Community » Forum » Recensioni

Dostoevski_Giocatore
4 1 0
Dostoevskij, Fëdor Mihajlovic <1821-1881>

Il giocatore

Milano : Bompiani, 1987

Abstract: Scritto in soli ventisei giorni nel 1866, Il giocatore narra la passione incondizionata per il gioco d'azzardo che animava lo stesso Dostoevskij. La duplice attrazione del protagonista per il gioco e per l'altera e inquietante Polina, pur in circostanze e atmosfere vagamente allucinate, riflette infatti vicende e ambienti reali della vita dell'autore. Ma un altro motivo autobiografico determina un più segreto e vertiginoso intreccio nella storia, dal momento che Dostoevskij si trovò costretto a consegnare il manoscritto del Giocatore in un tempo brevissimo, pena l'acquisizione dei diritti sulle sue opere da parte di un editore-usuraio. Così, da uomo divorato dalla passione per la roulette, scriveva della natura sovranamente superflua del gioco. E mentre s'innamorava di una donna serena, salda, positiva, si trovava emblematicamente a raccontare di un sentimento forsennato, oscillante fra desiderio di schiavitù e pulsione omicida, per una figura di donna ambigua, imprevedibile, possessiva. Con uno scritto di Antonio Pennacchi.

Moderators: Valentina Tosi

1931 Visite, 1 Messaggi

Voto del Gruppo di lettura di Viadana: 7,5/10.
Ordine cronologico di lettura: n. 28

  • «
  • 1
  • »

945 Messaggi in 912 Discussioni di 127 utenti

Attualmente online: Ci sono 8 utenti online