Trovati 14602 documenti.

Mostra parametri
Social food photography
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Suvimol, Vatinee

Social food photography : consigli pratici per fotografare e comunicare il cibo online e sui social media / Vatinee Suvimol

Hoepli, 2020

Abstract: Tutti i consigli per rendere il food online bello e appetibile agli occhi. Mai come negli ultimi anni il food è stato il protagonista di migliaia di immagini e fotografe, scattate e "postate" con smartphone o realizzate con macchine fotografche professionali. Emergere e crearsi un seguito in questo momento risulta, dunque, alquanto complesso. Se avete voglia di dare una svolta ai vostri profli social, in questo libro troverete suggerimenti preziosi su come fotografare il cibo con diversi dispositivi, come allestire il set fotografico, come fotografare cibi poco "fotogenici" e tutti gli effetti speciali, le app e gli strumenti che aiuteranno a rendere il piatto irresistibile agli occhi ancor prima che al palato. A completare il manuale - dedicato a ristoratori, chef, strutture ricettive, piccole imprese ma anche a foodblogger, social media manager, instagrammer e, in generale, a tutti i foodlover - alcuni casi studio di gallery food di successo e numerosi contributi scritti da food infuencer fra i più conosciuti d'Italia.

A proposito di niente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Allen, Woody <1935->

A proposito di niente : autobiografia / Woody Allen ; traduzione di Alberto Pezzotta

La Nave di Teseo, 2020

Abstract: Nato a Brooklyn nel 1935, Woody Allen ha iniziato la sua carriera nello spettacolo a sedici anni, scrivendo battute per un giornale di Broadway, e ha continuato a scrivere per la radio, la televisione, il teatro, il cinema e il New Yorker. Ha lasciato la stanza dello scrittore decenni fa per diventare comico nei locali notturni e, da allora, un regista conosciuto in tutto il mondo. Durante sessant'anni di cinema, ha scritto e diretto cinquanta film, recitando in molti di essi. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, diverse statue sono state erette in suo onore (qualcosa di cui non riuscirà mai a capacitarsi) e i suoi film sono stati studiati nelle scuole e nelle università di tutto il mondo. In A proposito di niente, Allen racconta dei suoi primi matrimoni, con una fiamma della giovinezza e poi con l'amata e divertente Louise Lasser, che evidentemente adora ancora. Racconta anche della sua storia e dell'amicizia eterna con Diane Keaton. Descrive la sua relazione personale e professionale con Mia Farrow, che ha dato vita a film divenuti classici fino alla loro burrascosa rottura, per la quale l'industria dei tabloid ancora li ringrazia. Afferma di essere stato il più sorpreso di tutti quando a 56 anni è iniziata una relazione romantica con la ventunenne Soon-Yi Previn, diventata una storia d'amore appassionata e un matrimonio felice che dura da oltre ventidue anni. Ironico, pienamente sincero, pieno di guizzi creativi e non poca confusione, un'icona della cultura mondiale racconta, non richiesto, la propria storia. A proposito di niente è la storia completa della vita, personale e professionale, di Woody Allen, attraverso il suo impegno nel cinema, a teatro, in televisione, nei nightclub e nella stampa. Allen racconta anche del suo rapporto con la famiglia, gli amici, e gli amori della sua vita.

Suite per Barbara Loden
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Léger, Nathalie <1960->

Suite per Barbara Loden / Nathalie Léger ; traduzione dal francese di Tiziana Lo Porto

La Nuova frontiera, 2020

Abstract: Di Barbara Loden sappiamo poco: nata sei anni dopo Marylin Monroe nella provincia americana, si trasferisce giovanissima a New York dove lavora come modella, pin-up, ballerina, per poi recitare in due film di Elia Kazan, che sposerà nel 1969. Nel 1970 scrive, dirige e interpreta Wanda, film che l'anno stesso vince il premio Pasinetti al Festival di Venezia ed è considerato oggi una pellicola di culto. Come ha evidenziato Marguerite Duras, dietro alla figura della Wanda di celluloide si staglia nettamente quella della stessa Loden: "In Wanda accade un miracolo. Normalmente, c'è una distanza tra rappresentazione e testo, soggetto e azione. Qui quella distanza è completamente annullata." Mescolando fiction, auto-fiction e biografia, Nathalie Léger si immerge nel mistero di Barbara e di Wanda. Così, in una ricerca sempre più spasmodica e incalzante - tra le cittadine minerarie della Pensylvania, nelle location del film - ci porta alla scoperta di una delle figure più affascinanti della cinematografia hollywoodiana, illustrandoci le debolezze, le rinunce e le lotte di una donna che soltanto nel cinema ha trovato la forza di gridare silenziosamente il suo malessere.

Capire la musica classica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Campogrande, Nicola <1969->

Capire la musica classica : ragionando da compositori / Nicola Campogrande

Ponte alle Grazie, 2020

Abstract: Questo libro spiega qual è il lavoro del compositore e i suoi strumenti, che cosa usa se vuole suscitare una certa emozione, stupire, rilassare, eccitare, innervosire, scandalizzare. Per tutti coloro che desiderano un ascolto più consapevole. La musica parla a tutti, anche agli "analfabeti musicali". La maggior parte di noi, noi non-musicisti, non è in grado di decifrare una partitura, di spiegare che cos'è un ritmo, un timbro, un rallentando o una sincope; ma questo non ci impedisce di godere della musica e di comprenderla a livello emotivo, sensoriale, sentimentale. Se noi non-musicisti avessimo però voglia di passare a un ascolto iù profondo, più consapevole, più intenso, avremmo bisgono di un supporto. Ed ecco entrare in scena questa libro, scritto da un compositore che conosce a fondo l'alfabeto, la grammatica, la retorica e tutto quanto serve per usare il linguaggio musicale, e che immagina di invitarci a un corso di composizione per raccontarci quali sono i ferri del mestiere, mettere a fuoco le tecniche, gli stili, i segreti che attraverso i secoli hanno costruito la grande Musica.

Amarcord Fellini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Iarussi, Oscar <1959->

Amarcord Fellini : l'alfabeto di Federico / Oscar Iarussi

Il Mulino, 2020

Abstract: Nel centenario della nascita di Federico Fellini, questo alfabeto dei sogni racconta l'estetica incantata e il linguaggio del regista riminese, inseguendone forme ed espressioni nei film e ritrovandole poi, vive più che mai, nella cultura e nella società d'oggi. Dalla A di Amarcord alla V di Vitelloni, alla Z di Zampanò - passando per la E di Ekberg e la G di Giulietta, la P di Paparazzo e la R di Rex - lasciamoci allora guidare alla scoperta della poetica felliniana e della straordinaria vita dell'artista, affollata di incontri e ricca di onori, eppure segnata dalla solitudine di una perenne ricerca. Nello specchio dell'infanzia e nei labirinti del desiderio, non meno che nella realtà quotidiana di un'Italia in radicale trasformazione, egli fu tra i pochi a saper cogliere il Paese in divenire, regalandoci un immaginario che ormai è diventato struttura del profondo.

Come respirare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Romano, Samuel <1972->

Come respirare : discorso sulla musica e sulla sua anima / Samuel ; con Mauro Garofalo

Mondadori, 2020

Abstract: Quante volte ti dicono, Non ce la farai. Lascia stare. Oppure, al contrario, Che bello, Dovresti pubblicarlo, Sì, dovresti proprio farlo sentire a qualcuno. Il riff, la strofa, il testo. Ma niente vale di più rispetto a quello che pensi, tu, delle cose. Fino a che punto sei disposto ad arrivare. Oppure, molto più semplicemente, sai che devi continuare e allora è già tutto lì, senza troppo altro da aggiungere. Il punto è riuscire a conservare il bambino dentro, emozionarsi con la stessa ingenuità in equilibrio con il Tutto che accade intorno. Crescere, copiare, impastare tutto come se fossi già tu, mentre invece ancora non lo sai. Perdi. Vinci. Che importa. Tutto. Niente. Mantenere quel modo di guardare il mondo. Ingenuo, tuo, totale. Forse questo è già un inizio. Restare leggeri. Come quando eravamo bambini. È già qualcosa che si può chiamare musica.

Forte respiro rapido
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Risi, Marco <1951->

Forte respiro rapido : la mia vita con Dino Risi / Marco Risi

Mondadori, 2020

Abstract: Un figlio, un padre, un redde rationem. Il figlio torna sui suoi passi, lungo il percorso in cui è diventato figlio, lungo le svolte che l'hanno liberato dal padre, e infine al sentiero solitario in cui è tornato al padre. Non siamo di fronte a un padre qualunque, e neanche a un figlio qualunque. Dino Risi è il regista che ha arricchito di storie, di emozioni, di immagini la cosiddetta "commedia all'italiana". Marco Risi è il giovane che ha sfidato il padre sul suo stesso terreno e si è aperto una strada sua. Si può essere figlio e sentire il padre anche come un maestro? Va da sé che il racconto finisce per accendere le luci in sala. Torna il cinema. Torna il grande cinema. Le relazioni, le battute fulminanti, becere e folgoranti, le amicizie, le conversazioni, Mastroianni, Fellini, e le donne, tante donne, leggendarie, un eros ossessivo che si snoda per tutta la ricognizione narrativa come una luce, come una magia, anche minacciosa. Dolente doppio del padre, si muove fra queste pagine un Vittorio Gassman inedito, sofferente e piegato su di sé. Ne esce una storia che sta fra l'epica (del cinema) e la commedia: si coglie presto come la vitalità del cinema fra gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta dipendesse da un clima di intesa, di coesione, magari anche di conflitto, ma tutti – tutti – erano sullo stesso palcoscenico. E in mezzo a questo sciamare di personaggi, di episodi memorabili, in mezzo a un'Italia che non c'è più, ecco lo spirito guida: il rapporto padre-figlio, e il venir meno dei padri, il morire, l'assenza. Qui c'è un padre che talora lascia la frase incisa nell'aria ("Non farlo, quel film"). E con la frase si incide un personaggio indimenticabile, severo e infedele, disincantato ed elegante. Un principe mordace. E nel rifluire di vicende, complici il caos della memoria e una straordinaria pulizia di affetti, emerge la semplice verità dell'essere vivi, o dell'esserlo stati.

Aphex Twin
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zingales, Christian <1972->

Aphex Twin : the music maker / Christian Zingales

Tuttle, 2019

Abstract: L’outsider, il visionario della scena elettronica dei ’90 ascoltato anche da chi l’elettronica non l’aveva mai coperta, porta in dote un mondo che alterna ritmi techno abrasivi con urticanti connessioni industrial, panorami ambient tra il plumbeo terminale e l’insostenibile incanto, disegni sinfonici da fine del mondo, strani cortocircuiti sonori che puoi dire alienamente pop. Il tutto gestito con uno sguardo che può essere gelido, da impressionante demiurgo, così come generoso di una selvatica leggerezza, in un’altalena di pagine altissime e convulsi cazzeggi.

Abbi cura di me
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cristicchi, Simone <1977-> - Orlandi, Massimo <1965->

Abbi cura di me / Simone Cristicchi con Massimo Orlandi ; con una dedica di don Luigi Verdi

San Paolo, 2019

Abstract: In questo libro, scritto in dialogo con il giornalista Massimo Orlandi, Cristicchi racconta, dibatte, provoca e invita i suoi lettori e fan a non dare nulla per scontato e a continuare a camminare. La vita di Cristicchi è una storia di scelte, a volte anche contrastanti fra loro, alla ricerca di un senso profondo, di un impegno sociale, professionale e spirituale. Uomo che avrebbe potuto adagiarsi su una carriera che la sua genialità artistica gli permetteva in vari ambiti – dalla pittura, alla musica, al teatro –, il vincitore del Festival di Sanremo 2009 si rimette invece continuamente in gioco, sia nella vita che sul palco. Spesso a fianco degli ultimi, siano essi i “matti” presso i quali presta servizio o i minatori, con il cui coro costruisce una performance che gira l’Italia con un successo inatteso, Cristicchi rimane un uomo inquieto, in ricerca. Il suo approdo presso la comunità di Romena lo fa riflettere anche sulle questioni più intime e riannoda il suo percorso spirituale.

Franco Bettini, 1927-1991
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Franco Bettini, 1927-1991

Fondazione Dolci, 2019

Abstract: Monografia della Fondazione Dolci dedicata a un fotografo, Franco Bettini, considerato uno dei più prestigiosi e sensibili artisti bresciani. A Palazzo Martinengo di Brescia si è tenuta dal 9 novembre al 1 dicembre 2019 la mostra antologica.

Friedkin uncut
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Friedkin uncut : un diavolo di regista / Francesco Zippel

Milano : Feltrinelli, 2019

Feltrinelli real cinema

Abstract: "Le due personalità storiche più interessanti sono per me Hitler e Gesù Cristo." Con questa eclatante provocazione di William Friedkin - regista di culto di film come "L'esorcista" e "Il braccio violento della legge" - Francesco Zippel apre "Friedkin uncut. Un diavolo di regista". La vita e le opere di William Friedkin condensate in una lunga intervista a colleghi e testimoni illustri, come Wes Anderson, Quentin Tarantino, William Dafoe, Juno Temple, e molti altri. Il film sul "Regista del Male". Nel booklet di 8 pagine: Il film e note di regia.

Regina Strinasacchi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schivardi, Giuseppe - Bruschi, Maria Rita - Steguweit, Gisa

Regina Strinasacchi : violinista nel Settecento europeo / Giuseppe Schivardi, Gisa Steguweit, Maria Rita Bruschi

Scripta edizioni, 2019

Abstract: Il volume ricostruisce il percorso personale, familiare ed artistico della violinista Regina Strinasacchi attraverso l'ampio materiale storico-biografico derivato da documenti d'archivio, testi a stampa del suo tempo e successivi, notizie da cronaca locale e da riviste musicali, visita diretta dei principali luoghi da lei frequentati. Gli autori hanno condiviso i rispettivi progetti di ricerca e i conseguenti piani operativi complementari e, in corso d'opera, le informazioni di reciproco interesse. Il testo narra della famiglia Strinasacchi al tempo della nascita di Regina, della sua formazione e della sua crescita artistica nel mondo musicale del periodo, e del suo incontro con Johann Conrad Schlick, uno dei migliori violoncellisti dell'epoca. Particolare attenzione è stata dedicata al periodo di maturità di Regina, allorquando ella ebbe la meritata opportunità di frequentare il cuore della vita culturale fiorita in Europa centrale a cavallo tra il Settecento e l'Ottocento, da Mozart a Goethe, da Schiller a Weber, Spohr, Herder... Assoluto rilievo assume quindi la dimensione europea della cultura da lei frequentata che riusciva ad alimentare un comune sentire.

Ridammi la mano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Anderle, Ernesto <scultore, pittore e illustratore>

Ridammi la mano : Fabrizio de Andrè / Ernesto Anderle

BeccoGiallo, 2019

Abstract: Le più belle canzoni e i frammenti di vita più significativi di Fabrizio De André interpretati dalle matite romantiche di Ernesto Anderle. Un omaggio disegnato a uno dei più grandi cantautori di sempre.

Dizionario del cinema immaginario
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Anile, Alberto

Dizionario del cinema immaginario : i film che esistono solo dentro i film / Alberto Anile

Lindau, 2019

Abstract: Questo dizionario è un atto di fede. È il primo mai compilato sul cinema immaginario: raccoglie i film nei film, le pellicole fittizie che, allinterno di quelle reali, si vedono realizzare sui set, proiettare in sale cinematografiche, trasmettere in Tv. È fatto di capriole della visione, si tuffa negli abissi dello schermo. Per goderseli bisogna prima dar fiducia ai film che li contengono: occorre una sospensione dell’incredulità al quadrato. Dal punto di vista pratico è un dizionario totalmente inutile. È un catalogo di sogni, raduna pellicole fantasma, elenca alfabeticamente opere che nessuno ha visto e vedrà mai. Eppure quei film esistono, qualcuno li ha pensati, ha dato loro un titolo, degli attori, un pubblico: importa davvero che siano immaginari? Non sono immaginari anche i personaggi e la trama dei film che li ospitano? Estrapolati dai film reali, i film immaginari ritrovano ora una trama coerente, rivendicano una critica onesta, rinascono a nuova vita, ottengono finalmente piena cittadinanza. Questo dizionario è assolutamente necessario.

Sul cinema
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fellini, Federico <1920-1993>

Sul cinema / Federico Fellini ; a cura di Giovanni Grazzini ; con uno scritto di Filippo Tuena

Il saggiatore, 2019

Abstract: In verità non so mai cosa rispondere perché non so chi è che stai interrogando; voglio dire che l'aspetto più imbarazzante e schizofrenico dell'intervista è che chi la subisce deve accettare di essere un altro, uno cioè che sa, che ha idee generali, una visione del mondo e dice la sua sull'esistenza, la religione, la politica, l'amore, le bretelle. A molte domande non risponderò, ad altre mi sottrarrò con racconti più o meno inventati. Un ritratto a tutto tondo del regista, che parla di sé senza ambiguità. Racconta della sua vita e dei suoi film, ma anche di politica, di terrorismo, di musica e letteratura. E del suo modo di fare cinema, un modo divino di raccontare la vita, un modo di fare concorrenza al padreterno.

Sono io Amleto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lauro, Achille <1990->

Sono io Amleto / Achille Lauro

Milano : Rizzoli, 2019

Abstract: Dentro "Sono io Amleto" c'è tutto l'immaginario di Achille Lauro: un mondo lirico e non convenzionale, le lucide visioni di un'anima forgiata dalla solitudine, dalla strada, dalle droghe. Come tutta la sua produzione, anche questo libro è una prova di creatività che non si lascia intrappolare in nessun modello, e non segue nessuna regola. Con il suo modo unico di usare la parola e lungo inconsueti percorsi narrativi, Lauro ci guida in un viaggio psichedelico, visionario, malinconico e poetico. Ad accompagnarlo, ventitré opere di artisti contemporanei. In un attimo siamo quel bambino silenzioso che sogna di uccidere la Bestia per scappare dal Labirinto, siamo quel ragazzino che si affaccia timido al mondo dei grandi e che fin da subito decide di rompere le regole e infrangere le convenzioni sociali. Ma siamo anche quel giovane uomo che ce l'ha fatta, che ha costruito un impero dalla polvere, che ha sfidato la morte, ha attraversato l'inferno e ha trovato la sua strada nella musica

Rocket girls
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gramuglia, Laura <disc jockey>

Rocket girls : storie di ragazze che hanno alzato la voce / Laura Gramuglia ; illustrazioni di Sara Paglia

Fabbri, 2019

Abstract: Una controstoria del genere ribelle per eccellenza attraverso le voci di Patti Smith, Janis Joplin, Tracy Chapman, Diana Ross, ma anche Björk, Tori Amos, Courtney Love, fino a St. Vincent e M.I.A. Cinquanta artiste indimenticabili e le loro avventure professionali e personali, tra curiosità, spunti e ispirazioni per la vita di ogni donna. Magistralmente illustrato da Sara Paglia, artista con la passione del ritratto e della musica, e una colonna sonora da disco di platino da ascoltare a tutto volume, «Rocket Girls» riporta sul palco le vite straordinarie e le canzoni simbolo dell'epoca immortale del rock, al femminile.

Lo sbiancamento dell'anima
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tanica, Rocco <1964->

Lo sbiancamento dell'anima / Rocco Tanica

Mondadori, 2019

Abstract: Lo sbiancamento dell'anima è il racconto di 55 anni e altrettanti episodi della vita di Rocco Tanica, musicista e autore milanese. Inizia nel 1985, nello Stato della California. Torna a Milano negli anni '70. Passa più volte per la Scandinavia, una volta per Cervia, il Costa Rica e altri luoghi. Attraversa decenni e ricordi con l'andamento di una colonna sonora bizzarra: George Martin, Roberto Vecchioni, i Police, Massimo Ranieri, Christoph Willibald Gluck e gli Elio e le Storie Tese, formazione che per trentacinque anni ha dato asilo al giovane evaso dal Conservatorio Giuseppe Verdi. Gli ingredienti del racconto sono i soliti: improvvisazioni jazz nel Far West, telegiornali dedicati alle donne nude, concorsi di bellezza, un funerale atipico, incontri memorabili su set televisivi o nella bassa trevigiana. Fanno da intermezzo ai capitoli dodici storie inventate di sana pianta. Argomenti: le corse clandestine, il Mossad, una velata critica a Dio, una commedia in un atto e altri. È lettura consigliata a chi già conosce Rocco Tanica, per avere conferma o smentita di quella cosa che si dice in giro. È altresì consigliata a chi non lo conosce e non dà importanza a quella cosa, perché comunque è un libro con dei contenuti. F.M.

Nata di luna buona
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zanicchi, Iva <1940->

Nata di luna buona / Iva Zanicchi

Milano : Rizzoli, 2019

Abstract: Da quando cantava a squarciagola nella casetta sull'albero a Vaglie di Ligonchio, un puntino isolato sull'Appennino tosco-emiliano lontano da tutto e da tutti, Iva Zanicchi di strada ne ha fatta parecchia e, dopo aver esordito su un palco appena ventenne, non si è più fermata. Castrocaro, Canzonissima, dieci Festival di Sanremo, il Madison Square Garden, la celebre tournée teatrale con Walter Chiari, Ok il prezzo è giusto!: Iva ha lasciato un segno indelebile nella storia dello spettacolo e della canzone. E da Alberto Sordi a Marcello Mastroianni, da Federico Fellini a Giuseppe Ungaretti, Mina e Giorgio Gaber, la sua carriera è costellata di straordinari incontri. Unica donna a vincere per tre volte il Festival, Iva non ha però mai tradito le sue origini ed è rimasta, successo dopo successo, una semplice e genuina ragazza "Nata di luna buona". In questo libro racconta tutta la sua vita con lo stile schietto che da sempre la contraddistingue: un viaggio dall'infanzia a oggi attraverso teneri ricordi, divertenti retroscena ed episodi inediti, con una galleria fotografica con tanti scatti privati.

Non stop
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rossi, Vasco <1952->

Non stop : le mie emozioni da Modena Park a qui / Vasco ; con Michele Monina

Milano : Mondadori, 2019

Vivavoce

Abstract: "Negli ultimi tempi mi guardo intorno e vedo la disperazione della gente. Ecco, io voglio fare qualcosa contro questa disperazione, e la sola cosa che posso fare, che possiamo fare insieme, è cantare, suonare, stare bene." Vasco è un libro aperto. Nel senso letterale del termine: questo libro. Che è il suo racconto - parola per parola, foto per foto - della grande impresa appena compiuta: il Vasco NonStop Live 019. Un libro che è un concentrato di Vasco pensiero registrato dallo scrittore e critico musicale Michele Monina in tempo reale, mentre si sta allestendo il tour, mentre il tour si sta svolgendo, fino all'ultima data, fino all'ultimo fuoco d'artificio. Un diario in presa diretta del tour più emozionante di sempre. Una lunghissima chiacchierata iniziata subito dopo il concerto record del Modena Park e che affronta non solo la musica, ma tutte le tematiche sociali che per oltre quarant'anni hanno accompagnato la sua produzione e la sua carriera. Dall'emarginazione al pregiudizio, dalla voglia di libertà alla volontà di contrastare con tutte le forze e l'ironia l'idea ottusa che vuole l'altro da sé sempre e comunque peggiore. Un Vasco a tutto tondo, sempre più diretto, incisivo, come nei testi delle sue canzoni. Un Vasco anche più risolto, quello di questo secondo tempo della sua carriera, certo non meno arrabbiato, ma più deciso a farsi portavoce di un disperato bisogno di felicità proprio oggi, nell'epoca degli hater e del razzismo prêt-à-porter. Dai preparativi del suo ennesimo record, sei sold out di fila a San Siro, alla chiusura in bellezza con la magica trasferta in Sardegna, rivivrete le tappe del Tour grazie ai commenti di Vasco e alle emozionanti immagini dell'album fotografico che completa il libro.