Community » Forum » Recensioni

La città di vapore
0 1 0
Ruiz Zafón, Carlos <1964-2020>

La città di vapore

Mondadori, 2021

Abstract: L’ultima opera dell’autore de L’ombra del vento, l’omaggio letterario con cui Carlos Ruiz Zafón ha voluto congedarsi per sempre dai suoi lettori. «Posso evocare i volti dei bambini del quartiere della Ribera con cui a volte giocavo o facevo a botte per strada, ma non ce n’è nessuno che desideri riscattare dal paese dell’indifferenza. Nessuno tranne quello di Blanca.» Si apre così la raccolta di racconti che lo scrittore dell’indimenticabile saga del Cimitero dei libri dimenticati ha voluto lasciare ai suoi lettori. Un ragazzino decide di diventare scrittore quando scopre che i suoi racconti richiamano l’attenzione della ricca bambina che gli ha rubato il cuore. Un architetto fugge da Costantinopoli con gli schizzi di un progetto per una biblioteca inespugnabile. Un uomo misterioso vuole convincere Cervantes a scrivere il libro che non è mai esistito. E Gaudí, navigando verso un misterioso appuntamento a New York, si diletta con luce e vapore, la materia di cui dovrebbero essere fatte le città. La città di vapore è una vera e propria estensione dell’universo narrativo della saga di Zafón amata in tutto il mondo: pagine che raccontano la costruzione della mitica biblioteca, che svelano aspetti sconosciuti di alcuni dei suoi celebri personaggi e che rievocano da vicino i paesaggi e le atmosfere così care ai lettori. Scrittori maledetti, architetti visionari, edifici fantasmagorici e una Barcellona avvolta nel mistero popolano queste pagine con una plasticità descrittiva irresistibile e la consueta maestria nei dialoghi. Per la prima volta pubblicati in Italia, i racconti della Città di vapore ci conducono in un luogo in cui, come per magia, riascoltiamo per l’ultima volta la voce inconfondibile dello scrittore che ci ha fatto sognare come nessun altro.

Moderators: Valentina Tosi

441 Visite, 1 Messaggi
LICIA TURRINI
23 posts

Questa è la prima opera che leggo di Zafòn. E' stato un assaggio interessante della sua bibliografia. In ogni racconto mi sono sentita portare in una Barcellona immersa in queste atmosfere di vapore e nebbia, seppure in momenti storici differenti. Il mondo creato da Zafòn attinge dalla storia (alcuni personaggi sono i celeberrimi Gaudì e Cervantes) ma è a cavallo tra favola e realtà, affascina e talvolta inquieta. Una gradevole lettura estiva, in attesa di visitare - prima o poi - la città che negli scritti di Zafòn è avvolta sempre nella "bruma"...

  • «
  • 1
  • »

943 Messaggi in 910 Discussioni di 127 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online