Community » Forum » Recensioni

Com'e piccolo il mondo!
4 2 0

Com'e piccolo il mondo!

Milano : Feltrinelli, 1999

Abstract: Un incendio apre il romanzo e annuncia il manifestarsi della malattia del sessantenne Konrad Lang. Le sue crescenti leggerezze si dispongono in un quadro clinico preciso e scientificamente documentato, ma rappresentano anche gli ingredienti di una trama spumeggiante. Il merito dell'autore è di aver trovato il difficile equilibrio tra una comicità contenuta e il nucleo inevitabilmente drammatico della storia.

Moderators: Valentina Tosi

2979 Visite, 2 Messaggi

Nonostante gli intrighi, i segreti e le manipolazioni, la vita sa sempre come riportare a galla la verità e rimettere ognuno al suo posto; anche attraverso una malattia terribile come l’Alzheimer: che se da un lato toglie ogni ricordo recente, dall’altro riporta (il protagonista del romanzo) Konrand alla sua vera identità. Dopo una vita da burattino, che sembrerebbe riscattata da una relazione d’amore, Konrand sprofonda piano piano in un vuoto angosciante, che per contrasto lascia emergere dall’inconscio il ricordo della sua infanzia, dimenticato e sepolto da paure e stereotipi di comportamento. Li nel casotto del giardiniere,con l’odore di torba, il rumore dell’acqua che gocciolava sull’innaffiatoio di latta e il fruscio delle foglie, Koni-Tomi inizia a riconoscere il suo piccolo mondo; li si sente al sicuro, la sua anima lo sta riportando a casa, anche se dovrà ancora passare attraverso le sue più grandi paure.   
Solo recuperando i ricordi più puri di questo “piccolo mondo”non ancora contaminato dal mondo dei grandi, che possiamo riconoscere “chi siamo”.
Commento di Augusta-BiblioTè-

Konrad e Simone, due persone che vivono la propria malattia e la propria solitudine, si incontrano per caso. Konrad è anziano, e malato di Alzheimer, mentre Simone è una giovane ragazza con problemi di solitudine e depressione; entrambi sottomessi alla stessa famiglia, sono intrappolati nel loro disagio. Dal loro incontro nasce una tenera amicizia e grazie alla forza dell'amore di entrambi, riescono a farsi valere a sostenersi l'un l'altra; Simone sarà libera dalle maglie oscure della depressione e Konrad giorno per giorno migliorerà la qualità della sua vita. "E' sempre la forza che troviamo in noi a cambiare il corso della vita"
Commento di Guerrina -BiblioTè-

  • «
  • 1
  • »

965 Messaggi in 931 Discussioni di 127 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online