Trovati 9852 documenti.

Mostra parametri
Escursioni in Val di Fassa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ardito, Stefano <1954->

Escursioni in Val di Fassa / Stefano Ardito

Villa di Teolo : Idea montagna, 2019

Sentieri d'autore ; 37

Abstract: Latemar, Catinaccio, Sassolungo, Marmolada, Sella. Basta l'elenco dei massicci che la circondano per spiegare che la Valle di Fassa, scavata nei millenni dall'Avisio, si apre nel cuore delle Dolomiti. In Trentino, ma a due passi dall'Alto Adige e dal Veneto, la valle di Canazei, di Moena e di Vigo ha visto nascere un secolo e mezzo fa l'escursionismo e l'alpinismo. Più tardi, alle attività estive, si sono aggiunti lo sci di fondo (con la celebre Marcialonga) e lo sci di pista che ha arricchito e trasformato la valle. Oggi, in Valle di Fassa, gli alpinisti possono fare la coda sulle Torri del Vajolet e del Sella, ma trovano itinerari solitari sul Piz Ciavazes, sul Catinaccio e sulle compatte pareti dei Monzoni. D'inverno gli sciatori possono scegliere tra un centinaio di piste, incluse quelle della famosa Sella Ronda. Chi preferisce camminare ha a disposizione gli affollati itinerari che si snodano ai piedi del Sassolungo e del Catinaccio o sull'altopiano del Sella. Offrono atmosfere più solitarie i percorsi intorno al Passo San Pellegrino e in Valle dei Monzoni e quelli di Cima Bocche e del Latemar. Una sessantina tra rifugi e bivacchi accoglie per uno spuntino o per la notte. Chi preferisce percorsi più impegnativi può salire a panoramiche vette come lo Schenon del Latemar, la Cima Scalieret e il Boè, o affrontare alcune delle più celebri ferrate dei Monti Pallidi. Questi percorsi, da affrontare con esperienza ed equipaggiamento corretti, conducono alla Roda di Vael e al Sassopiatto, a Passo Santner e al Catinaccio d'Antermoia, sulle creste di Costabella o sulla cima della Marmolada. I comodi sentieri che si svolgono a quote più basse consentono di scoprire la civiltà dei Ladini, raccontate in modo affascinante nel Museum Ladin di Vigo di Fassa. Ai piedi della Marmolada e intorno al Passo San Pellegrino, itinerari di varia difficoltà (il Sentiero Bepi Zac è una facile ferrata) consentono di scoprire gallerie e postazioni della Grande Guerra, restaurate con passione dall'associazione "Sul fronte dei ricordi" di Moena. Nelle zone più tranquille, ma anche lungo i sentieri più noti, si possono avvistare l'aquila, il cervo, lo stambecco e il camoscio, ma anche il muflone introdotto a scopi venatori sui Dirupi di Larsec e in altre zone. Il lupo, che si è riaffacciato sulle Dolomiti da qualche anno, è molto difficile da vedere. Ci vuole poco, percorrendo la Valle di Fassa e i suoi sentieri, per capire che ci si trova in uno dei luoghi più belli delle Alpi. Come altre zone delle Dolomiti, la valle e le sue cime sono state giustamente inserite dall'UNESCO nell'elenco dei luoghi più significativi della Terra. È un riconoscimento prestigioso, ma anche un invito a non snaturare questa bellezza aggiungendo nuovi e deturpanti impianti di risalita ai tanti già a disposizione degli sciatori. Introduzione di Stefano Ardito.

Farfalle e ghiacciai
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maraini, Fosco <1912-2004>

Farfalle e ghiacciai : la mia vita tra le montagne / Fosco Maraini

Milano : Hoepli, 2019

Stelle alpine ; 5

Abstract: L'Himalaya è il terreno di investigazione per un uomo mai pago di conoscenza e capace, attraverso il suo sguardo a più focali, di incantarsi di fronte al volo di una farfalla e, subito dopo, di perdersi con la mente osservando le immensità di un ghiacciaio. Gli scritti si dipanano in un arco di oltre sessant'anni comprendendo brani sorprendenti e ormai dimenticati apparsi in sedi diversissime.

Il suo nome è Fausto Coppi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Crosetti, Maurizio <1962->

Il suo nome è Fausto Coppi / Maurizio Crosetti

Torino : Einaudi, 2019

Einaudi. Stile libero extra

Abstract: A cento anni dalla nascita, i trionfi, le sconfitte, gli amori, le tragedie di Fausto Coppi raccontati con la voce dei personaggi che gli sono stati vicini: dai famigliari ai fedeli gregari, dalla dama bianca all'amico-rivale Bartali. A ognuno di loro Maurizio Crosetti affida un pezzo di storia, e attraverso di loro affresca l'avventura sportiva e umana di un'anima inquieta che ha incarnato l'essenza stessa di un'Italia fiaccata dalla guerra ma in cerca di nuovo entusiasmo. Una società in vorticoso cambiamento, con le sue ipocrisie e le sue nobiltà, sfila in bianco e nero accanto alla leggendaria bicicletta dell'Airone, del Campionissimo. Che avrà, infine, l'ultima parola.

L'alimentazione corretta nelle diverse patologie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giannini, Sara - Toschi, Martina

L'alimentazione corretta nelle diverse patologie : nutrizione eubiotica / Sara Giannini, Martina Toschi

Milano : Tecniche nuove, 2019

Natura e salute

Abstract: Nutrizione eubiotica: un approccio interessante che si fonda sulla considerazione dell'uomo come un ecosistema, fatto quindi di corpo, psiche,. spirito e inserito nell'equilibrio ecologico dell'ambiente. Le norme dell'alimentazione eubiotica sottolineano il ruolo del cibo e della dieta quotidiana come fattore preventivo nei confronti delle "patologie da civilizzazione". Il cibo svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento della buona salute, nella prevenzione e nel recupero di uno stato di benessere in determinate condizioni patologiche. Può essere a tutti gli effetti considerato un segnale in grado di determinare risposte metaboliche, ormonali, comportamentali, emotive e immunitarie agendo in modo diretto sul microbiota intestinale.

La cura del freddo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cerri, Matteo

La cura del freddo : come uno spietato killer naturale può diventare una risorsa per il futuro / Matteo Cerri

Torino : Einaudi, 2019

Super ET. Opera viva

Abstract: Quando nasce, il neonato si trova proiettato in un incubo: in un ambiente freddo anziché caldo, deve subito attivare il metabolismo e bruciare energia per non soccombere. Per l'uomo quindi la vita è calore. Questa verità è cosí forte e significativa che ne associamo anche gli opposti: la morte è fredda. Per gran parte della sua esistenza, l'uomo ha combattuto contro il freddo, forse l'avversario piú subdolo che la natura gli abbia opposto e che nei secoli lo ha falcidiato sui campi di battaglia, durante le esplorazioni o nel tentativo di conquistare le montagne. Eppure alcune persone sono state in grado di sopravvivere in condizioni di freddo estremo, avvicinandosi al confine che separa la vita dalla morte fin quasi a toccarlo, prima di riuscire a tornare indietro. Cosa c'è alla base di questa impressionante capacità di sopravvivenza? Non lo sappiamo ancora, ma da circa due secoli abbiamo imparato che il freddo, se domato e controllato, può trasformarsi in una cura, non diversamente da un farmaco che salva la vita o uccide in funzione del suo dosaggio. Oggi però ci stiamo spingendo oltre. Perché le recenti scoperte scientifiche relative all'ibernazione hanno aperto possibilità straordinarie, spalancando le porte all'esplorazione del sistema solare e alla speranza, sempre piú concreta, di mettere uno scudo fra noi e la morte.

Come cambiare la tua mente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pollan, Michael <1955->

Come cambiare la tua mente / Michael Pollan ; traduzione di Isabella C. Blum

Milano : Adelphi, 2019

La collana dei casi ; 130

Abstract: Nella consistente letteratura generata dalla sua scoperta a oggi, l'LSD è sempre stato presentato come una via d'accesso privilegiata - e niente affatto spiacevole - a dimensioni della coscienza che generalmente ci sono precluse. Negli ultimi anni, tuttavia, la ricerca scientifica più avanzata lavora su virtù molto diverse degli «acidi», a cominciare dalla loro efficacia contro patologie infide quali le dipendenze, l'emicrania, le fasi acute della depressione. È una materia densa e al tempo stesso scivolosa, nella quale solo Michael poteva addentrarsi, affidandosi alla leggerezza, alla precisione e all'ironia della sua scrittura. Ne è venuto fuori questo personalissimo incrocio fra un diario di viaggio e la cronaca di un lungo esperimento, dove Pollan incontra una serie di uomini e donne straordinari - guru veri o presunti, scienziati serissimi, medici di frontiera -, e poi decide di provare in prima persona che cosa intendessero i profeti del lisergico per «toccare dio». Scoprendo la luce strana, violenta e terribilmente fascinosa che la sostanza più stupefacente di tutte sembra gettare sul mistero definitivo, quello che tuttora resiste alle nostre, spesso affannose, ricerche: la mente.

La longevità inizia da bambini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Longo, Valter <1967->

La longevità inizia da bambini : [un nuovo programma di nutrizione per la famiglia per una vita lunga e sana] / Valter Longo ; con la collaborazione di Anna Claudia Romeo ... [et al.]

Milano : Vallardi, 2019

Abstract: A che età inizia la longevità? La risposta è: da piccoli, addirittura prima della nascita. Nel suo "La dieta della longevità", Valter Longo, uno dei maggiori esperti al mondo della relazione tra nutrizione, longevità e salute, ha mostrato come le principali patologie dell'adulto siano legate all'invecchiamento e come un'adeguata strategia fondata su un preciso programma di alimentazione ed esercizio fisico sia alla base di una migliore qualità della vita. In questo libro l'autore, in collaborazione con esperti e specialisti pediatri e nutrizionisti, spiega la necessità di gettare le basi di una vita lunga e sana fin dalla gravidanza. Dopo aver identificato dati preoccupanti riguardo al sovrappeso e alla salute di bambini e adolescenti italiani, e rivelando inoltre l'incapacità dei genitori di riconoscere e risolvere il problema, Longo offre un'analisi e un piano di nutrizione e salute all'avanguardia: uno studio per sfatare i falsi miti e prevenire o invertire il sovrappeso e l'avanzamento di patologie causate da quelle che possono essere definite come le peggiori abitudini alimentari nella storia d'Italia. Ribadendo il valore e l'efficacia dei piani di longevità sana messi a punto dal suo laboratorio, questo nuovo libro si mantiene lontano da estremismi dietetici, unendo la tradizione del nostro e di altri Paesi longevi con la scienza e gli studi clinici più recenti. Longo promuove un'alimentazione abbondante ma con proprietà anti-invecchiamento: la vera chiave per rimanere sani fino a 110 anni. La longevità inizia da bambini è una guida scientifica per cambiare le cattive abitudini alimentari del bambino creando consapevolezza in tutta la famiglia: un programma che rivoluzionerà la salute di tutti coloro che lo adottano.

La Sentinella delle Dolomiti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Budel, Carlo <1973->

La Sentinella delle Dolomiti : la mia vita sulla Marmolada a 3343 metri d'altitudine / Carlo Budel

Portogruaro : Ediciclo, 2019

Ossigeno ; 17

Abstract: Raggiungere il punto più alto della Marmolada, la Regina delle Dolomiti, ti dà una scarica di adrenalina. Viverci, in solitudine, per cento giorni di seguito, è un'esperienza che ti cambia la vita. A 42 anni, Carlo Budel decide di lasciare un lavoro sicuro, a tempo indeterminato. Non sopporta più la routine quotidiana, né il pensiero che i giorni della settimana saranno uno uguale all'altro, senza sorprese, senza emozioni. Sulle montagne, Carlo trova la sua strada. Scopre per caso che stanno cercando un gestore per la Capanna Punta Penìa, il rifugio più alto delle Dolomiti. Sente che è quello il suo destino: diventare il custode della Marmolada. Tutto, a 3.343 metri d'altezza, acquista un sapore estremo, dall'esplosione di colore dell'alba, alla terribile forza dei temporali e del vento. Stando sospesi tra terra e cielo, in certi momenti sembra di toccare con mano il confine tra la vita e la morte.

Omeopatia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Burioni, Roberto <1962->

Omeopatia : bugie, leggende e verità / Roberto Burioni

Milano : Rizzoli, 2019

Abstract: Medici autorevoli sostengono che l'omeopatia non ha alcuna efficacia. Affidabili siti internet scrivono nero su bianco che nei preparati omeopatici non c'è nulla se non acqua o zucchero. Eppure ci sono altri medici che prescrivono e farmacisti che vendono cure omeopatiche, e molte persone che conosciamo, di cui non possiamo mettere in dubbio né l'intelligenza né la buona fede, affermano di avere tratto grandissimi benefici dall'omeopatia. In questo libro, Roberto Burioni passa in rassegna bugie, leggende e verità di un metodo di cura seguito da oltre 9 milioni di italiani. Parla delle idee di Samuel Hahnemann, il fondatore, duecento anni fa, dell'omeopatia; della teoria dei quattro umori e del salasso come rimedio universale; di un elusivo batterio che un medico francese alla disperata ricerca di una cura per l'influenza spagnola trovò in grande quantità nel fegato e nel cuore di un'anatra muschiata; della tecnica delle infinite diluizioni alla base delle preparazioni omeopatiche, del numero di Avogadro, delle leggi della chimica e dell'esperimento che trent'anni fa rischiò di farle saltare, ipotizzando l'esistenza di una "memoria dell'acqua"; di un illusionista innamorato della razionalità scientifica; delle prodigiose proprietà della luce di Sole, Luna e Saturno, della nota Fa e del Muro di Berlino, tutti infinitamente diluiti; di effetto placebo e di sperimentazioni "in doppio cieco"; di omeopatia e Servizio sanitario nazionale. Questa appassionante carrellata di storie, personaggi, fatti incontrovertibili e opinioni a confronto - alla ricerca della verità, senza diluizioni - si conclude con una domanda: gli omeopati hanno qualcosa da insegnare ai medici "tradizionali"? La risposta ci sorprenderà.

Quelle che... il calcio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bertolini, Milena <1966->

Quelle che... il calcio : le ragazze del Mondiale / Milena Bertolini ; con Domenico Savini

Aliberti, 2019

Abstract: Alla vigilia dei Mondiali 2019 di Francia, la storia del calcio femminile in Italia raccontata attraverso le vite di alcune delle sue protagoniste. Calciatrici e donne, interpreti di una disciplina che in Italia, da sempre (e ancora oggi) è stata osteggiata, negletta, derisa, insultata in nome dei più vieti stereotipi maschili, vero specchio della subcultura sessista che permea il lato oscuro del nostro Paese.

Sentirsi bene
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Burns, David D. <1942->

Sentirsi bene : il metodo per curare la depressione senza farmaci / David D. Burns ; traduzione di Francesca Gimelli e Daria Restani

Milano : Mondadori, 2019

Vivere meglio

Abstract: L'ansia, il senso di colpa, il pessimismo, la procrastinazione, la bassa autostima e altri "buchi neri" della depressione possono essere curati senza ricorrere a medicinali. In "Sentirsi bene", diventato ormai un classico internazionale da oltre tre milioni di copie, il celebre psichiatra David D. Burns ti accompagnerà, con uno stile divertente e appassionato, in un percorso alla fine del quale potrai mettere in pratica tecniche, scientificamente provate, capaci di aiutarti a sviluppare una visione positiva della tua vita. Un libro semplice ma potente, che aiuta a imparare che non è ciò che accade nella vita la causa dell'infelicità, ma il modo in cui noi pensiamo e ci rapportiamo a questi avvenimenti. Questo libro vi aiuterà a: capire perché il vostro umore cambia; controllare le emozioni negative; fare i conti con il senso di colpa; gestire l'ostilità e le critiche che subite; liberarvi dalla necessità di sentirvi sempre amati e accettati dagli altri; incrementare la vostra autostima; sentirvi bene ogni giorno.

Vengo prima io
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rossi, Roberta <1962->

Vengo prima io : guida al piacere e all'orgasmo femminile / Roberta Rossi ; con Giulia Balducci

Milano : Fabbri, 2019

Abstract: Il primo libro sul piacere e l’orgasmo femminile, nato dalle esperienze, dai dubbi e dalle curiosità di oltre sedicimila donne. «Un libro corale, scritto a dieci, cento, mille mani. Le nostre mani, quelle che indugiano sul da farsi, quelle che nel dubbio tacciono, che non sanno neanche bene cosa chiedere, e che invece tra queste pagine troveranno le risposte a tutte le loro domande» – La Pina e La Vale «Per molti anni non sono riuscita a raggiungere l'orgasmo. La prima volta che è successo mi sono sentita finalmente me stessa, completa, come se avessi riacquisito il mio potere e avessi incontrato quella parte di me che cercavo da tempo» Sono le parole – dirette, oneste e cariche di sollievo – di una delle sedicimila donne che hanno deciso di condividere esperienze e dubbi sull'orgasmo, da cui Vengo prima io ha preso il via. Queste pagine, infatti, sono il risultato di un dialogo a distanza schietto e ricco di spunti nel quale un argomento tanto intimo e così spesso trascurato si spoglia dei pregiudizi e dei luoghi comuni e diventa il fulcro dal quale ripartire per imparare a godersi pienamente il sesso. C'è chi non è sicura di aver mai raggiunto l'orgasmo; chi è alle prime esperienze e vuole scoprire cosa la soddisfa davvero; chi in coppia non sa come esprimere i propri desideri; chi dopo il parto fatica a ritrovare il piacere; chi in menopausa vive grossi disagi; chi prova dolore; chi soffre per una quotidianità di lungo corso; chi è curiosa di sperimentare nuove strade e chi si chiede «Ma succede solo a me?». La voce chiara, autorevole e rassicurante della sessuologa Roberta Rossi raccoglie tutti questi dubbi e risponde aiutandoci a capire, anche grazie a indicazioni concrete, com'è fatto davvero il nostro corpo, come funziona e cosa fare per scoprire, conoscere, ritrovare il piacere. Per riconquistare una maggiore confidenza con noi stesse, con i nostri gusti e con le nostre caratteristiche personali. Per capire cosa ci piace e imparare a chiederlo. Per vivere il sesso con serenità, disponibilità, consapevolezza.

Campioni italiani del calcio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bratti, Roberto - Fiorin, Fabiano <1964->

Campioni italiani del calcio : di ieri e di oggi / raccontati da Roberto Bratti ; illustrati da Fabiano Fiorin

San Dorligo della Valle : EL, 2019

Campioni

Abstract: Paolo Maldini, Walter Zenga, Alessandro del Piero, Francesco Totti, Gianluigi Buffon, Giuseppe Meazza, Paolo Rossi... Nomi che tutti conoscono e che sono entrati nella storia del calcio italiano. Attaccanti, portieri, difensori: ciascuno con il suo ruolo e con la sua storia fatta di dedizione, sacrificio, vittorie, sconfitte e tanta gloria. Età di lettura: da 8 anni.

Alzheimer e riabilitazione cognitiva
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Quaia, Luciana <1959->

Alzheimer e riabilitazione cognitiva : esercizi, attività e progetti per stimolare la memoria / Luciana Quaia

Nuova ed.

Roma : Carocci, 2019

Professioni sanitarie ; 82

Abstract: Si può utilizzare il termine "riabilitazione" in riferimento a una malattia caratterizzata da numerose perdite quale la demenza senile? La risposta è positiva, a patto che non si lavori per ripristinare ciò che la persona con demenza ha perduto, ma la si inviti a fare ciò che riesce con le abilità ancora esistenti. A dispetto del declino cognitivo, infatti, le risorse che permangono sono fonti di contatto e comunicazione che permettono di instaurare con la persona malata nuovi e intensi rapporti che l'aiutano a conservare dignità e autostima. Il libro propone numerosi esercizi e pratiche metodologiche, applicabili sia in casa sia nelle strutture di cura, che valorizzano le capacità intellettive, relazionali e affettive di chi convive con la demenza, creando nuove forme di normalità. Vengono inoltre presentati progetti di attività mirate non solo al contenimento dei sintomi comportamentali, ma anche al mantenimento delle funzioni residue e di una soddisfacente qualità di vita della persona assistita.

"Quel ficcanaso di Zanardi"
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zanardi, Alex <1966->

"Quel ficcanaso di Zanardi" : osservando lo sport ho capito meglio la vita / Alex Zanardi ; con Gianluca Gasparini

Milano : Rizzoli, 2019

Abstract: «Quando cerco di spiegare il mio punto di vista a chi me lo chiede, non è sempre farina del mio sacco.» Con questa affermazione paradossale, Zanardi svela un segreto fondamentale del suo modo di interpretare la vita, un modo che da sempre ispira ed emoziona le persone. Già, perché Alex è un curioso, un ficcanaso, e ama osservare gli altri, come del resto gli consigliava suo padre: «Sandrino, si può imparare qualcosa da tutti». Secondo Zanardi, dunque, studiare i comportamenti altrui, per "rubare" gli atteggiamenti virtuosi ed evitare gli errori, è un esercizio utilissimo e lo sport è il campo ideale per metterlo in pratica. In questo libro Alex ha deciso quindi di raccogliere una serie di storie emblematiche di atleti, in momenti di gloria o di fatica o di sconfitta, per trarne spunti profondi, utili a chiunque, anche a chi se ne sta in poltrona. Per esempio si domanda: perché Ginobili a 40 anni riusciva ancora a fare la differenza nell'NBA? Ha una testa che sa sfruttare l'esperienza. E come interpretare invece le lacrime di Federer alla premiazione dell'Australian Open? Sono un segno di forza (soprattutto per i maschietti!). O, ancora, che cosa ci insegnano le parole pacate di Aliou Cissé, ct della Nazionale di calcio del Senegal, dopo l'uscita dal Mondiale? Essere onesti e conoscere il valore delle regole è il modo migliore per farsi onore nello sport come nella vita. In un'epoca in cui le telecamere arrivano dappertutto e, purtroppo, i commenti velenosi sui social spesso distorcono la realtà, Zanardi prova a cogliere i valori profondi e gli esempi più limpidi dello sport, offrendoci una lettura preziosa per la vita di ogni giorno, scritta con la saggia pacatezza e l'ironia che lo contraddistinguono

Il cervello è più grande del cielo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maira, Giulio <neurochirurgo>

Il cervello è più grande del cielo / Giulio Maira

Milano : Solferino, 2019

Saggi

Abstract: Come funziona la nostra memoria? Come nascono i sogni? Cosa sono i neuroni specchio? In cosa differiscono i cervelli di uomini e donne? A che punto è l'intelligenza artificiale? Le neuroscienze hanno fatto in questi anni progressi straordinari e per comprenderli occorre una guida speciale, un grande neurochirurgo che ci accompagni in un viaggio attraverso i misteri della mente. In queste pagine Giulio Maira spiega in modo appassionante quanto sia complesso e prezioso il funzionamento del cervello e perché tutto ciò con cui entriamo in contatto ogni giorno - dal cellulare al computer, dai ricordi alle emozioni, dalla tv al senso del bello - non potrebbe esistere senza quella macchina perfetta che abbiamo in testa: una massa di atomi forgiati miliardi di anni fa nel cuore di stelle lontane che ci fa affermare che siamo tutti letteralmente «figli delle stelle». Attraverso metafore lampanti, citazioni e storie vere scopriamo la struttura e le funzioni dell'organo più articolato e importante dell'universo imparando come curarlo e mantenerlo «allenato» nel corso del tempo e mettendoci di fatto di fronte allo specchio della nostra anima. Perché è dai suoi meandri che scaturiscono la dolcezza della vita e la complessità del nostro destino.

Il mio nome è Ayrton
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Turrini, Leo <1960->

Il mio nome è Ayrton : la corsa continua / Leo Turrini

Reggio Emilia : Aliberti, 2019

Zelig

Abstract: Ayrton per sempre. A 25 anni da quella maledetta domenica a Imola, il mito di Senna - il più grande di tutti, secondo molti- viaggia ancora, in questa edizione aggiornata e con un'intervista esclusiva, in direzione dell'immortalità. «Ayrton è rimasto nella memoria collettiva, come banalmente si usa dire, perché era enorme nel talento e normale, normalissimo, nei sentimenti. Ha scritto le pagine finali del suo romanzo duellando con un pilota che di nome faceva Michael e di cognome Schumacher. In questo nuovo millennio, un giovane signore cresciuto da bambino nel mito di Senna - sto parlando di Lewis Hamilton - sta tentando di battere i record di Schumi. Aggiungo che Michael, in Mercedes, ha lasciato il posto, a fine 2012, proprio a Hamilton. Lui. Schumi. Hamilton. Questa non è una biografia di Ayrton Senna. In un quarto di secolo, ne sono state pubblicate tante. E altre ancora saranno stampate in futuro. È giusto così. Ma era anche giusto, per me, raccontare la storia di un'amicizia tra un giornalista e un pilota. Il giornalista sono io. E questa è la mia testimonianza. Dai, Ayrton. La corsa continua». (Leo Turrini)

Mutanti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Francis, Gavin <1975->

Mutanti : viaggio nelle trasformazioni del corpo umano / Gavin Francis ; traduzione dall'inglese di Anna Lovisolo

Torino : EDT, 2019

La biblioteca di Ulisse

Abstract: Essere vivi significa sottoporsi a una continua metamorfosi. I confini del nostro io sono porosi: si rimodellano e si ricompongono grazie agli elementi dell'ambiente che ci circonda. Per rispondere agli stimoli esterni, ai nostri desideri reconditi, per cause patologiche o per processi naturali, il nostro corpo cambia aspetto, in ogni singolo istante. Gavin Francis, autore del molto apprezzato "Avventure nell'essere umano", ci conduce questa volta in un viaggio di esplorazione di questa eterna e inarrestabile metamorfosi, attraverso il racconto di ventiquattro tipi di trasformazione del nostro corpo. Alcune di esse sono dovute alle grandi transizioni della vita: il concepimento, la pubertà, la gravidanza, la menopausa, la morte. Altre sono descrizioni dei processi dovuti all'esperienza psichica: il sonno, la perdita della memoria, la malattia mentale, persino il jet lag. Altre ancora sono trasformazioni ricercate per far corrispondere il corpo a quello che sentiamo essere il nostro io più autentico, dal cambiamento di genere al culturismo, dal tatuaggio alla chirurgia estetica. Infine, le trasformazioni che la medicina deve affrontare ogni giorno: le malattie, gli squilibri ormonali, le fratture, le nuove forme di protesi e il corpo "aumentato" del futuro.

Gino Bartali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Toscano, Alberto <1948->

Gino Bartali : una bici contro il fascismo / Alberto Toscano ; prefazione di Gianni Mura ; postfazione di Marek Halter ; traduzione di Giovanni Zucca

Milano : Baldini + Castoldi, 2019

Le boe

Abstract: Alberto Toscano analizza la figura del leggendario ciclista Gino Bartali, vincitore di tre Giri d'Italia e due Tour de France, a partire da tutti gli aspetti del suo essere: l'uomo, lo sportivo, il credente, il marito fedele «di due mogli» (la sua bicicletta da corsa e quella in carne e ossa, Adriana), l'antifascista, l'anima controversa e schiva lacerata dalla morte prematura del fratello Giulio. Un uomo giusto, che preferiva inimicarsi il potere piuttosto che concludere una gara col saluto romano. La sua religiosità ha giocato un ruolo importante nell'avversione verso le leggi razziali, nel rifiuto dei simboli della dittatura, oltre che nello straordinario dinamismo della rete clandestina nata nel 1943 per nascondere e salvare moltissimi ebrei. Per questo motivo oggi leggiamo il suo nome sul Muro dei Giusti al Memoriale di Yad Vashem a Gerusalemme. «Ginettaccio» non amava parlare dei suoi meriti extra sportivi e tantomeno dei suoi «chilometri per la vita», percorsi fra la Toscana e l'Umbria per salvare gli ebrei perseguitati, procurando loro i documenti falsi, che nascondeva nell'intelaiatura metallica e nella sella della sua bicicletta. Non lo considerava un gesto fuori dal comune, ma la reazione che ogni persona dovrebbe avere di fronte alla vita minacciata degli altri. Un esempio di umanità per ricordarci la nostra. Un esempio importante soprattutto nei momenti difficili della nostra storia passata, presente e futura. Prefazione di Gianni Mura. Postfazione di Marek Halter

Cime attorno a Cortina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Majoni, Ernesto <1958-> - Ciri, Roberto <1968-> - Caldini, Sandro <1958->

Cime attorno a Cortina : [130 vie normali in Ampezzo, Cadore, Braies, Pusteria] / Ernesto Majoni, Sandro Caldini, Roberto Ciri

2. ed.

Villa di Teolo : Idea montagna, 2019

Vie normali ; 12

Abstract: La conca ampezzana, certamente una delle più belle delle Dolomiti, è, malgrado l'alta frequentazione, per gran parte sconosciuta. Questo volume permette di scoprirne gli angoli più nascosti, ma per questo non meno affascinanti degli itinerari iper-frequentati che d'estate vengono presi d'assalto. Sono qui descritte 130 vie normali ad altrettante vette attorno alla perla dolomitica. Accanto ai percorsi classici, quindi, risultano finalmente valorizzate esplorazioni semi-sconosciute, anche per i Cortinesi stessi. Una guida escursionistica che comprende a volte quell'alpinismo facile che richiede una certa dose di esperienza e capacità di orientamento in terreni poco battuti