Community » Forum » Recensioni

Morte di un uomo felice
4 2 0
Fontana, Giorgio <1981->

Morte di un uomo felice

Palermo : Sellerio, 2014

Abstract: Strettamente legato a Per legge superiore, il nuovo romanzo di Fontana ci riporta alla procura di Milano ma negli anni ’80. Qui il magistrato Giacomo Colnaghi coordina le indagini sul terrorismo. Un libro perfettamente riuscito, intelligente, sentito, mai banale.

Moderators: Valentina Tosi

2287 Visite, 2 Messaggi

Morte di un uomo felice di Giorgio Fontana costituisce con Per legge superiore un dittico avente il medesimo personaggio protagonista. La cronologia risulta però sfalsata: il secondo libro edito è cronologicamente antecedente al primo.
Ci troviamo nella Milano del 1981 ed il protagonista è Giacomo Colnaghi, un magistrato che indaga sulle azioni di una banda armata che ha ucciso un politico democristiano. La tematica non ci deve però trarre in inganno inducendoci ad incasellare questo testo come un romanzo d’inchiesta o di cronaca giudiziaria. Lo stesso autore sostiene che il suo lavoro sia un “romanzo di padri e figli” ed effettivamente il legame padri-figli è uno dei temi portanti del libro. In realtà, il rapporto del protagonista con il padre è interamente giocato sull’assenza: egli non ha mai conosciuto il genitore, morto in un’azione partigiana, e di lui non è stata conservata nemmeno la memoria in quanto la famiglia lo ha rinnegato vergognandosi di lui perché si era ribellato all’ordine costituito. Il Colnaghi è comunque costantemente alla ricerca di informazioni che lo riguardino e mira di continuo ad un confronto con lui. Giacomo inoltre soffre perché teme di essere a sua volta un padre assente nei confronti del figlio maggiore: un ragazzino di debole costituzione al quale sente di non riuscire a fornire l’appoggio di cui avrebbe bisogno. Siamo quindi alle prese con un uomo scisso, fortemente articolato, sfumato. Come l’autore ha dichiarato, non era suo obiettivo delineare la figura del magistrato tutto d’un pezzo in missione contro il terrorismo rosso ma voleva tratteggiare un personaggio ben più complesso. Lo spessore d’animo del Colnaghi va inevitabilmente ad influire anche sul calibro delle indagini da lui condotte: esse non sono mere ricerche volte ad individuare il colpevole ma tentativi di fare chiarezza e di comprendere le ragioni di entrambe le parti in causa. Evidentemente quest’approccio deriva dalla doppia anima del protagonista: magistrato democristiano, conservatore ma orfano di partigiano.
Consiglierei quindi la lettura di questo testo, finalista all’edizione 2014 del premio Campiello. Tra le sue pagine si ha la possibilità di incontrare un personaggio di indubbio spessore.

LUCA TOFFALINI
43 posts

Bellissimo libro, che ha vinto il Campiello 2014, è legato al precedente "per legge superiore", perchè ambientato nello stesso Tribunale di Milano, solo che questa storia è precedente, e Giacomo Colnaghi incrocia Roberto Doni, il magistrato protagonista dell'altro libro...suo vecchio amico. Quindi i protagonisti sono diversi. Il libro ha molte chiavi di lettura, come tutti gli ottimi romanzi. Personalmente amo le descrizioni di vita quotidiana che Fontana inserisce nel racconto, descrizioni della città ed in questo libro anche della campagna dove abita la sua famiglia fra Saronno e dintorni. Il magistrato Colnaghi insegue i colpevoli dei fatti di sangue che si ripetono negli anni di piombo, ben sapendo che il suo destino è segnato, come lo era il destino del padre partigiano, ma la forza del libro, secondo me, è la voglia interiore di capire per quale motivo si possa arrivare ad uccidere, perchè giustamente non serve condannare, incarcerare, per porre fine a questa strage. Tutto ciò finirà solo se lo Stato saprà rispondere all'origine.
Poi c'è il Colnaghi uomo, non meno importante, la sua famiglia, gli amici, i colleghi, il bar, l'amico tramviere che se ne va in pensione....tutto un universo di persone per lui lui combatte la sua guerra, cercando di onorare il padre partigiano, ma soprattutto cercando di fare ciò che è giusto.

  • «
  • 1
  • »

945 Messaggi in 912 Discussioni di 127 utenti

Attualmente online: Ci sono 11 utenti online