Trovati 14471 documenti.

Mostra parametri
La vita addosso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Muccino, Gabriele <1967-> - Niola, Gabriele <1981->

La vita addosso : io, il cinema e tutto il resto / Gabriele Muccino, Gabriele Niola ; postfazione di Mario Sesti

UTET, 2021

Abstract: Per la prima volta Gabriele Muccino racconta in un libro la sua vita e la sua carriera, senza remore e senza peli sulla lingua. Un racconto biografico che sembra a sua volta un film di Muccino, tutto dinamismo e istinti Gabriele Muccino è piombato sul cinema italiano come un fulmine: L’ultimo bacio è il grande film generazionale italiano del duemila e quel modo di girare, popolare e pop, sentimentale e furioso, mescola da subito enormi capacità tecniche e un istinto perfetto nell’intercettare temi e storie in cui il grande pubblico può finalmente riconoscersi.Proprio quel film gli apre le porte di Hollywood, quando riceve la proposta di un entusiasta Will Smith, che lo vuole con lui per La ricerca della felicità. Muccino diventa così uno dei pochissimi re-gisti al mondo ad avere una doppia carriera, negli USA e in patria, alternando film con Russell Crowe e grandi racconti corali con Stefano Accorsi, Pier-francesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart e Claudio Santamaria. Per la prima volta Gabriele Muccino racconta in un libro la sua vita e la sua carriera, senza remore e senza peli sulla lingua. Un racconto biografico che sembra a sua volta un film di Muccino, tutto dinamismo e istinti: dagli esordi poco noti in Rai (tra Ultimo minuto e Un posto al sole, di cui fu il primo regista) ai film da golden boy del cinema italiano, dai primi tentativi americani con Harvey Weinstein (all’epoca ancora padrone di Hollywood) all’amore incondizionato di Will Smith per la sua visione e il suo stile registico. Nel racconto di Muccino, raccolto da Gabriele Niola, si alternano i retroscena sul set e gli aneddoti divertenti con grandi star come Al Pacino, Tom Cruise, Madonna o Sean Connery, ma non mancano i momenti più dolorosi, personali e professionali. La vita addosso ci restituisce con onestà e passione le luci e le ombre di un’esistenza votata al cinema.

Will
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Smith, Will <1968->

Will / Will Smith ; con Mark Manson

Longanesi, 2021

Abstract: Alla soglia dei cinquant’anni Will Smith pensava – e come dargli torto? – di avere tutto: non solo il suo successo personale non temeva confronti, ma anche la moglie Jada e i due figli Jaden e Willow splendevano brillantissimi nel firmamento dello spettacolo. Peccato che i diretti interessati non condividessero affatto il suo entusiasmo e si sentissero, anzi, come i funamboli di un circo, soffocati dagli impossibili standard di perfezione di un maniaco del lavoro. L’ammutinamento era dietro l’angolo e Will stava per scoprire di non aver ancora finito di imparare tutto quel che c’era da imparare sull’amore e la felicità. Questo memoir è il risultato di un profondo viaggio di scoperta interiore, la resa dei conti definitiva tra ciò che si può ottenere attraverso l’esercizio della pura forza di volontà, e ciò che, così facendo, si rischia di lasciarsi per sempre alle spalle. Will racconta con grande onestà la lunga strada che conduce al controllo delle proprie emozioni, e lo fa in modo da essere d’aiuto a chiunque ambisca allo stesso risultato. Perché, che tu sia uno dei più potenti e strapagati attori hollywoodiani o una persona comune alle prese con problemi comuni, la verità è una sola ed è la stessa per tutti: non ha senso lottare per realizzare i tuoi sogni, se prima non proteggi la felicità di chi ami. Il solo modo per riuscirci è non smettere mai di imparare. E ascoltare anche le voci che non ti piacciono, quando le incontri lungo il cammino.

Paolo Conte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Padalino, Massimo <1973->

Paolo Conte : storia del poeta che dipinse la musica / Massimo Padalino

Odoya, 2021

Abstract: Un'accurata analisi della poetica e dell'immaginario del più celebre cantautore italiano, un'immersione nella sua musica tra jazz e swing, un'attenta ricostruzione dell'intreccio tra biografia personale ed evoluzione lirica. Un viaggio nei riferimenti letterari e artistici di Paolo Conte. Quanti Paolo Conte esistono dentro Paolo Conte? Risposta: ne esistono uno, nessuno e centomila. Sì, perché il distinto avvocato e pittore di Asti, l'uomo che ama il jazz di Art Tatum ed Earl Hines sopra ogni cosa, l'uomo che ha composto brani epocali come "Azzurro", "Messico e nuvole", "Onda su onda" e "Bartali", l'uomo che fa musica per immagini quasi fosse cinema e fa cinema in suoni e parole quasi fosse facile, l'uomo che, dal 1974 a oggi, ha inventato versi surreali e al contempo iperrealistici tipo «ma come piove bene sugl'impermeabili», «beviti 'sto cielo azzurro e alto che sembra di smalto», o ancora «ti offro una doccia ai bagni diurni che sono degli abissi di tiepidità», l'uomo che rifugge l'attualità e rimugina quel che fu già, quell'uomo è un abisso di poesia, intelligenza, charme e humour. E tale è destinato a rimanere: insuperato, insuperabile.

Gli ultimi giorni di John Lennon
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Patterson, James <1947->

Gli ultimi giorni di John Lennon / romanzo di James Patterson ; con Casey Sherman e Dave Wedge ; traduzione di Andrea Carlo Cappi

Longanesi, 2021

Abstract: Neanche nei suoi sogni più esaltanti, John Lennon aveva immaginato che i Beatles lo avrebbero trasformato in una superstar internazionale, in grado di scalare le vette delle classifiche, conquistare il pubblico americano, rivoluzionare la musica pop e influenzare intere generazioni di fan in tutto il mondo. Sembra un sogno, ma è tutto vero. Una parabola esaltante fatta di incontri casuali, vitalità dirompente e un immenso talento. I Beatles in pochi anni diventano la band più amata del pianeta. Riassumono un’epoca e insieme la plasmano. Nessuno li può toccare. Nessuno tranne un giovane fan, Mark David Chapman, così ossessionato da Lennon da volare fino a New York da Honolulu, per appostarsi nell’Upper West Side, davanti al palazzo dove vive il suo idolo, il Dakota Building. La sera di quel maledetto 8 dicembre del 1980, Lennon ha appena compiuto quarant’anni. Sta rientrando a casa dallo studio di registrazione, con la moglie Yoko, giusto in tempo per dare la buonanotte al figlio Sean, di cinque anni. Con cinque colpi di pistola l’anonimo Mark Chapman fredda la più grande leggenda della musica vivente, che morirà pochi minuti dopo all’ospedale. Che cosa lo ha spinto a compiere quel gesto? A cosa pensava? Arricchito da interviste esclusive ad amici e collaboratori di Lennon, fra cui Paul McCartney, questo documentatissimo libro narra l’incredibile storia vera di due uomini che con le loro azioni hanno cambiato il mondo.

La carezza della memoria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Verdone, Carlo <1950->

La carezza della memoria / Carlo Verdone ; a cura di Fabio Maiello

Bompiani, 2021

Abstract: Fotografie. Nascoste dentro cassetti, infilate nelle pagine di vecchi libri, ammucchiate alla rinfusa in uno scatolone. La memoria è una scatola. Aprirla, guardare, ricordare, raccontare: è il disordine delle immagini dal passato ad accendere la narrazione di Carlo Verdone. Ogni racconto è un momento di vita vissuta rivisitato dopo tanto tempo: dal legame col padre ai momenti preziosi condivisi con i figli Giulia e Paolo, dai primi viaggi alla scoperta del mondo alle trasferte di lavoro, dalle amicizie romane a un delicato amore di gioventù. Ovunque, sempre, il gusto per l'osservazione della commedia umana, l'attenzione agli altri – come sono, come parlano, come si muovono – che nutre la creazione dei personaggi cinematografici, e uno sguardo acuto, partecipe, a tratti impietoso a tratti melanconico su Roma, sulla sua gente, sul mondo. Leggendo queste pagine si ride, si sorride, ci si commuove, si riflette; si torna indietro nel tempo, si viaggia su treni lentissimi con compagni di viaggio sorprendenti, si incontrano celebrità e persone comuni, ugualmente illuminate dallo sguardo dell'artista e dell'uomo.

Giuseppe Gazzaniga (1737?-1818)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Salvagno, Aldo <1970->

Giuseppe Gazzaniga (1737?-1818) : maestro di cappella della cattedrale di Crema : biografia, epistolario e catalogo delle opere / Aldo Salvagno

Libreria musicale italiana, 2021

Abstract: Giuseppe Gazzaniga, che fu uno tra i compositori di punta del Settecento italiano, è noto oggi solamente per aver scritto un fortunato Don Giovanni che precede di qualche mese quello mozartiano. Questa prima monografia a lui dedicata, prende in esame la sua parabola biografica e artistica dagli esordi napoletani, fino alla sua nomina come maestro di cappella della Cattedrale di Crema, posto che tenne fino alla morte. Nonostante il rinvenimento di documenti finora inediti, non sono ancora chiari il suo luogo e la sua data di nascita. Nel primo caso sembra sia escluso che abbia avuto i natali a Verona, come finora creduto, mentre nel secondo è plausibile retrodatare la sua nascita di alcuni anni rispetto al 1743 comunemente accettato. All'interno del volume vi sono anche un fitto resoconto della carta stampata in merito alla ricezione delle sue opere, la catalogazione dei suoi lavori teatrali e sacri e un'appendice che contiene alcuni scambi epistolari, tavole cronologiche delle sue opere divise per teatro, interprete, città italiane ed europee e una ricca bibliografia.

Terrepiane
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Terrepiane : lo spazio agricolo come bene paesaggistico, sociale ed economico / [a cura di Daniele Cinciripini e Serena Marchionni]

Diecixdieci Festival, 2021

Educazione rap
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Issaa, Amir <1978->

Educazione rap / Amir Issaa

Add, 2021

Abstract: Dopo Vivo per questo, che lo ha portato nelle università americane e nelle scuole italiane, Amir Issaa ha cominciato a usare il rap come strumento didattico. Rileggendo in chiave rap elementi di poetica, fa scoprire ai ragazzi che le canzoni che ascoltano dal cellulare sono anche il risultato di un esercizio linguistico. Educazione rap, oltre a essere il racconto delle esperienze peculiari vissute da Amir nelle scuole e università, è anche uno strumento per un percorso che mette al centro gli studenti e la parola, le emozioni e la lingua, la vita e l'esercizio. «Essere un rapper significa sapere che le parole non sono mai un puro esercizio di stile, anche quando non si agisce fisicamente, possono colpire.»

Franco Battiato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Spessato, Carla

Franco Battiato : come un incantesimo : le storie dietro le canzoni / Carla Spessato ; contributi di Franco Zanetti

Giunti, 2021

Abstract: Franco Battiato è uno degli artisti più amati dal pubblico della canzone d'autore, e la recente morte ne ha accresciuto il mito. Questo libro, già in lavorazione da tempo, affronta con cura e precisione il suo lascito, seguendone l'originalissimo percorso che alla fine ha toccato i cinquant'anni: dagli inizi "leggeri" alla scoperta dell'elettronica, dalle opere d'avanguardia degli anni Settanta alla svolta sorprendente di Patriots e La voce del padrone, due fra i più venduti dischi italiani di tutti i tempi, fino alla produzione più recente, con il contributo dalla metà degli anni Novanta del filosofo Manlio Sgalambro. Di tutti i brani, maggiori e minori, si trattano, com'è regola nella collana, genesi, storia, fortune e incomprensioni, con storie segrete che l'autrice ha recuperato in esclusiva intervistando i più importanti collaboratori. Lo spot in questo periodo è tutto sulle opere più note di inizio anni Ottanta: qui si va ben oltre, illuminando anche angoli poco conosciuti di una carriera tanto fortunata quanto originalissima.

Renato Zero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pedrinelli, Andrea <1970->

Renato Zero : il mercante di stelle : le storie dietro le canzoni / Andrea Pedrinelli

Giunti, 2021

Abstract: In occasione del settantesimo compleanno di Renato Zero, che dopo aver pubblicato a fine 2020 ben tre dischi di inediti aprirà nel 2021 quello che ha anticipato come un lunghissimo tour celebrativo, l'intera sua opera viene riletta disco per disco, brano per brano. Andrea Pedrinelli racconta l'uomo e l'artista, le sue musiche e i suoi testi, il suo linguaggio e i suoi colori, la storia e l'aneddotica, esplorandone biografia e discografia in ordine cronologico. Così, dopo aver presentato il Renato Fiacchini che diventa Renato Zero in un "Prologo" dedicato alla sua infanzia, alle sue motivazioni artistiche e alla sua lunga gavetta, l'autore esplora tutti i suoi album, andando a fondo di ogni canzone incisa dal cantautore romano. Il libro è costruito, oltre che sulla ricerca storica relativa alle fonti discografiche e giornalistiche, anche sulla raccolta delle interviste di Zero stesso e su interviste inedite a importanti suoi collaboratori e amici nel tempo.

The storyteller
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Grohl, Dave <1969->

The storyteller : storie di vita e di musica / Dave Grohl ; traduzione di Nausikaa Angelotti, Francesca Pe' e Ugo Piazza

Rizzoli, 2021

Abstract: E così, ho scritto un libro. Avevo accarezzato l'idea per anni e mi erano state offerte tante opportunità piuttosto discutibili (“È un gioco da ragazzi! Fai solo 4 ore di interviste, trovi qualcuno che lo scriva, metti la tua faccia in copertina e voilà!”), ma io volevo scrivere queste storie come ho sempre fatto: di mio pugno. La gioia e l'euforia che ho provato scrivendo questo libro è molto simile a quella che sento quando riascolto una canzone che ho registrato e che non vedo l’ora di condividere con il mondo, o quando leggo un mio vecchissimo appunto su un taccuino macchiato, o ancora quando sento la mia voce che rimbalza tra i poster dei Kiss nella mia camera da bambino. Questo non significa che lascerò la musica, ma è un'occasione preziosa per raccontare cosa vuol dire essere un bambino di Springfield, Virginia, che vede tutti i suoi sogni realizzarsi attraverso la musica. Dal viaggiare assieme agli Scream a 18 anni agli anni nei Nirvana e nei Foo Fighters, dalle jam-session con Iggy Pop all’emozione di suonare alla cerimonia degli Oscar, dai balli scatenati con gli AC/DC al privilegio di suonare la batteria per Tom Petty e al giorno dell'incontro con Sir Paul McCartney alla Royal Albert Hall. E ancora: dalle favole della buonanotte con Joan Jett a un incontro casuale con Little Richard, fino al volare dall'altra parte del mondo per una notte epica con le mie figlie e tante altre storie. Ho fatto il punto di tutte le esperienze che ho avuto nella vita – incredibili, difficili, divertenti ed emozionanti – e ho deciso che era ora di metterle finalmente su carta.

Storie che vi devo raccontare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bedi, Kabir <1946->

Storie che vi devo raccontare : la mia avventura umana / Kabir Bedi ; traduzione di Sara Crimi e Laura Tasso ; a cura di Carlo Pizzati

Mondadori, 2021

Abstract: Kabir Bedi, l'indimenticabile Sandokan, ha messo a nudo la sua anima raccontando in questo libro non solo la sua carriera di star internazionale, ma anche le tragedie che l'hanno colpito, i grandi amori tormentati, il sapore spesso amaro del successo. Un successo planetario, che l'ha portato da Bollywood a Hollywood passando per l'Italia. Perché è nel nostro paese che tutto è iniziato, quando il regista Sergio Sollima l'ha scelto per il ruolo di Sandokan nella miniserie dedicata al personaggio di Emilio Salgari, che con i suoi 27 milioni di spettatori resta una delle più viste nella storia della televisione italiana. Era il 1976, e dopo l'Italia Kabir conquistò l'Europa, poi Hollywood, che lo scritturò come antagonista di James Bond in "Octopussy - Operazione piovra". Il giovane giornalista timido ma coraggioso che a Delhi riuscì nell'impresa impossibile di intervistare i Beatles, in pochi anni era diventato una star in tutto il mondo. Ma dietro questa facciata smagliante c'era un uomo integro, che cercava di conciliare i suoi valori, la sua spiritualità e i suoi affetti con le proprie ambizioni e con le leggi spesso ciniche dello star system. "La mia vita" scrive Kabir "è stata un ottovolante di emozioni". E leggendo questo libro si ha proprio la sensazione di volare con lui.

Queen in 3D
0 0 0
Materiale linguistico moderno

May, Brian

Queen in 3D : la storia del più grande gruppo rock nel racconto e nelle foto di Brian May

Roma : Gremese, 2021

Abstract: Per la prima volta, la storia di una delle rock band più famose di tutti i tempi viene raccontata con testi e centinaia di immagini inedite da uno dei suoi membri: il co-fondatore, compositore e chitarrista Brian May. Un lungo racconto che a partire dagli anni Settanta ripercorre la travolgente affermazione internazionale del gruppo e approda alle sue più recenti performance insieme al cantante Adam Lambert, spingendosi fino sul set di Bohemian Rhapsody, il celeberrimo biopic vincitore di quattro premi Oscar. Ricordi, aneddoti e dietro le quinte sono rievocati in prima persona da May («Non esiste un ghost writer per questo libro. Sono solo io») e accompagnati da un ricchissimo e quanto mai originale corredo fotografico. Da sempre, infatti, May è un appassionato di fotografia stereoscopica, speciale tecnica di realizzazione e visione delle immagini capace di trasmettere un'illusione di tridimensionalità. Ebbene, Queen in 3D raccoglie oltre 300 foto stereoscopiche dei Queen scattate dallo stesso autore durante i momenti più vari della loro cinquantennale carriera, e in più, regala ai lettori uno speciale visore stereoscopico progettato appositamente da May. Inquadrando secondo le istruzioni ogni stereocoppia fotografica del volume, i lettori la vedranno animarsi in un emozionante effetto 3D e avranno l'impressione di stare proprio lì, insieme a Freddie Mercury e al resto del gruppo: sotto i riflettori dei loro grandiosi concerti e nei backstage, insieme ai fan, nelle camere d'albergo durante i tour in giro per il mondo, in sala di registrazione, persino in vacanza. Queen in 3D racconta come nessun altro aveva mai fatto prima l'avventura di una delle band più influenti e amate nella storia della musica: per milioni di appassionati ai quattro angoli del globo, l'unica vera "regina" che il rock abbia mai avuto.

La mia Amy
0 0 0
Materiale linguistico moderno

James, Tyler <1982->

La mia Amy : Amy Winehouse nel ricordo del suo migliore amico / Tyler James con Sylvia Patterson ; a cura di Ezio Guaitamacchi

Hoepli, 2021

Abstract: Scritto e pubblicato in occasione del decimo anniversario della morte di Amy Winehouse, "La mia Amy" è il suggestivo ritratto dell'amicizia indissolubile di una vita - e un'analisi spietata sulla celebrità, la dipendenza e l'autodistruzione. Solo una persona sa cosa è successo veramente ad Amy, oltre ad Amy stessa. È Tyler James, il suo migliore amico dall'età di tredici anni. Si sono incontrati alla scuola di teatro e da estranei insicuri hanno stabilito una connessione immediata, e vissuto insieme dalla tarda adolescenza fino al giorno in cui lei è morta. Tyler era sempre al suo fianco. Dai primi spensierati anni in tour, fino al pluripremiato Back To Black, scritto sul pavimento della loro cucina. Dall'instabile matrimonio con Blake Fielder-Civil, attraverso le sue crescenti dipendenze, il suo autolesionismo, i disturbi alimentari, mentre la fama deformava la sua realtà. Tyler conosceva meglio di chiunque altro la vera Amy che i lettori dei tabloid non avevano modo di vedere - l'esilarante e irriducibile forza della natura, sempre impegnata a prendersi cura degli altri. Pensiamo tutti di sapere cosa sia successo ad Amy Winehouse, ma non è così. La storia commovente di questo amico intimo ci svela, finalmente, tutta la verità.

L'arte di essere Bill Murray
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Edwards, Gavin <<1968->

L'arte di essere Bill Murray : assurde storie vere sulla gioia, lo zen e l'arte di imbucarsi alle feste / Gavin Edwards ; traduzione di Michele Martino

Blackie edizioni, 2021

Abstract: Lo ricorderete mentre indossa uno zaino protonico in Ghostbusters. Sconvolto per dover vivere all'infinito lo stesso giorno in Ricomincio da capo. Innamorato di Scarlett Johansson in Lost in Translation. O perfetto interprete della magica follia dei film di Wes Anderson. Magari Bill Murray è uno dei vostri attori preferiti, ma forse non sapete che la sua vita è capace di provocare persino più sorprese dei suoi personaggi. Qualche esempio? Bill che irrompe a una festa anonima e suona i bonghi, che improvvisa una conferenza alla Casa Bianca, che mangia patatine fritte dai pacchetti degli sconosciuti o regala bottiglie di vino a interi Paesi. Tutto accaduto realmente, pur senza ciak. Ora un libro ricostruisce la vita, le stranezze e il pensiero di questa meravigliosa figura pop dei nostri tempi. E soprattutto ci racconta la sua missione: farci diventare persone migliori. Meno pesanti e affannate, più generose e libere. Davanti alle sfide della vita, dovremmo tutti chiederci: «Cosa farebbe Bill Murray?». Tra queste pagine c'è la risposta.

Il sole nasce per tutti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gravante, Lucia <1967->

Il sole nasce per tutti / Lucia Gravante

Piemme, 2021

Abstract: Questo libro è la mano tesa di Lucia, un viaggio nella sua storia e nelle sue emozioni, ma anche tra le parole di donne e uomini del mondo della poesia, dell'arte, del cinema che l'hanno aiutata a scoprire fiducia, coraggio, resilienza. Perché anche dopo la notte più nera, il sole sorge per tutti. Lucia Gravante è molto amata, soprattutto da chi segue il docureality ambientato in un collegio di cui è tra i protagonisti, per la sicurezza e la determinazione che sa infondere negli altri. Ma non sempre è stata così. Con parole sincere e senza filtri, Lucia torna agli anni in cui era una ragazzina insicura, timida e frenata dal senso d'inadeguatezza. Anche quando la vita ci riserva soltanto pensieri oscuri, non bisogna mai perdersi d'animo. Lucia ha imparato a lottare per trovare il suo posto nel mondo e ha capito che ognuno di noi può superare i condizionamenti e la paura di non farcela. Spesso la salvezza arriva da una mano tesa al momento giusto, da una frase che spalanca prospettive inaspettate, da una lettura in grado di mostrare che un'altra storia è possibile. Questo libro è la mano tesa di Lucia, un viaggio nella sua storia e nelle sue emozioni, ma anche tra le parole di donne e uomini del mondo della poesia, dell'arte, del cinema che l'hanno aiutata a scoprire fiducia, coraggio, resilienza. Perché anche dopo la notte più nera, il sole sorge per tutti.

L'ultima nota
0 0 0
Materiale linguistico moderno

D'Ambrogio, Elena

L'ultima nota : omaggio a Ezio Bosso / Elena D'Ambrogio Navone ; prefazione di Carlo Conti

Cairo, 2021

Abstract: «Quel giorno, al suo concerto, l'ho adorato. Mi sono divertita da pazzi, come lui aveva espressamente richiesto al pubblico appena salito sul palco. Ho pianto e riso, a volte sotto l'architrave della stessa melodia. Ho sentito una connessione unica e inequivocabile con persone che non avevo mai visto prima, i miei compagni di auditorio, e che non ho mai più rivisto dopo.» In queste pagine l'autrice rende omaggio a Ezio Bosso, l'illustre direttore d'orchestra scomparso nel maggio del 2020 a soli quarantotto anni. Un racconto scritto sull'onda della commozione e dei ricordi che ripercorre la vita del musicista per celebrare, con discrezione e riverenza, il grande lascito di un uomo famoso non solo per la sua arte, ma anche e soprattutto per la sua levatura morale. Un Maestro amato per la sua anima sensibile, gentile e pura, nonostante l'incombere della malattia neurodegenerativa che lo affliggeva da anni. Appassionata, ma sempre misurata, Elena D'Ambrogio Navone ha voluto condividere con i lettori la sua personale interpretazione del mondo di Ezio Bosso, che lui ha tradotto in musica. E ne ha esplorato l'aspetto più intimo e familiare, senza sconfinare nel privato, sotto forma di testimonianze, aneddoti e trasposizioni letterarie. Una carrellata di suggestioni che lasciano in chi legge non solo meravigliosi ricordi, ma un senso di presenza continua, come il silenzio, come la musica. Perché, malgrado l'improvvisa uscita di scena, un essere umano dalla radiosità dirompente come Bosso non cessa mai di vivere davvero.

Il mondo nell'orecchio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Andrés, Ramón <1955->

Il mondo nell'orecchio : la nascita della musica nella cultura / Ramón Andrés ; traduzione dallo spagnolo di Maria Nicola

Adelphi, 2021

Abstract: Che cos'è la musica? Per rispondere a questa capitale domanda, Ramón Andrés insegue - dalla preistoria al composito mondo greco-romano, con frequenti incursioni nelle tradizioni asiatiche - le esperienze primordiali che hanno risvegliato il nostro inconscio alla vibrazione universale, le riflessioni filosofiche che hanno eretto l'armonia a principio fondante del cosmo e dell'etica, le meditazioni artistiche e religiose attraverso le quali la musica ha preso forma come elemento insostituibile del vivere umano. E alla maniera degli antichi rapsòdi, «cucitori di canti», raccoglie nel suo tour de force una scintillante collezione di storie, citazioni memorabili e interpretazioni animate da un contagioso senso di stupore. Se mousiké è, come pensavano i greci, non solo una «tecnica combinatoria dei suoni», ma una disciplina che «permette di costruire uno spazio confacente alle necessità spirituali e fisiche dell'uomo», l'itinerario tra suono e vibrazione, proporzione e spazio, intelligenza e danza cui Andrés ci invita è allora un viaggio necessario. Tanto più oggi, quando la musica rischia di risolversi e dissolversi nell'entertainment, nell'emporio dei suoni smaterializzati, nella persecuzione delle nenie di sottofondo orchestrate da algoritmi. La musica, invece, è infinitamente di più: intermediaria celeste, abissale «frammento delle nostre origini», motore armonico della convivenza, voce che «placa e compone la tempesta cosmica». Per Rilke l'orecchio è un «tempio»: Andrés ha predisposto una doviziosa liturgia musicale, e dalla soglia ci invita all'introibo.

Greenlights
0 0 0
Materiale linguistico moderno

McConaughey, Matthew <1969->

Greenlights : l'arte di correre in discesa / Matthew McConaughey ; traduzione di Stefano Travagli

4. ed.

Baldini+Castoldi, 2021

Abstract: "Sono in questa vita da cinquant’anni, ne scruto l’enigma da quarantadue, e da trentacinque tengo un diario pieno di idee su come risolverlo. Appunti su successi e fallimenti, gioie e dolori, cose che mi hanno stupito o che mi hanno fatto ridere di cuore. Appunti su come essere sereno. Come stressarmi di meno. Come godermela. Come fare meno male agli altri. Come fare meno male a me stesso. Come diventare un brav’uomo. Come dare un significato alla mia vita. Come essere più io. Solo di recente ho trovato il coraggio di riprendere in mano i miei diari: vi ho trovato storie del mio passato, lezioni apprese e dimenticate, poesie, preghiere, rimedi, convinzioni, alcune fotografie molto belle e un mucchio di adesivi da paraurti (nel libro vi spiego cosa intendo). Ho trovato anche un filo conduttore, un approccio alla vita che mi ha dato soddisfazione allora e che funziona anche oggi: se sai come, e quando, affrontare le sfide, puoi sperimentare quello stato glorioso che io chiamo “greenlight”, semaforo verde. Così ho preso un biglietto di sola andata per il deserto, ed è nato questo libro: un album, una testimonianza, una storia della mia vita finora. Qui sono racchiusi cinquant’anni di cose che ho sperimentato, sognato, inseguito, dato e ricevuto; alcune valide, altre vergognose. Le volte in cui l’ho fatta franca, quelle in cui mi hanno beccato, e quelle in cui mi sono bagnato ballando sotto la pioggia".

Lucio Dalla
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Assante, Ernesto <1958-> - Castaldo, Gino <1950->

Lucio Dalla / Ernesto Assante e Gino Castaldo

Mondadori, 2021

Abstract: Aveva dita troppo corte per suonare il piano, non conosceva abbastanza la musica per comporre, aveva un fisico lontano da ogni canone, aveva collezionato insuccessi discografici, non aveva una cultura da intellettuale. Eppure è diventato uno dei più grandi cantautori della storia della musica italiana. Ernesto Assante e Gino Castaldo, due autorità del giornalismo musicale, hanno recuperato tutte le tracce e le note di Lucio Dalla per ricostruire il ritratto che non c'era, e che decisamente mancava, dell'artista nato il 4 marzo del 1943. Una biografia umana piena di musica, e una biografia musicale piena di vita. Popolarissimo eppure mai conforme, sempre in mostra eppure indecifrabile, amatissimo eppure senza amore, Lucio Dalla si muove in queste pagine con tutto il suo fascino e la sua imprevedibilità. Passando dalla canzone dei "parolieri" ai "poeti", dal jazz alla "canzonetta", dal pop di consumo al cantautorato, fino a una sorta di teatro musicale di profonda coscienza civile e politica, attraversa col suo modo buffo e beffardo la storia della musica italiana, con quell'aria da giullare stralunato con cui si permetteva di fare quel che gli pareva. E proprio la storia della musica italiana emerge in queste pagine, raccontata con ricchezza di aneddoti e intelligenza critica. Ma emerge soprattutto la figura di un artista unico e imparagonabile, un numero primo irriverente e libero, capace di andare contro tutto e tutti grazie al suo genio e alla sua caparbietà.