Trovati 11292 documenti.

Mostra parametri
Måneskin
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De Rossi, Patrizia <giornalista e conduttrice radiofonica>

Måneskin : Italian rock 2.0 : fenomenologia del gruppo che ha conquistato il mondo / Patrizia De Rossi

Diarkos, 2022

Abstract: Un viaggio alla scoperta dei Måneskin, dagli esordi ai successi, guardando ai singoli percorsi umani e artistici di ognuno dei quattro componenti. Quattro ventenni con nome danese, estetiche fluid, un talent in bio e un rock che corre veloce, bruciando e rinnovando: i Måneskin portano in giro per i palchi del mondo un sound che riscuote enormi consensi, conquistando premi e classifiche internazionali. Come sono riusciti a fare tutto questo, di quale tempo sono figli, cosa incarnano e cosa anticipano, cosa inventano e cosa mutuano: proviamo a capirlo. Perché, oggi, rappresentano una brillante proposta e fanno tanto discutere? Il libro propone un viaggio alla loro scoperta, dagli esordi ai successi, guardando ai singoli percorsi umani e artistici di ognuno e dedicando a ciascuno un capitolo: vocalist, chitarrista, bassista e batterista insieme e da soli in quest'avventura, dentro e fuori gli abiti di scena, dalle strade di Roma che li hanno fatti incontrare la prima volta ai palchi più prestigiosi dove stanno costruendo, con grande determinazione, una carriera inaspettata e stupefacente.

Ghiblioteca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Leader, Michael - Cunningham, Jake

Ghiblioteca : la storia dei capolavori dello studio Ghibli : una guida non ufficiale / Michael Leader, Jake Cunningham ; traduzione di Alessandro Apreda

Magazzini Salani, 2022

Abstract: Nato dalla penna degli scrittori ed esperti di Studio Ghibli Leader e Cunningham, Ghiblioteca offre un’affascinante e precisa critica di alcuni dei più grandi film d’animazione di tutti i tempi, compresi La città incantata, Il mio vicino Totoro e Principessa Mononoke. Da Nausicaä della Valle del vento a Earwig e la strega, Michael Leader e Jake Cunningham passano in rassegna tutti i film dello Studio Ghibli, fornendo dettagli sulla loro realizzazione e sulle idee che li hanno ispirati e spiegando temi, significati e disegni più nascosti – il tutto condito da recensioni e critiche. Con fotogrammi e locandine, ritratti del team creativo e dello Studio stesso, questo libro è una coinvolgente guida al complesso, misterioso e appassionante mondo del leggendario studio d’animazione.

Starman
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kleist, Reinhard <1970->

Starman : David Bowie's Ziggy Stardust years / Reinhard Kleist ; colori Thomas Gilke e Reinhard Kleist

Bao, 2022

Abstract: Reinhard Kleist racconta la gioventù di David Bowie e gli anni in cui per tutto il mondo era semplicemente Ziggy Stardust. Con il montaggio incrociato di due distinti piani temporali, e una narrazione emotiva, ma fattuale al tempo stesso, Kleist crea un'opera evocativa come il grande musicista britannico, sottolineandone il genio e sancendone il mito in una forma narrativa abbagliante e spettacolare.

Lonely boy
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jones, Steve <1955->

Lonely boy : la storia di un Sex Pistol / Steve Jones ; prefazione di Chrissie Hynde ; traduzione di Alessandro Apreda

Magazzini Salani, 2022

Abstract: Il moderno racconto dickensiano di Steve inizia nelle strade di Hammersmith e Shepherd’s Bush, West London, dove un ragazzo solo e trascurato, che vive di espedienti e piccoli furti, trova uno scopo nel glam rock di David Bowie e dei Roxy Music, ed entra a far parte della prima generazione di punk teppisti, sotto l’ala di Malcolm McLaren e Vivienne Westwood. Per la prima volta, Steve descrive la tristezza di non aver mai conosciuto suo padre, l’abbandono e l’abuso che ha subito per mano del patrigno, e come il suo interesse per la musica e la moda lo abbia salvato da una potenziale vita di crimine spesa nei centri di detenzione e in prigione. Dalla King’s Road dei primi anni Settanta, attraverso gli anni dei Sex Pistols, il punk rock e la registrazione di Never Mind the Bollocks (uno dei migliori album di tutti i tempi per la rivista Rolling Stone), fino all’esilio autoimposto a New York e Los Angeles dove Steve ha combattuto contro l’alcol, l’eroina e la dipendenza dal sesso – intrappolato in un circolo di riabilitazione e ricadute –, questo libro, scritto con il giornalista musicale e autore Ben Thompson, è la vicenda di un improbabile eroe della chitarra che, con i Sex Pistols, ha cambiato la storia.

La Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brunetta, Gian Piero <1942->

La Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia : 1932-2022 / Gian Piero Brunetta

La Biennale di Venezia : Marsilio, 2022

Abstract: Le singole edizioni della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica della Biennale di Venezia succedutesi nei novant'anni intercorsi dalla sua nascita rivivono nella loro varietà e novità in un'accurata e affascinante cronistoria. Gian Piero Brunetta, il decano della storia e critica cinematografica, punto di riferimento imprescindibile per gli studi sulla storia del cinema italiano, racconta l'avvicendamento «di condottieri e capitani coraggiosi, di combattenti, esploratori, scopritori, traghettatori, negoziatori, funzionari rispettosi, grands commis de l'État, direttori pontefici, direttori ombra e di passaggio, nonché di giurie competenti, equilibrate, coraggiose, incompetenti, imprevedibili, distratte, conformiste, eterodirette e ammaestrate». Intrecciando e annodando più fili, in modo da includere il ruolo dei presidenti, l'operato e le strategie dei direttori e le caratteristiche salienti delle diverse edizioni, l'autore disegna un arazzo variopinto e descrive con i «toni alti dell'epopea» l'alternanza di gusti, mode, polemiche e ideologie che sono lo specchio morale ed estetico di un secolo di vita italiana. Dando costante risalto all'interazione fra critica, pubblico e politica - e con un occhio di riguardo ai registi e ai film che più di altri le hanno dato lustro - la Mostra diventa l'occasione per raccontare un secolo di storia del cinema e di civiltà della visione.

Direttrice d'orchestra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gibault, Claire <1945->

Direttrice d'orchestra : la mia musica, la mia vita / Claire Gibault ; traduzione di Roberto Lana

Add, 2022

Abstract: Nel mondo della direzione d'orchestra i pregiudizi e gli ostacoli per le donne sono ancora oggi spesso insormontabili. Claire Gibault raccoglie la sfida e decide che è tempo di chiamare le cose con il loro nome. Per farle esistere. I suoi anni di formazione, i successi e le difficoltà, la creazione della Paris Mozart Orchestra, la lunga collaborazione con Claudio Abbado, l'esperienza politica al Parlamento europeo, l'adozione dei due figli in Togo, la conversione alla religione ortodossa: tutto accresce e arricchisce la sua vita e la sua musica, fino alla decisione, nel 2020, di creare un concorso per direttrici d'orchestra, «La Maestra». "Direttrice d'orchestra" racconta la dedizione, la fermezza e la passione fondamentali per esercitare l'autorità usando la dolcezza, per attraversare la fossa dell'orchestra portando una rispettosa convivialità tra i musicisti e la persona che li dirige, per costruire un nuovo modo di vivere e condividere la musica.

Legacy
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Biennale della fotografia femminile

Legacy : Biennale della fotografia femminile

emuse, 2022

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La Biennale della Fotografia Femminile si tiene per la sua seconda edizione a Mantova a marzo 2022. Ideata dall'Associazione la Papessa è un evento che porterà in città 15 mostre di fotografe italiane e internazionali nel circuito ufficiale e 9 altre mostre di fotografe selezionate attraverso una Open call, oltre a talk, letture portfolio e workshop, in location storiche e private della città di Mantova. Il tema della seconda edizione della Biennale è Legacy, eredità, lascito. Dall'intimità famigliare, dal nostro DNA, sino all'odierno dibattito sul lascito ambientale, passando dal patrimonio architettonico e culturale, per riflettere sul tema dell'eredità: cosa ci hanno lasciato le generazioni precedenti, e cosa ne faremo noi di conseguenza?

Pasolini a Gonzaga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Malavasi, Alessandro

Pasolini a Gonzaga : indagine sulle due scene scomparse del film "Salò o le 120 giornate di Sodoma" / Alessandro Malavasi

Circolo culturale e ricreativo Ivanoe Bonomi, 2022

Il signor So-tutto-io
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Waters, John <1946->

Il signor So-tutto-io / John Waters ; traduzione di Giuseppe Accorsini

Playground, 2022

Abstract: Una raccolta di interventi, aneddoti e memorie di John Waters, "l'uomo che ha scoperto e reso una star la drag queen Divine, che William Burroughs ha definito "il Papa del trash", che si è affermato prima come regista underground, poi come artista visivo nelle gallerie di mezzo mondo e infine come scrittore di best seller (inanellando tre carriere di successo, una dopo l'altra)"

Elvis e il colonnello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dickerson, James L. <1945->

Elvis e il colonnello : l'incredibile vita di Tom Parker, lo spregiudicato manager di Elvis Presley / James L Dickerson

BUR, 2022

Abstract: Sul Colonnello Tom Parker sono fiorite mille leggende: "l'uomo che fece Elvis Presley" è uno dei personaggi più ambigui e misteriosi all'ombra della stella più luminosa dello show business moderno. Questo libro ricostruisce i mille volti del Colonnello, raccontandolo dall'inizio: prima di intraprendere la carriera di manager, Parker giunse clandestinamente negli Stati Uniti a poco più di vent'anni, cambiò nome e mantenne per tutta la vita il segreto sulle sue origini olandesi. Impresario teatrale di spettacoli circensi prima, poi promoter di musicisti, uomo dalle mille risorse, astuto, ma anche smaliziato giocatore d'azzardo abituato a reinventarsi continuamente, a metà degli anni Cinquanta incontra un giovane Elvis Presley. E da quel momento le loro vite cambiano. Padre putativo, ma anche burattinaio di Elvis, contro tutto e tutti lo accompagna a diventare il grande showman che ha fatto tremare l'America e rivoluzionato completamente il business dell'intrattenimento. In pochi mesi Parker riesce a strappare per Elvis un contratto con RCA Records, a introdurlo alla televisione, ai musical, a Hollywood. Presley è stato e sarà sempre una icona anche grazie all'abilità e alla spregiudicatezza del Colonnello, ma dietro la scalata scintillante al successo si nascondono molte altre storie. "Elvis e il colonnello" è il racconto incredibile e poco conosciuto sul controverso ma produttivo rapporto tra l'artista che portò il rock nel mondo e il suo manager,

Monica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Delli Colli, Laura <1954->

Monica : vita di una donna irripetibile / Laura Delli Colli

Rai libri, 2022

Abstract: Monica non è un libro per cinefili. È, invece, una storia appassionata scritta da una grande esperta di cinema, ma soprattutto da una persona che è stata per lungo tempo vicina alla grande attrice appena scomparsa, prima che cominciasse l'ultima parte - quella ritirata, in ombra - della sua vita. Il racconto di Laura Delli Colli, critica cinematografica, proveniente da storica famiglia di direttori della fotografia, intreccia con delicatezza le vicende personali della Vitti con quelle della sua carriera cinematografica, per un ritratto inedito, intimo ed emotivo quanto ricco di aneddoti e vicissitudini, di una delle più grandi attrici del cinema nostrano e internazionale, una donna dalla personalità complessa e originale, che ha vissuto la sua vita irripetibile negli anni del grande fermento artistico e della rivoluzione culturale.

Una storia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ligabue, Luciano <1960->

Una storia : autobiografia / Luciano Ligabue

Mondadori, 2022

Abstract: C'è un intero universo, circoscritto e infinito, nella narrazione autobiografica di Luciano Ligabue. Sessant'anni di vita che in virtù di una scrittura in stato di grazia si elevano a vera e propria storia, tutta da leggere, tutta da rivivere. Giuanin e la Rina. I fossi, le cerbottane e le fionde. Gli gnocchi della Barbarina. Il sangue di una suora. Marcello, il suo toscano, l'olio di ricino e l'Ermelina. Tocca tre volte la pelle di biscia. Gianni e i crediti con la fortuna. Il 5 di via Santa Maria. La Millecento. Le brustoline al Politeama. SartiBurgnichFacchettiBedinGuarneriPicchi. Paolo è morto inseguendo una rana. Lavorini, uno di noi. Marco. La carcassa di un suino. Savana, Virus, Novecento e Spiura. Poi Squalo, Linate, Capodistria e Bubba, i Quattro dell'Ave Maria. Il Foxtrot e il Tropical. Radio Fazzano, Radio King e RadioAttiva. Claudio "Maio" Maioli e i sogni di rock'n'roll. La Sonex Custom da cinquecentomila lire. Il fuoco di una zingara. La Dona e Lenny. Pierangelo Bertoli. Gli Eroi di latta e Angelo Carrara. Il giorno più bello o più brutto della tua vita. I ClanDestino e la Banda. I live e quell'enorme stare insieme. La terra che balla. Barbara e Linda. Cianein. C'è un intero universo, circoscritto e infinito, nella narrazione autobiografica di Luciano Ligabue. Sessant'anni di vita che in virtù di una scrittura in stato di grazia si elevano a vera e propria storia, tutta da leggere, tutta da rivivere. Affrontando per iscritto il bilancio della sua esistenza con l'eclettismo artistico che gli è proprio, il Liga esce dai comodi confini del classico resoconto biografico e tratteggia magistralmente situazioni, luoghi e persone donando loro una dimensione romanzesca. Li fa vedere, toccare e conoscere. Anche la sua, alla fin fine, non è altro che "una storia", ma di quelle che ne contengono cento, e altre cento ancora.

Storia cinematografica della scuola italiana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Boero, Davide

Storia cinematografica della scuola italiana / Davide Boero

Lindau, 2022

Abstract: Tutti condividiamo l'esperienza della scuola, da studenti, da genitori o da fruitori dei media, e in qualche modo tutti ci sentiamo autorizzati a parlarne. Amata acriticamente o criticata costruttivamente, la scuola è stata indagata da molteplici prospettive e particolarmente interessante è quella del cinema: i film documentano l'idea che i registi - così come il pubblico di riferimento - hanno dei processi di insegnamento, con il corredo di luoghi comuni che spesso l'accompagnano. In questo volume Davide Boero, attraverso un percorso filmico organizzato per cicli e cronologico, ci offre uno spaccato di facile consultazione delle numerose rappresentazioni che vedono l'istruzione pubblica primo attore del cast.

Confessioni di un malandrino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Branduardi, Angelo <1950->

Confessioni di un malandrino : autobiografia di un cantore del mondo / Angelo Branduardi ; con Fabio Zuffanti ; prefazione di Stefano Bollani

Baldini+Castoldi, 2022

Abstract: Nonostante moltissimi vedano in lui solo il menestrello di Alla fiera dell'est, Angelo Branduardi è un caso unico nella storia della musica italiana. Un musicista che nella sua carriera ha esplorato in lungo e in largo i vasti territori del suono, navigando tra le culture, tra sacro e profano, e che - prediligendo per sé la definizione di trovatore - ha fatto sì che ogni suo brano fosse un piccolo giro del mondo, per la quantità di spunti e strumenti messi in campo. È inoltre un cantore di alta spiritualità e un grandissimo divulgatore di cultura: supportato dalla moglie Luisa Zappa - da sempre autrice dei testi e stimolo costante per la sua ricerca - ha narrato le gesta di san Francesco e musicato poesie di Sergej Esenin e William Butler Yeats, ha scritto colonne sonore per il cinema e sperimentato con l'elettronica, ha raccontato favole e leggende di tutto il mondo. Con la sua voce e il suo violino, insomma, ha trasportato gli ascoltatori verso altre realtà. E lo testimoniano i suoi successi - basti ricordare La pulce d'acqua, Cogli la prima mela, Vanità di vanità, Si può fare e molti altri - e i suoi concerti sempre sold out. Allo scoccare dei settant'anni, Angelo ha deciso di svelarsi per la prima volta in questa autobiografia, che è il racconto autentico che il critico musicale Fabio Zuffanti ha provveduto a raccogliere ed elaborare. Dall'infanzia trascorsa a Genova alla scoperta della passione per la musica, dai tour in giro per l'Europa alle ispirazioni che stanno dietro alle sue creazioni, la famiglia, i concerti, gli incontri, i grandi successi, le scelte giuste e quelle sbagliate, la luce e il buio del suo essere uomo prima che artista: una testimonianza preziosa che ogni appassionato di musica non dovrebbe mancare di leggere.

Tim
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mosesson, Måns <1983->

Tim : la biografia ufficiale di Avicii / Måns Mosesson ; traduzione di andrea Stringhetti

Mondadori, 2022

Abstract: Avicii, dj dall'incredibile talento, è stato indiscutibilmente un prodigio, un visionario musicale che, attraverso il suo senso della melodia, ha definito l'epoca in cui l'house svedese, e più in generale quella europea, ha conquistato il mondo. La sua comparsa sulla scena musicale è stata come un'esplosione di fuochi d'artificio in una notte stellata. Originario di Stoccolma, Tim Bergling ha vissuto un'ascesa fulminea, fino a diventare uno dei riferimenti della scena pop-elettronica, e ha collaborato con artisti come Madonna, Lenny Kravitz o David Guetta. Ma Tim era anche un giovane introverso e fragile, costretto a crescere a una velocità disumana. Dopo diversi ricoveri d'urgenza, Avicii ha deciso nel 2016 di interrompere definitivamente la sua partecipazione a concerti e festival. Nemmeno due anni dopo, nel 2018, ha posto fine alla sua vita lasciando sconcertato il mondo. Tim - La biografia ufficiale di Avicii è scritta dal pluripremiato giornalista Måns Mosesson, che ha avuto un accesso privilegiato agli appunti e ai diari del DJ scomparso e che, grazie a lunghi colloqui con la famiglia di Tim e a frequenti incontri con i suoi amici, colleghi, collaboratori e celebrità che lo conoscevano intimamente, è riuscito a ricostruire la storia della sua sfolgorante carriera e della sua infelice vita. Dalla nascita fino alla tragica scomparsa nel 2018, ripercorriamo l'incredibile viaggio del dj superstar che ha conquistato stazioni radio e dancefloor di tutto il mondo con successi come Levels, Wake Me Up o Hey, Brother .

Luis Buñuel
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Luis Buñuel / a cura di Silvio Alovisio

Marsilio, 2022

Abstract: Dall'occhio tagliato che apre Un chien andalou (1929) all'esplosione che chiude Quell'oscuro oggetto del desiderio (1977), Luis Buñuel ha esplorato le regioni misteriose dell'inconscio e del sogno, del desiderio e delle pulsioni, e ha irriso i miti della società borghese. Il suo cinema, sovversivo ed enigmatico, visionario e politico ma sempre refrattario agli eccessi incontrollati, ha vissuto l'esperienza surrealista, la guerra civile spagnola, il lungo sodalizio con il mélo messicano, il ritorno alle produzioni europee e alla radicalità sperimentale degli esordi, senza mai perdere la sua coerenza e il suo anticonformismo. Con uno stile spesso venato di ironia, sempre segnato dal dubbio e dal paradosso, l'opera di Buñuel ha attraversato e raccontato il Novecento.

Clock DVA
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bertoni, Paolo <1964->

Clock DVA / T.A.G.C. : sogni sepolti / Paolo Bertoni

Tuttle, 2022

Ne ho fatte di tutti i colori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Toscani, Oliviero <1942->

Ne ho fatte di tutti i colori : vita e fortuna di un situazionista / Oliviero Toscani ; con Tommaso Basilio e Raffo Ferraro

La nave di Teseo +, 2022

Abstract: Un racconto divertente, esplosivo, pieno di sorprese. Fotografo, portatore di un pensiero sovversivo e irriverente, Oliviero Toscani ha rivoluzionato il mondo della moda e della comunicazione in oltre mezzo secolo di carriera. In questo libro si racconta per la prima volta in un’autobiografia deflagrante come le sue idee. Dagli studi d’arte a Zurigo all’avventura da esordiente sfrontato negli Stati Uniti, rincorrendo un servizio per “Harper’s Bazaar”, andando alle feste con Andy Warhol, fotografando Muhammad Ali e imponendo un nuovo modo di raccontare la bellezza. E poi le prime campagne pubblicitarie, in cui rompe ogni regola portando una ventata di aria fresca e sconvolgendo i benpensanti, fino alla comunicazione sociale innovativa con Fabrica e la rivista “Colors”, le provocazioni della politica e lo sguardo ostinatamente rivolto ai giovani e al futuro. "Io non ho nessuna idea ma non ho paura di guardare. Tutto il mio lavoro è stato questo, tutta la mia vita. Finché, guardando il cielo, non noterò due nuvole identiche, io continuerò a osservare, fiducioso che qualcosa mi cadrà in testa e mi colpirà."

Un canto salverà il mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lotoro, Francesco <1964->

Un canto salverà il mondo : 1933-1953: la musica sopravvissuta alla deportazione / Francesco Lotoro

Feltrinelli, 2022

Abstract: Da più di trent'anni Francesco Lotoro, pianista e compositore, recupera la musica scritta nei Campi di concentramento e nei luoghi di cattività civile e militare tra il 1933, anno dell'apertura del Lager di Dachau, e il 1953, anno della morte di Stalin e graduale liberazione degli ultimi prigionieri di guerra detenuti nei Gulag sovietici. Questo libro racconta la sua ricerca, che con un instancabile lavoro di recupero, studio, revisione, esecuzione e registrazione ha portato alla costruzione di un archivio di ottomila opere di musica concentrazionaria, diecimila documenti di produzione musicale nei Campi (microfilm, diari, quaderni, registrazioni fonografiche, interviste a sopravvissuti) e tremila pubblicazioni universitarie, saggi di musica concentrazionaria e trattati musicali prodotti nei Campi. È l'impresa epica della costruzione di un archivio straordinario e unico al mondo. Un viaggio nella Musica e nella Storia che svela un modo nuovo di raccontare i capitoli più bui del Novecento: indagando le strategie del genio creativo e dell'emozione attraverso le quali una vicenda umana può entrare in una partitura e da qui oltrepassare le maglie del suo tempo per accedere all'eternità.

A mani nude
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nek <Filippo Neviani>

A mani nude / Nek Filippo Neviani

HarperCollins, 2022

Abstract: A volte, un solo momento può cambiare tutto. Basta una giornata di sole, la campagna che brilla, la voglia di dedicarsi a lavori di bricolage, lavorare al legno, a un vecchio carro che un tempo lontano era stato un calesse. L’incidente è improvviso. Il sangue, poi il dolore, la paura, lo shock. La corsa verso l’ospedale. La mano squarciata. La possibilità di non recuperarne l’uso. Ma che vuol dire perdere la funzionalità di una mano per un musicista? La stessa mano che ha sempre usato per suonare, comporre, creare? In occasione del suo cinquantesimo compleanno, Filippo Neviani, Nek, partendo dall’incidente che lo ha colpito, si lascia andare a riflessioni aperte, sul dolore, la pazienza, il coraggio, l’amore, la fede. In A mani nude si racconta come mai ha fatto, con profondità, senza filtri e senza paura di ammettere debolezze e fragilità. Ricorda i suoi inizi, i primi successi e le prime avversità, ripensando a suo padre che non c’è più ora che è lui, a essere padre. E parla al lettore, con assoluta onestà e aprendo il suo cuore, del rapporto con la fede, delle crisi che colpiscono gli uomini e fanno dubitare delle proprie scelte, del proprio talento. Ma parla anche delle risorse che puoi trovare in te stesso nei momenti di difficoltà e dolore, risorse che di solito non sai nemmeno di avere. E, ovviamente, A mani nude è anche un libro sulla musica. Partendo dai terribili pensieri sul letto dell’ospedale, Nek ritorna con la mente a quello che ha significato la musica nella sua vita e si chiede come sarà la sua vita se non potrà mai più suonare. E, ancora di più, si chiede come sarebbe stata la sua vita senza la musica.