Community » Forum » Recensioni

Marie e Bronia
0 1 0
Henry, Natacha <1968->

Marie e Bronia

Giralangolo, 2020

Abstract: "Quello che custodite nella vostra testa è una ricchezza che nessuno vi potrà mai portare via. Possono rubarvi tante cose: il portafogli, il cappotto e persino la vostra casa. Ma quello che sapete, quello che avete imparato, è vostro per sempre". Maria e Bronia Sklodowski nascono a Varsavia alla fine dell'Ottocento, in una famiglia che incoraggia le ragazze a studiare, nonostante nella Polonia dominata dall'impero russo alle donne non sia permesso farlo. Quando le sorelle vengono a sapere che nelle università francesi sono ammesse anche le ragazze, si fanno una promessa: andranno a Parigi, e lì proseguiranno i loro studi. Bronia partirà per prima e nel frattempo Maria lavorerà come istitutrice, per mantenere la sorella durante gli studi alla Facoltà di medicina... L'incredibile vita di due sorelle che segneranno la storia: una sarà tra le prime ginecologhe del mondo, l'altra vincerà due Premi Nobel in due discipline diverse. Un romanzo biografico fatto di passione, di altruismo e di grande determinazione.

Moderators: Valentina Tosi

1156 Visite, 1 Messaggi
LICIA TURRINI
23 posts

Il libro è uno scorcio romanzato della famiglia Sklodowski a Varsavia, in Polonia, dove sono nate 2 donne tenaci e determinate, innamorate rispettivamente della fisica e della medicina, e con il vivo desiderio di cambiare in meglio il mondo. 2 sorelle che hanno sofferto privazioni e la perdita in gioventù della madre e di una sorella. Nondimeno non si sono date per vinte e si sono aiutate a realizzare il sogno di studiare in un Paese straniero (la Francia), perché nel proprio alla fine dell'Ottocento l'occupante russo vietava l'ingresso delle donne agli studi universitari. Sono state comunque 2 giovani normali con delle esperienze amorose negative, che però non le hanno distolte dal diventare Bronisława Dłuska, una delle prime ginecologhe al mondo, e Maria, ma certamente più nota come Marie Curie, 2 volte premio Nobel agli inizi del Novecento.
Un libro che mi è piaciuto molto e che consiglio a tutti, non solo ai giovani a cui la collana è dedicata. Abbiamo bisogno - oggi più che mai - di storie di sacrificio e dedizione di persone reali protese verso un ideale altruistico al di sopra e aldilà delle singole esistenze!

  • «
  • 1
  • »

943 Messaggi in 910 Discussioni di 127 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.