsi allo stesso livello. Una parte del volume è dedicata alle strategie di studio, di lettura e di memorizzazione e alla gestione del tempo. Molti suggerimenti possono - e forse dovrebbero - essere condivisi: sarà infatti il ragazzo a dover uscire dalla condizione "svogliata" in cui si trova. Quindi a lui/lei sono dedicate indirettamente e talvolta direttamente queste pagine, che possono contribuire a rendere lo studio un'esperienza entusiasmante, coinvolgente e anche divertente. Il nostro obiettivo è quello di fornire indicazioni utili ad aiutare i nostri figli a sviluppare un amore per lo studio e, soprattutto, un piacere di apprendere che li accompagnino per tutta la vita. Questo libro aiuta a: Conoscere gli aspetti del contesto attuale e le criticità fondamentali che influenzano e ostacolano la "voglia di studiare"; Capire come sostenere la motivazione all'apprendimento e l'attenzione e in che modo utilizzare le strategie per allenare la memoria e gestire il tempo; Intervenire per migliorare l'approccio allo studio dei propri figli attraverso un metodo efficace e per aiutarli ad affrontare esami e verifiche controllando l'ansia e gestendo la frustrazione dell'eventuale insuccesso in termini costruttivi.

Il lapbook alla scuola dell'infanzia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gottardi, Giuditta <insegnante di scuola primaria> - Gottardi, Ginevra G. <archeologa>

Il lapbook alla scuola dell'infanzia : modelli e materiali per apprendere insieme con creatività / Giuditta Gottardi e Ginevra G. Gottardi

Erickson, 2020

Abstract: Lapbook anche alla scuola dell’infanzia? I lapbook sono degli utili strumenti di apprendimento, da consultare per ripassare e consolidare le nozioni, che si possono arricchire man mano che lo studio procede e personalizzare come meglio si crede. L'opera illustra tutti gli strumenti necessari per pensare, progettare e creare lapbook originali e personali per poter imparare in autonomia anche con i bambini della scuola dell’infanzia. In particolare, il volume offre nella prima parte informazioni di carattere generale su cos’è il lapbook, perché utilizzarlo alla scuola dell’infanzia e alcuni esempi d’uso delle principali tipologie di template. Nella seconda parte sono proposte tre attività che i bambini, con l'aiuto dell'insegnante, potranno trasformare in vari tipi di lapbook, come ad esempio dei libricini da inserire all'interno della cartella principale, che potranno contenere tutti gli approfondimenti, sequenze, dettagli, di un argomento, e i template, schemi interattivi ripiegabili e richiudibili.

Pasticciamo con la matematica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Robertson, Juliet <1967->

Pasticciamo con la matematica : attività di didattica all'aperto per la scuola dell'infanzia / Juliet Robertson ; edizione italiana a cura di Michela Schenetti ; traduzione di Denise Misseri

Erickson, 2020

Abstract: Il tempo che trascorriamo all’aperto non è mai tempo perso, anzi, è un tempo ricco che ci permette di conoscere il mondo. Pasticciamo con la matematica! si rivolge ai bambini della scuola dell'infanzia e propone diverse attività che permettono di utilizzare spazi aperti per aiutarli ad acquisire competenze e fiducia nel ragionare e nell’usare ed esplorare i concetti matematici durante il gioco. Il bambino viene lasciato libero di esplorare, muoversi, comprendere mediante il corpo, senza escludere obiettivi disciplinari e finalità chiare da raggiungere. Il volume propone 300 attività da svolgere utilizzando materiali naturali all'aperto per aiutare i bambini, dai 3 ai 6 anni, ad acquisire competenze nel ragionamento e conoscere i concetti matematici divertendosi.

Didattica ludica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ligabue, Andrea <1967->

Didattica ludica : competenze in gioco / Andrea Ligabue ; prefazione di Roberto Farné

Erickson, 2020

Abstract: La scuola e la didattica hanno spesso attinto al mondo dei giochi, soprattutto con gli alunni più piccoli, utilizzandone caratteristiche e dinamiche, per rendere, ad esempio, più stimolanti esercizi altrimenti ripetitivi, per catturare l'attenzione e stimolare l'apprendimento, oppure semplicemente per strutturare momenti di pausa. Il libro passa in rassegna un'ampia selezione di giochi da tavolo, che fanno riferimento al mondo dei giochi contemporanei e d'autore, di cui si illustrano le caratteristiche e la loro sorprendente potenzialità educativa. I giochi e in particolar modo i giochi da tavolo possono avere una rilevanza pedagogica e didattica «di per sé»? L'autore di questo libro raccoglie la sfida e mostra come la scelta e l'utilizzo consapevole di materiale ludico possano creare non solo un contesto motivante, ma perseguire obiettivi educativi e didattici, soprattutto in ottica di sviluppo di competenze, dalla scuola dell'infanzia fino alla secondaria di secondo grado.

Impariamo le prime parole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Impariamo le prime parole : storie e attività per lo sviluppo del linguaggio e l'avviamento alla lettoscrittura / Elisabetta Masini ... [et al.]

Erickson, 2020

Abstract: Impariamo le prime parole è uno strumento completo e flessibile, «cucito a misura di bambino», per il potenziamento delle competenze legate alla comunicazione e al linguaggio. Le storie e le attività permettono di arricchire il lessico, sostenere le capacità morfosintattiche e narrative e incentivare le abilità metafonologiche fondamentali per l'avvio alla lettoscrittura. La proposta si compone di: quattro simpatiche storie illustrate di complessità crescente, raccolte in un pratico libretto: Bobi, cosa fai?, Dino, dove vai?, Gita con Ros, Giro nelle città; una guida con i principali riferimenti teorici e una raccolta di attività e giochi da proporre ai bambini, singolarmente o in piccoli gruppi; i materiali a colori da ritagliare e conservare per svolgere i giochi. Per la sua versatilità e la possibilità di adattare gli obiettivi, il programma può essere utilizzato con bambini di diverse fasce di età (dai 9 mesi ai 7 anni) e in diversi setting, sia da logopedisti, psicologi e medici nell'ambito di interventi di recupero e potenziamento, sia da insegnanti e educatori nella scuola, con il significativo contributo dei genitori.

L'età della frammentazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Roncaglia, Gino <1960->

L'età della frammentazione : cultura del libro e scuola digitale / Gino Roncaglia

1. ed. ampliata

Laterza, 2020

Abstract: Da un po’ di tempo, sembriamo essere preda di una fede specificamente legata all’evoluzione delle tecnologie digitali: la fede nella tecnologia come motore principale di una vera e propria radicale rivoluzione dell’insegnamento e dell’apprendimento. Nelle sue forme più estreme, si arriva a credere che siano le tecnologie a determinare l’evoluzione sociale e – nel caso specifico – a suggerire strumenti, metodologie e pratiche didattiche. La tentazione è irresistibile: al posto di interminabili dibattiti fra intellettuali e di una faticosa negoziazione sulle politiche più adeguate al rinnovamento del sistema formativo, paiono sufficienti poche ricette semplici e un po’ di shopping sul mercato globale delle tecnologie: il PC, la LIM, il netbook, oggi il tablet. Questo libro assume un punto di vista diverso: le tecnologie e i contenuti digitali costituiscono senz’altro una componente essenziale della formazione nel XXI secolo, ma la loro selezione e le modalità del loro uso debbono essere guidate da un’idea coerente e ‘forte’ degli obiettivi formativi che desideriamo di volta in volta raggiungere. Non sono le tecnologie che determinano questi obiettivi: devono essere gli obiettivi a guidare la scelta e l’uso delle tecnologie. Da questa angolazione, l’autore affronta il tema del rapporto fra il libro (sia nella forma del libro di testo, sia in quella del libro letto per interesse, piacere, approfondimento), la scuola e le risorse digitali, e le molte domande che a questo tema possono essere collegate.

Medicina, odontoiatria, veterinaria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Medicina, odontoiatria, veterinaria

7. ed.

Hoepli, 2020

Abstract: Oltre 1000 esercizi per la preparazione al test ministeriale dedicati a chi aspira a diventare medico, dai più semplici ai più complessi da risolvere, raggruppati per argomento e che seguono fedelmente l'indice del manuale teorico collegato; in fondo al volume tre test simulati analoghi a quello ministeriale. Il volume è concepito per familiarizzare con numerose tipologie di domande analoghe a quelle che si possono incontrare nel test ufficiale e per memorizzare il metodo di risoluzione migliore così da applicare la strategia in sede di test ufficiale. Il percorso esercitativo si completa con le simulazioni, corredate di soluzione commentata, uno strumento fondamentale per conoscere il livello di preparazione reale.

La didattica a distanza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La didattica a distanza : metodologie e tecnologie per la DaD e l'e-learning : guida teorico-pratica alle attività di didattica a distanza / [a cura di Emiliano Barbuto]

EdiSES, 2020

Abstract: Questo volume vuole essere un supporto per l'intera comunità scolastica nell'attuare la didattica a distanza e nell'effettuare procedure ad essa connesse. Nel periodo di emergenza COVID-19, molte scuole si sono adoperate per proporre ai propri alunni e studenti attività di didattica a distanza (DaD). Anche al di là della fase emergenziale, non è detto che le scuole non possano fare tesoro di questa esperienza per migliorare la propria offerta formativa, per accrescere la propria capacità organizzativa e per fronteggiare difficoltà di singoli alunni, impossibilitati a partecipare alle attività didattiche in presenza. Dal taglio molto operativo, il volume è articolato in Parti: nella prima si analizza il ruolo del Dirigente Scolastico nell'implementazione della DaD, la seconda sintetizza le principali metodologie didattiche da applicare, mentre la terza passa in rassegna i principali software e strumenti per la didattica a distanza sincrona e asincrona. L'ultima parte, infine, raccoglie esempi pratici di attività didattica a distanza per diversi ambiti disciplinari (materie letterarie, matematiche, scientifiche).

I bambini sono sempre gli ultimi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Novara, Daniele <1957->

I bambini sono sempre gli ultimi : come le istituzioni si stanno dimenticando del nostro futuro / Daniele Novara

BUR, 2020

Abstract: Sono almeno vent'anni che genitori e professionisti dell'educazione assistono al progressivo abbandono dell'infanzia da parte delle istituzioni, ma mai come durante la recente emergenza legata al Covid-19 la realtà dei fatti è stata sotto gli occhi di tutti. Il momento per interrogarsi davvero sulla situazione dei bambini nel nostro Paese, quindi, non può più essere rimandato, ed è necessario cominciare dalle domande fondamentali: quando abbiamo smesso di occuparci di infanzia? Chi sono stati i principali agenti di questo disastro e, soprattutto, esiste un modo per rimettere i più piccoli al centro delle preoccupazioni istituzionali? A queste domande risponde Daniele Novara, esperto di riferimento italiano sui temi della pedagogia e dell'educazione, e che per primo ha lanciato l'allarme sulla scuola durante la pandemia, dando voce al dissenso delle famiglie e dei professionisti dell'educazione verso uno Stato indifferente, con una riflessione ad ampio raggio sulla considerazione di cui (non) godono i più giovani nel nostro Paese e su cosa dovrebbero fare genitori, educatori e politici per rimettere infanzia e educazione al centro del dibattito. Perché i bambini sono, più di ogni altra cosa, il nostro futuro. E ogni giorno ce ne dimentichiamo un po' di più.

La cittadinanza attiva a scuola
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La cittadinanza attiva a scuola : strumenti per la promozione / a cura di Elvira Cicognani e Cinzia Albanesi

Carocci Faber, 2020

Abstract: Il volume affronta il tema della cittadinanza attiva dei giovani, in una dimensione europea, mostrando un'attenzione particolare al ruolo rivestito dalla scuola. Viene proposto un inquadramento teorico, dal punto di vista della ricerca empirica e delle politiche educative, per evidenziare i fattori che favoriscono l'acquisizione di competenze di cittadinanza da parte degli adolescenti. Sono inoltre illustrati metodi e strumenti per l'educazione alla cittadinanza, accompagnati da esemplificazioni concrete, per insegnanti, educatori, operatori interessati a comprendere come promuoverla nei contesti educativi e scolastici. Il testo fornisce indicazioni utili alla progettazione didattica di unità di insegnamento di Cittadinanza e Costituzione e di percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento. Rappresenta altresì una guida efficace per gli insegnanti di Educazione civica, che troveranno nel libro suggerimenti pratici per sviluppare negli studenti e nelle studentesse competenze democratiche.

L'inclusione nella scuola dell'infanzia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Antonietti, Maja <1973->

L'inclusione nella scuola dell'infanzia : metodi e prospettive / Maja Antonietti

Carocci Faber, 2020

Abstract: Il volume fa il punto sulle pratiche educative e didattiche nella scuola dell'infanzia per l'attivazione di processi inclusivi, considerando il quadro normativo internazionale e nazionale (quest'ultimo in un'appendice dedicata), i modelli attraverso cui la condizione di disabilità viene interpretata, l'analisi sullo stato delle scuole dell'infanzia italiane e gli studi teorici del settore. Alla luce della letteratura e di vari esempi, si propone una riflessione sulla didattica inclusiva, rileggendo in tale prospettiva alcuni nodi metodologici cruciali per la scuola dell'infanzia come l'osservazione, la documentazione, la valutazione, l'educazione in natura e le abilità prosociali. L'intento è quello di sostenere una sempre maggiore consapevolezza delle azioni educative e didattiche quotidiane di insegnanti, educatori e coordinatori e di promuovere cambiamenti nella direzione di un'equità dell'esperienza scolastica.

Ti insegno come io ho imparato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barbera, Filippo <1988->

Ti insegno come io ho imparato : suggerimenti e strategie didattiche da un maestro con DSA per studenti con DSA / Filippo Barbera

Erickson, 2020

Abstract: Questo libro nasce dall'esperienza diretta di Filippo Barbera, insegnante di scuola primaria con dislessia, che da anni svolge attività di formazione e sensibilizzazione nelle scuole italiane sul tema dei DSA e che ha sperimentato su di sé errori didattici e approcci educativi impropri. Alla base del suo lavoro c'è l'intento di migliorare la comprensione della mente, dei processi di funzionamento e delle modalità di apprendimento di bambini e adolescenti con dislessia. La guida è rivolta agli insegnanti, curriculari e di sostegno, della quarta e della quinta classe della scuola primaria e propone attività e consigli per l'insegnamento-apprendimento della letto-scrittura e del calcolo. Attraverso piccoli trucchi e semplici strategie utili sia a chi insegna sia a chi impara è possibile acquisire consapevolezza di come si apprende, risparmiare energie, evitare piccoli e grandi fallimenti e, soprattutto, scoprire risorse inaspettate.

Arricchire il lessico attraverso la poesia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bosc, Franca <1956->

Arricchire il lessico attraverso la poesia : 25 proposte didattiche per la scuola primaria / Franca Bosc ; illustrazioni di Riccardo Beatrici

Erickson, 2020

Abstract: La povertà lessicale limita le possibilità di studio e di comprensione di tutte le forme di comunicazione, rischiando di incidere sull'acquisizione delle competenze necessarie per l'apprendimento permanente e per un'attiva partecipazione sociale. Attraverso 25 poesie di autori del Novecento e contemporanei - come Palazzeschi, Saba, Ungaretti, D'Annunzio, Lamarque, Montale, Pasolini -, Arricchire il lessico attraverso la poesia propone alle cinque classi della scuola primaria più di 150 attività che utilizzano le potenzialità del linguaggio poetico per migliorare la competenza lessicale, le abilità di lettura e la comprensione orale. Per ogni poesia vengono fornite indicazioni metodologiche per l'insegnante e schede operative fotocopiabili per l'alunno secondo un percorso di approfondimento diviso in tre fasi: Conoscere la poesia, per immergersi nella musicalità del testo poetico; Conoscere e fissare il lessico, per apprendere i nuovi vocaboli e calarli nella propria quotidianità; Riutilizzare il lessico, per passare dalla competenza passiva alla competenza attiva nell'uso dei lemmi in altri generi testuali. Pensato principalmente per gli insegnanti della scuola primaria, il libro propone attività per avvicinare gli alunni al mondo della poesia con un approccio ludico-creativo al fine di stimolare maggiormente il coinvolgimento diretto ed emozionale dei bambini e di garantire loro il passaggio a un utilizzo consapevole e attivo del vocabolario.

Immaginari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Falconi, Alessandra - Centro Zaffiria <centro per l'educazione ai mass media>

Immaginari : comunicare con le immagini nella scuola primaria / Alessandra Falconi, (Centro Zaffiria)

Erickson, 2020

Abstract: Immaginari propone diverse attività, ispirate agli atelier creativi di Bruno Munari e all'approccio educativo del maestro Alberto Manzi, per organizzare in classe riflessioni su simboli, icone e segni. Ogni laboratorio proposto desidera capire questi segni e elaborarne di nuovi, per imparare e interpretare, per stimolare gli alunni a costruire ipotesi, progettare, sperimentare e capire la natura e il mondo. Immaginari è un viaggio, un itinerario in compagnia di artisti e scienziati, per allenare la capacità di interrogare la realtà circostante e se stessi, di fare delle scelte, conoscere la grammatica delle immagini e costruire i propri personali vocabolari visivi. Immaginari è un quaderno, perché nel quaderno possiamo cancellare, disegnare gli schemi, aggiungere appunti. Perché per proporre attività ai bambini è necessario prima provarle, dedicarci del tempo per adattarle alle diverse esigenze, ed ecco che un quaderno permette la sperimentazione, l’aggiustamento, la prova. Un libro quaderno per immaginare, creare laboratori, coinvolgere i bambini della scuola primaria in compagnia di Bruno Munari, Alberto Manzi, Marie e Otto Neurath, Mirò, Walid Taher, Takei Takeo, Hans Arp e Sophie Taeuber Arp, Pino Tovaglia e Ladislav Sutnar.

Ti insegno come io ho imparato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barbera, Filippo <1988->

Ti insegno come io ho imparato : suggerimenti e strategie didattiche da un maestro con DSA per studenti con DSA / Filippo Barbera

Erickson, 2020

Abstract: Questo libro nasce dall'esperienza diretta di Filippo Barbera, insegnante di scuola primaria con dislessia, che da anni svolge attività di formazione e sensibilizzazione nelle scuole italiane sul tema dei DSA e che ha sperimentato su di sé errori didattici e approcci educativi impropri. Alla base del suo lavoro c'è l'intento di migliorare la comprensione della mente, dei processi di funzionamento e delle modalità di apprendimento di bambini e adolescenti con dislessia. La guida è rivolta agli insegnanti, curriculari e di sostegno, della quarta e della quinta classe della scuola primaria e propone attività e consigli per l'insegnamento-apprendimento della letto-scrittura e del calcolo. Attraverso piccoli trucchi e semplici strategie utili sia a chi insegna sia a chi impara è possibile acquisire consapevolezza di come si apprende, risparmiare energie, evitare piccoli e grandi fallimenti e, soprattutto, scoprire risorse inaspettate.

Fare teatro con i piccolissimi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Festa, Federica <1973->

Fare teatro con i piccolissimi : [laboratori teatrali con persone di due e tre anni] / Federica Festa

Audino, 2020

Abstract: Chi ha un bambino in famiglia scopre presto che non si è mai troppo piccoli per giocare a far finta. Già dai diciotto mesi il gioco simbolico è un istinto, un percorso naturale di conoscenza di sé e del mondo. Ecco allora che fare teatro con i bambini in età prescolare si rivela un'esperienza formativa importante, perché facendo leva sulle doti immaginative che sono proprie della prima infanzia favorisce lo sviluppo armonioso della persona e il senso di appartenenza al gruppo. Un libro dal taglio laboratoriale, che accompagna il lettore nelle tappe di sedici viaggi fantastici, illustrando un metodo originale che è frutto della lunga esperienza dell'autrice sul campo. Educatori, genitori e chiunque abbia a che fare con i bambini vi troveranno gli strumenti utili per costruire un percorso pedagogico che nutra le potenzialità dei piccoli destinatari e ne rafforzi l'autostima, permettendo loro di sperimentare com'è bello essere liberi di essere se stessi.

ADHD
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Arcangeli, Donatella <neuropsichiatra infantile>

ADHD : cosa fare (e non) : guida rapida per insegnanti : scuola primaria / Donatella Arcangeli ; illustrazioni Carciofo contento

Erickson, 2020

Abstract: Avete mai pensato alle strategie più efficaci per gestire un bambino con ADHD a scuola? Questo libro, nello stile di un quaderno di Teacher Training, presenta istruzioni mirate e «pronte all'uso» per affrontare con successo 15 comportamenti problema tipici del Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività.

Una scuola a misura dei sogni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paschetto, Giuseppe <1955->

Una scuola a misura dei sogni / Giuseppe Paschetto

Vallardi, 2020

Abstract: Chi ha detto che gli edifici scolastici debbano essere color tristezza, i banchi sistemati in file ortogonali, i compiti a casa uguali per tutti? Nonostante da anni, sulla carta, il Ministero dia più libertà agli insegnanti per fare scuola in maniera diversificata e moderna, nella realtà poco o nulla è cambiato. Giuseppe Paschetto, insegnante di matematica presso la scuola media di Mosso, in Piemonte, e finalista al prestigioso Global Teacher Prize 2019, ha messo in pratica una visione di scuola pubblica non solo più felice e attenta alle esigenze degli studenti, ma anche più formativa: mette in discussione la lezione frontale, non assegna compiti, abolisce i voti, insegna ai ragazzi attività pratiche, li porta in viaggi meravigliosi per riscoprire le radici della storia… Ne emerge una concezione dell’insegnamento che punta sulla felicità scolastica, che parla di cooperazione, di responsabilizzazione e di esperienze pratiche formative, che abbatte barriere rispetto agli orari e agli spazi di apprendimento e che, soprattutto, ha dimostrato di essere efficace e vincente, ed è alla portata di tutti gli insegnanti interessati. Perché la scuola deve e può cambiare.

Toccare la bellezza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Toccare la bellezza = Touching beauty : Maria Montessori, Bruno Munari

Corraini, 2020

Abstract: È possibile percepire, riconoscere ed apprezzare la bellezza anche tramite il tatto? Se lo sguardo non c'è più, o non c'è mai stato, cosa succede? La fruizione della bellezza è persa per sempre o possiamo ritrovarla in un altro modo? Il volume esplora tutta la ricchezza di questi interrogativi attraverso il pensiero, le idee e i lavori originali di Maria Montessori e Bruno Munari, tra i più illustri personaggi della cultura italiana moderna. Entrambi, pur muovendosi in ambiti assai diversi, si sono posti queste stesse domande, che diventano adesso oggetto di uno specifico approfondimento e di una riflessione sul valore estetico della tattilità. I contributi inediti firmati da Aldo Grassini, Alfio Albani, Alberto Munari, Mariangela Scarpini, Rita Scocchera, Silvana Sperati, Andrea Sòcrati e Fabio Fornasari si soffermano su numerosi temi, spaziando dalla didattica alle potenzialità cognitive, dalla bellezza del gesto all'importanza di forme, materiali e narrazioni tattili

La certificazione delle competenze nella scuola secondaria di primo grado
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gentili, Giuseppina <insegnante di scuola primaria> - Garofoletti, Leano <1978->

La certificazione delle competenze nella scuola secondaria di primo grado : prove e strumenti per una valutazione efficace / Giuseppina Gentili e Leano Garofoletti

Erickson, 2020

Abstract: La certificazione delle competenze (DM 742/2017) è un importante atto amministrativo, un orientamento per la didattica che, proponendo modelli unificati, sottolinea la continuità nel primo ciclo di istruzione. È una valutazione complessiva, legata alle capacità degli allievi di integrare le conoscenze e le procedure acquisite e utilizzarle in modo proficuo per affrontare compiti, anche complessi, in contesti reali o simulati. L'obiettivo e la novità di questo volume risiedono nel mostrare come sia possibile proporre, anche nella secondaria di primo grado, talvolta vista come autoreferenziale e frammentaria, un approccio per competenze interdisciplinare ed efficace, che valorizzi l'applicazione delle conoscenze, l'autonomia, la responsabilità, l'iniziativa e la collaborazione. Nove prove di competenza, complete di materiali per gli studenti, indicazioni per l'insegnante e rubriche valutative, permettono di rilevare e valutare: lo svolgimento dei compiti di realtà, le competenze emerse, i processi attivati. In appendice sono raccolte le mappe di sintesi e le rubriche di valutazione, complete di indicatori e livelli, relative alle competenze chiave europee (2006 e 2018). Prove di competenza: Ti racconto una storia!; Sostenibilità in gioco; Alla scoperta del Medioevo; Dall'orto al piatto; Casa dolce casa; Short genius tales; Progettiamo il territorio; E-migranti; Cittadini d'Europa.